La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Spazio per chiacchiere in libertà

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 6 apr 2021, 9:16

Inizio io con il giallo "Gli amanti di vico San Severino" di Nicolò Manzo, già citatovi.

Natale è alle porte e ha in serbo un biglietto Milano-Napoli di sola andata per il commissario Alfredo Renzi, padano doc. quarantenne molto vicino ai cinquanta. Ma Napoli gli riserva un benvenuto poco invitante: due giovani amanti trucidati nel loro letto. Catapultato in una città sconosciuta, alla testa di una squadra di uomini dei quali ancora non ricorda neppure il nome, il commissario Renzi ha per le mani un caso che scuote l'opinione pubblica e non sa davvero da dove cominciare. Ecco perchè decide che la prima cosa da fare è senza dubbio...andare dal barbiere. Si sa, seduti sulle poltrone dei barbieri si scoprono più cose e si conoscono più persone che in qualsiasi altro luogo. E nella barberia di Ettore, infatti, Renzi conoscerà personaggi incredibili che si riveleranno essenziali per le sue indagini: come Pierino, il ragazzo di bottega, settant'anni suonati da un pezzo e il gobbo Tatillo, detto Gùgol, motore di ricerca di Internos la rete dei vicoli; Mirella Lauro una giornalista rampante de Il Mattino e molti altri. Ed è grazie a questa straordinaria umanità che il nordico e compassato Renzi non solo si troverà presto come in una nuova grande famiglia, ma arriverà a risolvere il complesso caso che ha le sue radici in un tesoro dell'antica Roma e che verrà ricordato come il caso de "Gli Amanti di vico San Severino".
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 6 apr 2021, 9:18

Elisabetta II: dalla A alla Z di Lavinia Orefici

Per chi ha amato la serie tv The Crown un libro che svela alcuni momenti della vita pubblica e privata della Regina.

LA STORIA, LE CURIOSITÀ, GLI AFFETTI E I SEGRETI: TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SULLA REGINA PIÙ LONGEVA (E PIÙ AMATA) DI SEMPRE.

A come Amore, Anna (la figlia), Ascot (con gli adorati cavalli). B come Balmoral (il castello preferito), Breakfast (un rito), Buck-ingham Palace. C come Carlo & Camilla, naturalmente, ma anche come Cappelli (leggendari e di tutte le fogge, un feticcio, per la regina), Commonwealth e Corona. Forse non bastano le lettere dell'alfabeto per raccontare la vita pubblica e privata della regina più longeva del mondo.
Classe 1926, Elisabetta II ha battuto molti record, con i suoi 68 anni sul trono (più della regina Vittoria!), durante i quali ha visto passare 7 papi e 14 primi ministri: da Winston Churchill, vincitore della Seconda guerra mondiale, a Boris Johnson, falco della Brexit, passando per la Lady di Ferro Margaret Thatcher. Ha conosciuto l'adorazione dei sudditi e vissuto periodi di assoluta impopolarità, dopo la tragica morte di Diana. Ha superato le gaffe del marito Filippo e gli scandali che hanno coinvolto la Royal Family: dall'amore impossibile fra la sorella Margaret e il colonnello Townsend ai tradimenti vicendevoli fra Andrea e Sarah Ferguson, dal triangolo Carlo-Diana-Camilla alle clamorose scelte di Harry e Meghan, che oggi tengono banco sui tabloid. Anche grazie a lei, il futuro della Corona è saldo nelle mani di William e Kate.
Elisabetta, Lilibet per gli affetti più cari, non ha mai smesso di tenere le redini della famiglia e della monarchia inglese, sempre fedele ai suoi valori e alle sue tradizioni. Impone a tutta la corte una rigida e anacronistica etichetta eppure è un'icona mondiale, amata in ogni angolo del pianeta. In questo libro Lavinia Orefici raccoglie tutto, ma proprio tutto quel che si sa sull'ultima vera sovrana.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 6 apr 2021, 9:20

Teresa Papavero e la maledizione di Stangolagalli di Chiara Moscardelli

Intrigante e coinvolgente, è il primo libro di una serie. Ho appena comperato il secondo.

Dopo avere perso l’ennesimo lavoro in circostanze a dir poco surreali decide di tornare a Strangolagalli, borghetto a sud di Roma nonché suo paese nativo, l’unico posto dove ricominciare in tranquillità. E invece la tanto attesa serata romantica con Paolo, conosciuto su Tinder, finisce nel peggiore dei modi: mentre Teresa è in bagno, il ragazzo si butta dal terrazzo.
Suicidio? O piuttosto, omicidio? Il maresciallo Nicola Lamonica, il primo ad accorrere sul luogo, è abbastanza confuso al riguardo. Non lo è invece Teresa che, dotata di un intuito fuori del comune, capisce alla prima occhiata che qualcosa non va. Il fatto è che non le crede nessuno. Tantomeno Leonardo Serra, l’affascinante quanto arrogante poliziotto arrivato per indagare sulla morte del giovane.
A peggiorare la situazione la misteriosa scomparsa di Monica Tonelli, una delle ospiti del B&B che Teresa ha aperto nella casa paterna con la complicità di Gigia, la sua amica del cuore. Tutto il paese è in subbuglio perché la sparizione della donna viene addirittura annunciata nel famoso programma “Dove sei?” e a indagare sulla Tonelli arriva proprio l’inviato di punta, Corrado Zanni. Per Teresa davvero un periodo impegnativo, coinvolta in indagini dai risvolti inaspettati e perseguitata dalle ombre del passato: la scomparsa della madre e il burrascoso rapporto col padre, il noto psichiatra Giovan Battista Papavero.
E così, tra affascinanti detective, carabinieri di paese, reporter d’assalto e misteriosi sconosciuti, Teresa si trova risucchiata in una girandola di intrighi, in un susseguirsi di imprevedibili colpi di scena. Tanto a Strangolagalli non succede mai niente!
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda miao » 6 apr 2021, 12:15

^rodrigo^
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 4815
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda misskelly » 6 apr 2021, 12:16

Ottimo, grazie Dida dei preziosi consiglio.
Giovanna ...e Spike
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 2089
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Clara » 6 apr 2021, 13:22

Grazie Dida, sento che questo post sarà molto letto :D : Thumbup :

Da parte mia mi sento di consigliare 2 libri, che mi sono molto piaciuti, storici

I LEONI DI SICILIA di Stefania Auci , La Saga dei Florio.
Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, Paolo ed Ignazio Florio
guardano avanti, irrequieti ed ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. E ci riescono .......

E anche
LA MISURA DELL'UOMO di Marco Malvaldi ed. Giunti

Ottobre 1493 . Le caravelle di Colombo hanno dischiuso gli orizzonti del Nuovo Mondo.
E Milano è nel pieno del suo rinascimento sotto la guida di Ludovico il Moro. A chi si avventura
nei cortili del Castello o lungo i navigli capita di incontrare un uomo sulla quarantina,
dalle lunghe vesti rosa, l'aria mite di chi è immerso nei propri pensieri.
Vive nei locali attigui alla sua bottega con la madre e un giovinetto amatissimo ma dispettoso,
non mangia carne, scrive al contrario e fatica ad essere pagato da coloro cui offre i suoi servigi,
è Leonardo da Vinci.
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6545
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 6 apr 2021, 14:34

Grazie Clara. I leoni di Sicilia e' piaciuto anche a me. Se non ho letto male dovrebbe uscire un secondo volume.

Prendo nota di quello di Malvaldi, e' un ottimo scrittore.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda TeresaV » 6 apr 2021, 17:59

Grazie a Dida e Clara per le indicazioni. Preziose!

Sto leggendo un libro in lingua francese ma appena passerò ad un bel libro italiano, ve lo segnalerò.
Avatar utente
TeresaV
 
Messaggi: 2084
Iscritto il: 17 gen 2013, 6:44
Località: Bruxelles

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Marghe » 6 apr 2021, 19:10

Grazie di da e Clara.
Malvaldi lo conosco e mi piace, interessanti e sconosciuti i libri segnalati da Dida.
Io posso segnalare tutta la serie di libri scritti da Alicia Gimenez- Bartlett (sono gialli).
Margherita
Marghe
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 7 apr 2021, 10:22

Sorelle per sempre di Carolyn Brown

Solo un amore sincero come quello di nonna Annie potrà riunire le tre sorelle Clancy
Dana, Harper e Tawny si sono sempre considerate “sorelle occasionali”. Sono figlie dello stesso padre, ma Dana – la maggiore – è nata dal primo matrimonio di lui. Ogni anno, da piccole, le tre bambine trascorrevano un mese insieme, nelle giornate felici delle vacanze estive da nonna Annie, nel suo rustico resort sul lago. Poi la vita e i segreti le hanno definitivamente separate, e per dieci anni non si sono più viste né parlate, spezzando il cuore della nonna. Ora che Annie è morta, le tre nipoti hanno ereditato la proprietà del resort: dodici bungalow, una casetta, un caffè, un emporio e tantissimi ricordi di famiglia. Dana, Harper e Tawny tornano allora nei luoghi della loro infanzia, anche se piene di rancori nascosti, guardinghe e diffidenti, e tormentate dai sensi di colpa. Ma se i segreti che un tempo le hanno allontanate potessero anche riavvicinarle? Per superare il passato e trovare la felicità nel futuro, le sorelle occasionali hanno una nuova possibilità di diventare finalmente sorelle per sempre.

Carino, di piacevole lettura, si passano alcune ore serene, senza pensieri.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 7 apr 2021, 10:23

La signora delle camelie di Alexandre Dumas

Mi stanno fiorendo le camelie e mi è venuta voglia di rileggere questo libro, un classico della letteratura.

La signora delle camelie di Alexandre Dumas racconta l'appassionata vicenda di Margherita Gautier, bellissima, elegante e sofisticata cortigiana, e Armando Duval, giovane rampollo di una stimata famiglia nella Parigi di metà ‘800. L'amore, inarrestabile, travolge i protagonisti conducendoli, dall'effimera vita cittadina, a Bougival, un romantico paesello della campagna francese in cui vivere un ideale sogno d'amore. Ma la felicità non è concessa alle cortigiane e il destino avverso si abbatte sulla coppia d'innamorati. Costretta a separarsi dall'amato Armando, Margherita si getterà disperata in una vita tumultuosa e disordinata, fatta di eccessi; mentre lo spettro della malattia avanza inesorabile. Un amore infinito, una passione travolgente, un destino tragico nel romanzo che ha ispirato il film con Greta Garbo e Robert Taylor e piece teatrali famose nonché l'opera La Traviata.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 7 apr 2021, 10:25

Finché il caffé è caldo di Toshikazu Kawaguchi.

Molto interessante, si guarda in una cultura, quella giapponese, che non ci appartiene. Ma tante cose possono essere applicate anche a noi.

In Giappone c'è una caffetteria speciale. È aperta da più di cento anni e, su di essa, circolano mille leggende. Si narra che dopo esserci entrati non si sia più gli stessi. Si narra che bevendo il caffè sia possibile rivivere il momento della propria vita in cui si è fatta la scelta sbagliata, si è detta l'unica parola che era meglio non pronunciare, si è lasciata andare via la persona che non bisognava perdere. Si narra che con un semplice gesto tutto possa cambiare. Ma c'è una regola da rispettare, una regola fondamentale: bisogna assolutamente finire il caffè prima che si sia raffreddato. Non tutti hanno il coraggio di entrare nella caffetteria, ma qualcuno decide di sfidare il destino e scoprire che cosa può accadere. Qualcuno si siede su una sedia con davanti una tazza fumante. Fumiko, che non è riuscita a trattenere accanto a sé il ragazzo che amava. Kòtake, che insieme ai ricordi di suo marito crede di aver perso anche sé stessa. Hirai, che non è mai stata sincera fino in fondo con la sorella. Infine Kei, che cerca di raccogliere tutta la forza che ha dentro per essere una buona madre. Ognuna di loro ha un rimpianto. Ognuna di loro sente riaffiorare un ricordo doloroso. Ma tutte scoprono che il passato non è importante, perché non si può cambiare. Quello che conta è il presente che abbiamo tra le mani. Quando si può ancora decidere ogni cosa e farla nel modo giusto. La vita, come il caffè, va gustata sorso dopo sorso, cogliendone ogni attimo.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 7 apr 2021, 10:26

Bacche, superfrutti e piante miracolose. il mondo degli integratori e dei cibi dalle mille promesse di Renato Bruni.

Molto interessante ed esplicativo.

Integratori, fitoterapici, nutraceutici, superfood sono termini ormai di uso quotidiano, riferiti a prodotti che ci vengono prescritti dal medico, consigliati dal farmacista, sponsorizzati con enfasi dall'influencer di turno. «Ma funziona?» Quante volte ci siamo posti questa domanda leggendo su una rivista del frutto all'ultima moda che spopola tra le star o guardando l'integratore appena acquistato. Cosa fare di fronte a questa offerta vastissima, apparentemente in grado di risolvere o prevenire ogni nostro disturbo? A chi rivolgersi per fugare il sospetto della «bufala»? Come ci rivela Renato Bruni, docente di botanica farmaceutica all'Università di Parma, la questione è tutt'altro che semplice. Anche chi si occupa di materie scientifiche fa fatica a dare risposte immediate e definitive sui singoli casi. Invita quindi il lettore a sviluppare uno spirito critico, fornendogli una bussola per navigare in modo autonomo tra le infinite possibilità offerte dal mercato. Partendo dalle pillole miracolose a base di pomodoro che hanno avuto successo in America nell'Ottocento, passando dall'aronia all'açaí, dal cranberry agli isoflavoni della soia, dal riso rosso alle miscele di caffè, per arrivare infine ai repellenti per le zanzare, l'autore ci racconta il mondo degli integratori e dei superfrutti attraverso i casi più esemplari. Senza nascondere quanto sia complicato per gli scienziati, da una parte, avere sotto controllo tutta la filiera e per gli organismi di vigilanza, dall'altra, dirimere ogni dubbio e garantire dati certi e guide sicure per il consumatore finale. Dopo aver smascherato le narrazioni del marketing, che spesso assecondano il nostro desiderio di trovare una soluzione semplice a problemi complessi, Bruni ci conduce per mano nei meandri della letteratura scientifica e degli studi di laboratorio. E fornisce così informazioni utili, strumenti pratici e spunti per riflettere sul nostro comportamento come consumatori e prendere decisioni più consapevoli.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda miao » 7 apr 2021, 13:25

Una bella biblioteca variegata mi appassiona leggere
Con le tue spiegazioni Dida si intravede già il tutto
Ho molti libri in casa mi piacciono i classici oltre i gialli conte di Montecristo i Promessi Sposi non sapevo la storia della Signora delle camelie ultimamente mi sono fatta spedire alcuni volumi sulla storia di donne famose dalla Montessori a Marie Couri che non ho ancora finito la storia di Erika kahlo non mi è piaciuta tanto, ma comunque vite travagliate, Rita Levi Montalcini che ho iniziato a leggere dovrò e che dovrò continuare a leggere
Anche nella Bibbia trovo all interno storie di donne in gamba come ruth , Rebecca ecc grazie Dida hai avuto proprio una bella idea : Thumbup :
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 4815
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Clara » 7 apr 2021, 16:59

Grazie Dida,
quante interessanti recensioni ,
utilissime per potersi orientare nell'acquisto. :D
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6545
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 9 apr 2021, 9:21

Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Capolavoro assoluto, l'ho riletto dopo 30 anni e mi ha incantato di nuovo.

Siamo in Sicilia, all'epoca del tramonto borbonico: è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso di regime, mentre già incalzano i tempi nuovi (dall'anno dell'impresa dei Mille di Garibaldi la storia si prolunga fino ai primordi del Novecento). Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo, lirico e critico insieme, ben poco concede all'intreccio e al romanzesco tanto cari alla narrativa dell'Ottocento. L'immagine della Sicilia che invece ci offre è un'immagine viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica e politica contemporanea.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Dida » 9 apr 2021, 9:26

La luce alla finestra di Lucinda Riley

Émilie de la Martinière ha sempre subito il giudizio di sua madre, regina indiscussa della scena mondana parigina. Ora ha trent'anni, ma la freddezza mascherata dal lusso e dagli agi con cui quella donna superficiale e distante l’ha cresciuta è un fardello ancora pesante da portare. La sua morte risveglia in Émilie un groviglio di sentimenti contrastanti e dolorosi, soprattutto quando apprende di essere l’unica erede di un sontuoso castello nel Sud della Francia, un castello che nasconde le risposte a molti degli interrogativi che pendono sul suo passato: sarà un vecchio taccuino di poesie ritrovato tra quelle mura a metterla sulle tracce della misteriosa e bellissima zia Sophia, la cui tragica storia d’amore ai tempi della guerra ha segnato irrimediabilmente la sua famiglia. Una storia così intensa ed emozionante da spingerla a riconsiderare la sua vita e ciò che la circonda: perché all'improvviso continua a pensare a un uomo che ha appena conosciuto, proprio lei che si è sempre tenuta lontana dall'amore? Voce unica e inconfondibile della narrativa romantica, Lucinda Riley ha scritto un'altra storia d’amore e passione, una storia impetuosa tra passato e presente che incanta, travolge e rapisce.

Romanzo di piacevole e scorrevole lettura, mi ha dato qualche ora di leggerezza.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Marghe » 9 apr 2021, 9:31

Tutti i libri di Carla Maria Russo, sia quelli storici che i romanzi come questo:
Lola nascerà a diciott’anni.
Nella Milano grigia e dolente degli anni più duri della seconda guerra mondiale, quelli dei bombardamenti, delle stragi, delle vite immolate, cresce fra mille difficoltà un amore miracoloso che donerà ai due giovani protagonisti, Mara Bonfanti, bella e di buona famiglia, e Mario Canevari, operaio delle acciaierie, momenti di indicibile gioia e altri di sofferenze strazianti. La bimba, frutto del loro amore, verrà abbandonata al suo destino appena nata, e Mara sarà costretta, dalla madre e dalle convenzioni sociali, a sposare il generale Pepe, un uomo molto più anziano di lei, ufficiale della Brigata Fascista Ettore Muti. Quando, una notte, il generale Pepe verrà trovato morto nella sua casa, Mara si dichiarerà colpevole e sarà condannata per la sua colpa al carcere a vita. Dovranno passare diciotto anni prima che una lettera anonima giunga a gettare una luce nuova e sorprendente su quegli eventi lontani.
Margherita
Marghe
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Marghe » 9 apr 2021, 9:35

L’ACQUAIOLA
Carla Maria Russo

Maria ha quindici anni, vive in un paesino dell'Appennino centro meridionale d'Italia e mantiene se stessa e l'anziano padre malato facendo la bracciante nei campi dei signori, un lavoro incerto e molto gravoso, fino a quando non viene assunta come acquaiola nella casa di don Francesco, il signorotto del paese, con il compito di recarsi più volte al giorno e con qualunque tempo alla fonte, che dista tre chilometri dal paese, per rifornire la famiglia di acqua. A don Francesco, infatti, è nato il quinto figlio, Luigi, il quale rivela fin dall'infanzia una natura ribelle, precoce e assetata di libertà.
I destini di Maria e Luigi, così diversi fra loro, si intrecceranno in una serie di vicende dolorose ma, nello stesso tempo, intense e salvifiche per entrambi. Intorno a loro, una umanità umile, legata alla terra e alle antiche tradizioni, assuefatta a una vita di miseria, sacrifici e secolari soperchierie sopportate con fatalistica rassegnazione e per questo spesso dura e inflessibile, ma anche capace di pietà e umana solidarietà.
Con il romanzo L'acquaiola, Carla Maria Russo fornisce una prova di grande maturità letteraria e regala ai lettori un personaggio grandioso, che merita un posto di rilievo nella storia della narrativa italiana e sta alla pari delle grandi protagoniste della letteratura del Novecento.
Margherita
Marghe
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

Messaggioda Marghe » 9 apr 2021, 9:40

CAMBIARE L’ACQUA AI FIORI di Valerie Perrin

Violette Toussaint è guardiana di un cimitero di una cittadina della Borgogna. Ricorda un po' Renée, la protagonista dell'Eleganza del riccio, perché come lei nasconde dietro un'apparenza sciatta una grande personalità e una vita piena di misteri. Durante le visite ai loro cari, tante persone vengono a trovare nella sua casetta questa bella donna, solare, dal cuore grande, che ha sempre una parola gentile per tutti, è sempre pronta a offrire un caffè caldo o un cordiale. Un giorno un poliziotto arrivato da Marsiglia si presenta con una strana richiesta: sua madre, recentemente scomparsa, ha espresso la volontà di essere sepolta in quel lontano paesino nella tomba di uno sconosciuto signore del posto. Da quel momento le cose prendono una piega inattesa, emergono legami fino allora taciuti tra vivi e morti e certe anime, che parevano nere, si rivelano luminose. Attraverso incontri, racconti, flashback, diari e corrispondenze, la storia personale di Violette si intreccia con mille altre storie personali in un caleidoscopio di esistenze che vanno dal drammatico al comico, dall'ordinario all'eccentrico, dal grigio a tutti i colori dell'arcobaleno. La vita di Violette non è certo stata una passeggiata, è stata anzi un percorso irto di difficoltà e contrassegnato da tragedie, eppure nel suo modo di approcciare le cose quel che prevale sempre è l'ottimismo e la meraviglia che si prova guardando un fiore o una semplice goccia di rugiada su un filo d'erba.Un romanzo avvincente, commovente.
Margherita
Marghe
 
Messaggi: 435
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano

Prossimo

Torna a Il cavolo a merenda

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee