° Tarte al limone

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda Rossella » 28 apr 2007, 13:54

Immagine

Adriano ha scritto:
Rossella ha scritto: la proverò presto anche se sono a dieta :roll:


che ci fai a dieta? result Solidarietà nei miei confronti :|?

sfotti eh? :evil:

Immagine



Immagine
Nel tirare fuori la tarte dal forno involontariamente ho toccato su un angolo la superfice della tarte :evil: cosi per coprire ho pensato di caramellare delle fettine di limone :result^ per il resto ho seguito pedissequamente i tuoi consigli aggiungendo la crema con un bricco direttamente in forno sul guscio di frolla abbassando la temp. del forno a 120C° :D a più tardi l'assaggio, ma so gia che sarà divina!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 28 apr 2007, 13:58

:D ... la difficoltà più grossa è stata ritrasportare la tarte nel forno caldo con dentro la crema liquida che ondeggiava pericolosamente sul bordo.. per sfornarla... ho fatto mega attenzione.. e mi è andata bene.:D
luvi
 

Messaggioda Rossella » 28 apr 2007, 14:03

luvi ha scritto::D ... la difficoltà più grossa e' stata ritrasportare la tarte nel forno caldo con dentro la crema liquida che ondeggiava pericolosamente sul bordo.. per sfornarla... ho fatto mega attenzione.. e mi e' andata bene.:D

non ho uscito la tarte dal forno, ho fatto scorrere un pò la gratella con la tarte, versato con un bricco dentro direttamente la crema et voilà  :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 28 apr 2007, 17:12

Che belle!!!!Buone!!!!!

Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8430
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda mariafatima » 28 apr 2007, 17:32

Rossella, secondo me la tua disattenziuone è stata provvidenziale perche' la tua tarte e' molto bella come presentazione( e' ovvio che tutto il resto e' eccellente), ma ora e' impossibile non chiederti come hai fatto a rendere così perfettamente caramellose e invitanti le rotelle di limone.Credimi, e' da tempo che voglio provare ma non ho la ricetta giusta Ti dispiace postere il procedimento? grazie mille Maria
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Messaggioda Danidanidani » 28 apr 2007, 17:32

Santo cielo!!!!!! questa mi tocca farla! E quando dimagrisco io? Volevo rimettere il bikini questa estate...mah! Bisognerebbe non aprire più il forum per qualche mese, ma non ce la faccio a stare senza di voi..... :shock: :shock: :shock: :D :D :D :D :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Rossella » 29 apr 2007, 7:41

mariafatima ha scritto:Rossella, secondo me la tua disattenziuone è stata provvidenziale perchè la tua tarte è molto bella come presentazione( è ovvio che tutto il resto è eccellente), ma ora è impossibile non chiederti come hai fatto a rendere così perfettamente caramellose e invitanti le rotelle di limone.Credimi, è da tempo che voglio provare ma non ho la ricetta giusta Ti dispiace postere il procedimento? grazie mille Maria

Maria non è difficile, tutt'altro, io procedo cosi :
Si fa uno sciroppo di acqua e zucchero a 135°rottura morbida* o petit cassé”
In un tegamino antiaderente mettere pari peso di acqua e zucchero, quando inizia a bollire mettete a fuoco medio iniziare a schiumare: Dopo qualche minuto (dipende da quanta acqua avrete messo) l'ebollizione comincerà a produrre delle grosse bolle:aggiungere la frutta in questo caso le fette di limone, continuare senza toccare la frutta ma scuotendo semplicemente il tegame, quando la parte interna delle fettine saranno diventate trasparenti saranno pronte, prenderle ed adagiarle su un foglio di carta forno.
ciao e grazie.

*Lo stato di rottura morbida o petit cassé si raggiunge quando la goccia tra le dita rimane attaccata, se le allarghiamo si formerà un filo consistente e flessibile.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda mariafatima » 29 apr 2007, 8:55

Rossella, perfetto, come sempre d'altronde. Però per la comprensione completa del procedimento ho da chiederti due altre cose(perdonami se sono sciocchezze).Pari peso di acqua e zucchero , significa che pesi l'acqua?oppure100gr.zucchero e 1 decilitro di acqua? Quando prendi la goccia tra le dita non ti bruci?Grazie Rossella, farò presto questa magnifica tarte con la tua decorazione finale Maria
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Messaggioda Rossella » 29 apr 2007, 9:01

mariafatima ha scritto:Rossella, perfetto, come sempre d'altronde. Però per la comprensione completa del procedimento ho da chiederti due altre cose(perdonami se sono sciocchezze).Pari peso di acqua e zucchero , significa che pesi l'acqua?oppure100gr.zucchero e 1 decilitro di acqua?

esatto.

mariafatima ha scritto:Quando prendi la goccia tra le dita non ti bruci?Grazie Rossella, farò presto questa magnifica tarte con la tua decorazione finale Maria


certo che mi brucerei se infilassi le dita direttamente dentro lo zucchero..invece devi fare colare su un piano di marmo o un piatto una goccia di sciroppo, e solo allora puoi iniziare a toccarla con le dita.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda mariafatima » 29 apr 2007, 9:10

Si, ho capito anche se ce n'è voluto.Quindi, giusto per confermare, 100gr.zucchero , 1 dl acqua . Grazie Rossella un prezioso metodo per caramellare Maria
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Messaggioda anavlis » 29 apr 2007, 11:09

Che tentazione!!!
la faccio anch'io...al :twisted: la DIETA!
"Meglio grassi e felici che magri e nevarastenici!!!"
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda anavlis » 29 apr 2007, 11:38

Rossella, le fettine di limone glassate sono bellissime e sen'altro anche buone. Le preparò per decorare.
Per preparare la frolla, secondo la ricetta di Adriano, mi manca la fecola. Posso sostituirla con l'amido di mais o di frumento che ho a casa?
La quantità di zucchero, posso diminuirla? io, solitamente, ne metto gr.100!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 30 apr 2007, 9:06

anavlis ha scritto:Rossella, le fettine di limone glassate sono bellissime e sen'altro anche buone. Le preparò per decorare.
Per preparare la frolla, secondo la ricetta di Adriano, mi manca la fecola. Posso sostituirla con l'amido di mais o di frumento che ho a casa?
La quantità di zucchero, posso diminuirla? io, solitamente, ne metto gr.100!

Probabilemte Adriano sarà andato a farsi un we, provo a risponderti io :oops:
In passato l'ho fatto, non ho avuto problemi.
Per lo zucchero metti 100gr. su 500 di farina?mi sembra poco, però de gustibus...quindi se preferisci diminuisci, in ogni caso la frolla non risulta particolarmente dolce.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda anavlis » 30 apr 2007, 17:49

Immagine

L'ho preparata per questa sera. L'aspetto è buono aspetto solo di mangiarla!
Ho aggiunto le fettine di limone glassate, seguendo le istruzioni di Rossella. Ho conservato lo sciroppo, può sempre servire!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 30 apr 2007, 19:01

anavlis ha scritto:Immagine

L'ho preparata per questa sera. L'aspetto è buono aspetto solo di mangiarla!
Ho aggiunto le fettine di limone glassate, seguendo le istruzioni di Rossella. Ho conservato lo sciroppo, può sempre servire!

per le tue future frolle accattati questa
Tortiera alluminio antiaderente tonda bassa ondulata fondo mobile cm. 22 cosi vedrai che le tue frolle verranno pià regolari, e non avrai difficoltà ad uscirle dallo stampo.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda luvi » 30 apr 2007, 22:44

..o munisciti di mega rotoli di carta forno...come faccio io...lasciando il foglio quadrato e non tondo..e tagliandolo leggermente per dare la forma del rialzo evitando le pieghe.. potrai sfilare qualunque torta tirando per le 4 lingue sporgenti..:D
luvi
 

Messaggioda anavlis » 1 mag 2007, 6:54

Al gusto è emolto buona!...temevo che la crema non si consolidasse bene ed invece era perfetta.
Cara Rossella, le mie stoviglie avrebbero bisogno di una "rinverdita", alcune sono di puro antiquariato!
Buonissime le fettine di limone, hanno conservato il sapore del limone al contrario dei canditi che sono un ammasso di zucchero. Mangi i vari frutti ed hanno tutti lo stesso sapore... zucchero
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda mariafatima » 1 mag 2007, 8:23

Luvi, mi piace il tuo metodo, ma tagli la cartaforno dal bordo esterno fino al punto in cui si piega per coprire i bordi?E durante la cottura i bordi che aiutano ad alzare la torta non si bruciano?Grazie Maria
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Messaggioda rosanna » 1 mag 2007, 9:06

luisa, con la carta forno come fa a venire il bordo ondulato ?
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda luvi » 1 mag 2007, 11:28

:D
metodo generale

avete mai ritagliato un centrino di carta da piccole? è lo stesso principio:D

taglio un quadrato di carta forno
°ripiego lungo le diagonali poi continuo a ripiegare a metà fino ad avere un piccolo spicchietto...

ci sono due possibilità
1) tagliare ricurvo il piccolo bordo in modo che parendo si formi un grosso tondo grande come l'intera tortiera
2) lasciare la carta a quadrato in modo da potersi aiutare con i 4 lembi per togliere dallo stampo ( non comprometteranno ilo colore della torta e si scuriranno solo un po'..se mia piegateli verso l'esterno dello stampo

°taglio in profondità un po' lungo le piegature..qualche cm...dall'esterno verso l'interno
riaprendo il quadrato si otterrà il centro (zona della base del dolce) liscio e la zona del bordo della tortiera fatta a piccoli ritagli che appoggiati sulla tortiera si potranno sovrapporre senza fare spessore ma dando la forma dello stampo .

le mie torte sono fatte tutte così.. guardate anche la foto della tarte al limone...la sagomatura dello stampo è visibile.. casomai è imperfetto il taglio del bordo. ma quello non dipende dalla carta forno.. a da me..:)
luvi
 

PrecedenteProssimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee