La mia caciottina

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

La mia caciottina

Messaggioda ila » 27 giu 2008, 16:30

Come vi avevo accennato ho comprato il latte appena munto da uno dei distributori di latte crudo qui a torino. Avevo gia' provato a fare il formaggio fresco con del latte intero comprato al supermercato (non so se posso dire la marca...) e il formaggio era venuto diciamo benino, ma con il latte appena munto e' un'altra storia.
Ecco il procedimento trovato su questo sito
vi metto anche le mie foto
Allora ho messo il latte, 1 litro, in un tegame, fatto riscaldare a 36 gradi, controllando con il termometro, e ho aggiunto il caglio, per quello che ho io un cucchiaino piccolo da te', qui non serve sieroinnesto o lattoinnesto, e' una base per iniziare, da qui si ottiene una caciottina e il siero che poi puo' essere usato in altre preparazioni future.
Dicevo che ho messo il caglio, coperto con un coperchio e una coperta e ho aspettato un'ora, passata l'ora si e' formata la cagliata che a differenza di quella che mi si formava con il latte comprato al super e' molto piu' soda, l'altra e' molto budinosa.
Ho tagliato con il coltello in quadretti la cagliata ecco le foto

Immagine

Immagine

Ho rotto poi la cagliata con una frusta, fino ad ottenere dei granuli

Immagine

Ho rimesso sul fuoco e ho fatto arrivare la temperatura a 50 gradi. Poi ho preso un ciotolino, una graticola e una fuscella e vi ho messo dentro la cagliata premendo bene alla fine per far uscire il siero.

Immagine

Poi ho messo in stufatura che serve per eliminare il restante siero dalla caciottina. Come dice il sito ho preso un pentolino vi ho messo acqua ben calda, poi la gratellina sopra un panno arrotolato intorno e un tegame a copertura, la foto del sito e' esauriente io non ne ho di quel passaggio...
Ogni 4 ore (piu' o meno) ho cambiato l'acqua che si era raffreddata e capovolto la caciotta.
Poi stamani l'ho messa in una ciotola con un litro di acqua e 140 gr di sale per la salatura, un'ora da una parte poi ho capovolto la caciotta e un'ora dall'altra.
Poi l' ho unta con olio di semi e messa su una gratellina con sotto un piattino in frigo.
Ogni giorno la capovolgero' e la ungero' fino a stagionatura (intorno ai 15/20 giorni ma forse sara' pronta anche prima)

Immagine
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Re: La mia caciottina

Messaggioda Sandra » 27 giu 2008, 17:56

Bravissima Ila uno splendore!!Sono quelle cose che tra l'altro gratificano moltissimo!!Ancora brava e grazie!! *smk*
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: La mia caciottina

Messaggioda Clara » 27 giu 2008, 18:14

Ila :shock: :shock: bravissima !! :D
Vedo che sei già riuscita ad organizzare benissimo il tuo tempo in cucina :D :D

Questo procedimento me lo salvo, anche a Rivoli hanno messo un distributore di latte,
ci provo senz'altro, grazie e di nuovo brava *smk*
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La mia caciottina

Messaggioda germana » 27 giu 2008, 18:35

Brava Ila, dopo le vacanze mi cimenterò anch'io.
grazie
Avatar utente
germana
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 6 giu 2008, 12:16
Località: Cremona

Re: La mia caciottina

Messaggioda Vittoria » 30 giu 2008, 20:53

Bè fino a 50° gradi con il latte di mucca mi sembra eccessivo , per fare il pecorino e farlo stagionare si arriva a 48° , il che la tua caciotta indubbiamente buona per la materia prima , ma a pasta cotta per il calore.Comunque fare il formaggio è una bella esperienza , io ultimamente l'ho fatto con la menta , adesso sta stagionando e appena ha un meso lo assaggio , se viene bene farà la produzione anche il caseificio.
Vittoria
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 4 dic 2006, 18:06
Località: tarquinia

Re: La mia caciottina

Messaggioda ila » 1 lug 2008, 11:12

Vittoria io ho seguito solo la ricetta del sito, non me ne intendo bene di formaggi, ma sembra che tu te ne intenda parecchio, perche' non ci dai qualche indicazione, spiegazione su come farli? E ad es. quali tipi si possono fare in casa e le ricettine? :wink: :D
Potrebbe essere l'inizio di una bella esperienza di caseificazione, in fondo il latte si trova il caglio anche e termometro pure... :D
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 695
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee