Le margherite di Stresa

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Le margherite di Stresa

Messaggioda smilla » 11 nov 2010, 17:30

Dopo averle mangiate in una pasticceria di Stresa, ho cercato in rete e ho trovato queste dal blog di Pinella da una ricetta di Comida de mama
Ingr:
250 gr di burro
120 gr di zucchero a velo
la scorza grattugiata di 1/2 limone
un pizzico di sale
4 tuorli di uovo sodo tritati finemente e passati al setaccio
200 gr di fecola di patate
200 gr di farina 00
mezza bacca di vaniglia


Se avete intenzione di fare questi meravigliosi biscotti, tirate fuori dal frigo il burro almeno una mezz'ora prima. Se è inverno, naturalmente. Il burro deve essere morbido ma non troppo. E nel frattempo, togliete per tempo dal frigo anche le uova e cuocetele fino ad avere dei tuorli perfettamente sodi. Tagliate il burro a dadi e aggiungete lo zucchero al velo, ma prima ben setacciato. Quindi, il sale, i semini di vaniglia e la scorza del limone. A mio parere, anche la sola scorza di limone è sufficiente a profumare perfettamente l'impasto. Sarete tentate dal tirar fuori la bustina della vanillina dalla dispensa, ma trattenetevi! basterà il solo limone....
Lavorate bene con le mani fino ad ottenere un impasto ben omogeneo. Passate i tuorli al setaccio e quindi amalgamateli con un cucchiaio del composto di burro e zucchero. Uniteli alla restante parte dell'impasto ma lavorate bene finchè il composto appare di un bel colore giallo, uniforme.
Setacciate per due volte la farina e la fecola e unitele all'impasto lavorando velocemente, come una frolla.
Fate riposare l'impasto in frigo per circa 30 minuti, il tempo necessario affinché il burro si ricompatti.
Quindi, stendete la frolla sull'asse infarinato con pochissima farina ad un'altezza di 1 cm. Ritagliate dei biscotti con lo stampino piu' adatto. Raccogliete gli scarti e riassemblateli senza usare troppa farina, anzi non usatene per nulla, cosi non si modifica la composizione dell'impasto. Io consiglio di far riposare le teglie ancora una decina di minuti in frigo prima di passarle in forno perché la lavorazione ha riscaldato comunque il burro.
Nel mio forno, la temperatura ottimale è di 180°C per circa 10 minuti. Ma nel vostro, potrebbe non essere la stessa. Controllate i biscotti durante la cottura e apportate le modifiche necessarie.
A fine cottura, fate raffreddare le margherite e poi spolverizzatele con abbondante zucchero vanigliato (fatto da voi, con una bacca di vaniglia incisa per il lungo ed inserita in un barattolo di zucchero al velo

Sono state molto apprezzate!
:D

Immagine
smilla
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 ott 2007, 14:35
Località: Torino

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Clara » 11 nov 2010, 17:43

Bentornata Smilla !! :D

Bellissime le tue margherite, grazie :D

Ti ho ridimensionato la foto che deve essere al max 640x480 pixel, come da regolamento

(P.s. Ho gli stessi tuoi piatti, precisi identici! :D :wink: )
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Luciana_D » 11 nov 2010, 17:49

Belle :clap: :clap:
Bentornata Smilla :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda smilla » 11 nov 2010, 17:58

Clara grazie e scusa per la foto :oops:

Grazie Luciana :D Scrivo poco ma vi leggo sempre e...... copio :saluto:
smilla
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 ott 2007, 14:35
Località: Torino

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda raravis » 11 nov 2010, 18:38

a me piacciono da impazzire.
Però, le preparo meno spesso di quanto vorrei, a causa del tuorlo sodo.
Perchè mi resta il problema degli albumi cotti- che è un problema relativo, perchè ce li mangiamo così, però se riuscissi a trovare un modo per cuocere solo i tuorli e tenere gli albumi crudi da parte, preferirei.
Non so dove, avevo letto che i tuorli si possono cuocere mettendoli a bollire dentro un sacchetto per alimenti: non ho mai provato...
Un'ultima cosa: le migliori margherite che ho mangiato, avevano riposato 15 giorni. Da noi, è impensabile che restino nella biscottiera per tutto questo tempo :) , ma è vero che col riposo guadagnano in morbidezza e fragranza
Grazie per avermele ricordate :)
ciao
ale
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda smilla » 11 nov 2010, 19:15

Ciao Alessandra, io ho risolto così: ho separato gli albumi dai tuorli, poi ho cotto i tuorli in acqua bollente ma senza usare il sacchetto, facendoli scendere molto delicatamente con il cucchiaio non si rompono e in questo modo si possono usare gli albumi per altre preparazioni.
E' vero che le margherite sono migliori dopo qualche giorno, il problema è riuscire a conservarle :lol:
:D
smilla
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 ott 2007, 14:35
Località: Torino

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Sandra » 11 nov 2010, 20:50

Caspita devono essere fantastiche!! :D
Ottima idea della cottura del tuorlo a parte,tra l'altro sono la sola a mangiare uova sode in casa :( Per sicurezza penso mettero' i tuorli a cuocere in un sacchetto di carta fata :D .Non mi fido della mia abilita' nel cuocere direttamente nell'acqua :(
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda raravis » 11 nov 2010, 20:55

smilla ha scritto:Ciao Alessandra, io ho risolto così: ho separato gli albumi dai tuorli, poi ho cotto i tuorli in acqua bollente ma senza usare il sacchetto, facendoli scendere molto delicatamente con il cucchiaio non si rompono e in questo modo si possono usare gli albumi per altre preparazioni.
E' vero che le margherite sono migliori dopo qualche giorno, il problema è riuscire a conservarle :lol:
:D


Grazie!
Quindi, direttamente in acqua bollente: chissà perchè, ho sempre avuto paura che si rompessero.
Fra l'altro, ho un po' di ricette con i tuorli sodi- anche una crema pasticcera della nonna di mio marito che, a sentir loro, era una squisitezza. Ora smaltisco gli albumi che ho in frigo (sto preparando i curd per Natale, vado a botte di 6 tuorli per volta :) ) e poi provo
grazie ancora
alessandra
raravis
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 10 apr 2008, 20:44

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Clara » 11 nov 2010, 21:36

Guardate in questo video che sistema usa Montersino per dividere i tuorli dagli albumi :D
Potrebbe essere valido anche per calare i tuorli nell'acqua bollente :D

http://www.youtube.com/watch?v=v_vYiXeU ... re=related
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda anavlis » 12 nov 2010, 17:41

Un dolce rientro D:Do Grazie Smilla :D
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10418
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda smilla » 12 nov 2010, 18:37

Clara, sai che l'avevo visto su Alice ma l'avevo completamente dimenticato? E' una bella idea :D

Silvana, grazie a te! *smk*
smilla
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 29 ott 2007, 14:35
Località: Torino

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Sandra » 12 nov 2010, 20:24

E' una bella idea ma come fa notare si devono avere uova freschissime!!Se solo un tuorlo si rompe come fai a montare i bianchi con dentro del tuorlo sbrodolato?Io non provo... :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Rossella » 27 gen 2012, 12:08

Visto che qualcosa cerco anch'io porto su questi magnifici pasticcini :-P o :p:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda cinzia cipri' » 1 feb 2012, 8:59

queste le adoro! le farò sicuramente
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: Le margherite di Stresa

Messaggioda Rossella » 18 apr 2014, 16:37

Le cercavo, finalmente, e grazie ancora a smilla che è un pò che non vediamo tra noi!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: DotBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee