Crema di pecorino

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Crema di pecorino

Messaggioda ddaniela » 23 dic 2006, 21:23

Questa è troppo bella (soprattutto la seconda ricetta) e la metto così come l'ho salvata dal forum CI nel febbraio 2004:
CREMA DI PECORINO (16/2/04)

Mettere nel frullatore 150 g di pecorino di media stagionatura, un mazzetto di prezzemolo, una decina di foglie di basilico e aggiungere pian piano mezzo bicchiere d'olio. Unire poi prima la chiara e poi il tuorlo di un uovo sodo. Frullare bene. Se impazzisce, gettare nel frullatore un po' d'acqua fredda di rubinetto, poca alla volta. Regolare di sale e pepe.
giovanna esposito
Napoli

CREMA DI PECORINO (Enzo Raspolli)
Siccome l'ho pubblicata due o tre volte e vado sempre ad occhio non vorrei che qualcuno confrontasse le varie versioni della crema di pecorino e mi sbugiardasse di fronte all'orbe telematico. Comunque è una vera ricetta senese del 400 anche se allora veniva fatta, ovviamente, nel mortaio e non con il frullatore come si fa oggi. Circa 200 GR DI PECORINO SEMISTAGIONATO, UN UOVO SODO, PREZZEMOLO E BASILICO, OLIO EVO
Si puliscono un PICCOLO MAZZETTO DI PREZZEMOLO E DIECI FOGLIE DI BASILICO, si mettono nel frullatore insieme al formaggio a tocchetti e si fa andare il mixer aggiungendo l'olio a filo (CIRCA 1/2 BICCHIERE). Si sguscia l'uovo sodo e mentre il mixer funziona si butta il tuorlo e poi il chiaro. A questo punto di solito l'impasto impazzisce, e si vedono le bricioline di formaggio separate dall'olio. Benissimo, verrà meglio. Si dosa di sale e si aggiunge un po' di pepe poi, sempre facendo frullare, si aggiunge dell'acqua fredda a cucchiai. Quando ormai si maledice il forum e chi ci scrive il frullatore cambierà rumore perché improvvisamente la crema ha "preso" e sarà venuta soda, cremosa, anche troppo, ed infatti potrà essere diluita un po' con altra acqua. Se non è impazzita ed è venuta subito peccato, perché avremo perso il brivido. Se non si riprende neppure dopo la cura dell'acqua fredda, era proprio pazza.
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Re: Crema di pecorino

Messaggioda rosanna » 24 dic 2006, 1:03

ddaniela ha scritto:Questa è troppo bella (soprattutto la seconda ricetta) e la metto così come l'ho salvata dal forum CI nel febbraio 2004:
CREMA DI PECORINO (16/2/04)

Mettere nel frullatore 150 g di pecorino di media stagionatura, un mazzetto di prezzemolo, una decina di foglie di basilico e aggiungere pian piano mezzo bicchiere d'olio. Unire poi prima la chiara e poi il tuorlo di un uovo sodo. Frullare bene. Se impazzisce, gettare nel frullatore un po' d'acqua fredda di rubinetto, poca alla volta. Regolare di sale e pepe.
giovanna esposito
Napoli

CREMA DI PECORINO (Enzo Raspolli)
Siccome l'ho pubblicata due o tre volte e vado sempre ad occhio non vorrei che qualcuno confrontasse le varie versioni della crema di pecorino e mi sbugiardasse di fronte all'orbe telematico. Comunque è una vera ricetta senese del 400 anche se allora veniva fatta, ovviamente, nel mortaio e non con il frullatore come si fa oggi. Circa 200 GR DI PECORINO SEMISTAGIONATO, UN UOVO SODO, PREZZEMOLO E BASILICO, OLIO EVO
Si puliscono un PICCOLO MAZZETTO DI PREZZEMOLO E DIECI FOGLIE DI BASILICO, si mettono nel frullatore insieme al formaggio a tocchetti e si fa andare il mixer aggiungendo l'olio a filo (CIRCA 1/2 BICCHIERE). Si sguscia l'uovo sodo e mentre il mixer funziona si butta il tuorlo e poi il chiaro. A questo punto di solito l'impasto impazzisce, e si vedono le bricioline di formaggio separate dall'olio. Benissimo, verrà meglio. Si dosa di sale e si aggiunge un po' di pepe poi, sempre facendo frullare, si aggiunge dell'acqua fredda a cucchiai. Quando ormai si maledice il forum e chi ci scrive il frullatore cambierà rumore perché improvvisamente la crema ha "preso" e sarà venuta soda, cremosa, anche troppo, ed infatti potrà essere diluita un po' con altra acqua. Se non è impazzita ed è venuta subito peccato, perché avremo perso il brivido. Se non si riprende neppure dopo la cura dell'acqua fredda, era proprio pazza.


fortissima !
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 5126
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda ddaniela » 24 dic 2006, 10:33

Giovanna ha scritto:La seconda la faccio spessissimo. E' buonissima. E non impazzisce nemmeno.... :lol:


a parte che mi senbrano uguali ... :lol: :D
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Rossella Lazzarini » 26 dic 2006, 22:21

E' vero, è bellissima ma anche buonissima, la faccio spesso soprattutto in estate. E' una ricetta di vecchissima data, dei primi tempi in cui frequentavo CI (fate conto, 1999-2000) e l'aveva messa un signore simpaticissimo che abbinava sempre le ricette che dava a piccoli aneddoti della storia culinaria.
Ross
Rossella Lazzarini
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 26 nov 2006, 18:25
Località: Cassina de' Pecchi (MI)

Messaggioda ddaniela » 26 dic 2006, 23:38

Rossella Lazzarini ha scritto:E' vero, è bellissima ma anche buonissima, la faccio spesso soprattutto in estate. E' una ricetta di vecchissima data, dei primi tempi in cui frequentavo CI (fate conto, 1999-2000) e l'aveva messa un signore simpaticissimo che abbinava sempre le ricette che dava a piccoli aneddoti della storia culinaria.

Ciao Rossa,

infatti se leggi questa ricetta ti fa fare un sorriso :lol:
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Rossella » 1 dic 2007, 19:42

tra le cose più buone da mangiare da spalmare su un bel crostino :-P o :p
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda felicita » 2 dic 2007, 9:30

e con la pasta?
felicita
 
Messaggi: 122
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Messaggioda Marcela » 2 dic 2007, 10:11

Rossella Lazzarini ha scritto:E' vero, è bellissima ma anche buonissima, la faccio spesso soprattutto in estate. E' una ricetta di vecchissima data, dei primi tempi in cui frequentavo CI (fate conto, 1999-2000) e l'aveva messa un signore simpaticissimo che abbinava sempre le ricette che dava a piccoli aneddoti della storia culinaria.


Quella descrizione suona ad Enzo infatti... :D Anche io ho la crema di pecorino conosciuta attraverso di lui, ma sul forum di Coquinaria. E se volete potete leggere anche questa versione, indimenticabile.
Mi sembra solo un po' strano che abbia dato quantità così precise (i 200 g di pecorino, le dieci foglie di basilico :roll: :D ) sulla ricetta che hai Dani... non è il suo stile.
Ultima modifica di Marcela il 2 dic 2007, 11:11, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Marcela
 
Messaggi: 160
Iscritto il: 2 apr 2007, 18:55
Località: Córdoba, Argentina

Messaggioda Danidanidani » 2 dic 2007, 10:22

Marcela ha scritto:
Rossella Lazzarini ha scritto:E' vero, è bellissima ma anche buonissima, la faccio spesso soprattutto in estate. E' una ricetta di vecchissima data, dei primi tempi in cui frequentavo CI (fate conto, 1999-2000) e l'aveva messa un signore simpaticissimo che abbinava sempre le ricette che dava a piccoli aneddoti della storia culinaria.


Quella descrizione suona ad Enzo infatti... :D Anche io ho la crema di pecorino conosciuta attraverso di lui, ma sul forum di Coquinaria. E se volete potete leggere anche questa versione, indimenticabile.
Mi sembra solo un po' strano che abbia dato quantità così precise (i 200 g di pecorino, le dieci foglie di basilico :roll: :D ) sulla ricetta che hai Dani... non è il suo stile.


Marcela, non riesco a leggerla...mi dà: "impossibile visualizzare la pagina"...perché non fai un copiaincolla, citando anche la fonte ?
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 3214
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Marcela » 2 dic 2007, 11:17

Danidanidani ha scritto:Marcela, non riesco a leggerla...mi dà: "impossibile visualizzare la pagina"...perché non fai un copiaincolla, citando anche la fonte ?


Ciao Dani! Un bacione... Ho già corretto il link. Dimmi se funziona ora. :)
Avatar utente
Marcela
 
Messaggi: 160
Iscritto il: 2 apr 2007, 18:55
Località: Córdoba, Argentina

Messaggioda Danidanidani » 2 dic 2007, 11:28

Marcela ha scritto:
Danidanidani ha scritto:Marcela, non riesco a leggerla...mi dà: "impossibile visualizzare la pagina"...perché non fai un copiaincolla, citando anche la fonte ?


Ciao Dani! Un bacione... Ho già corretto il link. Dimmi se funziona ora. :)



Funziona...bellissima! Gazie Marcela, bacione a te *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 3214
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda ila » 2 dic 2007, 11:41

Ma cosi' mi fate venire le voglie...e va be' posso provare a farla e sacrificarmi a mangiarla... :wink:
Immagine

Le mie FOTO
Il mio blog
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 2 dic 2007, 11:46

Marcela ha scritto:
Danidanidani ha scritto:Marcela, non riesco a leggerla...mi dà: "impossibile visualizzare la pagina"...perché non fai un copiaincolla, citando anche la fonte ?


Ciao Dani! Un bacione... Ho già corretto il link. Dimmi se funziona ora. :)

per comodità aggiungo anche la ricetta di Enzo!

[b]Una salsa “storicaâ€
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee