Buccelato ( sicilia)

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Buccelato ( sicilia)

Messaggioda Rossella » 17 ott 2007, 11:35

Immagine

Appena possibile trascrivo la ricetta :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Rossella » 18 ott 2007, 14:34

eccomi..

Ricetta dei buccellati:

1 kg farina 00
300 gr zucchero
250 gr sugna
10 gr ammoniaca per dolci
vaniglia in stecca o bustine n°2
2 uova (intere) ed acqua fredda per complessivi gr.200
zeste di 1limone e 1arancia grattuggiate

farina a fontana e impastare tutti gl'ingredienti insieme, fino ad avere una pasta morbida ed elastica, fare una palla e mettere in un sacchetto chiuso in frigo per almeno 2 ore.(sarebbe meglio una notte)




ripieno:

800gr di fichi secchi tritati
200gr. mandorle tostata
200gr.noci
100gr. pinoli
una manciata di pistacchi...
un cucchiaio raso di cannella in polvere,
150 cioccolato fondende a pezzzetti
c'è chi mette della zuccata a piacere
200gr. di uva sultanina
3 chiodi di garofano
un bicchiere di vino cotto(rosso)
scorza d'arancia grattugiata
3 cucchiai di miele
4 cucchiai di zucchero.

Fare ammorbidire i fichi secchi in acqua calda, sciolarli e macinarli.Tritare le mandorle le noci (rigorosamente a coltello)e metterle in un tegame dove avremo portato a bollore il vino con il miele, la cannella e lo zucchero.
Aggiungere l'uva passa, i fichi i chiodi di garofano pestati, fare cuocere per 10m.togliere dal fuoco e lasciare che il composto si raffreddi, aggiungere il cioccolato a pezzi e la buccia d'arancia o mandarino grattugiato.
Stendere la pasta con il mattarello e tagliarla a quadrati di circa 8cm.per lato.
Adagiare al centro di ogni quadrato un cucchiaio di ripieno, sollevare i quattro angoli saldandoli insieme, assumeranno la forma di canestrini.oppure si fa un salame grande o piccolo, intero o spezzato a seconda quello che si vuole relizzare, si pizzica con i rebbi della forchetta o meglio con l'apposito aggeggino.

Immagine
spennellare con tuorlo d'uovo e infornare a a 180° per 25 - 30 minuti.
a freddo i pasticcheri per lucidare usano della gomma arabica, tu utilizza pure della gelatina a freddo, granella tritata e zucchero a velo per decorare!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Eledigi » 18 ott 2007, 21:43

Rossella ha scritto:si pizzica con i rebbi della forchetta o meglio con l'apposito aggeggino.


No, questo non lo volevo vedere. Esiste l'attrezzo che sostituisce i rebbi della forchetta per decorare? Fantastico.
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda anavlis » 19 ott 2007, 7:10

Eledigi ha scritto:
Rossella ha scritto:si pizzica con i rebbi della forchetta o meglio con l'apposito aggeggino.


No, questo non lo volevo vedere. Esiste l'attrezzo che sostituisce i rebbi della forchetta per decorare? Fantastico.


Forse in questa foto si vede meglio il decoro che viene fuori con l'aggeggino. ricorda una "cicatrice cheloide", pessimo esempi ma non me ne veniva un altro che rendesse bene :oops:

Immagine

Se lo vuoi posso spedirtelo (non ti fare problemi costa anche poco) :D
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Laura Cantalupi » 19 ott 2007, 8:09

Ecco cos'era quel profumo... i chiodi di garofano!!!
Grazie Ross per la ricetta! Ma... mi spiegate come si usa l'aggeggino? si deve proprio fare un pizzicotto con la pasta?
Quelli che ho mangiato io erano piccoli piccoli, tipo tronchetti, questi invece sono torte 'multiporzione', giusto? Cambiano i tempi di cottura?
E in fine... Sil, interesserebbe anche a me... :oops: :lol: :roll:

PS: lo so, scrivo poco ma quando scrivo rompo a sufficienza... portate pazienza... ^fleurs^
La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo.
Laura Cantalupi
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:46
Località: Cura Carpignano - PV

Messaggioda Rossella » 19 ott 2007, 8:35

Laura Cantalupi ha scritto:Ecco cos'era quel profumo... i chiodi di garofano!!!
Grazie Ross per la ricetta! Ma... mi spiegate come si usa l'aggeggino? si deve proprio fare un pizzicotto con la pasta?
Quelli che ho mangiato io erano piccoli piccoli, tipo tronchetti, questi invece sono torte 'multiporzione', giusto? Cambiano i tempi di cottura?[/b]

si, dopo che hai formato con quella pinza fai i decori, adfesso sono di frettissima, più tardi vedrò di trovarti qualcosa.
x i pezzi più piccoli i tempi di cottura diminuiscono, te ne accorgi da te :-)
Laura Cantalupi ha scritto:E in fine... Sil, interesserebbe anche a me... :oops: :lol: :roll:

PS: lo so, scrivo poco ma quando scrivo rompo a sufficienza... portate pazienza... ^fleurs^

bimbe avete dimenticato che abbiamo aperto DO UT DES per tutti noi? :piedino
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot, Bing [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee