Agnello delle sette ore (Francia)

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 28 nov 2006, 0:07

Agnello delle sette ore

Ingredienti:
  1. 6 cipolle medie tagliate in 4
  2. 6 carote pelate e tritate
  3. 1 spicchio di aglio(io no)
  4. 6 foglie di alloro
  5. 1 mazzolino ti timo fresco(credo tu lo abbia in terrazza), altrimenti un cucchiaino da caffe’ secco
  6. 1 cosciotto di agnello di circa 3/3, 5 kg con l’osso
  7. sale e pepe nero
  8. 2 bottiglie di vino bianco secco( un pinot va bene dice Mauro)
  9. 1, 5 kg di patate, pelate tagliate in quattro(devono essere tipo le mie patate rosse che tengono la cottura alla perfezione.
  10. 5 pomidoro pelati senza semini
1)Riscaldare il forno a 220°
2)Stendere sul fondo di un tegame che possa poi andare in forno col coperchio e che contenga la” bestia”, cipolla, carote, aglio, alloro, timo e mescolare il tutto.
Adagiare sopra il cosciotto e metterlo ad arrostire nel forno , tegame scoperto, per circa 30 minuti.Togliere dal forno, salare e “pepare”.Rimettere in forno per altri trenta minuti.
3) Togliere la teglia dal forno, lasciarlo acceso.Mettere il tegame sul fornello e versare il vino adagio.Coprire e portare ad ebollizione.Rimettere il tegame nel forno, con coperchio, io diminuisco la temperatura attorno ai 180/200°.Poi lasci cuocere finche’ la carne non si stacca dall’osso e la carne non é veramente tenera.Dai un’occhiata , so che lo farai piu’ volte che non si bruci la carne o non si asciughi troppo, se succeede aggiungi un po’ di brodo.Saranno necessarie circa 4/5 ore dipende da che bestia ti ha venduto il macellaio.Un’ora prima di servire, io faccio tutto il giorno prima, aggiungere pomidoro e patate.Al momento di servire , dicono ed é vero, la carne si potrebbe mangiare col cucchiao.
E’ lunga la cottura ma non difficile, poi é molto buono.Non potranno accusarti di aver usato troppi grassi e burro , a parte il grasso dell’agnello non ce ne sono.
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda biarob » 18 dic 2006, 12:24

Buonissimo Sandra ! L'ho assaggiato a Lodivecchio!
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 240
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Sandra » 18 dic 2006, 13:13

biarob ha scritto:Buonissimo Sandra ! L'ho assaggiato a Lodivecchio!


Quello di Lodivecchio, poveretto é stato trattato malissimo!!!!! :cry: :cry: :cry: Lo avevo messo a scaldare nel tegamone di coccio coperto a temperatura bassissima , poi un assasino/a é passato di li' e volendo cuocere qualcosa d'altro, TRAC!!!!Ha alzato la temperatura del forno a 230° senza avvisarmi!!!!Alla fine si era seccato troppo!!!Ho fatto finta di niente ma ero un po'inc....ta :cry: :cry: :cry: Sandra
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Sandra » 18 dic 2006, 13:18

Roberto, il pomodoro non si vede piu', mai pensato di toglierlo, non vedo perche', per la cottura sul fornello non ho idea, penso cambi il tipo di cottura e quindi non vada bene, nel forno il calore é piu' uniforme e non vi sono punti in cui la fiamma é a contatto con il tegame, io non provero'.Se provi sappimi dire anche se in realta' in una cucina normale il fatto di avere il tegamone in forno piuttosto che sul fuoco é piu' comodo.Sandra
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Ospite » 18 dic 2006, 23:17

E' quella buonissima preparazione che hai portato a Lodivecchio?

Buooooona!

Immagine


indimenticabile!
Eè quasi finita prima che la fotografassi!
Ospite
 

Messaggioda Sandra » 19 dic 2006, 0:13

Che vergogna !!!Hai letto cosa era successo a quella povera preparazione!!!! :oops: :oops: :oops: :oops:Dovevano avere molta fame!!! :oops: :oops: :oops: Sandra
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re:

Messaggioda vitto » 20 mar 2008, 9:49

Sandra ha scritto:Che vergogna !!!Hai letto cosa era successo a quella povera preparazione!!!! :oops: :oops: :oops: :oops:Dovevano avere molta fame!!! :oops: :oops: :oops: Sandra


altro che vergogna Sandra!
Si era disfatto parecchio ma era squisito, per niente secco.
Se quello è il risultato quando viene male potete pensare che squisitezza quando viene bene!!!!!!
Mi piacerebbe tanto avere un coccio con coperchio come il tuo. Ho il romertopf, ma è piccolino per un cosciotto.
Quando sono stata a Strasburgo ne ho visti di bellissimi e carissimi ...........e non me la sono sentita di svenarmi.

ciao Vitto
rimorsi........... qualcuno, ma rimpianti MAI!
Avatar utente
vitto
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 16 dic 2006, 16:20
Località: GENOVA

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 20 mar 2008, 14:51

Si era disfatto parecchio ma era squisito, per niente secco


Deve essere disfatto!!Un po' piu' sugoso pero'!!Poi la foto purtroppo non gli rende merito :lol: :lol:

Ho il romertopf, ma è piccolino per un cosciotto


Non é necessario avere il romertopf, un tegamone di ghisa tupo le Creuset va benissimo.
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda CRISTINA ORNELLA » 2 apr 2009, 20:37

Volevo chiedere a Sandra: dici che fai tutto il giorno prima e poi aggiungi pomodoro e patate un'ora prima di servire. Deduco che lo porti a cottura il giorno prima e poi, lo riscaldi per un'ora e ci aggiungi il resto?
Io lo devo fare per sabato sera e vorrei farlo domani, ma il giorno dopo ho paura che diventi troppo asciutto e bruciacchiato e aggiungere le patate il giorno prima e mangiare riscaldate assieme il giorno dopo non è che si sfasciano?
Avatar utente
CRISTINA ORNELLA
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 28 mar 2008, 9:39

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda CRISTINA ORNELLA » 2 apr 2009, 20:49

ops, scusate ho fatto un po' di confusione. Ho risposto al 3d qui e poi, siccome non lo trovavo, ne ho fatto uno in dalla padella alla brace. Per favore potete rispondermi dall'altra parte? Mi sembra il sito più adatto.
Avatar utente
CRISTINA ORNELLA
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 28 mar 2008, 9:39

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 2 apr 2009, 22:39

Cristina,faccio tutto il giorno prima.Ovvio che come ho scritto si deve stare attenti che non si attacchi e non diventi secco aggiungendo brodo se necessario.
Quello che portai al raduno di lodicecchio ed é piacciuto a chi lo ha mangiato,era stato preparato due giorni prima.In quel caso successe un guaio,lo misi in un forno tiepido e qualcuno a mia insaputa alzo' la T ,a mio avviso quella volta risulto' secco ma non bruciato.Lo ricordo anche se avevo gia' scritto il triste episodio :lol: :lol: :lol: Per le patate in questo caso uso quelle che tengono bene la cottura e non si spappolano,tipo quelle rosse.Scusa il ritardo ma ogni tanto fuggo ... :lol: :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda miao » 3 apr 2009, 5:42

Sandra, buon giorno, :D avrei bisogno di sapere , siccome l'agnello che ho comprato e' da latte ,se si poteva fare con questa ricetta.Grazie *smk* *smk*
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3900
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 3 apr 2009, 8:34

miao ha scritto:Sandra, buon giorno, :D avrei bisogno di sapere , siccome l'agnello che ho comprato e' da latte ,se si poteva fare con questa ricetta.Grazie *smk* *smk*

Io l'ho sempre fatta con dei grossi cosciotti Miao,sorveglando e accorciando la cottura puoi forse farla.Non dico mai si o no se non ho provato personalmente ma rispondo:ni :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda miao » 6 apr 2009, 14:01

Sandra ha scritto:
miao ha scritto:Sandra, buon giorno, :D avrei bisogno di sapere , siccome l'agnello che ho comprato e' da latte ,se si poteva fare con questa ricetta.Grazie *smk* *smk*

Io l'ho sempre fatta con dei grossi cosciotti Miao,sorveglando e accorciando la cottura puoi forse farla.Non dico mai si o no se non ho provato personalmente ma rispondo:ni :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:


M'invoglia la provero?grazie Sandra!! *smk* :saluto:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3900
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda milli » 21 gen 2010, 20:48

Con questa ricetta sto utilizzando un cosciotto di castrato e sembra venuto molto bene.
Tra poco lo leverò dal forno e vi saprò dire. Ma intanto ringrazio Sandra *smk* perchè il profumo è paradisiaco.
Se ci riesco poi metto anche la foto
:saluto: :saluto:
Milli
Milli
grace under pressure
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 10 feb 2010, 10:41

milli ha scritto:Con questa ricetta sto utilizzando un cosciotto di castrato e sembra venuto molto bene.
Tra poco lo leverò dal forno e vi saprò dire. Ma intanto ringrazio Sandra *smk* perchè il profumo è paradisiaco.
Se ci riesco poi metto anche la foto
:saluto: :saluto:
Milli

Milli come é andata?Vi é piacciuto?
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda milli » 15 feb 2010, 9:22

Scusa il ritardo, ma era un po' che non mi collegavo.
Il castrato con questa ricetta è stato

MERAVIGLIOSO!!!

Tenerissimo, saporito, profumato, è diventato di diritto una delle ricette di famiglia ricopiata religiosamente sul quadernetto dove scrivo quelle preferite e di sicuro successo.
Grazie ancora, Sandra *smk* *smk*
Milli
Milli
grace under pressure
Avatar utente
milli
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 23 giu 2007, 9:06
Località: Tivoli

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 15 feb 2010, 16:13

Grazie Milli,non ti preoccupare era solo una curiosita!!In genere piace molto!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda annaemme » 22 apr 2011, 18:53

Questa ricetta mi tenta tantissimo, sarà sicuramente nel mio menù di Pasqua!
Avevo in mente di fare un cosciotto di agnello, ma non il solito arrosto; e la firma di questo è una garanzia di successo!
L'unica difficoltà è trovare un cosciotto di 3 kili, il massimo che trovo in giro è appena sotto i 2 kg; magari ne cucinerò 2 modificando di conseguenza i tempi di cottura.
Vi terrò informate.
Domanda: ma in pratica cuoce nel vino bianco,o sbaglio?
La quantità di vino, circa 1 litro e mezzo, non rischia di lasciarlo troppo bagnato alla fine, dato che è da cuocere col coperchio?

Si, lo so che rompo, ma siete troppo brave......impossibile non profittarsene! *smk* *smk*
Anna
Non si guarda nemmeno più allo specchio, mette il suo cappellino viola ed esce solo per il piacere di vedere il mondo !
Avatar utente
annaemme
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 29 gen 2010, 17:04
Località: Lago di Garda

Re: Agnello delle sette ore (Francia)

Messaggioda Sandra » 22 apr 2011, 19:41

Domanda: ma in pratica cuoce nel vino bianco,o sbaglio?
La quantità di vino, circa 1 litro e mezzo, non rischia di lasciarlo troppo bagnato alla fine, dato che è da cuocere col coperchio?



Non variare molto i tempi di cottura,deve potersi mangiare con il cucchiaio e non é uno scherzo. :)
Per i liquidi puoi metterne un po' meno se alla fine non metti tante patate.Tieni del buon brodo a disposizione,deve essere molto morbido ma anche molto sugoso.Metti un litro di vino e riservati un po' di brodo.
Io domani cucinero' sempre con questo metodo ma con vino rosso una spalla di capriolo.Non mettero' i pomodori unica variante ,veramente l'ho messo anche a marinare da oggi,insomma qualcosa cambio :)
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Prossimo

Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee