Pagina 1 di 2

° Stinchetti di maiale alla birra e senape da CI

MessaggioInviato: 3 dic 2006, 11:41
da Rossella
Immagine



Un secondo particolarmente buono, indifferentemente si può usare carne di vitello o di maiale.

Direttamente dal sito di CI è una ricetta di cui non salvai l'autore, e se qualcuno la riconosce sarò felice di precisarne il nome.
stinchetti di maiale alla birra e senape

Ingredienti:

(dose per 6 persone)
3 stinchetti di maiale
- una cipolla g 200
- senape forte
- una bottiglietta di birra chiara (meglio doppio malto)
- burro
- olio d'oliva
- sale
- pepe


Massaggiare gli stinchetti con il sale, poi sistemateli in una teglia, pepateli, ungeteli d'olio e infornateli a 200 °C finché saranno ben rosolati (ci vorranno circa 30'). Nel frattempo affettate a velo la cipolla e fatela appassire con olio e burro in una casseruola adeguata a contenere gli stinchetti, da trasferire non appena saranno ben coloriti. Unire la birra nella teglia ancora bollente, staccate gli eventuali residui di grasso poi versate il tutto sugli stinchetti. Aggiungete 4 cucchiaiate di senape forte, incoperchiate e fate cuocere la carne a fuoco medio-basso per circa 2 ore. Servite gli stinchetti con il fondo

MessaggioInviato: 3 dic 2006, 13:16
da Serena
Fatti

Immagine

MessaggioInviato: 6 dic 2006, 11:48
da PierCarla
Serena, dimmi qualcosa sul gusto!
Ho sempre fatto lo stinco di vitello al forno, ma questi mai.

MessaggioInviato: 6 dic 2006, 15:49
da Serena
PierCarla ha scritto:Serena, dimmi qualcosa sul gusto!


Sul gusto :shock: .....ma te domande normali mai??? :roll: :roll:

Comunque al di la dei commenti sulle tue domande... sono veramente ottimi, saporiti ma non troppo, l'unione della birra leggermente amarognola con la senape che è leggermente acidula gli danno un gusto veramente unico e particolare.
Rispetto allo stinco di vitello secondo me sono molto più morbidi e saporiti.
Devo dire che però ho fatto due varianti rispetto alla ricetta di Rossella: dopo averli rosolati ben bene li ho fatti cuocere in forno nella pentola di rame, e ho messo quasi tre bottigliette di birra invece di una.

Fateli...ne vale veramente la pena!!!

MessaggioInviato: 6 dic 2006, 16:20
da ingrid
Uauh! Devo provare. Finara ho fatto solo il pollo con la birra perchè gli stinchi li vedo troppo spesso in giro nei nostri ristoranti e mi erano venuti a n.........
Grazie ancora per la superba ricetta
ingrid

MessaggioInviato: 6 dic 2006, 18:27
da francesca
Li voglio provare prestissimo! Grazie

Re: Stinchetti di maiale alla birra e senape da CI

MessaggioInviato: 15 feb 2007, 9:36
da federica
Ciao Rossella, stavo giusto cercando alcuni suggerimenti per cucinare uno o due (ma per due persone credo possa bastare anche solo uno) stinchi di maiale.
Ho letto la tua ricetta e solo una cosa mi lascia perplessa. Io non amo molto i sapori forti e (forse per partito preso) credo di non aver mai mangiato nulla con la senape. Ho letto il commento di serenella che parla di sapore acidulo. Quello che ti vorrei chiedere è: ma si sente poi molto il suo sapore? E' eventualmente possibile sostituirla con qualcosa d'altro? Mi suggerisci eventualmente una marca? Io credo di avere in casa giusto quella kraft....:oops:

Infine una domanda su un passaggio della ricetta:
Rossella ha scritto: Unire la birra nella teglia ancora bollente, staccate gli eventuali residui di grasso poi versate il tutto sugli stinchetti. Aggiungete 4 cucchiaiate di senape forte

Ho capito bene: Tolgo la teglia dal forno, tolgo gli stinchi e li metto nella casseruola e solo ora, con la teglia ancora calda, vi verso la birra. Poi passo tutto l'intingolo nella casseruola. Giusto? Ma la birra non dovrebbe essere sempre usata a freddo?

Grazie mille.
Ciao fede

MessaggioInviato: 15 feb 2007, 9:48
da Serena
Ciao federica, intanto ti rispondo io, poi vediamo se arriva Rossella.
Il gusto leggermente acidulo è inevitabile che si senta, fa parte del gusto della senape, però a seconda della tipologia di senape che scegli può essere più o meno accentuato.
A me piace, e quindi ho usato una senape abbastanza forte, direi che se usi la Kraft dovresti avere un gusto nettamente più delicato :)

Riguardo invece alla domanda sull'utilizzo a freddo della birra non saprei dirti perchè sia che tu la versi direttamente sugli stinchi sia che tu prima la faccia passare nella casseruola per sciogliere il fondo di cottura si scalda comunque :? :?

MessaggioInviato: 15 feb 2007, 10:18
da Rossella
Serenella ha scritto:Ciao federica, intanto ti rispondo io, poi vediamo se arriva Rossella.
Il gusto leggermente acidulo è inevitabile che si senta, fa parte del gusto della senape, però a seconda della tipologia di senape che scegli può essere più o meno accentuato.
A me piace, e quindi ho usato una senape abbastanza forte, direi che se usi la Kraft dovresti avere un gusto nettamente più delicato :)

Riguardo invece alla domanda sull'utilizzo a freddo della birra non saprei dirti perchè sia che tu la versi direttamente sugli stinchi sia che tu prima la faccia passare nella casseruola per sciogliere il fondo di cottura si scalda comunque :? :?


Serena precedendomi (che ringrazio naturalmente) ti ha risposto perfettamente, segui il suo consiglio usa una senape leggera, vedrai ti piacerà perchè raffina parecchio il tutto.
Per quanto riguarda la temperatura della birra non devi preriscaldarla non c'è ne motivo.
ciao e facci sapere.

MessaggioInviato: 15 feb 2007, 10:26
da federica
Grazie a tutte e due! Mi avete convinta! Se ho sufficiente tempo domenica mattina lo preparo per il mezzogiorno (ho un impegno che mi terrà fuori casa forse fino alle 10.00....chissà se mi basta il tempo?

Con che contorno lo posso accompagnare?

Grazie di nuovo ad entrambe un bacio
fede

MessaggioInviato: 15 feb 2007, 10:41
da Serena
federica ha scritto:Grazie a tutte e due! Mi avete convinta! Se ho sufficiente tempo domenica mattina lo preparo per il mezzogiorno (ho un impegno che mi terrà fuori casa forse fino alle 10.00....chissà se mi basta il tempo?

Con che contorno lo posso accompagnare?

Grazie di nuovo ad entrambe un bacio
fede


Secondo me sono molto buoni anche con delle semplici patate bollite, perchè sono gia molto saporiti, o al massimo un purè leggero.
quello che non ci vedo assolutamente è la polenta, perchè con la senape non si sposa bene.
Buon appetito

MessaggioInviato: 16 feb 2007, 16:24
da PierCarla
Mi accingo alla preparazione tra poco. Poi vi faccio sapere!
Se non piacciono me la prendo con Serena :wink:

MessaggioInviato: 16 feb 2007, 16:48
da Dida
Sono molto buoni, li avevo fatti tempo fa usando la senape "all'antica", cioè quella con i semini, della Maille. Ho provato anche ad usare il vino bianco al posto della birra, viene un sapore più delicato. Noi preferiamo gli stinchi di maiale a quelli di vitello. Ad ogni modo io ho sempre fatto tutta la cottura in forno.

MessaggioInviato: 19 feb 2007, 11:38
da federica
Grazie dei vostri suggerimenti, am domenica non sono riuscita a farli perché sono rientrata troppo tardi.
Prometto di provarci, Comunque! Magari domenica questa!

ciao fede

MessaggioInviato: 20 feb 2007, 16:09
da PierCarla
Molto buoni, ma c'è da fare attenzione a non far asciugare troppo la crema densa che si forma. Se resta solo olio nel fondo brucia le cipolle e prendono un sapore amaro che dà un po' fastidio.
Ho usato 3 cucchiaini di senape delicata e 1 forte.
Immagine

MessaggioInviato: 20 feb 2007, 17:29
da Serena
PierCarla ha scritto:Molto buoni, ma c'è da fare attenzione a non far asciugare troppo la crema densa che si forma. Se resta solo olio nel fondo brucia le cipolle e prendono un sapore amaro che dà un po' fastidio.


Infatti li ho lasciati con molto più sugo :wink: :wink:

MessaggioInviato: 12 mar 2007, 9:16
da federica
eccomi, finalmente li ho fatti (anzi devo dire la verità, li ha seguiti dall'inizio alla fine mio marito!!!).
Devo dire che ogni mio timore in fatto di sapore legato all'uso della senape si è dimostrato infondato.
La preparazione assume un lieve sapore dolciastro, ma devo precisare che il cuoco ha usato della senape poco forte.
La carne, forse per la prolungata cottura, assume una consistenza molto tenera, tanto da tendere a sfilacciarsi.
Devo dire che ci sono piaciuti molto, anche se abbiamo rischiato il patatrac: distratti dal fare la pasta fresca (con l'ausilio del Ken) la pucina si è un po' asciugata e gli stinchi un po' attaccati, creando quna crosticina (per fortuna) che siamo riusciti comunque a staccare senza troppi danni.

Molto buoni e segnati tra i piatti da riprovare di sicuro!!!

Ciao fede


p.s.: niente foto scusatemi, ma i due stinchetti di maiale che abbiamo cucinato si sono volatilizzati nelle pance dei tre commensali.

MessaggioInviato: 23 mar 2007, 12:35
da Rossella
Fatto ieri, e visto che mancava la foto l'ho aggiunta :D
Grazie a tutti :fiori:

MessaggioInviato: 23 mar 2007, 12:48
da francesca
<Li voglio assolutamente provere presto, grazie!

MessaggioInviato: 28 mar 2007, 9:31
da federica
secondo voi posso cominciare a cuocerli sabato (forno e 1 ora in padella) e finirli di cuocere domenica (1 ora). Mi aiuterebbe ad alleggerire la mattinata di domenica.

Grazie

Ciao fede