Cannelés (Francia)

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Cannelés (Francia)

Messaggioda Sandra » 27 nov 2006, 23:35

139360114_10221840608796865_4014117027366199135_n.jpg


Cannelés

La pasta va fatta 24 ore prima della cottura, tenuta in frigo, tirata fuori 1/2 ora prima della cottura, mescolata bene e versata negli stampini.

I miei ingredienti sono per la pasta di 32/34 cannelés(dimensione stampi 5 cm di diametro e 5, 5 di altezza o stampo di silicone con 8 formine:

1 litro di latte
due bacelli di vaniglia anche tre(solo i granini)
250 gr di zucchero di canna e 250 di zucchero a velo
4 uova intere e 4 tuorli
200 gr di farina quella che non fa grumi, comunque 00 e due cucchiai di maizena
100 gr di burro
30 gr di rhum

Procedimento

Mettere a bollire il latte con burro e granini della vaniglia.Appena bolle , spegni, filtra e lascia rafreddare, non é necessario completamente, basta sia tiepido.
A parte monti le uova ed i tuorli con lo zucchero, deve diventare biancastro.Incorpori la farina rapidamente io faccio tutto con le fruste elettriche.Versi un po’ alla volta il latte aromatizzato, mescoli bene con la frusta.Aggiungi il Rhum.A volte ne aggiungo anche prima di infornare.
Metto in frigo e dimentico questa pasta che é simile come consistenza ad una pasta per crepes, 24 ore.

Per la cottura ti ricopio quello che ho scritto a Sara Ghedina, é la cosa piu’ importante se usi gli stampini in rame

Sara le ricette vanno tutte bene, se vuoi ti scrivo le proporzioni della mia, ma la cosa fondamentale, me ne sono accorta dopo non pochi esperimenti é l'invecchiamento forzato degli stampini di rame.Ovvero ti arriveranno, li prendi uno alla volta, li imburri per bene mettendoli prima un'attimo in congelatore poi pennelli con burro fuso.A questo punto, forno caldissimo 240°, li metti dentro e li lasci 20 minuti.Cambiano colore, non sono piu' belli brillanti come nuovi , ma riuscirai a cuocere a meraviglia i tuoi cannelés.Li togli dal forno aspetti un'attimo onde evitare l'ustione di 3° grado, li asciughi per bene con carta da cucina.Non li laverai mai piu', vanno sempre e solo asciugati.

Io feci una prova con la cera d'api regalatami da un'amico apicultore ma il risultato non fu esaltante, ripetto a questo che ti descrivo.

La preparazione degli stampini anche per la produzione é fondamentale, io li penello due volte col burro, fuori e dentro dal congelatore per due volte.
Altro accorgimento utile:quando avrai messo i tuoi stampini , riempiti fino ad un cm dal bordo con la pasta, appoggiati su una placca da forno fredda, coprili tutti con una griglia metallica ed appoggia un peso sopra.Hanno la tendenza a fuoriuscire.

Se ti rimane della pasta, non preoccuparti a volte ho fatto una seconda ed una terza infornata anche due giorni dopo.

Spero di averti scritto tutto.L'importante é la preparazione deli stampini , la prima volta e dopo.Non lavarli!!!!

Se hai trovato quelli al silicone, la cottura diventa un gioco, lasci sempre riposare la pasta.Preriscaldi il forno a 150°.La prima volta metti un po’ di burro negli stampi, riempi ad un cm dal bordo i fori con la pasta, inforni su una placca e alzi la temperatura a 250°, cuoci per 15 minuti.Abbassi la temperatura a 180°lasci cuocere un’ora dicono loro, io li ho lasciati di piu’ , a noi piacciono ben caramellizzati.Diventano marroncini in superficie.Togli dal forno, li rigiri, sono perfetti !!!
Io mi ordinero’ un’altra placca perche’, visti i tempi di cottura , é meglio farne 16 alla volta.Ciao Sandra
Avrai preriscaldato il forno a 210°, metti dentro la placca fredda con stampini e griglia, cuoci per 30 mn, gira la placca per cuocerli in maniera omogenea.Lasciali ancora 30 /40 mn.Non ti preoccupare per il colore, hai visto la foto dei miei, sono piu' buoni quando ben caramelizzati.Quando li togli dal forno, capovolgili subito su una griglia, non aspettare.
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Barbara » 8 mar 2007, 13:37

Bellissimi, grazie per la ricetta!! TEMO di dovermi immediatamente mettere in cerca dello stampo :lol: :lol:
Barbara
______________________________________
Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso (Charlie Chaplin)

http://ricettebarbare.blogspot.com/
Avatar utente
Barbara
 
Messaggi: 362
Iscritto il: 27 nov 2006, 9:59
Località: Trieste

Messaggioda Sandra » 9 mar 2007, 8:47

La cosa assurda è che sono fatti in Italia, bisognerebbe trovare il produttore!!! :) :) Sandra

Quelli di rame li ho visti a 7euro (diameto 5, 5)

ed ancora
QUI
QUI
Questo è uno specialista, potrete vedere anche un pò di storia :
QUI

Li puoi comperarae da:Mora 13-15, Rue Montmartre, 75001 ParisTel : 01 45 08 19 24 - Fax : 01 45 08 49 05

Compera quelli di diametro 5 cm, o in rame piu' costosi, oppure in alluminio, funzionano ugualmente bene.Si trovano anche a Carrefour, costano meno ma é scomodo andare per un turista :lol:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Pratolina » 9 mar 2007, 20:33

Sandra che misura sono i tuoi stampini, piccoli, medi o grandi?

grazie
Stefania
Pratolina
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 28 feb 2007, 1:32

Messaggioda Sandra » 9 mar 2007, 21:27

Sono 5/5, 5, credo siano i medi.

Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Rossella » 31 mar 2007, 8:28

Sandra ho trovato questa ricetta di pierre Hermè QUI

CANNELES (Recette de pierre Hermè)

Pour 20 gros ou 40 petits

½ L de lait
2 gousses de vanille
50 gr de beurre
250 gr de sucre glace
2 èufs + 2 jaunes
100 gr de farine T 45
1 c è s de rhum brun (agricole, vieux)

Faire bouillir le lait et les gousse de vanille. Laisser infuser au moins 8 heures.
Faire fondre le beurre et le laisser refroidir .
Màlanger les èufs et les jaunes puis ajouter le sucre glace tamisé. Bien mèlanger au fouet
Ajouter ensuite le rhum, le beurre, la farine et le lait refroidit sans cesser de remuer.
Couvrir et rèserver 24 h avant utilisation ( conservation env. 4 jour è 4°c)
Bien travailler la pàte ( 2 min env.) au fouet avant utilisation.
Beurrer les moules froids puis remplir è 1 cm du bord.

Cuisson 210 °c en four traditionnel, 180° c en four è air pulsè
Compter 50 min à 1h 15 de cuisson en fonction du diamàtre des moules.

Si les cannelès gonflent trop à la cuisson, les faire retomber soit en les piquant soit en les tapant.


DANS CETTE RECETTE IL EST RECOMMANDER DE GRAISSER LES MOULES AVEC UN MELANGE 50 % DE BEURRE ET 50% DE CIRE D'ABEILLE DESODORISEE
(cela permet d'obtenir des cannelès lisses et croquants)


tu che hai gia tanto sperimentato, magari ti manca :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 11456
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 31 mar 2007, 10:52

Grazie continuiamo la collezione!!

Gli ingredienti per la pasta sono gli stessi, la cottura è un po' rapida, nel senso che non si sofferma sul fatto che devono essere ben imburrati.

L'uso della cera d'api e del burro per me non è stato eccezionale, preferisco imburrare due volte con passaggio in congelatore.
La prova con cera , come ho scritto, è stata deludente.


Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda letterina » 31 mar 2007, 22:18

Ciao Sandra , ho provato a fare questi dolcetti ma non sono piaciuti molto, probabilmente , anzi...sicuramente la colpa è mia.
Allora ti chiedo un pò di aiuto prima di riprovare visto che li trovo molto pratici da farsi. Ho usato degli stampini in silicone un pò diversi dai tuoi hanno la forma di un tronco di cono mentre i tuoi mi sembrano cilindrici ma non penso che ciò possa influire più di tanto. I miei dolcetti somigliano a quelli della tua foto ma internamente sono rimasti un pò...come posso dire...gnucchi :lol: non sè se rendo l'idea.
Durante la cottura si erano gonfiate come delle piccole cupolette ma verso la fine sono collassate un pò al centro, devono venire così?
Inoltre il giorno dopo non erano più neanche croccanti esternamente;
dove avrà sbagliato?
Grazie infinite dell'aiuto che vorrai darmi. Ciao .
letterina
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda Sandra » 31 mar 2007, 22:27

Letterina, internamente devono rimanere morbidi, non gnucchi.Fanno la cupola cuocendo per questo si mette sopra una griglietta per evitare che debordino.Non si sgonfiano.Il giorno dopo sono meno buoni, basta passarli un attimo in forno per intiepidirli!!!
Per il problema stampo non lo so, io ho sempre fatto con quello apposito, non conosco la differenza!!E' vero che comunque con gli stampi di rame vengono piu' croccati e caramellati esternamente e morbidi all'interno, quindi piu' buoni!!!
Scusa Letterina , ricordati che devono essere ben cotti, come dico non aver paura se diventano piu' scuri mentri li cuoci, saranno piu' buoni , piu' caramelizzati!!

Ciao Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda letterina » 1 apr 2007, 18:59

Grazie Sandra per i consigli , riprovero a farli. Ciao.
letterina
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda rosalbaf » 9 dic 2007, 18:27

e in italia dove si possono troare?
rosalbaf
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 31 gen 2007, 19:25
Località: a 7 km da Palinuro

Messaggioda Alberto Baccani » 9 dic 2007, 18:39

Quello che ho è stato acquistato da medagliani a prezzi stratosferici e và bene per un medio budino essendo grandino.
Posso vedere se ne ha di più piccoli.
Se vuoi quando vado a Parigi mi dai un budget e vedo di tornare con gli stampini anche per te.
Se mi mandi via MP il tuo numero di cell ti chiamo da Parigi e ti dico i prezzi.
Alberto Baccani
Alberto Baccani
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 21 feb 2007, 7:13
Località: Milano

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Sandra » 23 giu 2010, 23:25

Alcune Signore ora hanno lo stampo per farli ,regalato da Luciana a Napoli :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda anavlis » 24 giu 2010, 10:29

Adesso non ho più scuse :shock: li dovrò fare...magari con proporzioni ridotte! per via del burro, zucchero abbondante, uova. Non sono proprio dietetici :roll:
Sandra, ci sono due tipi di zucchero si debbono mettere insieme nelle uova?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10317
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Clara » 24 nov 2012, 15:30

Io lo stampo per cannelés l'ho avuto : Chessygrin : da otto e non l'ho ancora usato :roll: :oops: ma voglio provare presto :D
Ma ho anche quello che hai preso tu Assunta :lol: e devo dire che è uno di quelli che ho usato di più, quella forma
si presta bene per tante preparazioni :D
Però ho notato che questi stampi di silicone, anche se ho cura di metterli via sempre ben puliti, quando li riprendo
li ritrovo sempre come unti, appiccicosi, sembra che diano fuori loro l'untuosità :? :|? capita anche a voi?

Tornando ai cannelés, anche dimezzando le dosi ne vengono più di otto :? Come mi regolo? Cosa è meglio? ripiego su un altro formato o faccio più infornate? :D
Grazieeee :D
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6441
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda rosanna » 25 nov 2012, 17:31

diceva un maestro che devono essere di silicone nero, perchè contengono fibra di vetro, gli altri non servono molto...
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4048
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Sandra » 16 gen 2021, 7:47

<^UP^>
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Clara » 16 gen 2021, 8:33

E già, lo stampo l'ho avuto in regalo :D , e non li ho mai fatti :oops:
Sandra riesci a rimettere la foto qui? thank you
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6441
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Sandra » 16 gen 2021, 11:48

Clara ha scritto:E già, lo stampo l'ho avuto in regalo :D , e non li ho mai fatti :oops:
Sandra riesci a rimettere la foto qui? thank you

Devo cercare la foto !!!Quella di flikr non posso scaricarla ho dimenticato come si entra :mrgreen:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 7839
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Cannelés (Francia)

Messaggioda Clara » 16 gen 2021, 11:59

Ci sono riuscita io, non chiedermi come :shock: :ahaha:
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6441
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AhrefsBot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee