zeppole di S.Giuseppe

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: zeppole di S.Giuseppe

Messaggioda anavlis » 24 mar 2016, 11:16

Ricetta di Alessandro Servida - rivisitata la crema -

Ingredienti:

•Per l’impasto: 100 g burro, 5 g sale, 125 g acqua, 125 g latte, 150 g farina 00, 6 uova

•Per la crema al cioccolato: 300 g latte intero, 40 g zucchero, 15 g amido di riso, 2 tuorli, 100 g cioccolato fondente

Procedimento

Per l’impasto: portare a bollore l’acqua e il latte, con il burro e il sale. Versare la farina setacciata e mescolare per ottenere l’impasto asciutto. Mettere l’impasto in planetaria e far girare a media velocità. Inserire le uova sbattute, poco alla volta, per ottenere l’impasto omogeneo. Inserire l’impasto in un sac a poche con bocchetta zigrinata e formare le zeppole su di un foglio di carta da forno. Far scivolare il foglio, fino a quando si stacca, dentro una pentola con olio di arachidi a 175°. Far dorare da entrambi i lati. Far raffreddare su carta da assorbente.

Per la crema al cioccolato: portare a bollore il latte. Versare sui tuorli, precedentemente miscelati, con lo zucchero e l’amido e rimettere sul fuoco continuando a mescolare fino a quando si addensa. Versare sul cioccolato fondente e mixare con un mixer ad immersione. Fare raffreddare. Inserire la crema in un sac a poche e farcire la zeppola. Decorare con della panna montata e delle fragole.

foto_detto_fatto_zeppole_di_san_giuseppe.jpg
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: zeppole di S.Giuseppe

Messaggioda Rossella » 24 mar 2016, 12:28

Silvana hai provato la zeppola di Servida? Come ti è sembrata?
La foto che hai messo ha una crema chiara, tu parli di crema al cioccolato,non capisco : Sad :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: zeppole di S.Giuseppe

Messaggioda anavlis » 24 mar 2016, 14:12

Non l'ho fatta io. ho visto questa ricetta e l'ho inserita. La crema al cioccolato è all'interno, decora con panna, fragole, e anelli di cioccolato.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10429
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: zeppole di S.Giuseppe

Messaggioda morgana » 14 mar 2017, 17:32

è periodo... <^UP^>
morgana
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 3 mar 2008, 9:36
Località: Lecce

Re: zeppole di S.Giuseppe

Messaggioda miao » 18 mar 2017, 20:42

Non credo di farle quest'anno ammirerò le vostre :D .io preferisco quelle fritte :-P o :p: :saluto:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Bignè e zeppole di San Giuseppe (tr)

Messaggioda miao » 18 mar 2017, 20:45

Danidanidani ha scritto:Dedicata a Miao-Annamaria,che si preoccupava che nessuno mettesse i dolci per San Giuseppe!
Questi sono i dolci che si preparano a Roma...niente zeppole,ma bignè :D :D

bigne.jpg



Le dosi per i bignè le ho prese dal Talismano della felicità di Ada Boni.

Mettere in una casseruola 250 cc di acqua,50 gr. di burro ed un pizzico di sale;portare all'ebollizione.

Quando bolle togliere dal fuoco e buttare dentro la casseruola 150 gr. di farina,tutto in un colpo;
mescolare vigorosamente rimettendo sul fornello:si formerà subito una pasta che sarà pronta quando formerà una palla e sfrigolerà leggermente.
Togliere dal fuoco e fare intiepidire.

Aggiungere allora 4 uova,uno alla volta,non aggiungendo il successivo finché non si sarà amalgamato bene quello che avete messo.





Aggiungere ancora un cucchiaio di zucchero a velo e la scorza grattugiata di un limone (quest'ultima io me la sono dimenticata....).lavorate l'impasto energicamente con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto vellutato,che farà qualche bolla.
Fate riposare coperto in un luogo fresco.

Preparare la crema pasticcera con tre tuorli d'uovo,tre cucchiai di zucchero e tre di farina e mezzo litro di latte intiepidito e una scorzetta di limone.

Adesso friggere l'impasto dei bignè in abbondantissimo olio o strutto (io olio di arachide nel tegame per i fritti col cestello).
L'olio deve essere caldo,ma non bollente:buttateci l'impasto aiutandovi con due cucchiai,mezzo cucchiaio per dei bigné grandini,come usa.
mettetene pochi per volta...man mano saliranno in superficie e cominceranno a girarsi da soli;quando cominciano a gonfiarsi alzate la fiamma e fateli diventare di un bel colore dorato.
Scolateli su carta assorbente.
Mettete la crema pasticcera in una sac a poche col becco liscio e riempite di crema i bignè.
Spolverateli di zucchero a velo.A Roma si mangiano anche vuoti,semplicemente spolverati di zucchero a velo.

Mi sono venuti 16 bignè,ma ne avrei potuti fare altri 3 o 4,solo che mi ero scocciata di friggere...e poi avrei dovuto mangiarmeli tutti... :lol: :lol: ...però ne ho portati alcuni ai miei ragazzi.

queste le ho fatte e le trovate buonissime!!! *smk*
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3594
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Precedente

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee