Welsh Bara Brith

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Rossella » 23 ott 2012, 15:19

titione06 ha scritto:molto bello il tuo pane ROSSELLA :clap: :clap: :-P o :p: :-P o :p:

Grazie cara :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Rossella » 24 ott 2012, 17:19

Assunta, ho rifatto il tuo pane dolce, è cosi che lo chiamiamo, :D è venuto ancora più buono, zucchero muscovado 50 gr. e un cucchiaio di zucchero di canna, confermo i 5gr. di LDB e i sessanta grammi di LM :-P o :p:
Ancora grazie :fiori:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda titione06 » 24 ott 2012, 17:50

Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Sandra » 25 ott 2012, 12:09

Grazie Christiane!!!!!

Riprendete l'impasto, unite le uvette precedentemente ammollate, ben strizzate e tamponate con carta da cucina, ed incorporatele all'impasto lavorando brevemente. Modellatelo a forma di pagnotta e mettetelo nella teglia di cottura rivestito con carta forno, copritela con pellicola oleata e lasciate riposare per circa un ora.

Allora due cose:
Dimensioni della teglia di cottura!! (Luciana.... :ahaha: :ahaha: anche qui ci vuole!!!)
Incorporare come?Alla mia maniera ovvero con il gancio o stendendo la pasta come diceva Nico.Dovro' incorporarne quasi il doppio con aggiunta di noci anche!!!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Rossella » 25 ott 2012, 12:46

Sandra ha scritto:Grazie Christiane!!!!!

Riprendete l'impasto, unite le uvette precedentemente ammollate, ben strizzate e tamponate con carta da cucina, ed incorporatele all'impasto lavorando brevemente. Modellatelo a forma di pagnotta e mettetelo nella teglia di cottura rivestito con carta forno, copritela con pellicola oleata e lasciate riposare per circa un ora.

Allora due cose:
Dimensioni della teglia di cottura!! (Luciana.... :ahaha: :ahaha: anche qui ci vuole!!!)
Incorporare come?Alla mia maniera ovvero con il gancio o stendendo la pasta come diceva Nico.Dovro' incorporarne quasi il doppio con aggiunta di noci anche!!!! :D

Formo una pagnotta manualmente e la poggio direttamente su carta forno su una pala che mi aiuterà a fare scivolare direttamente sulla tavella calda( porto il forno a 200° abbassando poi a 180°),attendo naturalmente l'ultima lievitazione.
Ho incorporato la frutta secca in entrambi i modi, non cambia nulla, adotta il sistema a te più congeniale : Chessygrin :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Sandra » 25 ott 2012, 20:32

Welsh Bara Brith3.jpg
Immagine

Appena uscita dal forno ancora colante di miele!!!
Ho dovuto usare della panna liquida perche' avevo solo 30 ml di latte in casa ed uscire per me non é facile!!!Non avevo zucchero muscovado ma altro zucchero di canna grezzo,ho infilato dentro 210 gr di uvetta bagnati in un the profumato,150 gr di noci spezzettate...domani quando arrivera' Chantal vedremo dentro.Alla fine con la Farina Sobrino forte ha sopportato 250 ml di panna e 30 ml di latte.85 gr di burro perche' era cosi' :D 15 gr di lievito di birra scarso..;piu' 12 che 15 :lol: :lol: Il forno ha fatto l'asino ed ho pure rischiato di bruciarla gli ultimi 5 minuti |^.^|
Domani vi sapro' dire anche rispetto al pane di Bonifacio :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Luciana_D » 25 ott 2012, 20:36

Avra' fatto l'asino ma a me quel pane fa gola :clap: :clap: :clap:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda susyvil » 25 ott 2012, 21:02

Sandra, io dico che dentro è la fine del mondo!!!!!! :clap: :clap: :clap:
Panna, noci...indubbiamente lo hai migliorato tantissimo!!!!
Sia tu che Rossella mi avete dato uno schiaffo morale, il mio impallidisce in confronto al vostro...vado a nascondermi!!! :lol:
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Rossella » 26 ott 2012, 6:27

susyvil ha scritto:Sandra, io dico che dentro è la fine del mondo!!!!!! :clap: :clap: :clap:
Panna, noci...indubbiamente lo hai migliorato tantissimo!!!!
Sia tu che Rossella mi avete dato uno schiaffo morale, il mio impallidisce in confronto al vostro...vado a nascondermi!!! :lol:

Stupendo Sandra, :clap: :clap:
hummm :|?
Mi pare di avere letto....
Ho dovuto impastarlo di fretta e furia la sera per rispettare la scadenza del World Bread Day, ma è preferibile dimezzare il lievito ed allungare i tempi di lievitazione

Quindi Signora non dica sciocchezze, qui a breve saremo noi a impallidire :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda titione06 » 26 ott 2012, 8:39

che bello :-P o :p: :-P o :p: !!brava SANDRA :clap: :clap: :clap:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Sandra » 26 ott 2012, 12:04

Questa mattina me ne sono mangiata una fetta :D ,ottimo ricco di uvette e noci, morbido...ottima alternativa al pane di bonifacio e si fa molto piu' in fretta :D Dimenticavo di spezie ne ho messe un cucchiaino con colmo a noi piacciono molto :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Rossella » 26 ott 2012, 12:54

Sandra ha scritto:Questa mattina me ne sono mangiata una fetta :D ,ottimo ricco di uvette e noci, morbido...ottima alternativa al pane di bonifacio e si fa molto piu' in fretta :D Dimenticavo di spezie ne ho messe un cucchiaino con colmo a noi piacciono molto :D


Ottimo! Sapessi dopo due giorni come si è mantenuto :-P o :p:
MOSTRARE FETTA PLEASE :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Sandra » 26 ott 2012, 21:31

Welsh Bara Brith4.jpg
Immagine

Mal fotografato,spalozzato da Mauro che taglia come gli capita..ecco la bonta'!!! :D
Ora vedete che si é sbruciacchiato sopra..il forno é passato da 160 a 220 senza che glielo dicessi e mentre non c'ero :sad:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Nonna Tata » 31 ott 2012, 22:24

Welsh Bara Brith6.jpg
Welsh Bara Brith5.jpg
Fatto anch'io, seguendo la ricetta del blog La vetrina del Nanni - lui lo chiama Barm Brack Cake, ma direi che è lo stesso, gli ingredienti variano di poco. E' un pane profumatissimo, adatto per la prima colazione. Vi copio solo gli ingredienti



Immagine

Uploaded with ImageShack.us

Immagine

Uploaded with ImageShack.us


Barm Brack Cake

Ingredienti
Farina 0 500 gr
Latte 200 gr
Lievito compresso 12 gr
Uova 1
Zucchero 80 gr
Sale 5 gr
Burro 80 gr
Cannella in polvere
Noce moscata
Scorza grattugiata d'arancio
Uva passa (grande) 120 gr
Uvetta sultanina (piccola) 100 gr
Arancio candito 60 gr
Cedro candito 30 gr

Per lo sciroppo

Zucchero 40 gr
Acqua 4 cucchiai


Procedimento
Preparare e pesare tutti gli ingredienti: tagliare i canditi a cubetti, mettere entrambe i tipi di uvetta a macerare in acqua tiepida, ammorbidire il burro e cospargerlo con gli aromi (cannella ed arancio) ed intiepidire il latte..

Setacciare la farina nella ciotola della planetaria fare una fontanella e versarvi al centro il latte intiepidito ed il lievito sbriciolato.

Montare il gancio (meglio ancora sarebbe la spirale per chi ce l'ha! ;-)) ed avviare a bassa velocità (in "prima" per chi ha un impastatrice per il pane).

Quando comincia a formarsi l'impasto aggiungere l'uovo e successivamente lo zucchero, aggiungere infine il sale.

Ribaltare di tanto in tanto l'impasto per renderlo uniforme (io l'ho tolto dalla macchina e l'ho impastato a mano per qualche minuto dandogli anche qualche battuta sul piano) ed infine aumentare leggermente la velocità di impasto (per chi ha l'impastatrice da pane è sufficiente qualche minuto in seconda).

Inserire il burro morbido ed aromatizzato in 3 volte ribaltando ad ogni nuova aggiunta e ad assorbimento completato aumentare leggermente la velocità fino ad ottenere un impasto lucido e setoso.
Togliere dall'impastatrice, arrotondare e mettere in una ciotola imburrata coperto con un telo bagnato a lievitare in luogo caldo (idealmente 30°) fino al raddoppio.

Trascorso il tempo, rompere l'impasto rilavorarlo brevemente ed inserirci all'interno l'anello portafortuna... ;-D

Formare a sfera chiusa sotto e mettere a lievitare in uno stampo circolare di 20-22 cm coperto con pellicola, temperatura ideale ancora 30°.

Trascorso il tempo cuocere a 180° per i primi 15' ovvero fino a sviluppo completo e poi abbassare a 160° tenendovelo indicativamente per altri 35-40', se necessario coprire con alluminio da metà cottura circa per evitare di scurirlo troppo.

Nel frattempo preparare lo sciroppo di zucchero semplicemente scaldando l'acqua e sciogliendovi lo zucchero.

Verificare con uno spaghetto o con uno spiedino lungo la cottura al centro e quando pronto pennellare con lo sciroppo tutta la superficie del dolce ripetendo fino ad esaurimento ed infornare nuovamente per altri 10'.
N.B.: dalla foto del dolce si intuisce che questo passaggio l'ho saltato... infatti per distrazione avevo messo tutto lo zucchero nell'impasto!! ;-D

Sfornare e dopo 5' togliere dallo stampo e far raffreddare su una griglia.

Una volta ben freddo conviente conservarlo chiuso in un sacchetto per ritardarne il raffermamento (il metodo diretto difatti ha questo svantaggio) e comunque è ottimo da consumarsi appena tostato con o senza burro e confetture varie per una bella colazione!

Strizzare bene le uvette ed assieme ai canditi unirle all'impasto a bassa velocità.

Ribaltare l'impasto più volte affinché la frutta si distribuisca uniformemente e l'impasto assorba anche l'acqua residua della sgocciolatura, alla fine l'impasto deve risultare ancora lucido e ben legato.
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Luciana_D » 1 nov 2012, 6:25

Bella Stef :clap: :clap:
Il Nanni e' una garanzia e le sue preparazioni sono sempre superiori .

E' vero che questa e' simile al Bara Brith pero' piu' panosa/briosciosa....pero' ha lo sciroppo(immagino spennellato) :|?
Non so se e' bene accodarla perche' stiamo parlando di altra preparazione anche se simile (perdonami il giro di parole)

Sentiamo cosa dice la moderazione : Chessygrin :


Stef,se recuperi anche la procedura la inseriamo noi *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Nonna Tata » 1 nov 2012, 7:35

Procedimento
Preparare e pesare tutti gli ingredienti: tagliare i canditi a cubetti, mettere entrambe i tipi di uvetta a macerare in acqua tiepida, ammorbidire il burro e cospargerlo con gli aromi (cannella ed arancio) ed intiepidire il latte..

Setacciare la farina nella ciotola della planetaria fare una fontanella e versarvi al centro il latte intiepidito ed il lievito sbriciolato.

Montare il gancio (meglio ancora sarebbe la spirale per chi ce l'ha! ;-)) ed avviare a bassa velocità (in "prima" per chi ha un impastatrice per il pane).

Quando comincia a formarsi l'impasto aggiungere l'uovo e successivamente lo zucchero, aggiungere infine il sale.

Ribaltare di tanto in tanto l'impasto per renderlo uniforme (io l'ho tolto dalla macchina e l'ho impastato a mano per qualche minuto dandogli anche qualche battuta sul piano) ed infine aumentare leggermente la velocità di impasto (per chi ha l'impastatrice da pane è sufficiente qualche minuto in seconda).

Inserire il burro morbido ed aromatizzato in 3 volte ribaltando ad ogni nuova aggiunta e ad assorbimento completato aumentare leggermente la velocità fino ad ottenere un impasto lucido e setoso.
Togliere dall'impastatrice, arrotondare e mettere in una ciotola imburrata coperto con un telo bagnato a lievitare in luogo caldo (idealmente 30°) fino al raddoppio.

Trascorso il tempo, rompere l'impasto rilavorarlo brevemente ed inserirci all'interno l'anello portafortuna... ;-D

Formare a sfera chiusa sotto e mettere a lievitare in uno stampo circolare di 20-22 cm coperto con pellicola, temperatura ideale ancora 30°.

Trascorso il tempo cuocere a 180° per i primi 15' ovvero fino a sviluppo completo e poi abbassare a 160° tenendovelo indicativamente per altri 35-40', se necessario coprire con alluminio da metà cottura circa per evitare di scurirlo troppo.

Nel frattempo preparare lo sciroppo di zucchero semplicemente scaldando l'acqua e sciogliendovi lo zucchero.

Verificare con uno spaghetto o con uno spiedino lungo la cottura al centro e quando pronto pennellare con lo sciroppo tutta la superficie del dolce ripetendo fino ad esaurimento ed infornare nuovamente per altri 10'.
N.B.: dalla foto del dolce si intuisce che questo passaggio l'ho saltato... infatti per distrazione avevo messo tutto lo zucchero nell'impasto!! ;-D

Sfornare e dopo 5' togliere dallo stampo e far raffreddare su una griglia.

Una volta ben freddo conviente conservarlo chiuso in un sacchetto per ritardarne il raffermamento (il metodo diretto difatti ha questo svantaggio) e comunque è ottimo da consumarsi appena tostato con o senza burro e confetture varie per una bella colazione!



Strizzare bene le uvette ed assieme ai canditi unirle all'impasto a bassa velocità.

Ribaltare l'impasto più volte affinché la frutta si distribuisca uniformemente e l'impasto assorba anche l'acqua residua della sgocciolatura, alla fine l'impasto deve risultare ancora lucido e ben legato.
Avatar utente
Nonna Tata
 
Messaggi: 752
Iscritto il: 28 set 2010, 20:19
Località: Paderna (AL) (ma da Genova)

Re: Welsh Bara Brith

Messaggioda Sandra » 1 nov 2012, 12:59

Direi che possiamo lasciarli insieme,sono considerati simili anche nei loro paesi di origine ed il nome vuole dire la stessa cosa..uno in irlanda e l'altro nel galles..in scozia cambia ancora nome:
Similar breads, using a fruity yeast dough, are made in other parts of Britain. Scotland has its Selkirk bannock and Wales has bara brith, which means speckled bread, a reference to the fruit in the mixture. in Ireland, barm brack was traditionally eaten at Hallowe'en
:D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee