Pagina 4 di 5

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 21 giu 2021, 20:02
da Dida
Clara, l'ho preso su Amazon Kindle Unlimited, e' gratis per chi e' abbonato.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 24 giu 2021, 9:06
da Dida
Signor Sindaco, domani pioverà di Davide Ferrari

Molto interessante, facile da leggere, mi sono fatta quattro risate per non piangere visto l'ignoranza e la sgrammaticatura che dimostrano i quesiti posti al Sindaco.

Davide Ferrari, dieci anni da Primo Cittadino di un ridente paesino del Piemonte, sempre su Facebook, dal primo giorno di mandato, per creare un rapporto “speciale” con i propri Cittadini di cui ho raccolto centinaia di messaggi, segnalazioni, richieste le più strampalate e sgrammaticate Galliate, il mio paese, potrebbe essere ovunque in Italia: stessi problemi, stessi Cittadini, stessi messaggi: come in un Truman Show che si ripete uguale in tutta la penisola.

IL LIBRO
Una decina di capitoli che descrivono le vita quotidiana di un Sindaco Italiano alle prese con i suoi “leoni da tastiera”: si parla dei rifiuti, dei vigili che non ci sono mai (o ci sono troppo), di lavori pubblici e di manutenzioni, passando per le cacche dei cani, le campane rumorose, l’erba che cresce, le feste di piazza e le immancabili elezioni comunali... Tutti quadri quotidiani dei quali cerco di offrire da un lato la prospettiva, con tagli divulgativo, di un amministratore pubblico, dall’altro la visione dei cittadini più “agguerriti” con la tastiera. Ne emerge un forte contrasto tra la realtà e come i Cittadini spesso la vedono, ma anche una gran voglia di comunicare con il Comune e con il suo Sindaco al quale ogni cittadino si sente autorizzato a chiedere qualunque cosa: che scuola consigliare alla figlia, a che ora sono le messe oppure, appunto, se domani pioverà. Una voglia di comunicare che accorcia le distanze tra il cittadino e la pubblica amministrazione aumentando la fiducia nella stessa.

IL PROGETTO BENEFICO
I molti messaggi zeppi di errori ortografici da terza elementare mi hanno spinto a donare parte del ricavato alle scuole elementari del mio paese e di ogni paese in cui il libro verrà venduto

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 2 lug 2021, 10:07
da Dida
A riveder le stelle di Aldo Cazzullo

Dante è il poeta che inventò l'Italia. Non ci ha dato soltanto una lingua; ci ha dato soprattutto un'idea di noi stessi e del nostro Paese: il «bel Paese» dove si dice «sì». Una terra unita dalla cultura e dalla bellezza, destinata a un ruolo universale: perché raccoglie l'eredità dell'Impero romano e del mondo classico; ed è la culla della cristianità e dell'umanesimo. L'Italia non nasce da una guerra o dalla diplomazia; nasce dai versi di Dante. Non solo. Dante è il poeta delle donne. È solo grazie alla donna - scrive - se la specie umana supera qualsiasi cosa contenuta nel cerchio della luna, vale a dire sulla Terra. La donna è il capolavoro di Dio, la meraviglia del creato; e Beatrice, la donna amata, per Dante è la meraviglia delle meraviglie. Sarà lei a condurlo alla salvezza. Ma il poeta ha parole straordinarie anche per le donne infelicemente innamorate, e per le vite spente dalla violenza degli uomini: come quella di Francesca da Rimini. Aldo Cazzullo ha scritto il romanzo della Divina Commedia. Ha ricostruito parola per parola il viaggio di Dante nell'Inferno. Gli incontri più noti, da Ulisse al conte Ugolino. E i tanti personaggi maledetti ma grandiosi che abbiamo dimenticato: la fierezza di Farinata degli Uberti, la bestialità di Vanni Fucci, la saggezza di Brunetto Latini, la malvagità di Filippo Argenti. Nello stesso tempo, Cazzullo racconta - con frequenti incursioni nella storia e nell'attualità - l'altro viaggio di Dante: quello in Italia. Nella Divina Commedia sono descritti il lago di Garda, Scilla e Cariddi, le terre perdute dell'Istria e della Dalmazia, l'Arsenale di Venezia, le acque di Mantova, la «fortunata terra di Puglia», la bellezza e gli scandali di Roma, Genova, Firenze e delle altre città toscane. Dante è severo con i compatrioti. Denuncia i politici corrotti, i Papi simoniaci, i banchieri ladri, gli usurai, e tutti coloro che antepongono l'interesse privato a quello pubblico. Ma nello stesso tempo esalta la nostra umanità e la nostra capacità di resistere e rinascere dopo le sventure, le guerre, le epidemie; sino a «riveder le stelle». Un libro sul più grande poeta nella storia dell'umanità, a settecento anni dalla sua morte, e sulla nascita della nostra identità nazionale; per essere consapevoli di chi siamo e di quanto valiamo.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 2 lug 2021, 12:19
da miao
Sto leggendo la storia di yoj
Una nigeriana vittima della tratta e trafficanti che ingannando le persone promettendo lavoro in Italia e frequentando scuole ecc portandole poi sulla strada ....storia inaudita e allucinante ma veritiera accolta anche da papa Francesco esempio di chi non molla
Ieri in chiesa ci ha fatto una breve testimonianza ora scappata da quell inferno accolta qui a Caserta da una suora svolge lavoro tessile e si è anche diplomata ha scritto la sua storia con l aiuto di una scrittrice Il Libro" Io mi chiamo joy"

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 6 lug 2021, 9:17
da Dida
Il piccolo negozio del lieto fine di Ali McNamara

Libro curioso, un po' romantico un po' giallo. Si legge volentieri in un pomeriggio di relax e si vuole scoprire come va a finire. Consigliato er l'estate.

Kate è al settimo cielo. Tutti i suoi sogni sembrano essersi avverati da quando ha aperto un piccolo negozio di artigianato nell’idilliaca città portuale di St Felix. Arroccata sulle scogliere della Cornovaglia, St Felix è il paradiso in terra. Un giorno, proprio mentre si trova nel suo adorato negozio, Kate fa una scoperta sorprendente: una storia d’amore risalente a decenni prima, raccontata attraverso bellissimi dipinti e intricati ricami. Jack, il proprietario del vicino negozio d’arte, si offre di aiutarla a far luce sul mistero legato a quell’amore. Nel corso delle loro ricerche, però, Jake e Kate si rendono conto che le loro vite hanno alcune inquietanti somiglianze con quelle di Clara e Arty, i due amanti vissuti negli anni Cinquanta… Potrebbero essere forse loro a rimediare a un torto vecchio di decenni? Trovando anche il lieto fine lungo il cammino?

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 11 lug 2021, 7:11
da Dida
Vita con Lloyd di Simone Tempia.

Mi e' piaciuto molto, e' un libro "diverso" ma intrigante.

A volte, quando si è a corto di buoni consigli, gli amici tocca inventarseli. Ed è proprio quello che ha fatto Simone Tempia, quando ha deciso di creare su Facebook il suo Lloyd, un maggiordomo immaginario che con un rapido scambio di battute riesce sempre a trovare una risposta ai dilemmi quotidiani del suo sir. Nel giro di poco tempo, molti fedeli lettori si sono appassionati a questi dialoghi che, con elegante sintesi, toccano argomenti come l'amore, il passare degli anni, la paura e la ricerca della felicità. I migliori post di "Vita con Lloyd", insieme a molti inediti, sono stati raccolti in questo libro: un piccolo scrigno di ironia e saggezza.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 2 ott 2021, 10:16
da Marghe
IL TRENO DEI BAMBINI
DI VIOLA ARDONE
Storia di un bambino nel dopo guerra ambientata a Napoli. Molto coinvolgente

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 28 nov 2021, 9:58
da Dida
La gita in barchetta di Andrea Vitali.

Ecco la trama. A me non è piaciuto, scrittura stanca e spesso noiosa, niente a che vedere con gli altri dell'autore, frizzanti e divertenti.I personaggi non ti prendono né la storia è ben raccontata. E' stata una delusione.

Nella Bellano insolitamente ventosa di inizio 1963, Annibale Carretta dovrebbe essere conosciuto come ciabattino. Dovrebbe, perché la sua indole è sempre stata un'altra. Nato «strusciatore di donne», uno che approfitta della calca per fare la mano morta, nella vita ha rimediato più sganassoni che compensi per le scarpe che ha aggiustato. Ed è finito in miseria, malato e volutamente dimenticato dai più. Ma non dalla presidentessa della San Vincenzo, che sui due locali di proprietà del Carretta, ora che lui sembra più di là che di qua, ha messo gli occhi. Vorrebbe trasformarli nella sede della sua associazione. Per questo ha brigato per farlo assistere da una giovane associata, Rita Cereda, detta la Scionca, con il chiaro intento di ottenere l'immobile in donazione. E in parte ci riesce anche, se non fosse che quelle due stanze del Carretta ora a Rita farebbero parecchio comodo. Le vorrebbe dare alla madre per il suo laboratorio di sartoria, e alleviarle così il peso della vita grama che fa: vedova e col pensiero di una figlia zoppa, Rita, appunto; una malmaritata, Lirina, che non sa come liberarsi del muratore avvinazzato che ha sposato; e poi Vincenza, bella ma senza prospettive, che seduta sul legno di una barchetta vede riflesso nello specchio del lago il destino che l'attende e al quale non sa sottrarsi. Su queste prime note si intona la sinfonia di voci e di vicende che hanno fatto di Bellano il paese-mondo in cui tutti possono ritrovare qualcosa di sé, e che nella “Gita in barchetta” interpreta una delle migliori partiture composte dalla penna leggera e tagliente di Andrea Vitali. Per i lettori è l'irresistibile occasione di immergersi ancora una volta nell'intreccio sorprendente di storie che è la vita.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 30 nov 2021, 16:23
da Dida
Giallo al collegio dei Santi Innocenti di Gavino Zucca.

Nuova avventura del tenente Roversi, il libro e' uscito oggi.

24 dicembre 1962. All’Istituto Santi Innocenti si stanno svolgendo le prove generali per lo spettacolo di beneficenza organizzato durante il periodo natalizio. L’iniziativa prevede anche un’esposizione di presepi e una mostra dedicata alla sposa sarda. Da quest’ultima, nel corso della mattina, viene rubata una fede d’oro in filigrana, appartenente alla nobile famiglia dei Molina di Villadoria. Le prime indagini indirizzano i sospetti del tenente Roversi, chiamato a occuparsi del caso, verso un piccolo ladruncolo, noto con il nome di Sorigghittu, che però nega di aver rubato la fede. La sua testimonianza fa sorgere dei dubbi su una giovane impegnata nelle prove insieme ai bambini del coro. Ma c’è qualcosa che non convince del tutto il tenente Roversi…

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 30 nov 2021, 17:37
da miao
Mi appassionano i libri gialli : Love : seguirò la tua spiegazione grazie Dida *smk*

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 24 feb 2022, 11:55
da Dida
Turno di notte di Giacomo Poretti

Mio fratello, neurochirurgo, ha avuto Giacomo come infermiere di sala operatoria, lo ricorda come molto preparato, ricco di umanità e gentilezza.

Com'è che, dopo un'infanzia passata a sognare di diventare calciatore, astronauta o magari avvocato o filosofo, uno si ritrova a fare l'infermiere nella corsia di un ospedale? Sandrino - detto Saetta perché nessuno è veloce come lui ad accorrere al letto dei ricoverati - se lo chiede ancora oggi, dopo tanti anni trascorsi a galoppare su e giù per i corridoi dei vari reparti, richiamato dal suono insistente dei campanelli con cui i pazienti esigono le sue attenzioni, giorno e notte.

Già, la notte le ore che tutti attendono per abbandonarsi al riposo sono per l'infermiere, esattamente come per il navigatore solitario, il momento più difficile: quello in cui si percepisce tutta la solitudine e la responsabilità di non poter lasciare la barca ingovernata. Ma per Sandrino sono anche l'occasione per far spazio ai ricordi più esilaranti, drammatici o commoventi che hanno costellato la sua carriera, iniziata come ausiliario delle pulizie - parola d'ordine: «Saetta, vada a cambiare il 23!!» - e coronata dal diploma di infermiere, il vero passaporto per entrare nel mondo della medicina.

Nel divertente racconto di Sandrino - che ha una inspiegabile quanto fortissima somiglianza con Giacomo Poretti - sfilano personaggi d'ogni tipo, dal medico di turno restio a farsi svegliare nel cuore della notte, e quindi soprannominato «Brandina», al paziente che si attacca al campanello perché gli si è informicolata una gamba oppure perché si sente solo e vorrebbe fare una partita a briscola. Ma in queste pagine c'è posto anche per la tenerezza verso chi soffre e spesso ha paura, e soprattutto per la riflessione sulla condizione umana che ci espone alla malattia e al dolore, riflessione che induce Sandrino a incalzare l'Amministratore Delegato dell'Universo (o chi per lui) con mille domande e dubbi su tanta ingiustizia.

Turno di notte è un romanzo fatto di mille personaggi meravigliosi - suore, infermieri, pazienti, dottori - alle prese con tutte quelle piccole cose e quelle questioni enormi che sono il sale delle nostre giornate.

Con la leggerezza profonda che lo contraddistingue, Giacomo non solo ci racconta una storia, fatta di tante storie che ci fanno ridere e piangere, ma riesce, senza dare troppo nell'occhio, a farci pensare. Alla malattia, alla cura, alla paura e alla speranza: insomma, a quella cosa esaltante, spaventosa e inesplicabile che chiamiamo vita.

Giacomo Poretti (1956) è il 33,33 per cento del popolare trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Collabora ai quotidiani «La Stampa», «Avvenire» e al «Corriere della Sera». Da Mondadori ha pubblicato: Alto come un vaso di gerani (2013) e Al Paradiso è meglio credere (2015). Prima del successo da comico, ha lavorato per undici anni come infermiere a Legnano. Dal 2019 dirige, con Luca Doninelli, il Teatro Oscar di Milano.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 8 mar 2022, 10:06
da Dida
Violeta, di Isabel Allende.

E' l'ultimolibro della scrittrice, un grandissimo successo in Spagna, alle Canarie lo trovavi in tutti i negozi e anche al supermercato nonché in mano a tante persone. Come al solito Allende ci fa pensare a come la vita a volte ci stravolge l'esistenza.

Violeta nasce in una notte tempestosa del 1920, prima femmina dopo cinque turbolenti maschi. Fin dal principio la sua vita è segnata da avvenimenti straordinari, con l'eco della Grande guerra ancora forte e il virus dell'influenza spagnola che sbarca sulle coste del Cile quasi nel momento esatto della sua nascita. Grazie alla previdenza del padre, la famiglia esce indenne da questa crisi solo per affrontarne un'altra quando la Grande depressione compromette l'elegante stile di vita urbano che Violeta aveva conosciuto fino ad allora. La sua famiglia perde tutto ed è costretta a ritirarsi in una regione remota del paese, selvaggia e bellissima. Lì la ragazza arriva alla maggiore età e conosce il suo primo pretendente... Violeta racconta in queste pagine la sua storia a Camilo in cui ricorda i devastanti tormenti amorosi, i tempi di povertà ma anche di ricchezza, i terribili lutti e le immense gioie. Sullo sfondo delle sue alterne fortune, un paese di cui solo col tempo Violeta impara a decifrare gli sconvolgimenti politici e sociali. Ed è anche grazie a questa consapevolezza che avviene la sua trasformazione con l'impegno nella lotta per i diritti delle donne. Una vita eccezionalmente ricca e lunga un secolo, che si apre e si chiude con una pandemia.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 28 mar 2022, 10:03
da Dida
Le mogli hanno sempre ragione di Luca Bianchini.

Bello e intrigante, specialmente per chi ha letto i due precedenti libri con gli stessi interpreti "Io che amo solo te" e "La cena di Natale"


Il maresciallo Gino Clemente ama la canottiera bianca, il karaoke, il suo labrador e soprattutto la moglie Felicetta, e coltiva un unico desiderio: andare presto in pensione.

Dopo anni passati lontano da casa, viene finalmente trasferito nel suo paese d'origine, Polignano a Mare, a ridosso della festa patronale di San Vito che dà inizio all'estate.

Per l'occasione, la famiglia allargata degli Scagliusi decide di celebrare il compleanno della piccola Gaia con una "festa nella festa", durante la quale Matilde può inaugurare e soprattutto mostrare la sua nuova masseria a parenti e pochi amici.

Non mancano i manicaretti peruviani preparati dalla fedele Adoración, la tata tuttofare della famiglia.

Oltre a Ninella, don Mimì e a tutti i protagonisti di Io che amo solo te è stato invitato anche il maresciallo Clemente che però declina, ma sarà chiamato con urgenza sul posto: Adoración è stata trovata senza vita nel salottino degli angeli collezionati con amore dalla padrona di casa. È subito chiaro che non si tratta di una morte accidentale.

Chi può essere stato?

Nel pieno della notte di San Vito, il maresciallo si troverà ad affrontare un po' controvoglia la sua prima vera indagine. Ad aiutarlo nell'impresa ci penseranno la brigadiera Agata De Razza, salentina dai capelli ricci e dalla polemica facile, e l'appuntato Perrucci, il carabiniere più sexy del barese, oltre naturalmente al suo fiuto, a quello del suo cane Brinkley e ai consigli disinteressati della moglie.

Per tutti gli abitanti della zona sarà il giallo dell'estate.

Tra canzoni stonate, melanzane alla parmigiana, segreti inconfessabili e voci di paese in cui tutti parlano e nessuno dice, Luca Bianchini scrive una commedia esilarante e ci fa vivere nella sua amata Polignano una nuova avventura ricca di colpi di scena, in cui tutte le tessere del mosaico si mettono lentamente a posto per rivelare una sorprendente verità.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 4 mag 2022, 8:17
da Dida
Storia pettegola di Roma di Giulia Fiore Coltellacci

Lo sto leggendo e mi piace molto. Mescola storia vera, riportata dagli scrittori classici romani e greci, e leggende nonché le scoperte fatte da storici moderni e archeologi. Vale la pena di conoscere come si comportavano gli antichi romani e farsi anche qualche sorriso.

Storia pettegola di Roma

Curiosità, indiscrezioni e dicerie nelle vicende della Città Eterna
Il pettegolezzo, si sa, è divertente. Se proviamo a mettere insieme la storia ufficiale e le dicerie, la visione d’insieme è sempre sbalorditiva. La storia di Roma non fa eccezione. Essa è fatta soprattutto di leggende e gossip che, tramandati nei secoli, sono diventati “mitici”. Roma nasce così: leggenda vuole che Romolo e Remo siano stati allattati da una lupa, ma il gossip sostiene che la suddetta “lupa” fosse in realtà una prostituta. E se gli imperatori romani sono stati una fonte inesauribile di pettegolezzi, i papi non sono stati da meno. Basterà, fra tutti, fare il nome dei Borgia, un nome diventato sinonimo di perversione e di sregolatezza, fino all’incesto, fino all’omicidio. E ancora: è avvenuto davvero lo scandalo della papessa Giovanna? Quanto erano fondate le dicerie su Olimpia Maidalchini? Quelli che apparentemente sembrano trascurabili fatti privati, piccole indiscrezioni, voci di corridoio e chiacchiere da salotto costituiscono un quadro alternativo della storia della città eterna, che non è assolutamente meno veritiero. Allora sedetevi comodi e tenetevi pronti ad ascoltare un’altra storia di Roma, quella dei retroscena. Sarà divertente e imparerete molto!
Dietro le quinte si può ascoltare tutta un'altra storia.

Gli Scipioni
Storie di una famiglia progressista e alla moda

Giulio Cesare, Cleopatra e Marco Antonio
Storia pettegola dell’“altro” triumvirato

Augusto il Camaleonte
Luci e ombre del primo imperatore

Claudio, Nerone e le femmes fatales
Storie di una famiglia complicata

Costantino il grande, Elena la santa
Favola, leggenda o storia?

Gli anni della pornocrazia romana
Storia di due donne al potere nella Roma medievale

I Borgia
Un’orgia di potere, sesso e sangue

Genio e pettegolezzo
Quando il gossip racconta gli artisti

Rinascimento dei sensi
Retroscena piccanti della corte papale

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 31 mag 2022, 8:54
da Dida
Il metodo rivoluzionario per pulire la casa in soli 10 minuti al giorno di Becky Rapinchuk.

da leggere se si vogliono avere suggerimenti e trucchetti per tenere pulita la casa con poca fatica.

Chi non vorrebbe avere una casa pulita e ordinata, con uno sforzo minimo di 10 minuti al giorno?
Una guida semplice, accessibile e illuminante che offre un metodo graduale ed efficace per affrontare le noiose faccende domestiche, impiegando non più di dieci minuti al giorno. Becky Rapinchuk, la Clean Mama conosciuta in tutto il mondo grazie al suo famosissimo blog, sa bene che la maggior parte di noi non ha modo di tenere la propria casa costantemente in ordine. In questo libro, Becky insegna a sviluppare delle abitudini per prendersene cura risparmiando tempo prezioso. Si parte con uno sprint iniziale di 7 giorni e ci si dà poi un obiettivo di 28 giorni, durante i quali le pulizie si trasformeranno da incombenza faticosa ad abitudine che non comporta sforzo; ci si concede un giorno di recupero, così da non doversi preoccupare quando un imprevisto rende impossibile i 10 minuti di pulizie; Becky fornisce tutorial dettagliati per la pulizia rapida degli spazi difficili da tirare a lucido; consiglia decine di ricette per prodotti rispettosi dell’ambiente e mette a disposizione le sue “liste” per controllare orari e abitudini. Agende piene di impegni? Case grandi? Non importa: questo metodo può essere adattato a qualunque vita e a qualunque spazio. Mettetevi alla prova!
Clean Mama è il blog con oltre 20 milioni di lettori all’anno

Becky Rapinchuk

è un’esperta del pulito, una moglie e una mamma, oltre che un’insegnante. Con il suo blog Clean Mama ha riunito una community online di persone che si scambiano consigli e suggerimenti su come tenere in ordine la casa. Offre anche consulenze su come sistemare piccoli o grandi disastri casalinghi e recensisce detersivi e prodotti per la casa. Con i suoi oltre venti milioni di lettori tra riviste, libri e blog, è un’autorità in fatto di pulizie. Il metodo rivoluzionario per pulire la tua casa in soli 10 minuti al giorno è il suo primo libro pubblicato in Italia con la Newton Compton.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 1 giu 2022, 8:44
da miao
Un buon libro da leggere
A me piace tenere pulita la casa, ma non sono una fissata
Potrebbe essere utile al giorno d oggi che la donna non è solo per la casa ma ha tanti ruoli come si è visto nella sua emancipazione ,e tante potenzialità <hay
L importante è non stressarsi troppo grazie Dida

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 8 giu 2022, 7:51
da Dida
Giallo sulla, Riviera del Corallo di Gavino Zucca.

E' uscito ieri I libreria e io lo segnalo per gli amanti del giallo.

Le indagini del tenente Roversi
1962. Nel giro di pochi giorni, tre omicidi – uno ad Alghero, uno a Cagliari e uno a Roma – vengono portati all’attenzione del tenente Roversi. Le tre morti paiono del tutto scollegate: le vittime non avevano legami tra di loro, e anche le modalità con cui sono state uccise sono molto diverse l’una dall’altra. Eppure, una curiosa circostanza accomuna gli omicidi. In tutti e tre i casi sembra infatti esserci un solo indiziato dal movente credibile; tuttavia, ciascuno dei tre sospettati presenta un alibi di ferro che lo scagiona da ogni accusa. Solo una curiosa coincidenza? Roversi non è uomo che crede alle coincidenze, e si getta quindi a capofitto nell’indagine, a caccia di un indizio che possa collegare i vari casi. Il suo intuito e la sua ferrea capacità deduttiva lo porteranno a svelare un ingegnoso disegno criminale, una trama così fitta da sembrare senza soluzione.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 26 giu 2022, 10:35
da Marghe
Ho finito 2 libri
"Quando tornerò " di Marco Balzano. Coinvolgente.
La storia di una famiglia rumena la cui madre ha dovuto venire in Italia a fare la badante.
L'altro "la regola dell'equilibrio " di Gianrico Carofiglio. Parla di avvocati magistrati, un po' tecnico ma scritto bene.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 27 giu 2022, 9:43
da Dida
Ho letto i tre libri di una serie "albergo di Boonsboro" che coinvolge un albergo da ristrutturare, tre fratelli, una madre intraprendente e un fantasma, molto carini e leggeri, adatti all'estate.

I libri sono : Il giardini dei nuovi inizi, La casa dei grandi incontri, Una olce scoperta, tutti di Nora Roberts che di solito scrive libri gialli o thriller. Qui va più sul genere rosa moderno.


Lo storico albergo di Boonsboro, nel Maryland, ha visto succedersi guerre e momenti di pace, periodi prosperi e tempi difficili, ha cambiato gestione in diverse occasioni e si è persino vociferato che fosse infestato dai fantasmi. E ora nuovi cambiamenti sono in vista. Non solo perché i fratelli Montgomery e la loro eccentrica madre hanno deciso di ristrutturarlo; anche perché il nuovo progetto coinvolgerà le vite di molti. Un’ondata di sorprese travolgerà l’intera cittadina, e quando un tocco di rosa si affaccia all’orizzonte, portando una ventata di novità, nessuno dei tre fratelli verrà risparmiato.

Re: La nostra biblioteca, pareri e consigli.

MessaggioInviato: 27 giu 2022, 13:09
da Clara
Grazie delle vostre recensioni.

In valigia ho messo due libri, in vacanza è il periodo in cui più riesco a leggere:
L'inverno dei leoni di Stefania Auci e
L'amore fa miracoli di Modignani