Pagina 1 di 1

Ginger sottaceto (Giappone)

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 10:52
da amarisca
Ieri sera ho cenato in un ristorante asiatico, che mi ha consigliato Ty, qui a Bologna. Non avevo mai mangiato il sushi e.....insomma non mi ha entusiasmato, al contrario la tempura e il riso erano ottimi. Quello che più mi ha entusiasmato è stato lo zenzero sottaceto, qualcuno di voi può aiutarmi a rifarlo a casa?

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 20:18
da Sandra
Io Amarisca mi sono adirittura coltivata lo zenzero per essere sicura che fosse freschissimo, ho comperato l'aceto di riso, fondamentale , poi non ho mai avuto il tempo di realizzarlo ma se ti interessa ti cerco la ricetta che avevo selezionato per provare.

Sandra

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 20:25
da Sandra
Intanto ti passo il link:é QUI

Se hai problemi di traduzione sono qui!!!

Sandra

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 20:41
da Typone
Traduco io...

Il ginger all'aceto (SHOGA) accompagna sushi e sahimi.

Viene abitualmente presentato sotto forma di petali di rosa che fanno un fiore sul bordo del vassoio laccato.

Scegliete un bel zenzero freschissimo. Pelatelo. Affettatelo il più finemente possibile con uno strumento adatto.
Scottatelo due o tre minuti in acqua bollente poi scolatelo. mettelo a marinare per una notte in aceto detto AMAZU.

Ricetta dell'aceto AMAZU:
1 litro di aceto di riso, 300 cc di zucchero.
Mettere il tutto in una pentola e scaldare mescolando con una spatola.
Quando lo zucchero è completamente fuso, diventa trasparente: levate il miscuglio dal fuoco e lasciare raffreddare.


T.

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 20:52
da Sandra
Grazie Ty!! :)

Aggiungo solo una cosa, spesso quello che si vede nei ristoranti o in vendita nei negozi etnici é piu' rosa di quello che si ottiene con questo metodo perche' viene messo un po' di colorante!!

Sandra

MessaggioInviato: 14 lug 2007, 22:05
da amarisca
Grazie appena a casa lo faccio!!!!

MessaggioInviato: 16 lug 2007, 11:30
da ddaniela
bella 'sta ricetta.

Lo zenzero mi piace in tutti i modi, ma questo sottaceto è buonissimo.

MessaggioInviato: 16 lug 2007, 11:30
da ddaniela
Sandra ha scritto:Io Amarisca mi sono adirittura coltivata lo zenzero per essere sicura che fosse freschissimo, ho comperato l'aceto di riso, fondamentale , poi non ho mai avuto il tempo di realizzarlo ma se ti interessa ti cerco la ricetta che avevo selezionato per provare.

Sandra


io c'ho provato, ha fatto un germoglio, poi una lunga foglia e si è seccato.

Tu come fai?

MessaggioInviato: 16 lug 2007, 17:03
da Sandra
ddaniela ha scritto:
Sandra ha scritto:Io Amarisca mi sono adirittura coltivata lo zenzero per essere sicura che fosse freschissimo, ho comperato l'aceto di riso, fondamentale , poi non ho mai avuto il tempo di realizzarlo ma se ti interessa ti cerco la ricetta che avevo selezionato per provare.

Sandra


io c'ho provato, ha fatto un germoglio, poi una lunga foglia e si è seccato.

Tu come fai?


Come te , speravo fosse piu' bello!!! :lol: :lol: :lol:

Quando ho visto che era brutto, ho lasciato morire la pianta ed ho recuperato il nuovo zenzero fresco sotto!!!

Sandra

MessaggioInviato: 16 lug 2007, 17:09
da ddaniela
Sandra ha scritto:
ddaniela ha scritto:
Sandra ha scritto:Io Amarisca mi sono adirittura coltivata lo zenzero per essere sicura che fosse freschissimo, ho comperato l'aceto di riso, fondamentale , poi non ho mai avuto il tempo di realizzarlo ma se ti interessa ti cerco la ricetta che avevo selezionato per provare.

Sandra


io c'ho provato, ha fatto un germoglio, poi una lunga foglia e si è seccato.

Tu come fai?


Come te , speravo fosse piu' bello!!! :lol: :lol: :lol:

Quando ho visto che era brutto, ho lasciato morire la pianta ed ho recuperato il nuovo zenzero fresco sotto!!!

Sandra


e la radice com'era? grande?

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 7:54
da Sandra
C'erano almeno una decine di radiciotti tondi del diametro di circa 3 cm, insomma il pezzo di zenzero piantato aveva fatto tanti figli!!! :lol:
Un po' come il Topinambur che tu puoi piantare e troverai dopo fioritura, alla raccolta, una serie di topinambur a grappolo attaccati a quello di origine.


Sandra

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 8:55
da Anne
Ma quante ne sapete???? :shock: :shock:

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 10:03
da Typone
E quanto sono OT !!!

:roll:

T.

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 10:14
da Sandra
Typone ha scritto:E quanto sono OT !!!

:roll:

T.


Perche' procurarsi la materia prima fresca e migliore é OT? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Sandra

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 11:04
da Typone
Sandra ha scritto:
Typone ha scritto:E quanto sono OT !!!

:roll:

T.


Perche' procurarsi la materia prima fresca e migliore é OT? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Sandra

Quando un 3D su una ricetta diventa un 3D sulle piante, diventa OT e lo sai benissimo, Vacchi... :mazza:

T.

MessaggioInviato: 17 lug 2007, 11:28
da Sandra
:oops: :oops: :oops: :lol: :lol: :lol: :wink:

sandra

MessaggioInviato: 22 lug 2007, 12:38
da benedetta lugli
Anche noi ne siamo ghiotti :-P o :p , ho provato a farlo così e mi sembra buono :D, se i germogli sono giovani, viene rosato, proprio come quello che si compra.

Ginger pickles

Scegliere gr 250 di rizomi giovani di ginger fresco, pulirli con un bruschino, lavarli ed affettarli finemente con la mandolina, tagliandoli trasversalmente alla grana delle fibre (come si fa con la carne per intenderci) e mescolarli con 2 cucchiai da minestra di sale fine. Coprire e lasciare riposare in frigo fino al giorno dopo.
Sciacquare bene e scolare.
Portare ad ebollizione 150 cl di aceto bianco con 100 gr di zucchero, girando. Aggiungere il ginger affettato, far riprendere l'ebollizione, togliere dal fuoco e far freddare.
E' pronto dopo 24 ore e si conserva in frigo per tre settimane.

MessaggioInviato: 22 lug 2007, 12:43
da Typone
benedetta lugli ha scritto:Anche noi ne siamo ghiotti :-P o :p , ho provato a farlo così e mi sembra buono :D, se i germogli sono giovani, viene rosato, proprio come quello che si compra.

Ginger pickles

Scegliere gr 250 di rizomi giovani di ginger fresco, pulirli con un bruschino, lavarli ed affettarli finemente con la mandolina, tagliandoli trasversalmente alla grana delle fibre (come si fa con la carne per intenderci) e mescolarli con 2 cucchiai da minestra di sale fine. Coprire e lasciare riposare in frigo fino al giorno dopo.
Sciacquare bene e scolare.
Portare ad ebollizione 150 cl di aceto bianco con 100 gr di zucchero, girando. Aggiungere il ginger affettato, far riprendere l'ebollizione, togliere dal fuoco e far freddare.
E' pronto dopo 24 ore e si conserva in frigo per tre settimane.

Grazie Benedetta !

:wink:

T.