Pagina 1 di 2

Mustazzoleddus de mendula°

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 17:26
da Pinella
Il nome evoca i famosi Mostaccioli di Oristano ma il sapore è completamente diverso. Chissà perchè "Mustazzolu" mi fa pensare anche a qualcosa di siciliano. Da qui a venirmi in mente Rossella è stato un tutt'uno.
E allora....ho provato questa decorazione al cioccolato oggi per la prima volta ma ho calcato la mano sul cacao. La decorazione deve essere molto piu' sbiadita come del colore del cacao zuccherato.

Ma buoni son buoni.
Per cui, eccovi i conosciutissimi (da noi)

"Mustazzoleddus de mendula"

Immagine

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 17:37
da Pinella
Sono decorati con un velo di glassa " a puntu", cioè cotta a 118°C. Asciugati e decorati con una glassetta fatta con zucchero al velo, cacao e albume.

Immagine

Ingr:
250 gr di mandorle macinate grosse
125 gr di zucchero
4-5 tuorli
scorza di limone grattugiata
un goccio di Sambuca
un pizzico di cannella

Mescolare le mandorle con lo zucchero, la scorza del limone e la cannella. Aggiungere i tuorli uno alla volta e mescolare.Se fosse troppo molle, aggiungere pochissima farina. Far riposare l'impasto per circa 30 minuti.
Aiutandosi con la farina stendere l'impasto e formare come dei grossi cilindri, circa 3 cm di diametro. Fare dei rombi tagliando di sbieco con un coltello infarinato e ripulito ad ogni taglio. Arrotondare un po' i bordi dando loro una forma aggraziata.Potete anche stendere l'impasto un po' alto e ritagliare i dolcetti con una formina romboidale.Cuocere a 150°C per circa 15-20 minuti. Devono rimanere bianchi.
Fare una glassa come detto sopra e spennellarli di continuo finchè diventano bianchi facendoli asciugare dopo ogni passaggio.Prima fare il lato superiore, poi i bordi ed infine la base. Farli asciugare e poi decorarli con glassa reale oppure con questa simil-glassa reale al cacao.

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 18:02
da Rossella
che splendore Pinella..mi comuovo quando vedo certi lavori,che io non potrei mai fare,non ho la pazienza e nemmeno la manualità :oops:
tu come sempre bravissima :D
allora..ci sono dei dolci che in Sicilia hanno quasi lo stesso nome.
i Mustazzola in Sicilia,sono dei dolci ricavati dal mosto, anzi dal vino cotto,generalmente sono ripieni
Con questo nome mustazzola, sono indicati numerosi dolci, diversi fra loro, a secondo da quale parte dell'isola sono presenti, saranno differenti fra loro per forma e ingredienti.
Grazie Pinella :fiori:

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 19:05
da Rossella
Sono decorati con un velo di glassa " a puntu", cioè cotta a 118°C

Pinella potresti spiegarci meglio come procedi per questo tipo di glassa? :|?

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 19:40
da Donna
Quello che mi viene da chiedermi come mai ogni Regione abbia la sua ricetta di "mostaccioli" che sono fatti sempre a base di mandorle e il nome non cambia :|?
quando vado a Scanno mi fermo sempre ad una panetteria pasticceria del paese a comprare i mostaccioli al mosto cotto,sempre speziati ma con aggiunta di cioccolato e con copertura di cioccolato D:Do
mi sa che devo provare a farli...

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 20:31
da Sandra
Stupendi Pinella!!Buoni!!! :D
Mi hanno ricordato i Calissons d'Aix :D che adoro!!

Immagine

Dovro' provare a fare i due ,appena ho un attimo!!

Grazie!! *smk*

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 3 ott 2008, 22:03
da Pinella
La glassa che usiamo per spennellare i dolci è questa:

Glassa a puntu

Ho messo dello zucchero in un pentolino, es.300 gr.Ho ricoperto d'acqua fino a mezzo cm dal bordo dello zucchero, ho aggiunto 2 cucchiai d'acqua di fior d'arancio e fatto arrivare a circa 116-118°C- Ho messo il gas al minimo-minimo-minimo e contemporaneamente ho messo su un altro fornello un pentolino con dell'acqua a bollire. Ho preso un dolcino in mano e con molta attenzione ho spennellato avanti-indietro con un pennello intinto nello sciroppo. Ogni tanto il pennello va "lavato" nell'acqua che bolle e asciugato su carta scottex.Poi si riprende. Se lo sciroppo si consuma, aggiungere zucchero e acqua e riportare a temperatura. Alla fine i dolcini sono candidi e lo strato di zucchero sottilissimo.
Spero si sia capito...... :|?

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 8:07
da Rossella
Grazie Pinella,quindi per coprire cosi bene affinchè si forma quella deliziosa crosticina sul dolcetto,quanti passaggi di spennelatura all'incirca ci vogliono? :|?

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 8:18
da Pinella
Io ne faccio 2. Se passi il pennello avanti e inditro bene, vedrai subito che si forma una velatura bianca. I dolcetti appena sfornati sono rugosi. E' normale. La glassatura li rende belli lisci :saluto:

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 8:29
da Sandra
250 gr di mandorle macinate grosse


Pinella mi sono ricordata di avere tanti albumi congelati :D ma quanto grosse devono essere macinate le mandorle?Se riesci a spiegarmi te ne sarei grata ,grazie scusa ma sono ingnorante in materia :oops: e purtroppo credo di non averli mai mangiati :oops:

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 8:33
da Pinella
La farina di mandorle noi la prepariamo usando l'attrezzo che ho linkato sul mio blog. E' il post degli amaretti. E' uno sfarinato grossolano.

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 8:41
da Rossella
Pinella ha scritto:La farina di mandorle noi la prepariamo usando l'attrezzo che ho linkato sul mio blog. E' il post degli amaretti. E' uno sfarinato grossolano.

c'è lo mostri aggiungendo il link ? :|?
perchè non aggiungi nella tua firma il link al tuo blog? *smk*

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 9:05
da Pinella
Non so usare la funzione apposita, per cui cerco di mettere la foto:

Immagine

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 9:18
da Clara
Grazie Pinella, sono bellissimi :D D:Do
Mi piacerebbe provare a farli, con quelle quantità quanti te ne sono venuti? :D

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 9:31
da Pinella
Circa 22-24, insomma due dozzine vengono di sicuro!

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 10:16
da elisabetta
Sono meravigliosamente belli questi mustazzoles!!!
E' un pasticcino che a me piace molto,ma farli come i tuoi temo sia impossibile,sembrano ricamati!grazie Pin!

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 12:15
da Pinella
Li hai piu' fatti i mustazzolus per tua figlia, Eli?

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 12:57
da Luciana_D
Pinella ha scritto:La glassa che usiamo per spennellare i dolci è questa:

Glassa a puntu

Ho messo dello zucchero in un pentolino, es.300 gr.Ho ricoperto d'acqua fino a mezzo cm dal bordo dello zucchero, ho aggiunto 2 cucchiai d'acqua di fior d'arancio e fatto arrivare a circa 116-118°C- Ho messo il gas al minimo-minimo-minimo e contemporaneamente ho messo su un altro fornello un pentolino con dell'acqua a bollire. Ho preso un dolcino in mano e con molta attenzione ho spennellato avanti-indietro con un pennello intinto nello sciroppo. Ogni tanto il pennello va "lavato" nell'acqua che bolle e asciugato su carta scottex.Poi si riprende. Se lo sciroppo si consuma, aggiungere zucchero e acqua e riportare a temperatura. Alla fine i dolcini sono candidi e lo strato di zucchero sottilissimo.
Spero si sia capito...... :|?

E' lo stesso di quando faccio i Papassini solo senza l'acqua di fiore d'arancio :)
Bellissimi......li provero'

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 13:09
da Rossella
lucyweb ha scritto:
Pinella ha scritto:La glassa che usiamo per spennellare i dolci è questa:

Glassa a puntu

Ho messo dello zucchero in un pentolino, es.300 gr.Ho ricoperto d'acqua fino a mezzo cm dal bordo dello zucchero, ho aggiunto 2 cucchiai d'acqua di fior d'arancio e fatto arrivare a circa 116-118°C- Ho messo il gas al minimo-minimo-minimo e contemporaneamente ho messo su un altro fornello un pentolino con dell'acqua a bollire. Ho preso un dolcino in mano e con molta attenzione ho spennellato avanti-indietro con un pennello intinto nello sciroppo. Ogni tanto il pennello va "lavato" nell'acqua che bolle e asciugato su carta scottex.Poi si riprende. Se lo sciroppo si consuma, aggiungere zucchero e acqua e riportare a temperatura. Alla fine i dolcini sono candidi e lo strato di zucchero sottilissimo.
Spero si sia capito...... :|?

E' lo stesso di quando faccio i Papassini solo senza l'acqua di fiore d'arancio :)
Bellissimi......li provero'

come li fai? sono come questi ,postatai diverso tempo fà da nicotina? :saluto:

Re: Mustazzoleddus de mendula

MessaggioInviato: 4 ott 2008, 13:14
da Pinella
Metto io una foto, Rossella! Per is pabassinas a biscotto io uso glassa reale, cioè zucchero e albume.

Immagine