Pagina 2 di 4

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 3 mar 2011, 11:19
da rosanna
donne di poca fede ! Sono favolose anche a detta dei miei amici ieri. Perfino fredde erano buone

ricetta di giuliano c.s. e ricotta di bufala che somiglia alquanto alla siciliana, in cui ho aggiunto solo 100 gr. di zucchero e gocce di cioccolato, col resto dell'impasto in frigo oggi le rifaro'

Immagine
Immagine

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 3 mar 2011, 11:59
da Luciana_D
Copio ;-))

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 3 mar 2011, 15:22
da Sandra
Corro a zuccherare la ricotta di pecora che ho comperato a Ventimiglia dopo averla zuccherata.Ora non posso farle ma appena ho smaltito un po' di dolci avro' gia' la farcia pronta e mi lancero!! :D

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 3 mar 2011, 22:28
da Gaudia
Rosanna mi sembrano perfette D:Do; le proverò
Anch'io ogni tanto compro la ricotta di bufala che trovo abbastanza buona ma per i nostri dolci siciliani preferisco la ricotta di pecora.
Perchè nella ricotta non hai messo la cannella e il cioccolato fondente? Forse non ti piacciono?

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 4 mar 2011, 0:22
da rosanna
ho messo gocce di cioccolato (della cannella non mi ricordavo che ci fosse) e la ricotta di bufala l'ho presa perche' a Napoli la ricotta di pecora che chiamiamo romana non ha sapore e non e' cremosa , mentre quella di bufala somiglia molto alla sicula . La bufala nel giardino :lol: :lol:

Cassatelle di Agira

MessaggioInviato: 5 set 2012, 19:13
da Luciana_D
Ripescate nel web,queste sono della nostra Rossella

Urge foto!!! :lol:


Mi sono stati insegnati personalmente dalla madre di una mia amica originaria di Agira,e sono davvero eccezionali!
Tra i fiori all'occhiello della provincia di Enna, le cassatelle di Agira, ripieni di cioccolato e mandorle,e per la loro prelibatezza,vengono esportati in tutto il mondo.


Cassatelle di Agira


Per la pasta:

Farina bianca 00 gr 1kg500
Sugna fresca gr. 800
zucchero gr. 300
uova n. 2

acqua tiepida circa gr.350

Per il ripieno:

cannella in polvere gr. 80

mandorle sgusciate gr.800
la buccia di due limoni tagliata sottile,
zucchero gr. 500
buste di cacao amaro n. 2
acqua un litro
farina di ceci " in mancanza va bene anche quella di semola" gr.150
Preparazione della pasta:

Mettere la farina nella spianatoia,aggiungere la sugna a pezzetti e lavorare strofinando il palmo delle mani con la farina e la sugna fino a completo assorbimento,il lavoro e un pò lungo ma non arrendersi...
Fare una conca al centro ed aggiungere le uova,lo zucchero,un pizzico di sale,e incominciare con una forchetta, quindi poco alla volta l' acqua tiepida,impastare per una buona mezzora fino a quando la pasta risulterà morbida ed elastica

Per il ripieno:
Tostare le mandorle appena nel forno " mi raccomando appena"quindi tritarle insieme alla buccia di limone ,tritare per 2 volte ,"utilizzare per tritare non il frullatore ma qualcosa tipo tritacarne, fatto ciò mettere il composto in una capace pentola aggiungere l'acqua, lo zucchero, 2 cucchiai colmi di cannella, il cacao,e man mano setacciando la la farina, mescolare per bene con una frusta quindi accendere il fuoco "leggero mi raccomando " e dolcemente quando raggiungerà il bollore si sarà addensato,spegnere versare in una capace ciotola e fare riposare tutta la notte sia l'impasto che il ripieno.

Il giorno seguente, riprendere la pasta che avremo riposto al fresco coperta, e lavoriamo un pò tanto da poterla stendere.
Stendere la pasta formando dei rettangoli non troppo sottile adagiare un bel cucchiaio di ripieno ,richiudere premere bene lungo i bordi e ritagliare con l'apposito strumento come dei grandi ravioli a forma di mezze lune.
Infornare a 180' circa per 1quarto d'ora facendo attenzione a che non prendano colore,devono rimanere bianchi in superficie.
prendere il resto della cannella miscelarlo allo zucchero a velo e passare ogni cassatella in esso sistemare nei vassoi
Ultimamente ho provato a congelarne qualcuna ,e devo dire il rtisultato è ottimo come quelle appena fatte garantito,questi dolcetti hanno una durata di circa 3, 4,giorni non di più.


:fiori:

Re: Cassatelle di Agira

MessaggioInviato: 6 set 2012, 6:17
da Rossella
Ripescate nel web,queste sono della nostra Rossella

Urge foto!!!

Grazie Lu *smk*
Le abbiamo e sono QUI.
Ad onor del vero, tanti anni fà, la prima volta le misi sul forum di coquinaria ed in seguito sul forum di Gennarino, quanti anni sono passati...

Immagine

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 6 set 2012, 6:30
da anavlis
E' corretto precisare che con il termine "cassatelle" si intendono dolci siciliani totalmente diversi, come potete vedere anche dalle ricette. E' più corretto precisare che quelle postate da Rosanna sono le cassatelle di Castellamare che si trovano in tutto il trapanese. e cassatelle di Agira sono anche loro tipiche di un territorio ben delineato.
Preciso perchè chi dovesse venire in Sicilia e chiede le cassatelle si ritrova a mangiare cose diverse :lol: :lol: :lol: :lol:
A Palermo se chiedete una cassatella vi danno ancora un'altra cosa!

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 6 set 2012, 6:44
da Rossella
anavlis ha scritto:E' corretto precisare che con il termine "cassatelle" si intendono dolci siciliani totalmente diversi, come potete vedere anche dalle ricette. E' più corretto precisare che quelle postate da Rosanna sono le cassatelle di Castellamare che si trovano in tutto il trapanese. e cassatelle di Agira sono anche loro tipiche di un territorio ben delineato.
Preciso perchè chi dovesse venire in Sicilia e chiede le cassatelle si ritrova a mangiare cose diverse :lol: :lol: :lol: :lol:
A Palermo se chiedete una cassatella vi danno ancora un'altra cosa!

Esatto, nel Calatino ad esempio si identificano con le stesso nome quelle fritte ripiene di ricotta : Chessygrin : simili a molti altri dell'isola ma con un' impasto della pasta differente, nell'Ennese ad esempio, si chiamano ravioli dolci :D

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 10 apr 2017, 18:41
da anavlis
Altra ricetta delle cassatelle preparate dalle suorine del monastero di S.Maria di Monte Oliveto. Dal 1996 il monastero e la chiesa sono stati acquisiti dal Seminario Arcivescovile (a lato della Cattedrale di Palermo)

Ingredienti

700 gr farina di grano tenero
300 gr farina di grano duro
2 uova intere
200gr strutto
50 gr zucchero
Mezzo bicchiere di Marsala
Vino bianco q.b.
Un pizzico di sale

500 gr di ricotta di pecora
100 gr zucchero
Cannella mezzo cucchiaino
1 tavoletta di cioccolato fondente tagliato a pezzetti

Amalgamare la ricotta con lo zucchero per la crema e lasciare riposare tutta la notte in frigo. Poi andrà passata al setaccio e infine si aggiunge la cannella e il cioccolato.

Disporre le farine a fontana, aggiungere gli ingredienti e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Lasciare riposare a temperatura ambiente almeno 1/2 ora.
Stendere sottilmente l'impasto con il matterello e ricavare dei dischi. Mettere al centro un cucchiaio di crema e richiudere formando delle semilune. Friggere per immersione e sgocciolare su carta assorbente. Spolverare con zucchero a velo e cannella.

Faremo uno strappo alla regola e le preparo per Pasqua.

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 12 apr 2017, 10:14
da rosanna
bella ricetta , Silvana . le devo fare mi piacciono da impazzire

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 14 apr 2017, 7:50
da anavlis
Impasto pronto, avvolto nella pellicola e riposa "sereno" in frigo : Thumbup : sto sperimentando lo zucchero d'uva che, essendo in forma liquida, ho usato al posto del vino bianco, mantenendo il marsala.

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 16 mar 2018, 21:30
da Clara
<^UP^>
Mancano le foto però, riuscite a recuperarle? thank you

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 17 mar 2018, 10:59
da miao
anavlis ha scritto:Altra ricetta delle cassatelle preparate dalle suorine del monastero di S.Maria di Monte Oliveto. Dal 1996 il monastero e la chiesa sono stati acquisiti dal Seminario Arcivescovile (a lato della Cattedrale di Palermo)

Ingredienti

700 gr farina di grano tenero
300 gr farina di grano duro
2 uova intere
200gr strutto
50 gr zucchero
Mezzo bicchiere di Marsala
Vino bianco q.b.
Un pizzico di sale

500 gr di ricotta di pecora
100 gr zucchero
Cannella mezzo cucchiaino
1 tavoletta di cioccolato fondente tagliato a pezzetti

Amalgamare la ricotta con lo zucchero per la crema e lasciare riposare tutta la notte in frigo. Poi andrà passata al setaccio e infine si aggiunge la cannella e il cioccolato.

Disporre le farine a fontana, aggiungere gli ingredienti e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Lasciare riposare a temperatura ambiente almeno 1/2 ora.
Stendere sottilmente l'impasto con il matterello e ricavare dei dischi. Mettere al centro un cucchiaio di crema e richiudere formando delle semilune. Friggere per immersione e sgocciolare su carta assorbente. Spolverare con zucchero a velo e cannella.

Faremo uno strappo alla regola e le preparo per Pasqua.

sto preparando queste cassatelle qualche accorgimento particolare alle esperte grazie *smk*
Ps la ricotta e zucchero è in frigo,ho usato zucchero a velo che ne pensate
e poi quel che passa il convento :lol:
Non ho il Marsala ma Noviello o Sambuca quale è meglio? :result^

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 17 mar 2018, 16:49
da anavlis
Sambuca sa di anice e non lo vedo. Usa solo il vino.

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 17 mar 2018, 17:19
da miao
: Thumbup : nocino e vino grazie
1521303469261-1288295313.jpg

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 18 mar 2018, 0:15
da miao
20180317_174503.jpg

portate ad amici che hanno apprezzato e domani anche a pranzo come dolci grazie :fiori:

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 18 mar 2018, 8:36
da Clara
Che brava Annamaria :clap: :clap: anche le cassatelle, non si ferma davanti a niente 'sta donna! :D
Me ne mangerei una ora :-P o :p:

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 18 mar 2018, 10:24
da rosanna
anche io gradirei molto e calde ancora meglio :-P o :p:

Re: Le cassatelle siciliane

MessaggioInviato: 18 mar 2018, 11:43
da TeresaV
Brava, Annamaria :clap: :clap:
Una pure a me!! :lol: