Pagina 1 di 1

Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 13:35
da ZeroVisibility
Coniglio in porchetta.jpg

Avevo visto qualcosa di simile qualche giorno fa in tv..ho provato a farne una mia versione.. 8))

Coniglio in porchetta con salsa alla senape
1 coniglio
Lardo
Rosmarino
Timo
1 spicchio d’aglio
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
Vino bianco
Senape
1 bacca di ginepro
Sale/pepe

Ho disossato il coniglio disarticolando zampe e cosce che poi ho eliminato, e che usero’ per altre preparazioni, ottenendo un rettangolo di forma piu’ o meno regolare.
Ho passato al mixer il lardo e circa meta’ fegato del coniglio, con un rametto di rosmarino , il timo , lo spicchio d’aglio e la bacca di ginepro, che avevo prima pestato in un mortaio, ottenendo una farcia cremosa.
Ho spalmato la farcia sul coniglio e ho arrotolato il tutto chiudendo il rotolo in un foglio di carta da forno come se fosse una caramella gigante legando il tutto con dello spago da cucina. Ho poi unto la carta con un paio di cucchiai di olio e ho passato il caramellone al forno per circa un’ora e mezza a 160/170°.
Intanto, ho preparato il fondo di coniglio, passando in una casseruola la carcassa e i ritagli di carne assieme ad una mirepoix di carota,sedano e cipolla. Una volta rosolato, ho sfumato col vino, ed ho poi aggiunto un paio di bicchieri di acqua fredda, portando a lenta ebollizione e cuocendo per un paio d’ore. Ho poi passato il tutto al colino,ricavando il fondo di coniglio.
Ho tolto il rotolo dal forno eliminando lo spago e la carta , ripassandolo poi al grill una decina di minuti per dargli una bella doratura.
Ho aggiunto al fondo di coniglio una paio di cucchiai di senape ottenendo la salsa. Ho tagliato a fette piuttosto alte il coniglio e salsato abbondantemente, servendo il tutto con delle patate arrostite.

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 14:55
da susyvil
Bello Ettore!....e sicuramente anche molto gustoso! :D
devo solo imparare a disossare....non mi riesce proprio!!! :(
con la stessa farcia si può utilizzare un pollo al posto del coniglio?....i miei figli gradirebbero di più!

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 14:58
da Clara
Certo Ettore che quando ti metti ai fornelli non scherzi eh! :D :D

Bellissimo e buonissimo, aggiunto alla lista, però anch'io devo imparare a disossare, quando ci provo faccio giù un casino :( :lol: .

Particolare: hai unto la carta forno dopo aver arrotolato il coniglio :|?
O anche prima? :D

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 15:42
da ZeroVisibility
Clara ha scritto:Certo Ettore che quando ti metti ai fornelli non scherzi eh! :D :D

Bellissimo e buonissimo, aggiunto alla lista, però anch'io devo imparare a disossare, quando ci provo faccio giù un casino :( :lol: .

Particolare: hai unto la carta forno dopo aver arrotolato il coniglio :|?
O anche prima? :D


Si ..la carta l'ho unta dopo per evitare che il rotolo si annerisse.
Disossare non e' quel lavoro cosi' difficile che credete...L'unico vero segreto e' avere dei coltelli che taglino come dei bisturi.
Spesso si spendono cifre enormi per ammenicoli che in cucina non si useranno mai e poi, ci si dimentica di utensili che ogni giorno abbiamo in mano. Io ho una serie praticamente infinita di coltelli Swibo...quelli col manico giallo per intenderci e mi ci trovo benissimo. L'unico accorgimento e' fare come fanno i macellai. Sono sicuro che ognuno di voi ha visto in macelleria usare con cadenza continua l'acciaiuolo che e' quell'utensile sul quale i macellai passano spessissimo la lama dei loro coltelli..Ecco, il segreto e' questo. Avrete per sempre dei coltelli affilatissimi.

Per Susyvil...Onestamente ,il pollo farcito col lardo e il fegato...non ce lo vedo molto... :( :oops:

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 16:07
da Alberto Baccani
Disossare un coniglio è la cosa più " rognosa " che abbia e che farò.
Al confronto i cappone è una passeggiata.
In primis si pone il problema se disossarlo completamente o solo la parte dei lombi fino alle costole ossia la sella.
In questo caso è abbastanza semplice.
Se si devono disossare tutte le singole costolette è una rottura, si perde un sacco di tempo e se il coniglio non è bello grosso e più che altro ruspante si sbrindella tutto.
I conigli ungheresi o quelli che arrivano a poco prezzo sono tremendi.
Il risultato però vale la fatica. Se ve lo fate disossare dal macellaio vi costa un botto e giustamente.
Io disosso solo la sella perchè cosi almeno me la cavo in un quarto d'ora ed il resto lo lascio per un ragu di coniglio.
Sulla necessita di avere buoni coltelli e sempre affilati ....ca fait saint dire, ossia è ovvio come sempre in tutti i disossamenti.
La sostituzione del coniglio ccon il pollo dà tutto un altro risultato.
Se piace il pollo molto saporito fatelo in potacchio che è delizioso con solo le sovracosce ed il petto cosi ci sono meno ossa.

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 17:58
da cinzia cipri'
molto bello Ettore: mi piace l'abbinamento e la tecnica.

Re: Coniglio in porchetta con salsa alla senape

MessaggioInviato: 29 nov 2009, 18:22
da Juanas
Ottimo, ottimo, ottimo!!!!!

Una ricetta che mi risulta molto simpatica, soprattutto con l'avatar simpaticissimo!!!

Naturale che anch'io faccio il coniglio disossato, molto più semplicemente con la doratura iniziale, niente fasciatura, niente salsette, sapori alla bolognese...ma le patate a pezzi proprio come quelle!!!

Complimentissimi...si capisce benissimo che questo sig Ettore gioca bene in cucina...con passione e capacità eccellente!!!! Bravo!!!!