Pagina 1 di 2

° pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 15:33
da cinzia cipri'
image.jpg
image.jpg (19.12 KiB) Osservato 311 volte
image.jpg
image.jpg (17.03 KiB) Osservato 311 volte
ho visto questo pane, per la prima volta su un forum che parla soprattutto di ricette per Bimby e l'avevo fatto, l'ultima volta, poco piu' di un anno fa.
Ma devo dire che oggi mi e' sembrato piu' buono.
Ho dimezzato le dosi di lievito rispetto a quanto indicato dalla ricetta e leggermente allungato il tempo di lievitazione (oltre, ovviamente, ad aver sostituito la farina 00 con la semola di grano duro rimacinata, che, come gia' saprete, io preferisco di gran lunga per il pane).

Ingredienti:

1 kg di semola di grano duro (o farina 00)
25 g di lievito di birra
50 g olio extravergine d'oliva
50 g di burro sciolto a bagnomaria
15 g di sale
10 g di malto (io ho usato miele)
200 ml di latte
200 ml di acqua

IMpastate farina, sale, malto e acqua per 2 minuti. Diluite il lievito di birra nel latte e versatelo nell'impasto. Continuate a impastare per altri 7 minuti. Aggiungete l'olio e impastate altri 10 minuti ancora (non prendetemi per pazza: stavolta ho fatto a mano! ero nervosa e dovevo sfogarmi).
Lasciare lievitare per due orette (io ho diviso l'impasto: una piccola parte l'ho fatta lievitare solo un'ora+1 e poi ci ho fatto due cornettini di pane :D da perfezionare l'interno! dopo vi mostro magari)
Allo scadere delle due ore, dividete il pane in 4 parti e ricavatene dei filoni lunghi da stendere col mattarello lunghi lunghi.
Spennellateli con il burro fuso e fateli riposare 2 minuti.
Attorcigliate su se stessa la striscia di pasta di pane formando dei coni.
Tagliate a meta' i coni per la lunghezza e lasciate che si aprano bene.
Disponeteli su piu' teglie di modo da lasciargli spazio per crescere ancora e metteteli a lievitare per un'altra ora.
Volendo potete anche dividere in 8 la pasta e fare delle spighe piu' piccole (va bene comunque: si avra' un effetto piu' croccante che non e' per niente brutto).
accendete il forno e portate a 220° la temperatura. Fate cuocere 5 minuti e abbassate a 200° fino a doratura (ci vorranno 15/20 minuti)

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 17:36
da Rossella
con cosa preferibilmente si accompagna questo pane?
certo che qui un passo passo era d'obbligo... :piedino
e non tirarmi fuori la storia di maya ;-))

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 17:40
da cinzia cipri'
mi dispiace veramente: era nelle mie intenzioni fare le foto passo passo, ma queste operazioni devo farle quando non ho figli e marito per casa.
Mentre facevo il pane, stendevo i panni, ritiravo gli altri asciutti, caricavo la lavastoviglie, davo da mangiare ai bimbi e cosi' via...
prossima volta le faccio, promesso.
Ho aggiunto il pane visto dall'alto.

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 17:45
da cinzia cipri'
ehm, il pane io lo mangio con tutto, ma direi che la morte sua e' con le mousse.
Quando lo mangi, si sfoglia. In questo modo, ti resta tra le dita la parte piu' croccante della crosta e spalmi la mousse nella zona interna del pane, che rimane pero' comunque croccante, perche' sotto c'e' la crosticina.
L'effetto e' micidiale!
Quindi mousse, formaggi spalmabili, terrine, a mio avviso

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 17:52
da Danidanidani
L'aspetto del tuo pane è molto bello...ma io vorrei sapere se c'è un motivo per il nome "musichiere",che a me ricorda tutt'altro che il pane! :|? *smk* *smk*

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 17:54
da cinzia cipri'
Danidanidani ha scritto:L'aspetto del tuo pane è molto bello...ma io vorrei sapere se c'è un motivo per il nome "musichiere",che a me ricorda tutt'altro che il pane! :|? *smk* *smk*


sinceramente non ne ho idea: forse per la forma a fisarmonica?

riporto dal corso di adria cancellieri:

"È un pane arrotolato che dopo la cottura resta biscottato. La sua forma a fisarmonica, da cui prende il nome, lo rende gradevole alla vista. Si tratta di un tipo di pane che deve essere condito solo con olio extra vergine d’oliva (la percentuale deve essere superiore al 4.5%) con aggiunta di latte. "
nel corso usano anche il 10% di pane di riporto, dunque, immagino la pasta acida di riccardo frola

io l'ho spennellato col burro invece che con l'olio e l'effetto mi e' piaciuto ^_^

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 18:16
da Donna
Arancina ha scritto:
Danidanidani ha scritto:L'aspetto del tuo pane è molto bello...ma io vorrei sapere se c'è un motivo per il nome "musichiere",che a me ricorda tutt'altro che il pane! :|? *smk* *smk*


sinceramente non ne ho idea: forse per la forma a fisarmonica?

riporto dal corso di adria cancellieri:

"È un pane arrotolato che dopo la cottura resta biscottato. La sua forma a fisarmonica, da cui prende il nome, lo rende gradevole alla vista. Si tratta di un tipo di pane che deve essere condito solo con olio extra vergine d’oliva (la percentuale deve essere superiore al 4.5%) con aggiunta di latte. "
nel corso usano anche il 10% di pane di riporto, dunque, immagino la pasta acida di riccardo frola

io l'ho spennellato col burro invece che con l'olio e l'effetto mi e' piaciuto ^_^

Infatti assomilgia ad un pane presentato da un corso di Silvia Recanatini dalla scuola albergiera di Senigallia...lo chiamano pane a fisarmonica forse il passo passo ce l'ho io, di sicuro archiviato

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 18:20
da cinzia cipri'
Dal corso di panificazione dell'istituto Panzini di Senigallia tenuto dal maestro Panificatore Adrio Cancellieri, vi mostro le foto dei passaggi.
Cosi' e' ancora piu' bello: s'ha da rifare ancora una volta e meglio ;)

Immagine

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 11 ott 2008, 18:36
da stroliga
EH NO ! non vale :evil:
io sono indietro e devo ancora fare il bolo de caco e mò mi mettete il musichiere......voi non mi fate dormire :mrgreen:
e domani scopro come viene la pizza a lunga fermentazione di Adriano ;-)) ;-))

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 21:14
da alexs
dov'è che ho sbagliato? oggi ho fatto questo pane e devo dire che è molto gustoso ma a me dopo la cottura i vari strati si sono staccati, non si presentava come un panino ma le varie sfogliature erano solo appoggiate l'una alle altre, perchè?

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 21:20
da cinzia cipri'
alexs ha scritto:dov'è che ho sbagliato? oggi ho fatto questo pane e devo dire che è molto gustoso ma a me dopo la cottura i vari strati si sono staccati, non si presentava come un panino ma le varie sfogliature erano solo appoggiate l'una alle altre, perchè?


non so risponderti... a me e' capitato solo con i panini messi in freezer, quando li ho scongelati, ma non con tutti gli strati: si e' staccato a meta' diciamo. Ma con quelli freschi non e' successo

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 21:32
da ronniebbq
alexs ha scritto:dov'è che ho sbagliato? oggi ho fatto questo pane e devo dire che è molto gustoso ma a me dopo la cottura i vari strati si sono staccati, non si presentava come un panino ma le varie sfogliature erano solo appoggiate l'una alle altre, perchè?


Ciao
credo che i fattori possano essere diversi...
dall'acqua che hai utilizzato
dall'impasto cioè il tempo e il risultato finale se morbido elastico,....
Non credo sia facile poter capire a distanza e senza un minimo di foto con dettagli , capire il perchè.

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 21:38
da alexs
in effetti ho dovuto aggiungere più acqua perchè la quantità data nella dose non era sufficiente a legare, l'impasto rimaneva sabbioso ma poi alla fine risultava compatto, sostenuto non elastico perchè ho usato la semola, sarà forse per questo? comunque grazie se lo rifarò farò un passo passo così se mi dovesse ricapitare vi farò vedere e capirete dove ho sbagliato

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 21:56
da cinzia cipri'
e' strano alexs... cioe' anche io ho usato la semola (mi pare di averlo scritto che io abitualmente uso quella).
pero', mi hai fatto pensare che ho avuto una volta un impasto sabbioso con una semola parecchio scarsa, presa alla lidl: figurati che mi e' venuto pure prurito alle mani!

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 26 ott 2008, 23:00
da Riccardo Frola
ronniebbq ha scritto:
alexs ha scritto:dov'è che ho sbagliato? oggi ho fatto questo pane e devo dire che è molto gustoso ma a me dopo la cottura i vari strati si sono staccati, non si presentava come un panino ma le varie sfogliature erano solo appoggiate l'una alle altre, perchè?


Ciao
credo che i fattori possano essere diversi...
dall'acqua che hai utilizzato
dall'impasto cioè il tempo e il risultato finale se morbido elastico,....
Non credo sia facile poter capire a distanza e senza un minimo di foto con dettagli , capire il perchè.




Quoto Ronniebbq....

Cmq...musichiere per la forma che deve ricordare una fisarmonica.....sapevo inoltre che l'aveva fatto ispirandosi ad una canzone...ma non ricordo quale...so che la ascoltavo da bimbo.....boh! :sigh:


*smk* :saluto:

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 28 ott 2008, 11:56
da ila
Arancina cara questo pane sembra talmente buono che provo a farlo anche se ho pochissimo tempo!
Per le foto...vedro' cosa fare con quella ciofeca di cellulare che mi ritrovo tra le mani... :?

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 28 ott 2008, 12:30
da cinzia cipri'
ila ha scritto:Arancina cara questo pane sembra talmente buono che provo a farlo anche se ho pochissimo tempo!
Per le foto...vedro' cosa fare con quella ciofeca di cellulare che mi ritrovo tra le mani... :?


ila visto che lo provi, verifica quel problema segnalato da alexs.
Io ho eseguito gli stessi passaggi ma non mi e' capitato...

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 29 ott 2008, 18:12
da alexs
Arancina ha scritto:e' strano alexs... cioe' anche io ho usato la semola (mi pare di averlo scritto che io abitualmente uso quella).
pero', mi hai fatto pensare che ho avuto una volta un impasto sabbioso con una semola parecchio scarsa, presa alla lidl: figurati che mi e' venuto pure prurito alle mani!

io come semola ho usato quella della De Cecco, comunque lo riproverò sicuramente perchè ci è piaciuto molto e proverò un'altra marca, grazie

Re: pane musichiere

MessaggioInviato: 29 ott 2008, 18:17
da cinzia cipri'
alexs ha scritto:
Arancina ha scritto:e' strano alexs... cioe' anche io ho usato la semola (mi pare di averlo scritto che io abitualmente uso quella).
pero', mi hai fatto pensare che ho avuto una volta un impasto sabbioso con una semola parecchio scarsa, presa alla lidl: figurati che mi e' venuto pure prurito alle mani!

io come semola ho usato quella della De Cecco, comunque lo riproverò sicuramente perchè ci è piaciuto molto e proverò un'altra marca, grazie


io mi trovo molto bene con la poiatti o, quando non c'e' quella, prendo la spadafora

Re: ° pane musichiere

MessaggioInviato: 31 mar 2009, 14:50
da zavorka
a Torino compravamo sempre il musichiere, trent'anni fa, ancor prima che uscissero nuovità come il toscano, o i pani caserecci... è perfetto per essere tagliato a fette, e spalmato con burro, salse, ne uscivano fuori tramezzini senza l'effetto del pancarrè commerciale
grazie delle foto, però non mi cimento...