Veneziane del 25 aprile...

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda nicodvb » 29 apr 2012, 8:56

chji ha dei contatti :-P o :p: .
Sul suo blog, come anche su quello di Paoletta, non c'è modo di mandargli una mail.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Etta » 29 apr 2012, 14:08

Io non ho capito la dmanda...
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Luciana_D » 29 apr 2012, 17:00

Etta ha scritto:Io non ho capito la dmanda...

La domanda e' la seguente: perche' a volte l'alveolatura e' formata da alveoli rotondi e non allungati? oppura sia da tondi e allungati?
Dipende dalla lavorazione o dalla lievitazione?
Chiaramente si parla di grandi lievitati e quindi di farina forte.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Etta » 29 apr 2012, 19:29

Mi fai vedere degli esempi?Non potrebbe esser dovuto dalla forza del lm?
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda nicodvb » 29 apr 2012, 19:30

Secondo me per questa veneziana così povera di burro la W400 oltre ad essere superflua rischia di "rinculare". Mi sembra un impasto un po' troppo sodo, e pensare che ho anche aggiungo un filo di burro.... giusto il 50% in più :lol:
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Luciana_D » 29 apr 2012, 19:51

nicodvb ha scritto:Secondo me per questa veneziana così povera di burro la W400 oltre ad essere superflua rischia di "rinculare". Mi sembra un impasto un po' troppo sodo, e pensare che ho anche aggiungo un filo di burro.... giusto il 50% in più :lol:

:lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda misskelly » 29 apr 2012, 22:55

bella davvero, complimenti. : Thumbup :
Giovanna ...e Spike Immagine
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 1961
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda nicodvb » 7 mag 2012, 10:21

Confermo che una W400 mi sembra troppo forte

Immagine

però devo dire che è davvero ottima: super soffice e molto aromatica (ricordo che ho aumentato il burro e la pasta d'arancia del 50%).
Questa l'ho fatta maturare una settimana.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Luciana_D » 7 mag 2012, 10:40

Secondo me una farina troppo forte non permette l'alveolatura larga ...... pero' a giudicare dal bucone deve essere ottima :-P o :p:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Etta » 7 mag 2012, 13:51

L'altra settimana ne ho fatte 4, l'alveolatura non sara' apertissima,ma nemmeno cosi' chiusa come quella che vedo da Nico,secondo me dipende dal lm e dalla lievitazione,non dalla farina,una W400 secondo me ci vuole per creare la giusta maglia glutinica
Avatar utente
Etta
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 5 lug 2007, 14:04
Località: Milano

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Luciana_D » 7 mag 2012, 14:33

Qui ci vorrebbe Don Adriano : orologio:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda nicodvb » 7 mag 2012, 14:44

Considera che erano 730 gr di impasto, 190 (forse) di canditi e 150 di glassa, quindi è anche cresciuta tantissimo visto che ha fatto un cupolone in uno stampo da 1 kg.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Luciana_D » 7 mag 2012, 14:51

nicodvb ha scritto:Considera che erano 730 gr di impasto, 190 (forse) di canditi e 150 di glassa, quindi è anche cresciuta tantissimo visto che ha fatto un cupolone in uno stampo da 1 kg.

E' cresciuto mostruosamente e bene ma come alveolatura non ci siamo ed e' da capire il perche' :?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda nicodvb » 7 mag 2012, 14:55

Luciana_D ha scritto:
nicodvb ha scritto:Considera che erano 730 gr di impasto, 190 (forse) di canditi e 150 di glassa, quindi è anche cresciuta tantissimo visto che ha fatto un cupolone in uno stampo da 1 kg.

E' cresciuto mostruosamente e bene ma come alveolatura non ci siamo ed e' da capire il perche' :?

per me bisogna tagliare la farina. Potrei riprovare con una buona dose di farina per pizza.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Veneziane del 25 aprile...

Messaggioda Donna » 9 mag 2012, 12:29

Ma da noi al Sud le venziane sono le girelle di sfoglia ripiene nella spirali talvolta di uvetta e crema :|?
sso´prorpio ignorante :thud:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3322
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee