La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 13 apr 2011, 12:45

ho usato solo il gancio e mai la foglia a velocita' 1, max 1 e mezzo ad imitazione della tuffante che ho visto lavorare lentamente. Ho usato zucchero zefiro e non l'ho idratato cosi' come non ho idratato il sale
Nel forno in cui ha pernottato il primo impasto ho messo una ciotola e :lol: una borsa d'acqua calda non tanto piena , perche' l'acqua della ciotola si raffredda subito.
Per i due impasti ho fatto come per il baba' (elisabetta docet) inserendo al primo impasto sui 100-150 gr. di farina partendo da un impasto duro ed il resto a spolvero, alternando uova e zucchero poco alla volta e farina a spolvero. Il burro tagliato a cubetti quando ho iniziato a lavorare nel ken e tenuto in forno con lampadina accesa per farlo ammorbidire ed immesso alla fine poco alla volta. Dico tutto questo non per i bravi : Love : ma per i poveri mortali che non hanno mai fatto una colomba , come me
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 13:01

rosanna ha scritto:ho usato solo il gancio e mai la foglia a velocita' 1, max 1 e mezzo ad imitazione della tuffante che ho visto lavorare lentamente. Ho usato zucchero zefiro e non l'ho idratato cosi' come non ho idratato il sale
Nel forno in cui ha pernottato il primo impasto ho messo una ciotola e :lol: una borsa d'acqua calda non tanto piena , perche' l'acqua della ciotola si raffredda subito.
Per i due impasti ho fatto come per il baba' (elisabetta docet) inserendo al primo impasto sui 100-150 gr. di farina partendo da un impasto duro ed il resto a spolvero, alternando uova e zucchero poco alla volta e farina a spolvero. Il burro tagliato a cubetti quando ho iniziato a lavorare nel ken e tenuto in forno con lampadina accesa per farlo ammorbidire ed immesso alla fine poco alla volta. Dico tutto questo non per i bravi : Love : ma per i poveri mortali che non hanno mai fatto una colomba , come me

Per lo zucchero zefiro mi trovi daccordissima......invese sullo zucchero e sale non idratati un poco meno.
Serve per distribuirli meglio.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 13 apr 2011, 13:03

Luciana l'acqua per idratare zucchero e sale la aggiungi dal peso della ricetta o ad occhio ?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 13:11

rosanna ha scritto:Luciana l'acqua per idratare zucchero e sale la aggiungi dal peso della ricetta o ad occhio ?

Per lo zucchero prendo 2-3 cucchiai di acqua e per il sale basta anche 1 solo cucchiaio.Tutto dalla quantita' a disposizione.
Tutto il resto lo uso subito per l'impasto.Preferisco partire morbida aggiungendo poi man mano la farina incordando bene e in ultimo,ovviamente, il grasso.
Considera che se si usa dello zucchero un po' grossolano i cristalli potrebbero strappare l'impasto e sarebbe un casotto.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 13 apr 2011, 13:36

Luciana_D ha scritto:
rosanna ha scritto:Luciana l'acqua per idratare zucchero e sale la aggiungi dal peso della ricetta o ad occhio ?

Per lo zucchero prendo 2-3 cucchiai di acqua e per il sale basta anche 1 solo cucchiaio.Tutto dalla quantita' a disposizione.
Tutto il resto lo uso subito per l'impasto.Preferisco partire morbida aggiungendo poi man mano la farina incordando bene e in ultimo,ovviamente, il grasso.
Considera che se si usa dello zucchero un po' grossolano i cristalli potrebbero strappare l'impasto e sarebbe un casotto.


Luciana 28 gr. in tutto nella ricetta , 4 cucchiai d'acqua pesano 34 gr. quindi il resto nell'impasto...niente *smk* con i liquidi 10 gr. sono importanti
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 14:12

Ros,nel primo impasto fai come ho descritto,
nel secondo unisci lo zucchero ai tuorli e miele e sei a cavallo.Lo aggiungi semmai in due volte ma e' talmente poco che in una volta va bene.
Il sale lo bagni con 1 cucchiaino e ti avanza anche acqua :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda milene » 13 apr 2011, 15:51

Luciana_D ha scritto:
anavlis ha scritto:Grazie Lù! *smk*

Ma grazie a te ,Sister *smk*
Inizi la sera alle 20.00,poi la mattina alle 8.00 e poi l'ultima alle 14.00.
Gli fai allungare il collo fino alle 21.00 cosi' spacchetti e inizi il primo impasto :yeeeeh:

io ho sempre fatto rinfreschi ogni 3 ore - 3 ore e 30min non con tempi così lunghi tra di loro :? temperatura tra 1 25 ° e i 28° sbaglio ? e con 3 rinfreschi intendi compreso quello dopo i 4 giorni quindi alla fine 4 rinfreschi...
milene
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 20 apr 2008, 0:07

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 16:16

milene ha scritto:
Luciana_D ha scritto:
anavlis ha scritto:Grazie Lù! *smk*

Ma grazie a te ,Sister *smk*
Inizi la sera alle 20.00,poi la mattina alle 8.00 e poi l'ultima alle 14.00.
Gli fai allungare il collo fino alle 21.00 cosi' spacchetti e inizi il primo impasto :yeeeeh:

io ho sempre fatto rinfreschi ogni 3 ore - 3 ore e 30min non con tempi così lunghi tra di loro :? temperatura tra 1 25 ° e i 28° sbaglio ? e con 3 rinfreschi intendi compreso quello dopo i 4 giorni quindi alla fine 4 rinfreschi...

Milene,non ho ben compreso la parte evidenziata :( I tre rinfreschi sono nuovi perche' fatti con la stessa farina della ricetta.
Personalmente non sono cosi' tassativa con gli orari .L'importante e' che il pacchettino sia bello teso al momento del rinfresco successivo.
Con la tua tabella e' difficile fare coincidere la lavorazione serale a meno che tu non inizi la prima legatura la mattina anziche' la sera precedente.
In parole povere,ognuno mette a punto una propria tabella in base agli impegni e al LM che si ritrova :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 13 apr 2011, 16:18

partono e bastimenti per terre assai luntane, cosi' un'antica canzone napoletana : Captain :

Silvana abbi cura del piccolo :lol:


le ho sfornate, tre da 3/4 e se l'impasto non deborda bisogna considerare quanto si riempiono i pirottini *smk* sono soddisfatta, sempre in attesa della fetta domani . le poverine sono a testa in giu'


Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda giuliapi » 13 apr 2011, 17:16

Che bella!!!
[url]giuliapignatelli.blogspot.it[/url]
giuliapi
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 20 mar 2007, 10:07

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 17:55

Ros :clap: :clap: :clap:
Prevedo un interno da urlo :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 13 apr 2011, 20:24

cambierei subito il forno, brucia in superficie . Alle due che erano sopra, e meno male che stavo li' a controllare , si stava quasi staccando la glassa, quella di sotto ok . Quindi dipende da questo benedetto forno e non dalla glassa. Quanto tempo le devo tenere capovolte ?A quando l'assaggio ?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 13 apr 2011, 20:43

rosanna ha scritto:cambierei subito il forno, brucia in superficie . Alle due che erano sopra, e meno male che stavo li' a controllare , si stava quasi staccando la glassa, quella di sotto ok . Quindi dipende da questo benedetto forno e non dalla glassa. Quanto tempo le devo tenere capovolte ?A quando l'assaggio ?

Minimo 6 ore ma se 12 e' meglio.L'assaggio si consiglia dopo almeno 3-4gg ;-))

Ros,tu cuoci a due livelli?? :shock:
Fatti un forno da 90cm e sei a posto :wink:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda susyvil » 13 apr 2011, 21:25

Rosanna, è perfetta!!...e lo sarà anche la fetta!!!! :clap: :clap: :clap: ....valà ti ho fatto anche la rima!! :lol:

P.S. Ho collaudato il tuo bimbo facendo una bella pagnotta, domani te la mostrerò!!! :D
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2791
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda elisabetta » 14 apr 2011, 7:01

Pure le colombeeeeee???Rosanna.....non vale!Bellissimo impasto,incordato alla perfezione,facci sapere dell'alveolatura.Ma il lievito madre era quello del corso di Morandin??Come l'hai tenuto in vita??
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1157
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda anavlis » 14 apr 2011, 9:58

rosanna ha scritto:partono e bastimenti per terre assai luntane, cosi' un'antica canzone napoletana : Captain :

Silvana abbi cura del piccolo :lol:


:sigh: :sigh: :sigh: il tuo affetto è commovente!!!!! *smk* *smk* *smk* sei dolcissima, altro che glassa!
Avrò cura del "piccolo" e gli presenterò subito il suo fratellino scemo (il mio lievito) tra loro si capiranno, infondo appartengono al regno delle due sicilie :lol: :lol: :lol: Ha già pronta la stanzetta dove riposare in frigo :D :D :D
Arriva domani, con la nave della Tirrenia (attracca al molo più vicino alla Stazione Marittima) : WohoW :

e complimenti a te per la stupenda produzione di colombe!!!!! :clap: :clap: :clap: ^rodrigo^
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10414
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 14 apr 2011, 11:11

Luciana mi hai detto tre giorni di attesa, morivo dalla voglia di vederla ed assaggiarla. Ditemi com'e' , il sapore e' molto buono

Immagine
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 14 apr 2011, 12:32

Bellissima !!!! :shock: anche se l'hai strappata :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda rosanna » 14 apr 2011, 12:35

che vuol dire strappata ? :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: La Veneziana all'arancia di Giovanni Pina

Messaggioda Luciana_D » 14 apr 2011, 12:41

rosanna ha scritto:che vuol dire strappata ? :lol:

Non hai usato il coltello per tagliare la fetta :lol:
Ros :ahaha: :ahaha:
Pero' meglio cosi' o la fetta sarebbe stata troppo bella e sai le gelosie !?!?!?! :mrgreen: *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee