Utenti vecchi e nuovi: Il piatto preferito in casa tua

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Messaggioda Rossella » 12 feb 2007, 10:26

maria rita ha scritto:Queste sono le ricette di casa nostra: io sono veneta ma mio marito è calabrese. Ne ho delle altre che però non ho provato ma le ho avute in un sito che ho abbandonato quando fu richiesto il pagamento di un abbonamento annuo per visitarlo, è collegato ad una nota rivista mensile di cucina. Ritieni opportuno che li posti anche qui? Non l'ho fatto perchè la domanda era specifica e perchè posto solo ricette "mie".

Esatto, questo 3d nasce da un insieme di raccolta per le ricette di famiglia, per il resto preferiamo sempre parlare di ricette gia testate.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 12 feb 2007, 13:46

Mia nonna fa la farinata col cavolo nero...divina, così­ buona a me non viene, sarà l'esperienza delle nonne, ma dubito che quando sarà nonna sarà così brava...ma manca ancora qualche decennio magari ce la faccio!
Dovrei rifarla tra qualche giorno cosí metto le foto.
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda letterina » 14 feb 2007, 23:22

Buone queste ricette; oltre che al pancino fanno bene al cuore :D
A casa mia la ricetta della tradizione che mi viene più richiesta è il timballo tipico del teramano , un piatto che piace a grandi e piccini.
Poi ogni componente della mia famiglia ha un suo piatto preferito, per esempio per mio figlio preparo la pasta all'uovo tirata con il mattarello, tagliato irregolare (tipo straccetti) , in un tegame faccio rosolare nel burro degli staccetti di prosciutto cotto e vi condisco la pasta lessata, aggiungo della robiola e lascio riposare un paio di minuti sulla pentola con l'acqua calda così che la robiola si scioglie un po'.E' una cosa semplicissima ma lui ne và matto. Per l'altro figlio riso e patate alla mia maniera. Per mio marito pesce , pesce , pesce in tutte le salse purchè freschissimo, praticamente i pesci devono ancora saltellare .
Ciao, ciao.
letterina
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda PierCarla » 16 feb 2007, 17:29

Maestro guarda che ho fatto gli gnocchi alla parigina solo per te e ho messo la foto nella ricetta già inserita in quarta pagina.
La forma è un po' grossa ma i lupi avevano fame!
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Messaggioda Aida » 17 feb 2007, 9:32

Quando arrivo tardi e ho fame e sono stanca e mi voglio sfiziare:
Riso o pasta con tanto burro e gorgonzola!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! (Se non ho gorgonzola, ma e' difficile, allora tutti gli avanzi di formaggio esistenti e perche' no formaggino!)
E poi per quando ho piu' tempo (a mio gusto) polenta in tutte le salse, anche semplicemente con latte e gnocchi....................
mi sto rendendo conto che e' tanto che non cucino, ma la cucina e' amore, amore per gli altri e per se stessi, non cambiamo discorso va'.........
Felicidade: viver sozinha.
Eu mesma.

Immagine
Aida
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:57
Località: Givoletto

Messaggioda Frabattista » 17 feb 2007, 16:23

caplaz di ricotta.jpg
La pasta all'uovo impera (o imperversa...) sulle tavole qui in Emilia Romagna, ecco allora i Caplazz ferraresi: ce ne sono fondamentalmente di due tipi con il ripieno di zucca e con la ricotta.
A mio marito piacciono più quelli di ricotta, quindi qualche giorno fa li ho cucinati per lui:

pasta all'uovo :, impastata bene e lasciata riposare, senza aggiunta di alcun goccio d'olio.
ricotta ben asciutta, preferisco quella di pecora, (antenati pastori!!! :D )
prezzemolo , noce moscata, parmigiano.

Ho sfogliato la pasta con la macchinetta, all'ultimo foro è troppo sottile, al penultimo troppo grossa, allora mi fermo e rifinisco la sfogliatura con il matterello. L'impasto per la macchinetta lo preparo piuttosto consistente.
Ho tagliato quadrati di pasta più grandi di quelli per cappelletti, circa 2-3 cm per lato.
Li ho riempiti e chiusi a fazzoletto incrociando le punte.
Li ho lessati brevemente e conditi con burro salvia e formaggio.





ciao e buon we a tutti :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda Rossella » 17 feb 2007, 21:19

frabattista ha scritto:
Immagine

ciao e buon we a tutti :D

Questo piatto mi fa impazzire :-P o :p
Domani anch'io mi armerò di mattarello e farò un pò di pasta fresca ripiena, ho della zucca in forno, ho comprato della ricotta di pecora...ma devo ancora decidere :roll:
grazie.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Giulia » 18 feb 2007, 16:16

Mio marito fa spesso la "scacciata ch'e vrocculi" oppure "ch'e bastaddi" di tradizione catanese o comunque suoceresca: fa la pasta da pane, poi la usa per fare una pizza ripiena ("scacciata") con i broccoli o con i cavolfiori lessati e fatti saltare in padella con olio, aglio, acciughe, olive, formaggio etc. Per impastare la pasta usa il latte, dice che quello è il suo segreto.
Altro piatto che viene da casa sua è la pasta condita con una crema ottenuta mescolando la ricotta a qualche cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta, sale e noce moscata. A me piace più la carne, faccio spesso degli arrosti in casseruola tipo la lonza di maiale con cipolle e carote cotta nel latte. Una volta l'anno la polenta con la cassoeura.
Giulia
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 27 nov 2006, 12:08
Località: Casorezzo (MI)

Messaggioda amarisca » 19 feb 2007, 15:36

Piatto di casa....mah! Quelli che più entusiasmano i miei figli sono gli spaghetti con le cime di rapa. Cos'hanno di speciale? Un piccolo accorgimento, porto quasi a cottura le rape, poi le tolgo con la schiumarola e le verso in una padella capace dove ho fatto rosolare in olio, due spicchi d'aglio, peperoncino e qualche filetto d'acciuga, nell'acqua di cottura delle rape faccio cuocere la pasta , verso poi nella padella, qualche salto aggiungendo un pò d'acqua di cottura e voilà!
La tiella di patate e cozze, esiste già la ricetta nel db, i cavatelli con la rucola e il pomodoro e i troccoli con le seppie ( questi è un pò che non li faccio).
amarisca
 
Messaggi: 180
Iscritto il: 25 nov 2006, 20:44
Località: orta nova

Messaggioda Danidanidani » 19 feb 2007, 20:14

Ritirati, se vuoi, ma sappi che spesso faccio la pasta appositamente per la frittata..........é BUONISSIMA!.
A volte, se ho degli avanzi, la faccio semplicemente in padella (senza uova), anche quella al sugo e specialmente le tagliatelle avanzate...faccio rosolare finché si forma una bella crosticina e poi giro e faccio rosolare ancora...è 'na goduria assoluta!Beso :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 3214
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Rossella » 19 feb 2007, 20:19

Danidanidani ha scritto:Ritirati, se vuoi, ma sappi che spesso faccio la pasta appositamente per la frittata..........é BUONISSIMA!.
A volte, se ho degli avanzi, la faccio semplicemente in padella (senza uova), anche quella al sugo e specialmente le tagliatelle avanzate...faccio rosolare finché si forma una bella crosticina e poi giro e faccio rosolare ancora...è 'na goduria assoluta!Beso :D :D :D

marò :shock: cosi la faceva la mia mamma quando ero bambina, anzi lei a pranzo cuoceva (spaghetti per lo più)della pasta in più per farla la sera in questo modo :-P o :p
*smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda fabrizio » 20 feb 2007, 15:26

A gentile richiesta del maestro. La mia frittata preferita: il filosh.
E' una semplicissima frittata di uova che si sbattono con un po' di sale, un po' di basilico spezzettato, un po' di parmigiano grattugiato, sale e pepe. Si cucina la frittata e a metà cottura si aggiunge la mozzarella a fettine nel centro della frittata. Si chiude a... portafoglio? Insomma, si ripiega la frittata in tre lasciando la mozzarella nell'interno e si gira aiutandosi con un piatto o un coperchio.
Vuala'!
Da provare con le melanzane a funghetto di contorno :wink:
fabrizio
 
Messaggi: 97
Iscritto il: 27 nov 2006, 14:35
Località: milano / napoli

Messaggioda gloricetta » 20 feb 2007, 16:57

Pasta!!! Ecco cosa mangerebbero sempre a casa mia . Spaghetti al pomodoro fresco e basilico con poco peperoncino oppure delle belle orecchiette con rucola e pancetta.

Nell'acqua per la pasta scotto un bel mazzetto di rucola. Metto nella padella uno spicchio d'aglio schiacciato, un peperoncino, olio e lascio soffriggere leggermente. Aggiungo della pancetta a dadini e lascio che rosoli un pochino, scolo la rucola e la ripasso in padella. Aggiungo qualche pomodorino e dopo qualche minuto le orecchiette lessate. Ripasso in padella e cospargo con una generosa grattata di pecorino.

E' la mia prima presenza su questo forum, scusatemi ma devo ancora entrare in confidenza. Glòjavascript:emoticon(':?')
gloricetta
 

Messaggioda letterina » 20 feb 2007, 19:52

Typone ecco la ricetta del timballo teramano, scusa se non sarò molto precisa ma io faccio un po' ad occhio. Comunque non è niente di particolare è uno sformato(chiamiamolo così) fatto alternado scrippelle , salsa di pomodoro, pallottoline di carne , pecorino e scamorza.
Per preparare circa 20 scrippelle da cm 22 di diametro(circa) occorrono:
6 uova, gr.270 di farina 00, 1 cucchiaio di olio evo, mezzo litro di latte e sale q.b.; con questi ingredienti si fa una pastella , la si fa roposare un'oretta e poi si fanno le scrippelle (tipo crepes).
Per il ripieno
Con gr. 200 di macinata di vitello , 1uovo, 2 cucchiai di pecorino , 1 cucchiaio di pane grattato, sale e pepe si fa un impasto con cui si preparano delle pallottoline grosee come una nocciola .
2 belle scamorze tritate.
Salsa di pomodoro già  insaporita.
Con le scrippelle si riveste una teglia da forno imburrata(per queste dosi io uso una teglia da cm.20x30x 8 h): Le scrippelle devono essere un po' sovrapposte e fuoriuscire dal bordo della teglia .
Sul fondo mettere uno strato di salsa , cospargere sopra le pallottoline di carne, abbondante pecorino e scamorza tritata , mettere sopra uno strato di scrippelle , poi la salsa, le pallottoline , il pecorino e la scamorza ; così fino a riempire la teglia. Piegare i lembi delle scrippelle messe all'inizio, coprire con altre fino a chiudere il tutto , mettere qualche fiocchetto di burro sulla superficie. Mettere in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti. Il timballo dovrà  gonfiarsi un po'. Quando è pronto togliere dal forno e farlo riposare una diecina di minuti prima di servirlo.
Spero di essere stata chiara. Ciao.
letterina
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda letterina » 20 feb 2007, 20:12

Le scrippelle di cui sopra (nella cucina teramana le scrippelle si usano parecchio), il giorno di carnevale si fanno 'mbusse(cioè bagnate) con un brodo particolare fatto con l'osso del prosciutto stagionato (....del maiale non si butta nulla!). Il brodo si fa come la solito solo che al posto delle carni si usa l'osso di prosciutto, si sgrassa e si versa bollente sopra le scrippelle arrotolate con dentro abbondante pecorino (anche il pecorino si usa molto, siamo terra di pastori!). Si fa riposare qualche minuto e poi si serve. E' buono , ma bisogna usare un vero prosciutto ruspante, non quelli industriali.
Ma la fracchiata la conoscete?
Ciao, ciao :)
letterina
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda Frabattista » 20 feb 2007, 21:08

alternado scrippelle , salsa di pomodoro, pallottoline di carne , pecorino e scamorza.
Letterina! mi sembra davvero un timballo strepitoso e penso che farebbe felice mio figlio!!!
Vorrei solo una delucidazione: scrippelle sono fogli di pasta all'uovo vero?

ciao e grazie :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda letterina » 20 feb 2007, 22:10

Frabattista ha scritto
Letterina! mi sembra davvero un timballo strepitoso e penso che farebbe felice mio figlio!!!
Vorrei solo una delucidazione: scrippelle sono fogli di pasta all'uovo vero?

No, sono tipo crepes.

Per Typone:
la fracchiata è una sorta di polenta fatta con farina di ceci e farina di cicerchie (il rapporto credo sia 1:1), il sapore per me è speciale , la preferisco alla polenta. Da noi si condisce con peperoni rossi secchi fatti cuocere velocemente in abbondante olio evo. Peccato che non si trovi più facilmente come una volta, sono le tradizioni che si perdono, peccato!
letterina
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 30 nov 2006, 22:24
Località: teramo

Messaggioda Frabattista » 20 feb 2007, 22:23

ahhh!!!! :-P o :p grazie
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda selene » 28 feb 2007, 16:02

:D buongiorno da nuova arrivata dico la mia...
polpette con gli avanzi
si fanno da sempre a casa con il brasato avanzato in pentola il giorno dopo.. va bene anche l'arrosto
si trita la carne del brasato insieme al suo sugo con le eventuali verdure(carota cipolla sedano) nel tritacarne no mixer, si aggiungono patate bollite schiacciate in quantità direi mezza rispetto alla dose di carne, uovo quanto basta per legare, se la mangiate poca luganiga cruda(salsiccia tipicamente nordica), una bella manciatona di parmigiano, prezzomolo e aglio a piacere, pepe nero, si aggiustano di sale si fanno delle polpette rotonde schiacciate del diametro di circa 4/5 cm, si passano nel pangrattato e si friggono in abbondante olio, si lasciano dorare da un lato, poi dall'altro :P
io le adoro calde, fredde da sole o in un bel panino con una foglia di lattuga e un velo di maionese
sono ricetta antica in casa le mangiavo ioda piccola e ora le adorano i miei piccoli
spero piacciano anche a voi
selene
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 27 feb 2007, 20:27
Località: MILANO

Messaggioda gatta » 1 mar 2007, 10:11

Ma come ho fatto a perdermi questo thread?
Ma, sarà l'età.... :(
Dunque, io quando devo coccolarmi regredisco proprio alla primissima infanzia e vado di latte e biscotti.
Se invece mi devo "contenere", pastasciutta col pomodoro, anch'io amo le polpette, e ancora di più il polpettone della mia mamma, con le patate arrosto.
Poi, come cibo tra i preferiti, ci metto i pisarei e fasò come li faceva la nonna, lo strudel di mele di mia sorella, le patatine fritte, i gnocchi e il tiramisù, che in casa mia non si può fare perchè mio marito lo detesta.
Per fare contento mio marito invece basta dargli un piatto di coppa piacentina, o di salame felino. Come pastasciutta invece ama particolarmente gli spaghetti al pomodoro con tonno, capperi e olive, fa regolarmente il bis!
Ciaooo!!!
Avatar utente
gatta
 
Messaggi: 168
Iscritto il: 22 dic 2006, 15:50
Località: Milano

PrecedenteProssimo

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee