°Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

°Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 3:59

Un'esplosione di bontà !
ImmagineImmagine
Avevo voglia di assaggiare e di costatarne la morbidezza cosi come avevo intuito, morbida leggera e profumata, insomma una nuvola! ^rodrigo^
La glassa alla nocciola è stata una MIA sperimentazione dell'ultimo momento, sprovvista di granella di zucchero e di mandorla in lamelle, MERAVIGLIOSA
Il grande lascerò che riposi per qualche giorno! : Chessygrin :

Dopo essere stata autorizzata da Liuba che ringrazio, :buongiorno: riporto fedelmente la sua ricetta, Liuba Люба Радева, scrive sul gruppo di Paoletta e Adriano su fb !

Trascrivo la ricetta cosi come è stata pubblicata da lei stessa!
Treccia profumata di Pasqua
Basata sulle ricette della veneziana di Paoletta e della colomba di Adriano, le tecniche dell’immissione degli ingredienti e dell’impasto sono di Adriano Continisio.

Ingredienti:

Lievitino:
60 g di aqua
60 g di farina
4 g di lievito di birra
½ cucchiaino di scorzette grattuggiate miste (limone, arancia, mandarino)
vaniglia – semini o polvere

Emulsione:
20 g di burro
10 g di miele
20 g di cioccolatto bianco
scorzette grattuggiate miste (limone, arancia, mandarino)

1 impasto:
100 g di pasta madre
il lievitino
150 g di farina
30 g di latte
60 g di zucchero
1 uovo
65 g di burro

2 impasto:
il primo impasto
170 g di farina
90 g di zucchero
60 g di burro
3 g di sale
2 uova
30 g di latte
l’emulsione
1 cuchiaio di pasta di arance
estratto di vaniglia o vaniglia in polvere
canditi a piacere

Preparazione:

Prepariamo il lievitino mescolando tutto, copriamo e lasciamo gonfiare (circa 1 ora).
Prepariamo l’emulsione scaldando il burro con il miele, facciamo scioliere dentro il cioccolato e aromatizzamo con le scorzette.
Mettiamo nella ciotola il lievito madre con il latte, un cuchiaio di zucchero e mescoliamo per scioglierlo un po’. Aggiungiamo il lievitino e tanta farina quando basta per formare l’impasto.
Mettiamo l’albume dell’uovo con meta’ dello zucchero e all’assorbimento della farina per riformare l’impasto. Quando commincia ad incordare aggiungiamo il tuorlo con il resto dello zucchero e all’assorbimento il resto della farina, impastiamo di nuovo e alla fine mettiamo il burro a pezzeti.
Incordiamo bene, copriamo e lasciamo triplicare (circa 4-5 ore).

Secondo impasto:
reimpastiamo il primo con il latte e un cucchiaio di farina, aggiungiamo un uovo con meta dello zucchero, ad assorbimento tanta farina quando basta per riformare l’impasto, riprendiamo corda e alla stessa maniera l’altro uovo con il resto dello zucchero e il sale. Impastiamo bene e mettiamo il burro a pezzetti. Incordiamo e aggiungiamo lentamente l’emulsione, poi la pasta di arancia e alla fine la vaniglia.
Incordiamo bene fino la prova velo.
Mettiamo in un contenitore unto, copriamo con pellicola e mettiamo nel frigo. Dopo qualche ora tiriamo fuori e formiamo velocemente: sul piano unto appiattiamo l’impasto con le mani, se mettiamo dei canditi adesso li distribuiamo sopra, tagliamo delle strisce e le arrotoliamo per lungo, ottenendo dei salsiciotti, che intrecciamo e mettiamo nello stampo.
Copriamo e di nuovo nel frigo per la notte.
Al mattino tiriamo fuori, lasciamo lievitare (circa 6 ore) e inforniamo a 180 gradi.


Tabella di marcia indicativa: ore 11 - primo impasto, ore 16 - secondo impasto, in serata – la formatura, mattino dopo ore 8 – fuori dal frigo, primo pomeriggio ore 14 circa – cottura.

La farina deve essere molto forte – manitoba o farina per grandi lievitati.
Al posto della pasta madre si puo’ usare una biga fatta con 70 g di farina, 35 g di aqua, 0.5 g di lievito di birra, fatta maturare 18 ore a temperatura ambiente.

Prevedendo uova intere la pasta viene piu’ chiara, a me invece piace gialla, quindi ho aggiunto una puntina di curcuma (o zafferano), sciolto nel latte del secondo impasto. Non altera minimamente il sapore, ho letto che si usa spesso questo metodo in pasticeria.

La mia farina assorbe tantissimo, quindi se la vostra ha un assorbimento minore e vi sembra molle l’impasto, potete tranquilamente aggiungerne un po’ (10-15 g). L’impasto deve essere morbido, ma molto meno molle di quello della veneziana.

Con la dose si ottengono due trecce di 550 g circa.
Il pirottino che ho usato e 20 cm di diametro e 6 cm di altezza.

Sopra si puo’ decorare a piacere: io ho spennellato con dell’albume, cosparso con lo zucchero a granella (il mio a stelline) e abbondante zucchero a velo, ma si puo’ anche glassare, mettere delle mandorle intere o a scaglie, fiocchetti di meringa, spennellare con tuorlo e zucchero semolato…

Anche se regge abbastanza bene, e’ buono infilzare e capovolgere la treccia fino al raffreddamento.
Temperatura al cuore a fine cottura 95-96 gradi.

note mie
Ho seguito la ricetta alla lettera, avvalendomi delle procedure imparate negli anni con Adriano, impasto perfettamente incordato, ho usato la farina del molino La Quaglia w400, nell'ultima fase ho pesato l'impasto, prelevato 780 gr. per un pirottino a stella,( 24 x 7 ) il rimanente in un pirottino molto più piccolo, entrambi sono stati pirlati!

La glassa che ho preparato:
Un albume, 150 di zucchero, un cucchiaio abbondante di pasta di nocciole in purezza, un pugno abbondante di nocciole tritate, 50 gr. di farina di mais fioretto, 50 gr. di farina 00.
Temp. e tempinstica: 15' x 170°- 15'x 175° - 15' x 180°
infilzati e capovolti!

ImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagine

Immagine
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Treccia profumata di Pasqua

Messaggioda Luciana_D » 14 apr 2014, 5:45

Meravigliosa :clap: :clap: :clap:
L'avevo gia' ammirata e ripromessa di provarla ........ infatti e' gia' tra imiei appunti :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Treccia profumata di Pasqua

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 6:02

Luciana_D ha scritto:Meravigliosa :clap: :clap: :clap:
L'avevo gia' ammirata e ripromessa di provarla ........ infatti e' gia' tra imiei appunti :lol:

Grazie chèrie ^timid!
Con le tue manine farai faville!!! *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda imercola » 14 apr 2014, 8:02

Rossella : Groupwave : che meraviglia!!!! mi piace l'idea della glassatura alla nocciola, e' diversa e poi adoro le nocciole.
Siccome sono proprio ai primi rudimenti, ma nemmeno, con il pane, mi spieghi cosa significa che hai pirlato i pirottini? grazie!
Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realta' viene a star digiuni. (Toto')

Imma

Il mio blog: http://www.caffeinefor2.blogspot.com

Le mie foto: http://www.flickr.com/photos/8639796@N05/
Avatar utente
imercola
 
Messaggi: 935
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:42
Località: Westhill, Scozia

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda adele » 14 apr 2014, 8:06

: Groupwave : bellissima!
adele
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 4 feb 2014, 10:44
Località: bisceglie

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda flokkietta » 14 apr 2014, 8:07

Complimenti Rossella! da te mi aspetto solo meraviglie!!! : Chef :
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Luciana_D » 14 apr 2014, 8:17

imercola ha scritto:Rossella : Groupwave : che meraviglia!!!! mi piace l'idea della glassatura alla nocciola, e' diversa e poi adoro le nocciole.
Siccome sono proprio ai primi rudimenti, ma nemmeno, con il pane, mi spieghi cosa significa che hai pirlato i pirottini? grazie!

Pirlare e' cosa/manovra drammatica e appartenente ai soli iniziati della "Setta dei Pirlatori folli et spolvero bianco" : Chessygrin : :lol:

Mo arriva la Ross che ti spiega :D
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda anavlis » 14 apr 2014, 8:22

BELLISSIMA!!!!!!!!!!!! : Groupwave : : Groupwave : : Groupwave : : Groupwave : : Groupwave :
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10418
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda rosanna » 14 apr 2014, 8:36

:shock: meraviglia delle meraviglia ! :P
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda jane » 14 apr 2014, 9:02

Bravissima Rossella :clap: :clap:
*smk*
Immagine
Avatar utente
jane
 
Messaggi: 1119
Iscritto il: 16 ott 2007, 21:45
Località: France, Isère, vicino a Vienne

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda flokkietta » 14 apr 2014, 9:23

Visto che il mio lievito madre spinge che è una bellezza e ieri ho sfornato un babà salato fatto con solo quello...se partissi con un rinfresco di pasta madre anzichè lievitino, aumentando la dose della pasta madre al primo impasto a 220 g? rischio troppo? L'idea nasce dal fatto di provare a conservare il prodotto finito più a lungo...ma non saprei decidermi con convinzione!
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 9:43

flokkietta ha scritto:Visto che il mio lievito madre spinge che è una bellezza e ieri ho sfornato un babà salato fatto con solo quello...se partissi con un rinfresco di pasta madre anzichè lievitino, aumentando la dose della pasta madre al primo impasto a 220 g? rischio troppo? L'idea nasce dal fatto di provare a conservare il prodotto finito più a lungo...ma non saprei decidermi con convinzione!

220GR. sono troppi, se pensi che per una colomba carica di grassi c'è ne vogliono non più di 100 gr. comequesta ad esempio di Morandin :wink:
Partirei direttamente con un lm carico senza aumentarlo!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 9:48

imercola ha scritto:Rossella : Groupwave : che meraviglia!!!! mi piace l'idea della glassatura alla nocciola, e' diversa e poi adoro le nocciole.
Siccome sono proprio ai primi rudimenti, ma nemmeno, con il pane, mi spieghi cosa significa che hai pirlato i pirottini? grazie!

Grazie *smk*
Irma ho fatto una pirlatura leggera guarda qui!

Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 9:49

Provatela ne vale la pena :wink:
GRAZIE *smk* e a Liuba per l'ottima ricetta! :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda flokkietta » 14 apr 2014, 11:02

Ok Ross, farò come tu mi consigli. Mi ricordo di una pasta di papavero fatta con i semini cotti nel latte e zucchero. Tempo fa provai a metterli in una brioche..ma mi domando se questa farcitura comprometta la conservabilità del dolce...che ne pensi??? tipo che resisterà fino a Pasqua/Pasquetta?? :|?
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 11:09

flokkietta ha scritto:Ok Ross, farò come tu mi consigli. Mi ricordo di una pasta di papavero fatta con i semini cotti nel latte e zucchero. Tempo fa provai a metterli in una brioche..ma mi domando se questa farcitura comprometta la conservabilità del dolce...che ne pensi??? tipo che resisterà fino a Pasqua/Pasquetta?? :|?

Sinceramente non cambierei la ricetta, la lascerei cosi com'è :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda flokkietta » 14 apr 2014, 12:49

Rossella ha scritto:
flokkietta ha scritto:Ok Ross, farò come tu mi consigli. Mi ricordo di una pasta di papavero fatta con i semini cotti nel latte e zucchero. Tempo fa provai a metterli in una brioche..ma mi domando se questa farcitura comprometta la conservabilità del dolce...che ne pensi??? tipo che resisterà fino a Pasqua/Pasquetta?? :|?

Sinceramente non cambierei la ricetta, la lascerei cosi com'è :wink:

Hai ragione...è che mi sono fatta prendere dall'entusiasmo perchè questa brioche mi ricorda un treccione dolce assaggiato a Cracovia che aveva la famosa pasta di papavero all'interno...ma forse è meglio che intanto provi così! :oops:
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Rossella » 14 apr 2014, 12:57

flokkietta ha scritto:
Rossella ha scritto:
flokkietta ha scritto:Ok Ross, farò come tu mi consigli. Mi ricordo di una pasta di papavero fatta con i semini cotti nel latte e zucchero. Tempo fa provai a metterli in una brioche..ma mi domando se questa farcitura comprometta la conservabilità del dolce...che ne pensi??? tipo che resisterà fino a Pasqua/Pasquetta?? :|?

Sinceramente non cambierei la ricetta, la lascerei cosi com'è :wink:

Hai ragione...è che mi sono fatta prendere dall'entusiasmo perchè questa brioche mi ricorda un treccione dolce assaggiato a Cracovia che aveva la famosa pasta di papavero all'interno...ma forse è meglio che intanto provi così! :oops:

Ti capisco benissimo, uguale uguale :lol: :lol: *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda titione06 » 14 apr 2014, 13:15

bravissima ROSSELLA : Thumbup : : Groupwave : : Groupwave :
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: Da una Treccia profumata di Pasqua a una Stella!

Messaggioda Clara » 14 apr 2014, 13:58

:-::! :-::! :-::! :-::!
Mi stai facendo paura! :shock: :clap: :clap:
Io non posso, non ho il lievito madre ^sch^ ^sch^ :mrgreen:
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Prossimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee