° Tortano o Casatiello?!?!

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Messaggioda Rossella » 3 apr 2007, 16:07

felicita ha scritto:sei stata chiara nella spiegazione, ma poichè è la mia prima lievitazione in frigo avrei bisogno di sapere il numero di ore . Tu hai scritto che hai messo l'impasto in frigo al mattino (ma a che ora?) e l'hai tolto la sera ( a che ora?)

Inizia a lavorare la pasta verso 10.00, in frigorifero fino alle 19.00 ricorda(devi trovare la pasta raddoppiata) poi la esci dal frigorifero, aspetti una buona mezz'ora e la metti sul un piano infarinato ecc...
p.s.
utilizza una buona farina forte.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda felicita » 3 apr 2007, 16:10

grazie anche per il benvenuto ! :D
un'ultima cosa tu spennelli il casatiello di latte marialetizia con l'uovo. che differenza c'è? forse l'uovo lo rende più lucido?
felicita
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Messaggioda Rossella » 3 apr 2007, 16:16

felicita ha scritto:grazie anche per il benvenuto ! :D
un'ultima cosa tu spennelli il casatiello di latte marialetizia con l'uovo. che differenza c'è? forse l'uovo lo rende più lucido?

Si.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Runner » 3 apr 2007, 20:08

Salve a tutti!
Ecco il casatiello della solita zia Pupetta:

Ingredienti per 10 persone
1 kg di farina
300g di burro
400g acqua
50 g di lievito di birra
150g di pecorino romano grattato
150g di parmigiano grattato

Sciogliere il lievito di birra con dell'acqua tiepida
Tenere il burro a temperatura ambiente per un quarto di ora e successivamente amalgamarlo, in un contenitore, alla farina, con l'aggiunta di un pizzico di sale.
Unire alla farina il lievito e cominciare a impastare aggiungendo lentamente dell'acqua tiepida, fin quanto ne prende la farina. Impastare per almeno un quarto d'ora, fin quando il panetto ottenuto non sia asciutto ed elastico.
Lasciare il panetto a lievitare in un luogo caldo e senza luce per un'ora.
Dopo un'ora unire al panetto i formaggi grattati impastando molto bene.
Disporre l'impasto ottenuto in una teglia circolare, a forma di ciambella dopo aver imburrato e infarinato la teglia.
Lasciare a lievitare per altre 3 ore.
Successivamente cuocere in forno per 40 minuti a 150° e per 20 minuti a 200g.

Viene molto semplice ed è molto buono.

Scusate ma non ho foto. La farò appena faccio il casatiello...

Runner
Evviva!
Runner
 
Messaggi: 39
Iscritto il: 9 mar 2007, 21:53
Località: Firenze

Messaggioda felicita » 4 apr 2007, 8:22

sarebbe bello prepararlo con il criscito ! :wink:
felicita
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 12:10

Ginetta l'aveva inserito sul thread RICETTE DI PASQUA

Il casatiello di Ginetta.

Premetto che sono di Roma ma la mia cultura gastronomica è mista (padre umbro, madre toscana, marito campano), quindi, anche per Pasqua "fondo" le abitudini, in base a quello che personalmente e ai miei familiari piace.
Nella mia famiglia di origine, per Pasqua si usa la "famosa" colazione, che si fa in tarda mattinata è che è composta da pizza ternana salata (non mi è mai piaciuta ed è stata l'incubo della mia infanzia/giovinezza) che viene mangiata al posto del pane con salame, lonza, uova sode, e frittata, che la tradizione vuole venga fatta con 33 "erbe". Ovviamente, il pranzo, in teoria, dovrebbe essere piuttosto leggero, ma in ogni caso, non manca il capretto alla brace Embarassed
Io ho abolito la colazione, e al posto della pizza salata, preparo il casatiello, che come saprete, è tipicamente partenopeo, ed è fatto con:

- 1 kg. di farina
- circa 40 gr. di lievito di birra
- 200 gr. di salame piccante
- 100 gr. di salame non piccante
- 200 gr. di provolone piccante
- 100 gr. di provola affumicata
- 100 gr. di strutto
- 80 gr. di parmigiano/pecorino (io metto solo il parmigiano)
- una manciata di pepe
- sale
Preparo la fontana in cui sciolgo il lievito in acqua tiepida e farina quanta ne occorre per far diventare un impasto abbastanza morbido. Lascio lievitare fino al raddoppio, quindi nel Kenwood il resto della farina, il lievitino e acqua tiepida, lavoro e lascio incordare, dopodichè, comincio a mettere, lo strutto a fiocchetti, ed i vari salumi e formaggi precedentemente tagliati a dadini piccoli. Lavoro fino a che non ho incorporato tutto, faccio un salamone che metto in una teglia con il buco, precedentemente imburrata e chiudo bene. Intanto lavo molto bene 4 uova e le poggio, con la punta rivolta verso il centro, sopra la pasta, fermandole con due cordoncini di pasta lievitata, che ho messo da parte prima di introdurre tutti gli ingredienti. Lascio lievitare coperto per 1-2 ore fino a che è quasi raddoppiato di volume. Inforno a fuoco dolce 180° fino a che non è dorato e cotto. Ve ne accorgerete perchè la casa si riempie di un profumo delizioso Very Happy .
Questo casatiello, viene servito a pranzo, insieme all' agnello al forno con patate, carciofi fritti e carciofi alla giudia.
Se ho un pò di tempo, vorrei prepararne uno, questo fine settimana, e prometto che metterò la foto.
Un saluto a tutti
Ginetta



Allora, vediamo di ricominciare, vi vorrei inserire anche la foto del casatiello, tagliato, per farvi vedere l'interno e l'alveolatura. Tenete presente che, non ho messo sopra le uova, perchè, ancora non è Pasqua, e le uova sode a casa mia, non le mangia nessuno Rolling Eyes !
Spero vi piaccia ed aspetto eventuali suggerimenti e critiche.



Ginetta.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda M.Giovanna » 4 apr 2007, 15:04

Rossella la cottura l'hai fatta a forno statico o ventilato?
M.Giovanna
 
Messaggi: 269
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:36

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 15:05

M.Giovanna ha scritto:Rossella la cottura l'hai fatta a forno statico o ventilato?

Statico M.Giovanna.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda M.Giovanna » 4 apr 2007, 15:23

Grazie :wink:
M.Giovanna
 
Messaggi: 269
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:36

Messaggioda Danidanidani » 5 apr 2007, 22:51

Ebbene si..l'ho fatto pure io.Ho seguito pedissequamente la ricetta di Mariella ed il risultato, a mio avviso, è stato buono anche all'assaggio:molto saporito di buona consistenza e con un bel profumo.Inutile dire che non avevo la teglia giusta...mi sono arrangiata con ciò che possedevo.
Vero è che i miei ricordi del tortano risalgono a molti anni fa, quando lo mangiai fatto da una signora napoletana che lavorava a casa dei miei..mi era piaciuto moltissimo, ma vero è che ero alquanto più giovane e sana:questo per dire che, oggi come oggi, lo trovo eccessivamente grasso per i miei gusti e per la capacità del mio fegato di smaltirlo, dato che si tratta di colesterolo allo stato puro....
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Rossella » 5 apr 2007, 23:58

Danidanidani ha scritto:Equesto per dire che, oggi come oggi, lo trovo eccessivamente grasso per i miei gusti e per la capacità del mio fegato di smaltirlo, dato che si tratta di colesterolo allo stato puro....


e'vero non è proprio leggero, ma è talmente buono che una volta l'anno si può anche mangiare, e poi vuoi mettere la soddisfazione :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 6 apr 2007, 0:08

Danidanidani ha scritto:Ebbene si..l'ho fatto pure io.Ho seguito pedissequamente la ricetta di Mariella ed il risultato, a mio avviso, è stato buono anche all'assaggio:molto saporito di buona consistenza e con un bel profumo.Inutile dire che non avevo la teglia giusta...mi sono arrangiata con ciò che possedevo.
Vero è che i miei ricordi del tortano risalgono a molti anni fa, quando lo mangiai fatto da una signora napoletana che lavorava a casa dei miei..mi era piaciuto moltissimo, ma vero è che ero alquanto più giovane e sana:questo per dire che, oggi come oggi, lo trovo eccessivamente grasso per i miei gusti e per la capacità del mio fegato di smaltirlo, dato che si tratta di colesterolo allo stato puro....


Daniela!!!Eccolo!!anche il tuo bellissimo!!
Io prendo la pillola e mangio il casatiello!!! :D :D :D :D

Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Danidanidani » 6 apr 2007, 19:39

Una domanda per le esperte:come lo conservo il tortano? e per quanto tempo? Da ieri l'ho tenuto fuori frigo, coperto con la pellicola....Sbagliai? :oops: :oops: :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Typone » 6 apr 2007, 20:26

Danidanidani ha scritto:, coperto con la pellicola....

La plastica le fa "ribollire", 'ste cose...C'è rischio di ammuffamento, secondo me. Meglio carta o comunque qualcosa che "respira".

T.
Typone
 

Messaggioda Sandra » 6 apr 2007, 21:01

Io l'ho tenuto avvolto in un telo di stoffa, a trama fitta, lo stesso con il quale avvolgo il pane ma é durato due giorni, ovvero é stato mangiato prima!!! :lol: :lol: :lol: :lol:

Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Danidanidani » 6 apr 2007, 21:47

Grazie, ora cambio... :oops: :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda rosanna » 7 apr 2007, 18:46

ALTRO CASATIELLO

assaggiato ..ottimo :-P<^ offertomi ieri da una signora.
Le dosi che seguono sono per 2 piccoli (teglia da 25 cm col buco ) o 1 grande (30 cm)



1 kg di farina oo
700 gr, acqua
4 gr. di lievito
2 o 3 cucchiai di olio
1 cucchiaino di zucchero
50 gr. di sale


Alle 8 di mattina
Lavorare l'impasto, ricoprire e far riposare.

Verso le 18 versare sul tavolo l'impasto dare una spolverata di farina e
far riposare un'ora. Quindi dividere in due
Per questo impasto 1 kg e 3/4 di imbottitura (salumi a scelta e parmigiano e pecorino a pezzetti) mi ha detto la signora che posso ridurre a 1 kg e mezzo però è meno buono :lol:


Stendere i panetti e fare un rettangolo su cui versare l'olio o 150 gr. di sugna, e fare una spolverata di farina per assorbire l'eccesso di olio, distribuire il ripieno , arrotolare metter in teglia e poi nel forno per una notte. L'indomani mattina accendere il forno ventilato 160 ° gradi per un paio d'ore e verso la fine aumentare la temp. a 200 °
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4413
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda robertopotito » 11 apr 2007, 11:52

Adriano ha scritto:E' una ricetta tradizionale riveduta.
500gr farina forte, 100gr di strutto, 12gr lievito di birra, 2 cucchiai di olio evo, 13gr sale, 100gr uova, pepe, un cucchiaino di malto, 100gr acqua, 100gr latte.
ripieno: salame, prosciutto (io non lo metto), 5 - 6 uova sode, provolone piccante, pecorino grattugiato.
Mescoliamo l'acqua intiepidita con il lievito, 95gr di farina ed un cucchiaino di malto (o miele). Quando sarà gonfio (circa 30 mn.) impastiamo tutti gli ingredienti, inserendo il sale a metà impasto, lo strutto dopo l'incordatura, di seguito l'olio poco alla volta ed il pepe, macinato grosso, per ultimo delicatamente. Al caldo fino al raddoppio.
Diamo un giro (non di più) delicatamente come per la sfoglia, stendiamo a poco meno di 1cm, distribuiamo gli ingredienti del ripieno ed arrotoliamo senza stringere troppo. Mettiamo in uno stampo a ciambella.
A 28° fino al raddoppio. In forno a 180° per 30 - 40 mn.
Io ho messo le uova anche sopra.

Immagini cancellate dal quote come da regolamento


mi piace molto e mi intriga la modalità con la quale vengono aggiungti i salumi...
grazie!!!
Roberto Potito
Finchè la barca va tu non remareee...finchèla barca va...lasciala andareee..(Orietta Berti)
robertopotito
 
Messaggi: 446
Iscritto il: 28 nov 2006, 7:38

Re: Tortano o Casatiello?!?!

Messaggioda Sandra » 23 feb 2008, 11:44

casatiello.jpg
Rifatto seguendo ilprocedimento di Rossella(ricetta Maria Letizia), perfetto!!Non vi racconto il profumo che ho in casa :D
Sempre senza uova causa Vacchi.
Ho messo :
100 gr di formaggio di fossa a dadini
100 gr di parmigiano grattugiato
170 gr di prosciutto
80 gr di salame
resto come da ricetta
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Tortano o Casatiello?!?!

Messaggioda Rossella » 23 feb 2008, 12:23

Sandra ha scritto:Rifatto seguendo il procedimento di Rossella (ricetta Maria Letizia), perfetto!!Non vi racconto il profumo che ho in casa :D

mostramelo in sezione 8)) ci racconterai la differenza con quelli che hai fatto precedentemente :|? , sarà interessante! :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

PrecedenteProssimo

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee