Torta di ricotta

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: infornata di ricotta

Messaggioda mariafatima » 19 giu 2010, 21:56

Che peccato! Proprio ora ,con somma dispiacere, è finita in pattumiera.Peccato davvero, oltretutto è un dolce che costa anche non poco.Ho sbagliato alcune cose, ma soprattutto il maledetto forno che non so mai come regolarmi. Ho messo la tortiera alla terza scanalatura partendo da sotto con la resistenza accesa solo sotto. MA dovevo metterla piu giu perche non si è cotta mentre sopra si era colorita parecchio. Insomma sopra marroncino, sotto bianca : Hurted :
Poi le uova non sono montate bene perchè nel contenitore c'era un residuo di panna, almeno penso per questo. Scusatemi questo è solo uno sfogo, dovevo pur dirlo a qualcuno che oggi è stato un disastro.Ma che brutto, pero Ciao
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Re: infornata di ricotta

Messaggioda Danidanidani » 20 giu 2010, 11:30

mariafatima ha scritto:Che peccato! Proprio ora ,con somma dispiacere, è finita in pattumiera.Peccato davvero, oltretutto è un dolce che costa anche non poco.Ho sbagliato alcune cose, ma soprattutto il maledetto forno che non so mai come regolarmi. Ho messo la tortiera alla terza scanalatura partendo da sotto con la resistenza accesa solo sotto. MA dovevo metterla piu giu perche non si è cotta mentre sopra si era colorita parecchio. Insomma sopra marroncino, sotto bianca : Hurted :
Poi le uova non sono montate bene perchè nel contenitore c'era un residuo di panna, almeno penso per questo. Scusatemi questo è solo uno sfogo, dovevo pur dirlo a qualcuno che oggi è stato un disastro.Ma che brutto, pero Ciao


Coraggio,è capitato a tutti di spatasciare...anzi a mo' di esorcismo,avresti dovuto fotografare e metterla qua :saluto: *smk*
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: infornata di ricotta

Messaggioda cinzia cipri' » 20 giu 2010, 12:24

mariafatima, hai il forno a gas?
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: infornata di ricotta

Messaggioda mariafatima » 20 giu 2010, 15:27

No, ho il forno elettrico.Secondo te avrei dovuto accendere entrambe le resistenze? Eppure so che quando il dolce è molto morbido, poco consistente,si accende solo la resistenza di sotto per far penetrare il calore da giu verso l'alto e cuocere bene l'interno. se si accendono entrambe le resistenze si crea la crosticina subito e l'inerno resta crudetto. Almeno so questo.E' tutto sbagliato? Io attribuisco il flop al fatto di aver messo la teglia al centro del forno, piu giu forse sarebbe andata meglio
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Re: infornata di ricotta

Messaggioda cinzia cipri' » 20 giu 2010, 22:35

mariafatima ha scritto:No, ho il forno elettrico.Secondo te avrei dovuto accendere entrambe le resistenze? Eppure so che quando il dolce è molto morbido, poco consistente,si accende solo la resistenza di sotto per far penetrare il calore da giu verso l'alto e cuocere bene l'interno. se si accendono entrambe le resistenze si crea la crosticina subito e l'inerno resta crudetto. Almeno so questo.E' tutto sbagliato? Io attribuisco il flop al fatto di aver messo la teglia al centro del forno, piu giu forse sarebbe andata meglio


io ho il forno elettrico e uso anche il ventilato. Se mi serve lo statico, accendo sopra e sotto e al limite copro la parte sopra con la stagnola.
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Precedente

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee