Torta di mele di Stefano Laghi

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 3 ott 2017, 12:02

dal blog di Caris cookingplanner.blogspot.it
per una torta di 26 cm di diametro
Torta semplice e buonissima , un Kg di mele si sentono :-P o :p:


fatta la prima volta con anello di 26 cm. l’impasto era eccessivo, quindi stavolta ho usato due anelli uno di 24 ed un di 16 cm di diametro. Maria Grazia ha suggerito una griglia di pasta sablèe, che dà un po' croccantezza ed è molto carina a vedersi . Ho trovato una sablèe senza uova e la griglia l'ho fatta come al solito con le strisce di cartaforno

Uova gr 250
Burro gr 300
Zucchero gr 300
Tuorlo gr 50
Sale gr 2
Limone grattugiato gr 5
Farina gr 300
Fecola di patate gr 100
Lievito chimico gr 8
Mele a cubetti gr 1.000


pasta sablée

250 gr. farina
50 gr. fecola
85 gr. zucchero al velo
165 gr. burro
sale
scorza limone

Montare il burro con lo zucchero, il sale e gli aromi. Aggiungere le uova e i tuorli, aggiungere poi le mele e la farina (precedentemente mescolata con lievito e fecola) e miscelare il tutto. La sablèe è unicamente per le strisce di pasta che si mettono sul fondo dello stampo o anello.
Quindi si versa l'impasto , magari facendo attenzione a non lasciare vuoti e premendo un po' (non sono certa di averlo fatto bene, forse questo è il motivo del bordo non liscio. Ricordatevi di imburrare bene ed infarinare lo stampo o anello) . Quando la torta è cotta, prova stecchino , si capovolge e si avrà l'effetto della griglia sulla sommità .

Usare stampi imburrati ed infarinati, ed infornare a 170° e per 40-50 minuti finché uno stuzzicadenti non ne uscirà asciutto.
Allegati
IMG_5321.JPG
IMG_5325.JPG
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda Patriziaf » 3 ott 2017, 13:03

Mi piace molto il sapore della frutta nei dolci, le mele superano tutto. :-P o :p:
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2882
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 3 ott 2017, 13:19

vedete che, benché gli anelli fossero imburrati ed infarinati, il bordo non è liscio, perché l'impasto è molto umido :saluto:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda anavlis » 3 ott 2017, 13:32

Il procedimento non è molto chiaro :|?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10816
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 3 ott 2017, 15:33

Silvana , fai delle strisce di pasta frolla e le sistemi su fondo della teglia o anello con lo stesso procedimento che usiamo per la pastiera (come da foto)
Allegati
IMG_5336.JPG
IMG_2883.jpeg
IMG_2881.jpeg
IMG_2879.jpeg
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda anavlis » 3 ott 2017, 18:54

La sablée è il guscio e dentro si mette l'intruglio di uova farina mele...e sopra le strisce. Come ma si è sgretolato il guscio? Non sarebbe dovuto venire piú compatto? Forse la fecola ha creato questo effetto?
I tuoi gusci sono sempre perfetti!
O non capisco io o c'è qualcosa che non funziona nella ricetta.
Descrivi i passaggi tu che sei senz'altro più chiara della ricetta che dice molto poco, é stringata.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10816
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda Clara » 3 ott 2017, 20:00

Io ho inteso che la sablè è solo per le strisce di decoro, nello stampo va solo l'impasto con le
mele, ma aspettiamo Rosanna :D
clara
***********
Non demordete mai dalle vostre idee. Se ne siete convinti mantenetele fino all'ultimo.
"Che le vostre risposte siano sì - no" e soprattutto non cercate di spiegare il sì e il no perchè ogni spiegazione è già un compromesso. Camilleri
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6735
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 3 ott 2017, 20:58

Clara ha scritto:Io ho inteso che la sablè è solo per le strisce di decoro, nello stampo va solo l'impasto con le
mele, ma aspettiamo Rosanna :D



la seconda foto è solo per far vedere come si stacca la pasta dalla cartaforno


Sì Clara, la sablèe è unicamente per le strisce di pasta che si mettono sul fondo dello stampo o anello (come più su nella foto con le sole strisce di carta).
Quindi si versa l'impasto , magari facendo attenzione a non lasciare vuoti e premendo un po' (non sono certa di averlo fatto bene, forse questo è il motivo del bordo non liscio. Ricordatevi di imburrare bene ed infarinare lo stampo o anello) . Quando la torta è cotta, prova stecchino , si capovolge e si avrà l'effetto della griglia sulla sommità .

la pasta sablé......sarà bene tenerla in frigo finché non si indurisce per poterla lavorare ma nemmeno troppo a lungo altrimenti si rompe non essendoci uova .
con le strisce di cartaforno il trasferimento nello stampo/anello funziona e non si rompono (lo abbiamo sperimentato per le pastiere, anche Rossella lo faceva ed era soddisfatta)

Ho fatto giochini con isomalto che non ricordavo di avere :lol: facendolo sciogliere in tegame come per il caramello . un normale caramello biondo va benissimo (200 gr. zucchero con un filo d'acqua) . Fate raffreddare un po' il caramello finché dopo avere intinto una forchetta , comincerete a fare veloci movimenti da destra a sinistra su cartaforno . il gioco è fatto. staccate delicatamente e posizionate sulla torta insieme a fettine di mele . E' una una torta di effetto pur essendo molto semplice
Allegati
IMG_5265.jpg
foto della prima torta, la foto vi piace di più ?
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda anavlis » 4 ott 2017, 7:30

Grazie Rosanna *smk* adesso è chiaro perché esplicitato. Aggiungo alla ricetta così chi vorrà eseguirla non deve leggere più messaggi per capire cosa fare. :wink:

Un ultima informazione, la sablée non risulta eccessiva poiché serve solo per realizzare qualche striscia? quanta te ne è avanzata?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10816
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda Luciana_D » 4 ott 2017, 7:55

Io userei una striscia di carta forno.Salverebbe parecchio :D

Bella ricetta.E' da provare ^fleurs^
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11546
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda elisabetta » 4 ott 2017, 13:42

Bravissima,Rosanna,ottima torta!
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1135
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 4 ott 2017, 14:48

Luciana_D ha scritto:Io userei una striscia di carta forno.Salverebbe parecchio :D

per il bordo : Thumbup :

Bella ricetta.E' da provare ^fleurs^





l'ho fatta due volte ed a stento l'ho assaggiata : Sad : scompare davanti agli occhi


Silvana per la sablèe fai :

200 gr. farina
35 gr.fecola
65 zucchero al velo
130 gr. burro

lavorala e riponila in frigo . Poi stendila su cartaforno e fai le strisce di pasta come sopra *smk*

farò una mini torta tutta per me dimezzando le dosi :lol:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda anavlis » 4 ott 2017, 16:00

: Thumbup : ^fleurs^
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10816
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda Patriziaf » 4 ott 2017, 18:19

Luciana_D ha scritto:Io userei una striscia di carta forno.Salverebbe parecchio :D


Anche io, come facciamo per altre torte con frutta.
Patrizia
Avatar utente
Patriziaf
MODERATORE
 
Messaggi: 2882
Iscritto il: 22 lug 2012, 20:15
Località: Cisterna di Latina

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda rosanna » 4 ott 2017, 19:09

Patriziaf ha scritto:
Luciana_D ha scritto:Io userei una striscia di carta forno.Salverebbe parecchio :D


Anche io, come facciamo per altre torte con frutta.


premendo sulla sommità e lungo i bordi per non lasciare vuoti
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4376
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta di mele di Stefano Laghi

Messaggioda Sandra » 4 ott 2017, 20:51

Vista anch'io in giro,é notevole ,deve essere anche molto buona !!!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8107
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 2 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee