Torta di mele del buonumore

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Torta di mele del buonumore

Messaggioda Mariella Ciurleo » 4 feb 2008, 10:46

Sabato il tempo era uggioso e per tirami su di morale mi è venuta voglia preparare una torta. Dovevo utilizzare una confezione di panna fresca che stava per abbandonarmi e volevo adoperare un po’ di ingredienti che giacevano, trascurati, in dispensa da un po’ di tempo: farina multicereali e zucchero integrale di canna. Ho “spulciato” tra la montagna di ricette che invadono la mia cucina ed alla fine, facendo una specie di “collage” ho preparato questa torta che mi ha molto soddisfatto perché è venuta morbida e profumata. Proprio buona.
Lo zucchero mascovado e la granella di nocciole hanno creato una bella crosticina leggermente croccante che contrasta piacevolmente con la morbidezza della torta.

TORTA DI MELE DEL BUONUMORE (Mariella)
200 g farina 00 - 100 g farina multi cereali Spadoni - 225 g. zucchero mascovado (quello più grezzo del commercio equo e solidale) - 250 ml. panna fresca - 3 uova - 1 mela - ¾ di bustina di cremor tartaro - 1 bacca di vaniglia - 1 pizzico di sale - cannella in polvere - succo di limone. Inoltre: granella di nocciole e poco altro zucchero mascovado.
Mettere a scaldare il forno a 200°. Imburrare ed infarinare una teglia a cerniera di 22 cm. Sbucciare la mela, tagliarla in piccoli pezzi , metterla in una ciotola con del succo di limone e coprirla con pellicola per non farla annerire. In una ciotola mescolare a secco le farine con il lievito. Mettere nel mixer le uova leggermente battute con la forchetta, lo zucchero, il sale, i semi di vaniglia e montare per 8 minuti. Aggiungere la panna e la cannella e sbattere per un altro minuto. Con una spatola o un mestolo aggiungere le farine in tre - quattro volte, poi unire le mele mescolando bene. Versare il composto nella teglia e battere questa sul tavolo per livellare bene il composto. Cospargere la superficie con granella di nocciole ed un po’ di zucchero. Mettere in forno a 200° e cuocere per 10 minuti, poi abbassare il forno a 170° e proseguire la cottura per altri 50 minuti ( io uso forno a gas non ventilato). Togliere dal forno, lasciar riposare 10 minuti, quindi sformare e mettere a freddare su una gratella.
ImmagineImmagine
Immagine

Niente di trascendentale, ma l’umore effettivamente è migliorato e quindi si capisce il nome che le ho dato…

Un bacio
Ultima modifica di Rossella il 4 feb 2008, 13:03, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: foto ridimenzionate,il massimo consentito è di 500 x 500 pixel.la prossima volta saranno rimosse!
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: Torta di mele del buonumore

Messaggioda Rossella » 6 feb 2008, 11:03

Mariella, nella parte centrale intravedo una certa cremosità...è data dalla mela?che ne pensi di aggiungerne qualcuna in più e in che quantità?
grazie
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Torta di mele del buonumore

Messaggioda Mariella Ciurleo » 6 feb 2008, 15:15

Rossella ha scritto:Mariella, nella parte centrale intravedo una certa cremosità...è data dalla mela?che ne pensi di aggiungerne qualcuna in più e in che quantità?
grazie


Sì, quella cremosità che si intravede è la mela. Penso senz'altro che sia possibile aumentare la quantità di mele, portandole a 2 o 3: la torta in questo caso risulterà piuttosto "umida". Secondo il mio gusto, se si pensa di servirla come dessert, magari accompagnata da una bella crema inglese, può andar bene . Se invece si vuole utilizzare come torta per un tè nel pomeriggio, oppure per la colazione del mattino, forse è meglio limitarsi ad una mela. Non so se la foto riesce a rendere l'idea, ma la torta risulta anche in questo caso molto soffice.
Poi, come al solito, è il gusto personale che fa fede...

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee