Torta del Paradiso

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Torta del Paradiso

Messaggioda rosanna » 30 set 2012, 20:20

http://www.idolcidipinella.blogspot.it/ ... adiso.html

Torta Paradiso moderna
( da Non solo Zucchero/vol.1 di Iginio Massari)

Immagine


Immagine Immagine





Per una tortiera da 26 cm di diametro imburrata ed infarinata
Forno: 170°C per circa 45 minuti
Note tecniche: l'alcoolato presente aiuta nello sviluppo della lavorazione. In casi che richiedono la sua assenza, si può aumentare leggermente la quantità di lievito chimico.
Ingredienti

250 g di burro chiarificato fatto personalmente *
250 g di zucchero al velo ben setacciato
100 g di tuorli
150 g di uova intere
50 g di zucchero semolato
100 g di fecola di patate
150 g di farina 00
5 g di lievito chimico
1 bacca di vaniglia
la scorza di un limone piccolo
1 g di sale
20 g di limoncello ( oppure Maraschino) Io maraschino pensando che fosse più alcolico..

fate sciogliere a fiamma bassa, in un tegame largo, 500 gr. di burro , finchè diventa giallo paglierino e trasparente. Ho usato burro tedesco della lidl e quello che mi è rimasto l'ho riposto in frigo . Si mantiene per lungo tempo anche a temperatura ambiente non contenendo più latteoppure cercate il burro chiarificato della Prealpi al supermercato


Portare il burro chiarificato a temperatura ambiente. io ho preferito che fosse ancora un po' freddo di frigo per poterlo montare meglio con lo zucchero
Versare i tuorli e le uova intere in due ciotoline separate.
Setacciare per due volte la farina con la fecola ed il lievito.
Pesare il liquore. Aprire la bacca di vaniglia per il lungo e asportare i semini interni.
Grattugiare il limone.
Impastare il burro con un cucchiaio di legno per ridurlo quasi in pomata. Versarlo in una ciotola e montarlo con l'ausilio di una frusta, meglio se elettrica. Aggiungere lo zucchero al velo, un cucchiaio per volta e montare fino ad avere un composto soffice e spumoso.
Aggiungere i tuorli, uno per volta e non aggiungere il successivo se il primo non è stato sufficientemente incorporato. Completare con il sale, la scorza di limone, la vaniglia ed il liquore.
Nel frattempo, montare le uova intere con lo zucchero semolato fino ad avere una crema molto soffice.
Con l'aiuto di una spatola, a mano unire la montata di burro, zucchero al velo e tuorli alla montata di uova intere e zucchero ma alternando la lavorazione mediante l'inserimento delle farine setacciate.
Attenzione alla lavorazione che va sempre eseguita con cura.
Versare l'impasto nello stampo. Introdurre il dolce in forno e far cuocere finché, inserendo uno stecco di legno al centro del dolce, esso uscirà perfettamente asciutto.
Far riposare la torta dentro la teglia per qualche minuto.
Adagiare sul piano di lavoro un foglio di carta da forno, velarlo con qualche cucchiaiata di zucchero semolato e capovolgere su di esso la torta. Far freddare completamente e spolverizzare la superficie con zucchero al velo.
E' preferibile dare allo zucchero un aroma di vaniglia e di limone. A tale proposito si può aggiungere dello zucchero al velo alla bacca di vaniglia usata in precedenza e completare con qualche pezzetto di scorza di limone. In attesa della decorazione finale, lo zucchero avrà tempo di profumarsi e di ......stordirvi leggermente con un profumo delizioso.

Per il cremoso al mascarpone

250 gr. di crema inglese
250 gr. di mascarpone

Far raffreddare la crema inglese in un bagno di ghiaccio. Con un cucchiaio di legno ammorbidire il mascarpone fino a ridurlo a crema. Aggiungere in più riprese la crema fino ad ottenere una salsa priva di grumi. Versare il tutto nel bicchiere del mixer ad immersione ed emulsionare senza incorporare aria. Passare al setaccio. Conservare in frigo fino all’utilizzo e montare con le fruste elettriche.

Per la crema inglese

250gr di panna liquida
55 gr. di tuorli
35 gr. di zucchero
½ bacca di vaniglia

Incidere per il lungo la bacca di vaniglia. Estrarre la polpa ed aggiungerla ai tuorli. Far riscaldare la panna insieme alla scorza. Amalgamare i tuorli con lo zucchero senza montare. Versare la panna sulla crema di tuorli e portare alla temperatura di 82-85°. Setacciare la crema con un passino fine.
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda Luciana_D » 1 ott 2012, 6:25

Ros,la fetta parla da sola :shock: :clap: :clap: :clap:

Qualche difficolta' nella lavorazione? ossia cosette da tenere a bada
te lo chiedo perche' questa sembra una preparazione stupida ma non lo e' :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11827
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda Dida » 1 ott 2012, 7:45

Che bella torta, mi hai fatto venire in mente la mia mamma che ce la faceva per la colazione o la merenda. Lei però usava il burro normale e non metteva liquore, ma erano altri tempi.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2199
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda anavlis » 1 ott 2012, 9:03

Bravissima come sempre :clap: :clap: :clap: ma quanti grassi!!!!! :shock:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda rosanna » 1 ott 2012, 9:43

la pasta paradiso è così silvana ! al gusto invece è leggerissima :lol:

Luciana la lavorazione richiede attenzione come hai visto dal procedimento.

l'inserimento degli ingredienti richiede molta attenzione, ma la sodisfazione c'è , non è un ciambellone (che a me fra l'altro non piace :lol: )
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda Gaudia » 1 ott 2012, 10:38

Che meraviglia, Rosanna :clap:
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda susyvil » 1 ott 2012, 12:33

Fantastica!!!! :clap: :clap: :clap: ...avevo già avuto modo di ammirare quella di Pinella, sabato sera volevo farla ma poi mi sono accorta di avere poco burro...
ho fatto qualcos'altro! : Chessygrin :
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Torta del Paradiso

Messaggioda Rossella » 1 ott 2012, 18:06

Sembra una nuvola tanto da la sensazione di leggerezza :clap: :clap:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee