Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Rossella » 14 lug 2014, 17:40

In tutta la Sicilia se ne preparano varie specie, in occasione delle feste del patrono le piazze si riempiono di carretti tipici dove i colori e i profumi che emanano questi dolci, ne sono i protagonisti.
Nella Sicilia orientale, ad esempio, chiamano ‘giuggiulena’, oltre che il sesamo, anche questo dolce, mentre in quella occidentale prende il nome di cubbàita, tramandata dai saraceni, difatti mandorlato in arabo è Qubbiat.
La cubbàita può essere preparata con il sesamo, con le mandorle o con i ceci, quest'ultima ( ceci) è una specialità Caltagirone.

WP_20140714_006.jpg


La più chiara (sulla vostra sinistra) è la cubbàita.

Caris ritieniti responsabile : Chessygrin :
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Caris » 14 lug 2014, 21:43

Con i ceci?? con i ceci??? ma quali ceci, come dove e perchè?? dimmi un po'!!!!
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Caris » 14 lug 2014, 21:44

Non so nulla ma so che lo devo fare!!!!
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Rossella » 15 lug 2014, 6:09

Caris ha scritto:Non so nulla ma so che lo devo fare!!!!

:lol: :lol: :lol: immaginavo!
Qualche cennostoricoculinario, prima di procedere alla ricetta, ma dovrai attendere perchè non è mia, ma della mia collaboratrice, il cui marito è pasticcere, e la fa divinamente! :wink:

La calia( i ceci) si prepara tostando (in siciliano caliannu) dei ceci e poi salandoli. La simenza,( sesamo) invece, si ricava dai semi di zucca secchi, che subiscono la stessa preparazione della calia.
Solitamente, la calia e la simenza sono vendute da venditori ambulanti che le preparano sul posto e vengono consumate ancora tiepide e croccanti.
La calia viene preparata nel caliaturi, un grosso pentolone dove vengono messi a riscaldare sabbia e sale. Quando sono caldi vi si buttano dentro i ceci e si mescolano continuamente fino a quando non diventano bianchi, viene venduta nel tipico “coppitello”

CALIA E SIMENZA, CIBO DI STRADA CIBO DI FESTA
"
Ma per chi non conosca, almeno un poco da vicino, la Sicilia e le sue feste occorre qualche precisazione.
Il termine simenza è per la verità un po' vago: in generale si riferisce ai semi di zucca che, leggermente tostati e salati, vengono venduti sui banchi dei venditori ambulanti durante la festa di Sant'Agata a Catania, o durante quella di Santa Rosalia a Palermo, e pure per San Vito, Sant'Alfio, Santa Margherita. Ma accanto a quelli di zucca sul banco festoso si trovereranno pure semi di girasole, carrubbe, fave secche, arachidi, qualche volta mandorle e più raramente pistacchi.
Il termine calia, invece, indica con precisione assoluta e incontrovertibile solo e soltanto quei piccoli ceci che, tostati, vengono venduti e consumati ancora caldi nel tempo stretto della festa. E proprio nella tostatura e nel calore sta il segreto e la fragranza di questi cibo di strada umile, ma amatissimo. Sul versante orientale dell'isola, e in particolare nella zona etnea, la tostatura assume poi aspetti suoi propri e assolutamente unici: i ceci vengono infatti tostati nella sabbia dell'Etna che è scaldata in grandi recipienti concavi concepiti espressamente per questo uso. I tempi e i modi di questa operazione sono delicati perché facilmente i ceci bruciano o rischiano di indurire, per questo vanno mescolati costantemente e smossi con sapienza. Una volta ben caldi i ceci vengono versati in grandi setacci e separati dalla sabbia vulcanica, solo a quel punto la calia è pronta per essere venduta e consumata."

Ora vi chiederete il perchè di tutto sto ambaradan, : Chessygrin : insomma, per preparare la cubàida ci vuole la calia :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Caris » 15 lug 2014, 12:30

grazie!!!
ma coincidono con i ceci secchi e salati che trovo nelle feste di paese 8per esempio in Puglia?).?
Cioè, il croccante si fa con la base dei ceci salati?
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Rossella » 16 lug 2014, 4:27

Caris ha scritto:grazie!!!
ma coincidono con i ceci secchi e salati che trovo nelle feste di paese 8per esempio in Puglia?).?
Cioè, il croccante si fa con la base dei ceci salati?

Bella domanda.
Abbi pazienza :wink:
Appena rientrerò da Palermo, avrò la ricetta, anzi, pensavo di andare in pasticceria, ( se possibile) e fotografare tutti i passaggi!
:buongiorno:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Rossella » 24 lug 2014, 11:55

Rossella ha scritto:
Caris ha scritto:grazie!!!
ma coincidono con i ceci secchi e salati che trovo nelle feste di paese 8per esempio in Puglia?).?
Cioè, il croccante si fa con la base dei ceci salati?

Bella domanda.
Abbi pazienza :wink:
Appena rientrerò da Palermo, avrò la ricetta, anzi, pensavo di andare in pasticceria, ( se possibile) e fotografare tutti i passaggi!
:buongiorno:

Esattamente quelli che troviamo nelle bancarelle durante le feste : Thumbup :

Cubbàitasecondo la Tradizione Caltagironese.

2 kg. di ceci( calia) tritati grossolanamente.( non come la nocciola tritata)
900gr. di zucchero
650gr. di miele
buccia di arancia senza la parte bianca
bacca di vaniglia
Diavolina( facoltativo)

Procedimento

Frantumare la calia grossolanamente.
In un tegame con fondo spesso, fare cuocere lo zucchero e il miele a fuoco basso, appena accenna il primo bollore aggiungere la calia insieme alle bucce di arancia e i semi di vaniglia, mescolare continuamente fino a quando l'impasto si stacca dalle pareti del tegame, l'impasto inizierà a formare una palla, al primo accenno girare bene e spegnere subito il fuoco.
Versare la cubbàita in un piano di marmo precedentemente oliato, livellare ancora caldo.
Tagliare a piacere.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Caris » 24 lug 2014, 12:05

ma grazieeee!
non li trovo. ma se li trovo farò cubbaita da qui ai prossimi anni:DD
Avatar utente
Caris
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 12 gen 2014, 20:12

Re: Torrone, cubbàita, ‘cubarda‘, giggiulena

Messaggioda Rossella » 26 lug 2014, 5:52

Caris ha scritto:ma grazieeee!
non li trovo. ma se li trovo farò cubbaita da qui ai prossimi anni:DD

Prego! :D
Anche nella Capitale ci saranno festini di rione, è li che troverai la calia per la cubbàita :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee