Tonno del chianti

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Tonno del chianti

Messaggioda Typone » 10 mar 2007, 0:00

L'unico macellaio in Italia che faccia il tonno del Chianti è Dario Cecchini, grande amico mio e macellaio principe, insomma lui:

Immagine

Qui stiamo presentando una collaborazione alla stampa francese.

Il tonno del Chianti:

Immagine

Il tonno del Chianti viene prodotto cuocendo nel vino bianco pezzetti di carne di maiale. Ha colore nocciola chiaro, sapore e profumo di tonno leggero e delicato. Si produce a luglio e si confeziona sott'olio in vasetti di vetro, oppure in sacchetti sottovuoto.

Vengono utilizzate le carni di prima scelta di lattonzoli macellati fra i 30 e i 40 kg. I pezzi di carne tagliati con un coltello, vengono disposti su un bancone, cosparsi di sale grosso e lasciati in cella frigorifera a spurgare per 3-4 giorni. Quindi si lava la carne con acqua corrente e dopo la sgocciolatura la si bolle per circa 8 ore in una caldaia insieme a vino bianco. Durante la bollitura vengono aggiunte foglie di alloro. La carne bollita viene lasciata raffreddare nel suo brodo di cottura dentro la caldaia ben coperta. Tolta dalla caldaia, la carne viene mondata a mano, togliendo le cotenne ed il grasso, e quindi messa sott'olio con una o più foglie di alloro, in vasetti di vetro o in sacchetti sottovuoto. Si procede infine alla sterilizzazione dei sacchetti.

Il tonno del Chianti deve la sua tradizionalità al processo di lavorazione, rimasto invariato nel tempo, all'impiego di ingredienti come il vino bianco, le foglie di alloro e l'olio, che conferiscono al prodotto il gusto e una particolare tenerezza al palato. In passato, il tonno del Chianti veniva prodotto per utilizzare gli "scarti": ovvero i lattonzoli che ai primi caldi estivi mostravano inappetenza o altri problemi (infatti il prodotto si confezionava soprattutto in luglio). La sostituzione dell'olio di oliva con quello si semi è recente, come recente è il procedimento di sterilizzazione (un tempo si usavano vasi di terracotta). Si accompagna molto bene con il "vin brusco".


Da: http://www.terraditoscana.com/default.a ... arni_tonno

T.
Typone
 

Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Grapeshot e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee