Tonno alla Danfradou

vegetariano, vegano, macrobiotica, problemi alimentari.

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Tonno alla Danfradou

Messaggioda Dida » 17 mar 2014, 11:16

Tonno alla Danfradou

tonno fresco a pezzettoni gr. 500
3 o 4 pomodori maturi – una manciata di olive taggiasche accomodate – uno spicchio di aglio schiacciato - pane grattugiato – vino bianco secco – olio evo – sale.

Pelare i pomodori, togliere i semi e ridurli in dadolata. In una larga padella mettere due cucchiaiate di olio e l’aglio, far scaldare poi aggiungere il tonno e lasciargli prendere colore. Bagnare con un poco di vino, lasciar evaporare e unire le olive, assaggiare e salare se necessario (le olive dono già salate); se piace aggiungere ancora un po’ di origano. Versare nella padella i pomodori e spolverizzarli con una cucchiaiata abbondante di pane grattugiato che darà al sughino una morbidezza molto piacevole. Mescolare e portare a cottura; in totale il piatto cuocerà 6/8 minuti. Si mangia così ma si può usare anche per condire un bel piatto di penne.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2196
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Tonno alla Danfradou

Messaggioda Rossella » 17 mar 2014, 16:01

Sarà leggero, ma è buono : Thumbup :
Grazie *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a "Leggermente" goloso : regimi alimentari con restrizioni dietetiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee