Töltöttkáposzta

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Töltöttkáposzta

Messaggioda Rossella » 18 ott 2014, 5:12

Immagine


Non è mai troppo tardi...
Töltöttkáposzta è un piatto Ungherese tipicamente invernale, e anche se qui è tempo di mare, sono riuscita a preparare un piatto di cui Giulio mi parlava da anni : Chessygrin :

Un cavolo verza
400gr. di carne macinata mista( maiale e vitello)
150gr. di riso ( non lessato)
due cipolle
3 spicchi di aglio
due cucchiaini di paprika dole
sale
pepe nero
vino e acqua( stessa quantità)
200gr. di pancetta affumicata tagliata a julienne
olio evo

Sbollentare il cavolo verza, togliete le foglie esterne e da queste eliminate la vena dura. In ogni foglia mettete 2 cucchiai di impasto di carne,( preventivamente impastato con : il riso a crudo, la cipolla preventivamente rosolata con uno spicchio di aglio schiacciato)aggiungere all'impasto il sale, il pepe, e due cucchiaini di paprika dolce, arrotolate ripiegando le estremità in modo da ottenere dei fagottini.

In una casseruola rosolare dolcemente una cipolla affettata sottile, due spicchi di aglio schiacciato e della pancetta affumicata, con la parte della verza rimasta( che avremo affettato a julienne) , fare un primo strato, adagiare i fagottini di verza, ricoprire con il resto della verza rimasta, ricoprire con acqua e vino bianco nella stessa quantità a filo con i fagottini.
Cuocere il tempo della cottura del riso o poco più.( 45' c.a.)
Servire nel piatto mettendo su ciascuno due cucchiai di panna acida.

Esistono diverse versioni, c'è chi aggiunge l'uovo nell'impasto, o chi aggiunge un tipico salame che producono solo in Ungheria e che non ha nulla a che vedere con il nostro prodotto in Italia, ogni famiglia li prepara secondo la loro tradizione, questa di cui sopra è una ricetta di famiglia di un'amica Ungherese che vive nel mio paese da tanti anni.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda Clara » 18 ott 2014, 8:04

Urca! Che bel piatto :D
Il nome è impronunciabile, ma l'aspetto è invitante :-P o :p:
Piacerebbe anche a Silvano. Da provare, grazie Rossella


L'involtino di verza mi ha fatto ricordare anche il capunet piemontese :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6372
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda Sandra » 18 ott 2014, 10:19

Bello Ross!!!Da provare anche questo!!! :wink:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda anavlis » 19 ott 2014, 6:41

Non riusciró mai a memorizzare il nome e neppure a pronunciarlo :lol: ma é bello e vicino ai nostri gusti. Da provare senz'altro :wink: :clap:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda nicodvb » 20 ott 2014, 16:47

già il nome mi ha fatto venire il mal di testa :ahaha:
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda rosanna » 21 ott 2014, 20:47

a mostar in bosnia erzegovina si mangia questo piatto che ai locali piace molto buono, ma pesantuccio
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4406
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Töltöttkáposzta

Messaggioda Rossella » 22 ott 2014, 6:25

rosanna ha scritto:a mostar in bosnia erzegovina si mangia questo piatto che ai locali piace molto buono, ma pesantuccio

Si, è un piatto decisamente ricco :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee