Terrina di fondente ai marroni

Ricette di pasticceria

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, anavlis

Terrina di fondente ai marroni

Messaggioda maxsessantuno » 17 feb 2007, 17:05

Oggi la ricetta e domani la foto così siete in tempo per questa ricetta che ci metterà d'accordo su PASSIONE E LAVORO.

Immagine



TERRINA DI FONDENTE AI MARRONI

300 gr. di Castagne lessate senza buccia e senza pellicine varie
All'Esselunga vendono confezioni da gr. 500 già lessate. Ottimo prodotto
2 tavolette da 100 gr. di Fondente NOIRE LINDT 70%
250 ml di crema di latte fresca
2 foglietti e ½ di colla di pesce (fogli da 1, 85gr cd) Credo siano della Vahine'
3 cucchiai di brandy o di rhum
Cacao amaro Vahn Outen in polvere
2 dl di crema inglese
STAMPO da plumcake in alluminio da 22 per 10 cm

PROCEDIMENTO

Foderare lo stampo con cartalluminio per facilitare l'estrazione della mattonella alla fine.
Mettere la colla di pesce in ammollo in acqua fredda
Ridurre in purea le castagne passandole al passaverdure 2 volte. La prima con il disco a fori medi e la seconda con disco a fori fini. Si otterrà quasi una polvere. Bagnare con i 3 cucchiai di brandy o rhum.
In un pentolino mettere il cioccolato spezzettato e la crema di latte e fondere a bagno maria. Se si desidera un gusto più alcolico aggiungere altri due cucchiai di brandy o rhum al cioccolato fuso.
Versare il cioccolato sulle castagne e mescolare bene. Per ultimo strizzare la colla di pesce, fonderla in un pentolino con 2 cucchiai di latte scaldato ed unirla al composto di cioccolato e castagne. Mescolare bene e trasferire nello stampo. Chiudere con i lembi di cartalluminio e riporre in frigorifero. Servire il giorno seguente spolverizzando con il cacao l'intera mattonella o lingotto - tagliando a fette di circa 1 cm di spessore.
Su un piatto bianco disporre la crema inglese a specchio- sistemare la fetta di terrina e guarnire con le castagne al caramello (I 200gr avanzati messi a macerare in caramello semifluido aromatizzato al brandy o al rhum)

LA MAX61°
Ultima modifica di maxsessantuno il 18 feb 2007, 18:52, modificato 2 volte in totale.
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Messaggioda ddaniela » 17 feb 2007, 19:16

credo che quei fogli di colla di pesce siano da 2 grammi

... credo...
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Re: Terrina di fondente ai marroni

Messaggioda Typone » 17 feb 2007, 19:47

maxsessantuno ha scritto:Oggi la ricetta e domani la foto così siete in tempo per questa ricetta che ci metterà d'accordo su PASSIONE E LAVORO.

TERRINA DI FONDENTE AI MARRONI

300 gr. di Castagne lessate senza buccia e senza pellicine varie
All'Esselunga vendono confezioni da gr. 500 già lessate. Ottimo prodotto
2 tavolette da 100 gr. di Fondente NOIRE LINDT 70%
250 ml di crema di latte fresca
2 foglietti e ½ di colla di pesce (fogli da 0, 85gr cd) Credo siano della Vahine'
3 cucchiai di brandy o di rhum
Cacao amaro Vahn Outen in polvere
2 dl di crema inglese
STAMPO da plumcake in alluminio da 22 per 10 cm

PROCEDIMENTO

Foderare lo stampo con cartalluminio per facilitare l'estrazione della mattonella alla fine.
Mettere la colla di pesce in ammollo in acqua fredda
Ridurre in purea le castagne passandole al passaverdure 2 volte. La prima con il disco a fori medi e la seconda con disco a fori fini. Si otterrà quasi una polvere. Bagnare con i 3 cucchiai di brandy o rhum.
In un pentolino mettere il cioccolato spezzettato e la crema di latte e fondere a bagno maria. Se si desidera un gusto più alcolico aggiungere altri due cucchiai di brandy o rhum al cioccolato fuso.
Versare il cioccolato sulle castagne e mescolare bene. Per ultimo strizzare la colla di pesce, fonderla in un pentolino con 2 cucchiai di latte scaldato ed unirla al composto di cioccolato e castagne. Mescolare bene e trasferire nello stampo. Chiudere con i lembi di cartalluminio e riporre in frigorifero. Servire il giorno seguente spolverizzando con il cacao l'intera mattonella o lingotto - tagliando a fette di circa 1 cm di spessore.
Su un piatto bianco disporre la crema inglese a specchio- sistemare la fetta di terrina e guarnire con le castagne al caramello (I 200gr avanzati messi a macerare in caramello semifluido aromatizzato al brandy o al rhum)

LA MAX61°

Ci metterà d'accordo solo se me la spedisci per corriere... :D :D :D

T.
Ultima modifica di Typone il 17 feb 2007, 21:21, modificato 1 volta in totale.
Typone
 

Messaggioda maxsessantuno » 17 feb 2007, 20:44

ddaniela ha scritto:credo che quei fogli di colla di pesce siano da 2 grammi

... credo...


Grazie Daniela- errore di stampa. Busta da n. 9 fogli gr. 17 totali e quindi 1, 85 ca
LA MAX 61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Re: Terrina di fondente ai marroni

Messaggioda Rossella » 18 feb 2007, 17:29

Typone ha scritto:
Ci metterà d'accordo solo se me la spedisci per corriere... :D :D :D

T.

io mi accontento di una foto :-?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14273
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda maxsessantuno » 18 feb 2007, 18:54

Messa foto come promesso. Manca solo una spruzzata di cacao sul piatto.
Me l'ero dimenticato a casa. La domenica faccio catering a casa del nonno.
Ciao
LA MAX 61°
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee