° Tcheurek pasquale (Armenia)

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Tcheurek pasquale (Armenia)

Messaggioda Rossella » 29 ott 2007, 18:06

hi conosce questa specialità?che ho visto qui

La spécialité de Pâques Tcheurek

La spécialité de Pâques Tcheureg - Tcherek
Ingrédient(s) :
- 4 oeufs + 1 jaune d'oeuf
- 250g de beurre
- 10-15 cl de lait
- 90g de levure de boulanger
- 1 kg de farine
- 250g de sucre

Tour de main : Portion :
difficile Pour 10 personnes

Temps de préparation : Temps de cuisson:
45minutes + 24heures de repos 10-15 minutes


Le levain : mélanger 5 cl de lait avec deux cuillères à café de sucre et la levure, laiser reposer 15 minutes.

faire fondre le beurre a feu doux, en y mélangeant le sucre et le lait restant.

Casser 4 oeufs, les battre, ajouter un peu de sel et ajouter la farine.Mélanger.
Ajouter ensuite le mélange BEURRE-LAIT-SUCRE et pétrir.
Ajouter le levain et pétrir à nouveau.
Laisser reposer plusieurs heures sous un linge humide.

Séparer la pâte en 9 boules égales.

par groupe de trois , étaler les boules en boudins longs et les tresser ( voir vidéos )

Placer sur une plaque beurrée et passer le jaune d'oeuf.

Faire cuire 10-15 minutes à 160°.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=MpRd4q5n7rY[/youtube]
per la traduzione mi sono affidata: http://www.systranet.com/systran/net

ingrédient(s):
- 4 uova + 1 tuorlo d'uovo
- 250g di burro
- 10-15 CL di latte
- 90g di lievito di panettiere
- 1 kg di farina
- 250g di zucchero

Giro di mano: Parte: difficile per 10 persone

Tempo di preparazione: Tempo di cottura: 45minutes + 24heures di
riposo 10-15 minuti


Il lievito: mescolare 5 CL di latte con due cucchiai a caffè di
zucchero ed il lievito, laiser riposare 15 minuti.

fare fondere il burro ha fuoco morbido, mescolando nello zucchero ed
il latte restante.

Rompere 4 uova, batterle, aggiungere un po'di sale ed aggiungere la
farina mescolare aggiungere in seguito il miscuglio
BEURRE-LAIT-SUCRE ed impastare.
Aggiungere il lievito ed impastare nuovamente.
Lasciare riposare molte ore sotto una biancheria umida.

Separare la pasta in 9 palle uguali.

per gruppo di tre, dispiegare le palle in estrusi lunghi ed
intrecciarli (vedere videi)

Mettere su una targa imburrata e passare il tuorlo d'uovo.

Fare cucinare 10-15 minuti a 160°.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Eledigi » 29 ott 2007, 21:59

Ti stimo, ti voglio bene e ti ammiro troppo.
Altrimenti mi sarei arrabbiata perche' hai usato un traduttore automatico! :twisted:
Che ce voi fa', insegno traduzione e se diventano bravi i traduttori automatici sono sul lastrico...
:fiori:
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda Rossella » 29 ott 2007, 22:21

Eledigi ha scritto:Ti stimo, ti voglio bene e ti ammiro troppo.
Altrimenti mi sarei arrabbiata perche' hai usato un traduttore automatico! :twisted:
Che ce voi fa', insegno traduzione e se diventano bravi i traduttori automatici sono sul lastrico...
:fiori:

o mamma :oops: grazie sei un tesoro *smk*
devo potermi arrangiare, e tutto sommato stavolta il traduttore non mi sembra si sia comportato tanto male, certe volte mi faccio certe risate :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 30 ott 2007, 0:13

Qui ce ne é un'altra!!Con spezie specifiche e grani di sesamo.E' per quel che ho visto una brioche della tradizione armena che si usa fare il giorno di Pasqua.grazie Ross!
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda robertopotito » 30 ott 2007, 7:08

stragrazie come al solito Ross!!!
ma 90 gra di lievito intendi di birra normale? scusami per la domanda sciocca...ma voglio capire bene bene
merci
Roberto Potito
Finchè la barca va tu non remareee...finchèla barca va...lasciala andareee..(Orietta Berti)
robertopotito
 
Messaggi: 446
Iscritto il: 28 nov 2006, 7:38

Messaggioda Sandra » 30 ott 2007, 8:12

Sandra ha scritto:Qui ce ne é un'altra!!Con spezie specifiche e grani di sesamo.E' per quel che ho visto una brioche della tradizione armena che si usa fare il giorno di Pasqua.grazie Ross!


Ho dimenticato di mettervi il link :oops: :oops: :roll:
QUI
Di lievito ne mette un sacchetto ovvero 25 gr per 1, 350 Kg di farina
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8433
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Rossella » 30 ott 2007, 8:14

robertopotito ha scritto:stragrazie come al solito Ross!!!
ma 90 gra di lievito intendi di birra normale? scusami per la domanda sciocca...ma voglio capire bene bene
merci

Io 90 gr. di lievito di birra non lo uso nemmeno in un mese di lavorazioni continue tra pani brioche e babà :lol: :lol: :lol:
Tesoro quanto lievito metteresti tu, tiè...mi voglio rovinare, proporrei un 20gr. , stamattina sono lanciatissima *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Typone » 30 ott 2007, 15:19

Il Tchourek armeno è fratello dello Tsurèki greco e sono figli del Çörek anatolico turco. Si tratta sempre di una treccia di pane dolce tipo brioche, che i turchi e gli ameni aromatizzano con il Mahlep (essenza di noccioli di ciliegie) e i greci con la Masticha (resina di lentischio di Chios) o con la vaniglia. Per gli armeni e i greci è il pane della Santa Pasqua ortodossa, e in Grecia viene spesso ornato da un uovo colorato in rosso che cuoce dentro la pasta.
Per quale percorso un dolce di origine turca è diventato specialità della Pasqua otodossa no lo so, ma se qualcuno ha voglia di indagare... :wink:

Intanto, per quello greco, ricetta e foto su questo blog: Orizzonti del Gusto

T.
Typone
 

Messaggioda robertopotito » 31 ott 2007, 7:24

Typone ha scritto:Il Tchourek armeno è fratello dello Tsurèki greco e sono figli del Çörek anatolico turco. Si tratta sempre di una treccia di pane dolce tipo brioche, che i turchi e gli ameni aromatizzano con il Mahlep (essenza di noccioli di ciliegie) e i greci con la Masticha (resina di lentischio di Chios) o con la vaniglia. Per gli armeni e i greci è il pane della Santa Pasqua ortodossa, e in Grecia viene spesso ornato da un uovo colorato in rosso che cuoce dentro la pasta.
Per quale percorso un dolce di origine turca è diventato specialità della Pasqua otodossa no lo so, ma se qualcuno ha voglia di indagare... :wink:

Intanto, per quello greco, ricetta e foto su questo blog: Orizzonti del Gusto

T.


grazie Maestro!!!

Per Rossella: al max 25 gr di lievito credo.
Roberto Potito
Finchè la barca va tu non remareee...finchèla barca va...lasciala andareee..(Orietta Berti)
robertopotito
 
Messaggi: 446
Iscritto il: 28 nov 2006, 7:38


Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee