Tartellettes au citron meringuée

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda susyvil » 22 apr 2014, 10:46

Ricetta trovata su La cuisine de Mercotte. :D
Per le meringhette invece, ho seguito le dosi di Giovanni Pina.

Immagine

    Ingredienti
    Per la pasta frolla
  • 75 g di burro salato
  • 60 g di zucchero di canna
  • 90 g di farina 00
  • 2 tuorli
  • 3 g di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di limone q. b.
PREPARAZIONE:
In una ciotola, sabbiate il burro con lo zucchero, unite la farina setacciata con il lievito, la scorza di limone grattugiata. e i tuorli. Mescolate brevemente gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Stendetelo tra due fogli di carta forno allo spessore di 3 o 4 cm , lasciate riposare in frigo per almeno 1 ora.
Ritagliate l'impasto con un coppapasta rotondo di 6 cm di diametro, ponete su teglia rivestita con carta forno e fate cuocere in forno a 180° per circa 10/12 minuti.

    Per la crema di limone
  • 85 g di succo di lime
  • 85 g di succo di limone
  • 6 g di scorza di limone non trattato
  • 80 g di zucchero
  • 65 g di burro morbido
  • 3 g di gelatina in fogli
  • 2 uova intere + 4 tuorli
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia
Mettete in ammollo i fogli di gelatina in abbondante acqua fredda.
In una ciotola, con una frusta a mano, mescolate le uova e i tuorli con lo zucchero, unite il succo di lime e di limone, la scorza di limone grattugiata e i semi di vaniglia. Versate il composto in un tegame e portatelo sul fuoco. Portate alla temperatura di 82°/85° mescolando in continuazione, togliete dal fuoco ed unite i fogli di gelatina ben strizzati. Mescolate ancora e lasciate raffreddare.
Montare il burro a crema ed incorporatevi poco per volta la crema al limone quando quest'ultima avrà raggiunto la temperatura di 38°/40°. Con l'aiuto di una sac a poche versate il composto in stampi di silicone a semisfera di 5 cm di diametro.Lasciate rapprendere in congelatore.

    *Per le meringhe (ricetta di Giovanni Pina)
  • 425 g di zucchero
  • 125 g di albume
  • 100 g di zucchero
preparazione
Montate i soli albumi, quando incominciano a strutturarsi inserite 425 g di zucchero in tre volte. attendendo che il composto torni ad essere spumoso e compatto prima di ogni aggiunta.
Quando la massa sarà pronta, aggiungete i 100 g di zucchero mescolando quel tanto che basta perchè il composto montato lo assorba. Quest'ultimo inserimento servirà a rendere friabili le meringhe.
Con una sac a poche munita di bocchetta liscia piccola, formate su una teglia rivestita con carta forno tante piccole "gocce". (Ne dovrete fare tante, calcolatene 12/13 a tartelletta) Cuocetele in forno statico in fessura (infilando un cucchiaio di legno nello sportello per permettere all'umidità di fuoriuscire) a 120° per circa 40 minuti.

Composizione
Sformate le semisfere di crema ancora congelate e poggiatele sui dischi di pasta frolla, riponete in frigorifero e lasciate scongelare per un'ora. Spennellate della gelatina neutra lungo il bordo inferiore delle semisfere e sistematevi a raggiera le gocce di meringa. Decorate la superficie con scorza di lime e limone.

*Per le meringhe, sarà sufficiente mezza dose ( se non di meno), io ho preferito farla per intero perchè la restante l'ho utilizzata per un'altra ricetta.
Assunta
" Cucinare è un modo di dare"- ( Michel Bourdin)
http://www.lacuocadentro.com
Avatar utente
susyvil
 
Messaggi: 2790
Iscritto il: 25 ago 2009, 17:29
Località: Villammare (SA)

Re: Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda Rossella » 22 apr 2014, 10:59

una passione meravigliosa !!! *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda Luciana_D » 4 mag 2014, 13:11

Troppo bello :clap: :clap: :clap:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda anavlis » 16 giu 2014, 9:30

bellissima idea : WohoW : penso che la userò anche per montare sopra una semisfera di parfait :hi :clap: :clap: :clap: :clap: grazie Assunta *smk*
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda Sandra » 17 giu 2014, 19:30

Sono una meraviglia!!!! :clap: :clap: :clap:
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8427
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: Tartellettes au citron meringuée

Messaggioda anavlis » 9 nov 2016, 19:22

La porto su. É troppo bella questa ricetta :hi
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10416
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee