tarte di limone meringata

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

tarte di limone meringata

Messaggioda Rossella » 1 ago 2008, 21:13

Immagine
scusate per la foto pessima, ma è stata scattata a casa da un'amica con il cellulare, avevo dimenticato la digitale a casa 8))

con la ricetta della tarte al limone di di Adriano, e aggiungendo in superfice della meringa Italiana, è venuta fuori una "signora" tarte di limone meringata :lol:

ngredienti:
pasta frolla 400gr
180gr uova intere (ca. 3 grandi)
125gr zucchero
100gr panna fresca
50gr succo di limone
zeste di un limone
un pizzico di sale
rivestiamo con la frolla uno stampo da 28cm, rinforziamom il bordo e cuociamo in bianco (160 - 170°) per 20 minuti (i primi 10 con carta forno e riso).
Nel frattempo sbattere, senza montare, le uova con lo zucchero (polverizzato nel macinacaffè con le zeste del limone), aggiungere il succo di limone , il sale ed infine la panna. Battere leggermente il recipiente per eliminare eventuali bolle d'aria, versare nel guscio e rimettere nel forno. Diminuire la temperatura a 120° e cuocere fino a che non rapprende leggermente (circa 30 minuti). E' importante non superare il punto di cottura, se scuotendo lo stampo la crema non scorre, è pronta, dovrà avere una consistenza più morbida di una creme brulée.

per la meringa Italiana::

"Si può usare solo zucchero semolato, un 20% di questo si unisce agli albumi già montati per stabilizzarli (in questo modo possono aspettare), la restante parte, inumidita, si porta a 120° e si unisce a filo agli albumi montando a media velocità. Finito lo zucchero si alza al massimo e si monta fino a che alzando la frusta si forma un becco d'aquila."
Adriano docet

Versarla sulla torta già cotta delicatamente, e passare sotto il grill per qualche minuto
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda cinzia cipri' » 1 ago 2008, 21:31

mi chiedo come tu faccia, indaffarata come sei!

conosco bene questa tarte: l'ho fatta in passato senza sapere che era di Adriano.
L'unica cosa e' che io la lascio un po' di piu' sotto al grill.
Attendo che diventi un po' bruciacchiata e che si formino delle goccioline.
La adoro!
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda .Raffaella. » 6 ago 2008, 14:03

Gnam! Credo proprio che prima o poi questa tarte dovrò farla anch'io!
.Raffaella.
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 3 mag 2008, 22:22

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda elisabetta » 6 ago 2008, 19:12

Deve essere ottima!
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda Luciana_D » 14 mag 2009, 16:29

Ho provato a farne una anche io usando la ricetta di M.Santin

Immagine

Niente fetta perche' e' da portare via :?
Vi faro' sapere qualcosa quando l'avro' assaggiata.

Tarte al limone e meringa di M.Santin

Tortiera con fondo amovibile da 25cm

La frolla (per due crostate):
500gr di farina
250gr di burro morbido
140gr di zucchero semolato
3 tuorli
1 uovo intero
La buccia di 1 limone

Impastare lentamente nello sbattitore utilizzando la paletta di plastica,lo zucchero,il burro,il limone,le uova e meta' della farina.
Quando l'impasto inizia as essere omogeneo aggiungere la restante farina continuando a impastare.
Lasciare riposare in frigo,avvolta in pellicola alimentare,per almeno 24 ore prima dell'utilizzo.

Crema al limone (avanza una piccola tazza):
5 uova intere
500gr di zucchero (da calare a 350gr)
250gr di burro
3 limoni (zeste e succo)

Grattuggiare i limoni e spremerne il succo.
Unire tutti gli ingredienti in una casseruola e cuocere rimestando con una frusta fino al sopraggiungere del punto di ebollizione.Se dovesse bollire nessun problema.Filtrare per eliminare il limone e mettere da parte.

Per la crostata:
Stendere come solitamente fate la meta' della frolla e foderate lo stampo per crostate.
Cuocete in bianco (carta forno e fagioli) a 170* per 20' ,sfornare e lasciare freddare 5' ,poi versare la crema fin quasi l'orlo.
Reinfornare a 150* per altri 7-10'.
Sfornare e lasciare freddare su gratella.
Nel frattempo prepariamo la meringa

Meringa francese (dose sufficiente per due crostate):
200gr di albume (vecchio di almeno 2gg)
200gr di zucchero semolato
200gr di zuchero a velo

Montare gli albumi nella planetaria (con un goccino di limone) e quando schiumoso aggiungere un poco alla volta lo zucchero semolato.Aumentare gradatamente la velocita' e montare finche soda soda.
Quando sara' ben montato incorporare a mano lo zucchero a velo setacciandolo un poco alla volta .Usate una spatola mischiando dal basso verso l'alto calmamente.
Con una sac a poche e beccuccio rigato (o come preferite) distribuire la meringa sulla crema coprendola tutta e spolverate con dello zucchero a velo.
Infornare per 15' a 150* .Non occorre grill perche' si colora da solo ma se preferite fate pure.

Sfornare e lasciare freddare su una gratella.Sformare e ,se serve,altra spolveratina e servire.

Immagine
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda rosanna » 14 mag 2009, 16:53

che bella ! luciana, ricordati di dirci i tuoi commenti :D devo fare una torta per domani sera
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4415
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda cinzia cipri' » 14 mag 2009, 17:03

luciana, io ti odio sempre di piu': ma come si fa?
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda Luciana_D » 15 mag 2009, 6:30

rosanna ha scritto:che bella ! luciana, ricordati di dirci i tuoi commenti :D devo fare una torta per domani sera

Eccoli i commenti,Rosanna :)
Buonissima.Torta dal sapore ricco e pieno (vedi quanto burro nella crema) ma troppo dolce.
Calerei lo zucchero assolutamente!!
Adesso non so' se quella quantita' e' per smorzare l'aspro o se serve per sostenere la crema.
Io proverei con 350gr e casomai la prossima calerei ancora.
Se poi vogliamo qualcosa di piu' light passiamo alla crema di adriano che non prevede burro ma panna.

In tutti i casi e' da provare perche' davvero buona.
La meringa fuori croccante e dentro una spuma.
Poi faccio foto perche' mi sono riportata a casa una fetta :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: tarte di limone meringata

Messaggioda Luciana_D » 15 mag 2009, 6:31

cinzia cipri' ha scritto:luciana, io ti odio sempre di piu': ma come si fa?

Felice che ti sia piaciuta *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee