Tarte alle Mirabelle

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Donna » 29 ago 2016, 11:51

Fatta immediatamente, nulla vieta di provarla a fare con le prugne gialle che trovate li´in Italia!

http://www.lacuisinedebernard.com/2014/ ... s.html?m=1
Immagine

Recette pour une tarte aux mirabelles de 6 personnes: (un cercle de 18cm sur 2,5cm de hauteur)
Ho aggiunto mezza dose di tutti gli ingredienti perché la mia era da 22-23 cm.

Pâte sucrée (suffisant pour 2 tartes):
-210g de farine
-125g de beurre doux froid
-35g de sucre glace
-25g de poudre d'amande
-50g d'oeuf battu
-vanille en poudre

-600g de mirabelles

Crème:
-75g de poudre d'amandes
-100g de crème
-2 œufs
-60g de sucre glace
-30g de beurre fondu
-1 cuillerée à soupe d'eau de vie de mirabelle


Préparez la pâte sucrée. Mettez tous les ingrédients sauf l'œuf dans un bol ou dans le bol du robot.
Battez avec la feuille du robot (c'est le K) jusqu'à incorporation du beurre.
Ajoutez à ce moment l'œuf battu au préalable.
Remettez en marche juste pour incorporer l'œuf battu mais pas plus!
Placez la moitié de la pâte sur un papier sulfurisé. Mettez le reste dans un film étirable au congélateur pour une autre tarte !

Remettez une autre feuille sur la pâte et étaler avec un rouleau à pâtisserie sur une épaisseur d'environ 2-3mm. De cette façon, on n'ajoute aucune farine supplémentaire et le plan de travail et le rouleau restent propres.
Foncez un cercle à pâtisserie (18X2,5cm) sur une plaque garnie de papier sulfurisé. Bien faire attention de réaliser un angle droit dans l'angle du cercle avec la plaque.
Coupez l'excédent de pâte avec un couteau en allant de l'intérieur du cercle vers l'extérieur avec un geste bref.
Refaites le tour du cercle en pinçant et en rabaissant la pâte pour obtenir un parfait angle de pâte.
De cette façon le cercle est parfaitement foncé (garni de pâte).

Lavez les mirabelles, ôtez la queue et coupez-les en deux.
Enlevez les noyaux puis placez joliment les mirabelles sur le fond de pâte.

Préparez la crème en mélangeant les œufs, le beurre fondu, le sucre glace, la crème et la poudre d'amandes. Vous pouvez ajoutez une cuillerée à soupe d'eau de vie de mirabelle !
Mélangez rapidement. Cela se fait en quelques secondes.
Versez cette crème dans le fond de pâte où se trouvent les mirabelles.

Mettez au four à 180°C pendant une quarantaine de minutes. Le mieux est de jeter un coup d'œil de temps en temps. Les mirabelles rendent du jus qui caramélise assez fortement, mais cela s'enlève après la cuisson. La tarte doit être bien dorée.

Décerclez délicatement puis posez la tarte sur une grille à pâtisserie pour la laisser refroidir.
Dégustez tiède ou froide en profitant des beaux jours...

Pasta frolla (sufficiente per due torte)
210 gr di farina
125 gr di burro freddo
35 gr di zucchero a velo
25 gr di farina di mandorle
50 gr d'uovo sbattuto
vaniglia
600 gr di prugne Mirabelle

Crema

75 gr di farina di mandorle
100 gr di panna
2 uova
60 gr di zucchero a velo
30 gr di burro fuso
1 cucchiaio di acquavite di mirabelle

Preparate la pasta frolla. Mettete tutti gli ingredienti tranne l'uovo, in una ciotola o nella ciotola del robot.
Impastare con la foglia del robot (K) fino a che il burro sarà incorporato.
Aggiungere a questo punto l'uovo precedentemente sbattuto.
Riavviate giusto il necessario per incorporare l'uovo, non di più.
Mettete la metà della pasta su un foglio di carta da forno infarinato per poi stenderla.
Avvolgete il resto con pellicola e ponete in freezer per un'altra torta.
Stendere la pasta tra due fogli di carta ad uno spessore di circa 2/3 mm. In questo modo non si aggiunge ulteriore farina e il piano di lavoro e il mattarello restano puliti.
Posate un cerchio da pasticceria 18x2,5 cm su una placca ricoperta di carta infarinata.
Fate attenzione a far aderire bene la pasta ai bordi e formare un angolo retto tra cerchio e placca.
Tagliare la pasta eccedente con un coltello pareggiando il bordo e risistemate la pasta intorno al cerchio e sul fondo per ottenere un angolo perfetto.
Lavate le mirabelle, togliete il picciolo e tagliatele in due, togliete il nocciolo e disponetele ordinatamente
sul fondo della pasta.

Preparate la crema mescolando le uova, il burro fuso, lo zucchero a velo, la panna e la farina di mandorle. Potete aggiungere un cucchiaio di acquavite di mirabelle.
Mescolate rapidamente e versate la crema sulle mirabelle allineate sul fondo della pasta.
Infornare a 180° per una quarantina di minuti, tenendo d'occhio la cottura.
Le mirabelle rilasciano del succo che caramelizza parecchio, la torta deve essere ben dorata.
Sformate delicatamente dal cerchio e posate su una griglia a raffreddare.
Gustate tiepida o fredda
Allegati
image.jpeg
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3322
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Luciana_D » 29 ago 2016, 12:10

bella : Groupwave :
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Donna » 29 ago 2016, 12:23

Buona e poco dolce.

Io avendo uno stampo da 22-23cm ho aumentato di mezza dose gli ingredienti del guscio/frolla e del ripieno :-P o :p:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3322
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Rossella » 29 ago 2016, 12:37

Donna ha scritto:Buona e poco dolce.

Io avendo uno stampo da 22-23cm ho aumentato di mezza dose gli ingredienti del guscio/frolla e del ripieno :-P o :p:


Da replicare, : Thumbup :

P.s.
Chi traduce? :cool:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda rosanna » 29 ago 2016, 16:10

Donna potevi proporcela in tedesco e poi tradurla in italiano :lol: :lol:

col traduttore automatico dal francese , spero che sia chiaro

Ricetta torta di prugne per 6 persone: ( anello di 18 centimetri circa 2,5 cm di altezza)

pasta frolla (sufficiente per 2 torte)
-210g Farina
-125g Burro freddo
Zucchero a velo -35g
mandorle in polvere -25g
-50g Di uovo sbattuto
vaniglia

-600g Prugne

crema:
farina di mandorle -75g
crema -100g
uova -2
Zucchero a velo -60g
30g burro fuso
1 Cucchiaio di grappa di prugne


Preparare la pasta frolla. Mettere tutti gli ingredienti tranne l'uovo in un robot da cucina.
impastare con la foglia (gancio K ) e incorporare il burro.
Aggiungere quindi l' uovo precedentemente sbattuto.
Riavviare solo per incorporare l'uovo sbattuto, ma non di più!
Mettere metà della pasta su carta da forno. Riporre in congelatore la pasta frolla che servirà in seguito per un' altra torta

Stendere la pasta frolla con un matterello su cartaforno e ridurre ad uno spessore di circa 2-3 mm.
Avvolgere il disco di frolla sul matterello e stendere sulla teglia o anello (diam. 18X2,5cm) foderati sul fondo di cartaforno.
Tagliare la pasta in eccesso con un coltello
Premere lungo i bordi interni e dare una forma perfetta
Lavare le prugne e tagliarle a metà.
riporre le prugne sul fondo della teglia rivestita di pasta frolla.

Preparare la crema con uova sbattute, burro fuso, zucchero a velo, panna e mandorle. Si può aggiungere un cucchiaio di grappa di prugne!
Mescolare velocemente.
Versare la crema sul fondo della teglia che contiene le prugne.

Cuocere in forno a 180 ° C per quaranta minuti. Meglio controllare di tanto in tanto. le prugne rilasciano succo che deve caramellare. La torta deve essere dorata..

Sformare delicatamente e far raffreddare.
Servire calda o fredda
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4410
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Clara » 29 ago 2016, 16:17

Ecco, così doppia traduzione : Blink :
Rosanna in contemporanea :lol:

Bellissimo aspetto Donna, fa venir voglia :clap:
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6375
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Rossella » 29 ago 2016, 19:33

Clara ha scritto:Ecco, così doppia traduzione : Blink :
Rosanna in contemporanea :lol:

Bellissimo aspetto Donna, fa venir voglia :clap:

Grazie a entra,be. La tua Clara è più precisa, Google non lo è sempre ^fleurs^
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Donna » 30 ago 2016, 9:30

Avere delle amiche come voi non fa bene a chi e´pigra come me ^sch^
Grazie!

e prossimamente quella con la crema inglese! <hay
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3322
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: Tarte alle Mirabelle

Messaggioda Rossella » 31 ago 2016, 11:14

Donna ha scritto:Buona e poco dolce.

Io avendo uno stampo da 22-23cm ho aumentato di mezza dose gli ingredienti del guscio/frolla e del ripieno :-P o :p:

Bene, aggiungo in ricetta :wink:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee