° TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Pane e Lievitati - Il club dei Panificatori

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Re: TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda Luciana_D » 17 set 2008, 10:28

Ciao :D
Sono alle prese con le tartarughe / rosette / michette .... insomma quei pani difficili e fino ad ora ho collezionato solo delle pizzette.
Con la prima prova la farina non era abbastanza forte ma ieri trovandone una (integrale) con un contenuto proteico pari a 14,2 questa mattina ci ho riprovato.
Altre pizzette ,integrali :? Credo di averle fatte lievitare troppo dopo la formatura.
Pazienza.
Adesso gironzolando mi sono imbattuta in questa ricetta su Pianeta pane http://www.pianetapane.it/noe/pagine/liv2.asp?IDP=5&code=1 ma c'e' una cosa che non capisco : nominano come ingrediente ultimo il Coadiuvante naturale
Cosa e'?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda


Io condivido anche gli spatasci ,e tu ??? :D
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 12925
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e un castello romano,il mio :)

Re: TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda whale » 19 set 2008, 10:40

Sono sbalordita, questo pane è superlativo a dir poco.
Non riesco a trovare la farina W420 nè la 300: con la semplice Manitoba il risultato non sarebbe lo stesso? Ho letto su una rivista di cucina che al posto del malto si può adoperare il miele: è vero?
"Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia."
Harriet Van Horne
Avatar utente
whale
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 16 set 2008, 6:21

Re: TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda Adriano » 19 set 2008, 17:01

Non sono un esperto di pane soffiato, ma le farine del supermercato non vanno bene. L'ideale sarebbe farsi dare un pò di farina per rosette dal proprio fornaio. Di solito utilizzano farina soffiata, specifica per questo tipo di preparazioni.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 627
Iscritto il: 14 dic 2006, 21:17

Re: ° TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda infinito » 24 ago 2009, 15:38

:saluto:
roberto ti faccio i complimenti per le tue rosette a tartaruga...
da panettiere ti posso dir che per esperienza personale il difetto di gommosita e dovuto a un eccessivo processo di amilasi, ossia metti troppo malto d'orzo (ad occhio deve esser il 4 percento della farina), ti consiglio di diminuire la quantita : Thumbup : 2 %
infinito
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 9 ott 2008, 15:10

Re: ° TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda cinzia cipri' » 31 gen 2010, 13:12

sono andata a vedere cosa è quel coadiuvante di cui parlano nella ricetta riportata da Luciana.
Si tratta, in fin dei conti, di glutine.
Ora...
io ho una farina addizionata di glutine, ma la forza in etichetta non è specificata.
Ha un quantitativo di proteine di 15,7 g
potrei provare a usare questa?
mi servirebbero delle rosette vere per domani sera... (quelle che sembrano aria gonfiata del panificio sono inutilizzabili a mio avviso)
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6999
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: ° TARTARUGHE SOFFIATE (RICETTA+FOTOGRAFIE)

Messaggioda iaiax » 31 gen 2010, 22:13

Bellissime, complimenti.
Claudia
Avatar utente
iaiax
 
Messaggi: 316
Iscritto il: 22 nov 2009, 23:16

Precedente

Torna a Chi va al mulino...s'infarina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee