La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 28 feb 2009, 19:22

Una cena da Anna e la voglia di fare qualcosa di speciale,di nuovo, mi ha preso.
Era da molto che volevo provare un dolce ammirato da Pinella......oggi e' toccato a questo

Immagine

Buono....anzi buonissimo!
Non il dolcetto per un giorno qualunque ma per un evento speciale.
L'ho sentito "importante" nonostante veloce e abbastanza semplice da fare.
Tessitura fantastica....una mousse compatta al punto giusto inframezzata da biscotto morbido.
Sinfonia di cioccolato (e dolore per i fianchi) :lol:
Facciamolo :)

Riporto la ricetta esattamente come pubblicata sul blog di Pinella (con i miei commenti in rosso a corredo)


La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca
    ingredienti
  • Per il biscotto
  • Ingr:
  • 8 albumi
  • 4 tuorli
  • 120 gr di zucchero
  • 280 gr di cioccolato fondente
  • 70 gr di burro
Ho elaborato una variante nella lavorazione dei tuorli con lo zucchero.
Ho cio' diviso lo zucchero in due parti, metà l'ho aggiunto ai tuorli e metà agli albumi.
Per cui: ho montato i tuorli con 60 gr di zucchero e un cucchiaio di albumi fino ad una crema gonfia e chiara.
Nel frattempo, ho sciolto il cioccolato a bagno-maria, ho aggiunto il burro e l'ho tenuto da parte.
In una seconda ciotola, ho montato a neve densa gli albumi con lo zucchero (con qualche goccia di limone) fino ad ottenere una meringa lucida e soda.

Ho aggiunto il cioccolato fuso ai tuorli, ho amalgamato bene con una spatola e quindi ho versato una generosa cucchiaiata di meringa.
Ho amalgamato senza cura particolare per rendere fluido il composto, ma i restanti albumi li ho aggiunti con molta attenzione per non smontare il composto.
Ho messo il biscotto in una sac à poche e l'ho versato in teglie basse e lunghe ad un'altezza di poco piu' di 1 cm.



(Io ho usato una teglia tonda da 23cm e foderato il fondo con un disco di carta forno.E' stata la mia salvezza)
Ho infornato a 200°C per 7 minuti esatti, quindi ho fatto raffreddare bene il biscotto prima di tagliarlo.
(Vista l'assenza di farina il biscotto risultera' morbido e delicatissimo.Ecco che la carta forno ci aiutera' molto al momento del montaggio.Ribalteremo il biscotto sulla mousse e spelleremo via la carta)



NOTA: Il biscotto tende a tagliarsi durante l'estrazione dalla teglia, ma durante la successiva preparazione "incollate" i pezzi senza problemi congiungendo i diversi frammenti.

    Per la crema inglese
    Ingr:

  • 125 gr di panna fresca
  • 80 gr di latte
  • 40 gr di tuorli
  • 100 gr di zucchero
Ho scaldato la panna ed il latte con 50 gr di zucchero e portato fin quasi al bollore. Ho montato i tuorli con i restanti 50 gr di zucchero, aggiunto metà della panna e del latte caldo e rimescolato. Ho ultimato versandola restante parte e portato a cottura fino a 85°C. Ho passato la crema al setaccio.
(A me la crema non e' bastata.Mi mancavano 100gr , quindi consiglio 1 dose e 1/2 )

    Per la mousse al cioccolato
    Ingr:

  • 340 gr di crema inglese (come sopra)
  • 225 gr di cioccolato al 70%
  • 450 gr di panna semimontata
due pizzichi di sale Maldon (non avendolo ho usato del volgarissimo sale marino)
Ho sciolto il cioccolato a bagnomaria senza oltrepassare i 50°C. Ho fatto leggermente freddare, ho aggiunto il sale e quindi ho versato su di esso la crema inglese amalgamando bene con una spatola. Quando la crema ha raggiunto circa 35°C, ho aggiunto la panna .


Preparazione della Tarta:
Ho usato una fascia rettangolare di cm 25 x cm 20 e altezza 6 cm. (Io come fascia ho usato la sponda della tortiera usata per il biscotto)
Ho foderato la base del vassoio con un foglio di acetato che ho messo anche all'interno per rendere lisci i bordi del dolce.
(Piatto,centrino carta,acetato,cerchio con fascia di acetato)



Ho ritagliato dal biscotto tre rettangoli delle dimensioni della fascia e ho provveduto ad inserirne uno alla base.(Io avendo fatto dei dischi non ho dovuto ritagliare niente)
Ho riscaldato leggermente della buona marmellata di albicocche e ho velato il rettangolo di biscotto con un pennello intriso nella confettura.
Poi con l'aiuto di una sac à poche e un beccuccio liscio ho fatto uno strato di mousse, in modo molto regolare.
Di nuovo, biscotto , marmellata e mousse. (In tutto tre biscotti)
Ho terminato con il biscotto. Sempre con la sac à poche e beccuccio liscio (mis. 14 ) ho sprizzato la mousse facendo delle piccole semisfere.

Immagine

Immagine

Ho messo in frigo un paio d'ore (anche di piu')
Poi, una spolverata di cacao amaro.

Buona da matti

Immagine


Non servono attrezzi particolari a parte una frusta elettrica,una sac a poche ,un beccuccio del 14 e una spatola.
Se avete un termometro digitale, bene....in mancanza farete attenzione :wink:

=========================

:D QUI LA VERSIONE MODIFICATA DI PATRIZIA
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Rossella » 28 feb 2009, 19:40

splendida...e che, te - lo - di - co - a - fà *smk* *smk*
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda cinzia cipri' » 28 feb 2009, 20:03

vabbe' io ti tolgo il saluto per sempre
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Rossella » 28 feb 2009, 20:07

cinzia cipri' ha scritto:vabbe' io ti tolgo il saluto per sempre

:lol: :lol: :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 28 feb 2009, 20:44

cinzia cipri' ha scritto:vabbe' io ti tolgo il saluto per sempre

No ti prego :cry:
:lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 28 feb 2009, 20:45

Rossella ha scritto:splendida...e che, te - lo - di - co - a - fà *smk* *smk*

Grazie *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda PierCarla » 28 feb 2009, 22:11

Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Clara » 28 feb 2009, 22:28

PierCarla ha scritto:Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:


quoto :evil: , adesso ci tocca farla pure a noi |:^:^\ :roll:

Luciana *smk* : Thumbup : :clap:
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda cinzia cipri' » 28 feb 2009, 22:40

eh si' vi tocca proprio!
io questa settimana ho dato: non trovate?
Avatar utente
cinzia cipri'
 
Messaggi: 6231
Iscritto il: 27 mar 2008, 12:03
Località: Palermo

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 1 mar 2009, 6:47

PierCarla ha scritto:Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:

*smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 1 mar 2009, 6:48

Clara ha scritto:
PierCarla ha scritto:Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:


quoto :evil: , adesso ci tocca farla pure a noi |:^:^\ :roll:

Luciana *smk* : Thumbup : :clap:

Basta! Adesso dieta sul serio : Chessygrin :
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Donna » 1 mar 2009, 9:25

PierCarla ha scritto:Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:



non possiamo nemmeno dire che l'ha comprata perchè ha presentato il passo passo :evil:
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3319
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Alice Fiorini » 1 mar 2009, 17:51

Beh ma che sognooooooo!!!!! :shock: :shock: :shock:
ussignur.. ma tuffarcisi dentro si può??!? :|? :|?
: Thumbup :
http://cioccolatoevaniglia.blogspot.com/
Avatar utente
Alice Fiorini
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 18 gen 2009, 16:22
Località: Mantova

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda kimberlyn » 1 mar 2009, 18:00

Che meraviglia, deve essere una bontà! : Thumbup : :clap:
Avatar utente
kimberlyn
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 27 feb 2009, 2:17
Località: Milano

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda mariafatima » 1 mar 2009, 19:37

Sight, sight,non è pane per i miei denti.Io posso solo stare incollata davanti al monitor e guardare cotanta bravura.Ma che brava che sei!E' un'opera d'arte
Comunque me la sono studiata bene bene la ricetta e voglio farti una domanda, se mai volessi impazzire e cimentarmi a farla.Come sciogli il cioccolato a bagnomaria? te lo chiedo perchè a me diventa mentre scioglie una pallottola dura e inutilizzabile.Ho già buttato 200gr. di buon cioccolato
Ultima modifica di mariafatima il 1 mar 2009, 19:53, modificato 1 volta in totale.
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 1 mar 2009, 19:41

Donna ha scritto:
PierCarla ha scritto:Mi viene voglia di dirti che sei antipatica. :evil:



non possiamo nemmeno dire che l'ha comprata perchè ha presentato il passo passo :evil:

:lol: Troppo buona, anzi,buonissima, Tu *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 1 mar 2009, 19:43

Alice,kimberlyn,mariafatima *smk* non lasciatevi intimorire dall'immagine perche' e' una passeggiata.
Credetemi :)
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda jane » 1 mar 2009, 19:55

Bellissima la tua torta, Luciana, grazie per la ricetta e il passo passo.. *smk* :saluto:
Immagine
Avatar utente
jane
 
Messaggi: 1119
Iscritto il: 16 ott 2007, 21:45
Località: France, Isère, vicino a Vienne

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Luciana_D » 2 mar 2009, 8:22

jane ha scritto:Bellissima la tua torta, Luciana, grazie per la ricetta e il passo passo.. *smk* :saluto:

Grazie a te jane per l'attenzione *smk*
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: La Tarta Sacher a la manera de Torreblanca

Messaggioda Mariella Ciurleo » 2 mar 2009, 11:01

mariafatima ha scritto:Come sciogli il cioccolato a bagnomaria? te lo chiedo perchè a me diventa mentre scioglie una pallottola dura e inutilizzabile.Ho già buttato 200gr. di buon cioccolato

Mariafatima, non sono Luciana, ma il sistema che uso io e che mi sento di consigliarti perchè lo trovo comodissimo, è questo:
Rompi il cioccolato a pezzetti e mettilo in una ciotolina. Prendi un pentolino che permetta di poggiare sul bordo la ciotola e fai bollire 2-3 dita di acqua. Il diametro del pentolino e la quantità d’acqua devono essere tali che la ciotolina non tocchi l'acqua bollente sul fondo. (Volendo, puoi usare un colapasta in metallo per tenere sospesa la ciotolina sull'acqua). Quando l'acqua bolle, spegni il fuoco, poggia sopra la ciotola con il cioccolato, copri con un coperchio e lascia riposare per 10 minuti circa. Verifica che sia completamente sciolto mescolando con cura. Se necessario tieni ancora qualche minuto fino a completo scioglimento del cioccolato.
In pratica, è il vapore dell'acqua bollita che fa sciogliere il cioccolato.
Vedrai che non avrai più problemi, nemmeno col cioccolato bianco che è molto delicato e tende ad "ammallopparsi" con un nonnulla.
Spero di essere stata chiara.

Un bacio *smk*
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee