sugo aglio e rosmarino

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

sugo aglio e rosmarino

Messaggioda Danidanidani » 13 ott 2007, 18:02

Disseppellito dalla mia memoria, lo faceva mia mamma e l'ho fatto molte volte pure io...è veramente banale, ma assai saporito:prendete dei rametti di rosmarino (andrebbero bene le giovani cimette) e degli spicchi di aglio grossi e infilzate il rosmarino nell'aglio.Poi tutto a crudo, senza soffritti, mettete in tegame la passata di pomodoro, sale, olio crudo (abbondate) e gli spicchi di aglio col rosmarino.Fate cuocere piano piano, finché il sugo non torna in olio...e poi condite la pasta, preferibilmente corta, tipo penne con questa salsa profumata...niente formaggio.NON HO FOTO!!!!! :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda Frabattista » 14 ott 2007, 7:44

molto gustosa, ma davvero senza formaggio!!!! il sapore deve essere bello intenso;
da ricordo nasce ricordo: con una salsa di pomodoro preparata circa così mia madre preparava dei bocconcini di pollo al sugo.... ma il particolre dell'aglio infilzato con le cime del rosmarino non l'avevo mai sentito... troppo forte! :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 957
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Messaggioda elvira » 15 ott 2007, 10:36

Cosa significa "il sugo non torna in olio?"
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda Danidanidani » 15 ott 2007, 10:48

elvira ha scritto:Cosa significa "il sugo non torna in olio?"


...che bollendo piano piano il sugo si restringe e l'olio viene a galla in chiazze anziché restare miscelato col pomodoro. :wink:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda elvira » 15 ott 2007, 10:57

Ecco, avevo immaginato giusto. Grazie!!
Ho a casa un ottimo aglio, raccolgo il rosmarino dall'orto e lo provo!
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda elvira » 15 ott 2007, 10:58

Una curiosità: ma gli spicchi di aglio si disfano o si tolgono ad un certo punto? E più o meno quanto ne usi per diciamo 1 bottiglia di passata?
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda biarob » 15 ott 2007, 11:03

Mi piace 'sta cosina qua! Lo provo a cena , grazie Dani! :D
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Danidanidani » 15 ott 2007, 11:13

elvira ha scritto:Una curiosità: ma gli spicchi di aglio si disfano o si tolgono ad un certo punto? E più o meno quanto ne usi per diciamo 1 bottiglia di passata?


Per una bottiglia di passata da 500 gr, metto almeno 5 spicchi di aglio grossi, con i rametti di rosmarino infilzati:a volte faccio il buco nell'aglio con uno spiedino, per facilitare l'entrata del rosmarino.Gli spicchi di aglio non si disfano (e gli aghi di rosmarino non vanno in giro per il sugo).Io li tolgo alla fine, magari riprendendone un paio per decorare il piatto di portata...Io poi sono aglio-dipendente e me lo mangio pure.... :lol: :lol: :lol:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Messaggioda elvira » 16 ott 2007, 10:21

chissa perchè avevo avuto lo stesso istinto....
elvira
 
Messaggi: 281
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:17
Località: MARZANO(PV)

Messaggioda Typone » 16 ott 2007, 10:42

Elementare e perfettamente italiano... :)
Lo farò...

T.
Typone
 


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee