Strudel di carciofi con feta e maggiorana

Ricette

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, TeresaV, anavlis

Strudel di carciofi con feta e maggiorana

Messaggioda ddaniela » 23 dic 2006, 16:33

Immagine

pasta strudel senza uovo presa dalla cucina italiana:

"200g farina, 1 cucchiaio olio, un cucchiaino di zucchero (in cottura colora la pasta), pizzico di sale, acqua tiepida circa 100 g anche meno, poche gocce di aceto o limone che aumentano la forza della farina. Impastare tutti gli ingredienti, battere la pasta sul tavolo o con il mattarello, fare una palla e mettere a riposare 1/2 ora sotto una pentola calda."

Poi l'ho stesa sottile con il mattarello e tirandola con le mani; deve essere così sottile che si deve vedere in trasparenza
Immagine
Poi l'ho pareggiata con il coltello
Immagine
Ho pennellato la superficie di olio , ho messo del pangrattato e sopra i carciofi che avevo pulito, tagliato sottile e cotti in padella con olio, sale, aglio e maggiorana (devono rimanere asciutti);

Immagine
Nel frattempo avevo preparato una finta fonduta di feta mettendo sul fuoco latte, feta tagliata a cubetti e un cucchiaio di semola rimacinata. La semola serve a fare amalgamare il tutto altrimenti a volte latte e formaggio rimangono separati. Mia nonna faceva così per condire la pasta con il formaggio fresco che ancora non era stato messo in salamoia ma lasciato lì un po' finchè non prendeva un sapore acido (la pasta così condita si chiama "maccheroni furriati").
Sui carciofi ho messo questa crema di feta e spolverato con un po' di noce moscata veramente altre volte ho unito i carciofi alla crema di formaggio ma stavolta ho fatto così e forse ho sbagliato perchè in cottura è uscito un po' di formaggio. Poi ho ripiegato il bordo superiore e i laterali e arrotolato.
L'ho messo in una teglia e ho fatto dei tagli obliqui per far uscire il vapore in cottura che altrimenti cercherebbe altre strade rompendo lo strudel Ho usato una teglia usa e getta di alluminio, ma di solito non la consiglio perchè la cottura della base non viene benissimo e a me non piace.
Cuocere in forno per 30-40 minuti a 180°C

Immagine

purtroppo la carta marrone (è così) e la teglia orribile non fanno bella figura
Immagine
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Messaggioda Maria Francesca » 23 dic 2006, 16:49

Volendo, ci si può mettere una besciamella un pò soda!!! :lol:
Avatar utente
Maria Francesca
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 25 nov 2006, 23:54
Località: Pizzo

Messaggioda ddaniela » 23 dic 2006, 18:19

Typone ha scritto:Te lo posso rubare per i miei buffet?
Magari li farei individuali...

T.


Ottima idea, infatti vengono benissimo individuali, sia arrotolati tipo strudel che pieganti in altri modi, ad esempio partendo da una striscia rettangolare si piegano a destra e a sinistra a triangolo
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 421
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee