Stinco di maiale alla birra rossa e cipolle di Tropea

vegetariano, vegano, macrobiotica, problemi alimentari.

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Stinco di maiale alla birra rossa e cipolle di Tropea

Messaggioda Dida » 17 mar 2014, 18:38

Stinco di maiale alla birra rossa e cipolle di Tropea
Ingredienti:
2 grossi stinchi di maiale
4 belle cipolle di Troppa piuttosto grosse - una bottiglia di birra rossa – due foglie di alloro – quattro o cinque bacche di ginepro – olio evo – sale – pepe.

In una teglia da forno far scaldare una o due cucchiaiate di olio, mettervi 2 cipolle di mondate, lavate e tagliate a fettine e farle stufare a fiamma dolce unendo, se necessario, un goccio di acqua bollente. Aggiungere gli stinchi, farli rosolare da tutte le parti poi bagnarli con metà bottiglia di birra. Lasciar evaporare, salare, pepare, aggiungere le bacche di ginepro pestate e l’alloro e passare in forno già caldo a 180° per circa un’ora. A questo punto aggiungere le altre cipolle, sempre a fettine, e la restante birra terminando la cottura. Ricordarsi di girare gli stinchi ogni 20 minuti. Quando la carne sarà cotta levare la teglia dal forno e lasciar intiepidire. Togliere la carne dalle ossa e metterla in una pirofila che vada anche in tavola. Passare il fondo di cottura con le cipolle al mixer, nappare la carne con la salsina ottenuta, coprire con un foglio di alluminio e tenere in luogo fresco sino a mezz’ora prima del momento di servire. Scaldare la carne in forno moderato poi servire accompagnando con verdure a piacere. Io di solito preparo delle verze stufate o delle patate lessate che si condiranno con il sugo dello stinco.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Torna a "Leggermente" goloso : regimi alimentari con restrizioni dietetiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee