Simil gocciole

Ricette di pasticceria

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, anavlis

Simil gocciole

Messaggioda pikkolin@ » 5 feb 2007, 10:13

Visto che le mie piccole adorano questo biscotto (ovviamente quelli comprati per loro sono più buoni :) ) ho voluto provare a riprodurli. Devo dire che sono molto buoni, friabili e inzupposi.
Unico neo: la sola formina che somigliava alle gocciole era quella a cuore, quindi....

250 gr. di farina
1 uovo
90gr. di zucchero
45 gr. di olio di semi
35 gr. di latte tiepido
5 gr di ammoniaca
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
gocce di cioccolata a volontà

Sciogliere l'ammoniaca nel latte appena tiepido. In una ciotola impastare tutti gli ingredienti in modo da formare un panetto abbastanza sodo. Stendere un pò alla volta l'impasto sulla spianatoia e ricavare con le formine i biscotti. In alcuni ho messo un pò di zucchero nella superficie (più buoni! ). In forno a 180° per una decina di minuti.
Immagine
pikkolin@
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 9 gen 2007, 14:40
Località: Roma

Messaggioda Rossella » 5 feb 2007, 10:29

Adoro i biscotti dove c'è l'ammoniaca, li trovo particolarmente buoni.
In genere tendo a metterne un pò meno , sebbene la dose utilizzata da molti è di 10g. di ammoniaca (bicarbonato di ammonio) per 500 g di farina.
Grazie
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14278
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda pikkolin@ » 5 feb 2007, 11:47

Ma, considera che con questa dose lievitano a sufficienza e vengono molto friabili.
pikkolin@
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 9 gen 2007, 14:40
Località: Roma

Messaggioda hadassa » 6 feb 2007, 16:03

Chissà com'è: anche il mio bimbo preferisce sempre le cose comperate!
Mi raccontava una mia amica, che produce squisitezze per i suoi piccoli, che le hanno chiesto se fossero davvero "così poveri da non poter comperare le merendine"!
Comunque le tue gocciole sono bellissime!
Fratelli umani, lasciate che vi racconti com'è andata. J Littel
hadassa
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 8 dic 2006, 9:29

Messaggioda Tulip » 6 feb 2007, 16:52

ma secondo voi, quella croccantezza, sabbiosità, che hanno le gocciole comprate, quel fare crok quando le addenti, grazie a cosa si può ottenere in casa?

l'ammoniaca serve a questo?
Io ancora non l'ho capito!! :?
D:Do
"Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io saro per te unica al mondo....." Antoine De Saint Exupàry
Avatar utente
Tulip
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:04
Località: Roma

Re:

Messaggioda rosalbaf » 20 feb 2008, 21:08

Tulip ha scritto:ma secondo voi, quella croccantezza, sabbiosità, che hanno le gocciole comprate, quel fare crok quando le addenti, grazie a cosa si può ottenere in casa?

l'ammoniaca serve a questo?
Io ancora non l'ho capito!! :?
D:Do


mandorle?
rosalbaf
 
Messaggi: 104
Iscritto il: 31 gen 2007, 19:25
Località: a 7 km da Palinuro

Re: Re:

Messaggioda Tulip » 20 feb 2008, 22:07

rosalbaf ha scritto:mandorle?


bhe no..non credo..
nelle gocciole di sicuro non cisono... e io poi sono allergica... quinid preferirei un'altra soluzione.!!
:)
"Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io saro per te unica al mondo....." Antoine De Saint Exupàry
Avatar utente
Tulip
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:04
Località: Roma

Re:

Messaggioda lux_lucy » 21 feb 2008, 14:02

hadassa ha scritto:Mi raccontava una mia amica, che produce squisitezze per i suoi piccoli, che le hanno chiesto se fossero davvero "così poveri da non poter comperare le merendine"!


Non ho parole... :|


Ma sostituendo l'ammoniaca per dolci con il lievito chimico si ottiene un risultato diverso?

In realtà sbirciando gli ingredienti delle gocciole ho scoperto che l'agente lievitante è un composto di carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio, tartrato monopotassico. :|?
" Quanto manca alla vetta ? " - " Tu sali e non pensarci! " ( F. W. Nietzsche )
Avatar utente
lux_lucy
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 9 giu 2007, 9:22
Località: verona

Re: Simil gocciole

Messaggioda natalia » 25 feb 2008, 18:51

Leggo spesso nelle vostre ricette che usate l' ammoniaca...
ma in che cosa consiste :|?
Se la vita non ti sorride tu falle il solletico

Il mio Flickr
Avatar utente
natalia
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 31 ago 2007, 8:17
Località: Chiavenna [Sondrio]

Re: Simil gocciole

Messaggioda Frabattista » 28 feb 2008, 9:01

guarda che persona meno esperta di me di biscotti non esiste! Ma ho comprato anche io il lievito chimico bicarbonato di ammonio, trovato al super, marca Lo Conte: sulla confezione è riportato anche la sigla di questo prodotto : " E503ii ".
E' stato un acquisto compulsivo perchè poi non l'ho ancora usato, già non faccio quasi mai biscotti!!!
...e ancora sulla confezione è riportata l'indicazione "è il lievito consigliato per dolci e pasticceria secca da tea"..... c'è una ricetta che indica per 1 kg di farina una busta e le bustine contengono 15 gr cad.
..quindi la proporzione delle gocciole corrisponde a queste indicazioni ...
Ma darei anche retta a Rossella, perchè una mia amica ha usato questo lievito, e forse non è stata così precisa nel pesare, fatto sta che a lei sono rimasti con un leggero sentore di ammoniaca, che invece dovrebbe sparire con la cottura e il raffreddamento!! insomma penso che valga la pena usarlo ma può essere che si debba fare qualche prova prima di prenderci la mano..
Insomma, detto tutto ciò, io con questi ci voglio provare!!!! :D
Avatar utente
Frabattista
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 6 gen 2007, 15:52
Località: Ferrara

Re: Simil gocciole

Messaggioda adriana » 28 feb 2008, 23:05

Sì sì, provali, sono davvero buonissimi!:-P<^
Io ho seguito esattamente la ricetta di pikkolin@ e sono venuti perfetti (sono pure facili e veloci da preparare, il che non guasta) .
Ciao
Adriana
Avatar utente
adriana
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 26 nov 2006, 10:20
Località: quel ramo del lago...

Re: Simil gocciole

Messaggioda DOLCEZZA » 5 mar 2008, 13:08

pikkolin@ ha scritto:Visto che le mie piccole adorano questo biscotto (ovviamente quelli comprati per loro sono più buoni :) ) ho voluto provare a riprodurli. Devo dire che sono molto buoni, friabili e inzupposi.
Unico neo: la sola formina che somigliava alle gocciole era quella a cuore, quindi....

250 gr. di farina
1 uovo
90gr. di zucchero
45 gr. di olio di semi in francia è ????? grazieeeeeeeeeeeeee *smk*
35 gr. di latte tiepido
5 gr di ammoniaca
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
gocce di cioccolata a volontà

Sciogliere l'ammoniaca nel latte appena tiepido. In una ciotola impastare tutti gli ingredienti in modo da formare un panetto abbastanza sodo. Stendere un pò alla volta l'impasto sulla spianatoia e ricavare con le formine i biscotti. In alcuni ho messo un pò di zucchero nella superficie (più buoni! ). In forno a 180° per una decina di minuti.
Immagine
Avatar utente
DOLCEZZA
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 16 apr 2007, 9:34
Località: francia

Re: Simil gocciole

Messaggioda julia » 6 mar 2008, 10:23

:saluto: Dolcezza !
Puoi utilizzare "l'huile de tournesol" !
*smk*
JULIA
Avatar utente
julia
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 22 apr 2007, 19:53
Località: Francia

Re: Simil gocciole

Messaggioda DOLCEZZA » 6 mar 2008, 10:27

grazieeeee julia *smk*
Avatar utente
DOLCEZZA
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 16 apr 2007, 9:34
Località: francia

Re: Simil gocciole

Messaggioda julia » 6 mar 2008, 10:31

:saluto: :fiori:
JULIA
Avatar utente
julia
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 22 apr 2007, 19:53
Località: Francia

Re: Simil gocciole

Messaggioda DOLCEZZA » 6 mar 2008, 10:35

^fleurs^ :saluto:
Avatar utente
DOLCEZZA
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 16 apr 2007, 9:34
Località: francia


Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee