° Scorze di cannoli Siciliani

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

° Scorze di cannoli Siciliani

Messaggioda Rossella » 21 dic 2006, 10:22

Immagine




Scorze di Cannoli siciliani

gr.250 di farina
25 gr. di burro o strutto
25 gr. di zucchero
1 gr. di sale
5 gr. di cacao
70gr. circa di marsala
un uovo
Un cucchiaio di aceto

preparazione

Dopo avere fatto assorbire alla farina il burro agiungere il resto degli ingredienti, formare un panetto avvolgerlo, lasciarlo riposare al fresco per un oretta.


stendere la pasta e tagliare degli ovali che avvolgeremo negli appositi cannelli
bagnando le estremità  con albume per facilitarne la chiusura.

friggiamo in olio a temp. moderata.

Crema di ricotta per cannoli e cassata siciliana

Prendiamo della ricotta di pecora, che sia asciutta priva di siero, ( se non lo fosse lasciamo che scoli, anche in uno scolapasta)la mescoliamo con lo zucchero, la proporzione per ogni kilo di ricotta 400 gr.circa di zucchero, la mettiamo in frigo e la lasciamo riposare per diverse ore, (tutta la notte).
Passiamo a setaccio, fatto ciò possiamo aggiungere delle gocce di cioccolato o del candito, , riempiamo cosi le nostre scorze di cannoli subito prima di mangiarle, spolveriamo di zuchero a velo, pistacchio tritato e buccetta di arancia candita sulle estremità  dei cannoli.
Ultima modifica di Rossella il 23 nov 2007, 18:38, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Barbara » 2 gen 2007, 11:57

Il papà di mio marito adora i cannoli, li compriamo sempre in una pasticceria specializzata in dolci siciliani, ad Avellino. Grazie alle dettagliatissime spiegazioni, credo che tenterà di provare ad IMITARE :lol: :lol: i tuoi! Sono veramente splendidi Rossella, grazie!
Barbara
______________________________________
Un giorno senza un sorriso, è un giorno perso (Charlie Chaplin)

http://ricettebarbare.blogspot.com/
Avatar utente
Barbara
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 27 nov 2006, 9:59
Località: Trieste

Messaggioda biarob » 2 gen 2007, 12:41

Grazie !!!!!!
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Rossella » 2 gen 2007, 15:14

Ultimamente ho mangiato dei cannoli di ricotta fatti ad Enna precisamente a Pergusa, erano semplicemente eccezionali, una crosta perfetta croccante e friabile, Ho chiesto informazioni, dunque invece di utilizzare farina 00 utilizzano farina di grano duro, la prossima volta proverò cosi, anche se la ricetta di cui sopra mi è stata donata personalmente da un noto pasticcere Palermitano, il signor Recupero, caro amico di mio cognato.
ma io non mi fermo mai..lo sapete vero? :lol: :lol: :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda roberto » 2 gen 2007, 16:30

Rossella ha scritto:Ultimamente ho mangiato dei cannoli di ricotta fatti ad Enna precisamente a Pergusa, erano semplicemente eccezionali, una crosta perfetta croccante e friabile, Ho chiesto informazioni, dunque invece di utilizzare farina 00 utilizzano farina di grano duro, la prossima volta proverò cosi, anche se la ricetta di cui sopra mi è stata donata personalmente da un noto pasticcere Palermitano, il signor Recupero, caro amico di mio cognato.
ma io non mi fermo mai..lo sapete vero? :lol: :lol: :lol: :lol:



Rossella, tu che puoi, ovviamnete quando puoi, fai una scappata a Piazza Armerina, prova i cannoli di Giusto(spero di ricordare il nome della pasticceria) e poi, a pasqua, vai da Consoli per la loro specialita', le Colombelle.

La ricotta prodotta nella provincia di Enna secondo me e' la migliore fatta in Sicilia
roberto
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:52

Re: Scorze di cannoli

Messaggioda Danidanidani » 18 gen 2007, 12:47

Rossella ha scritto:


Scorze di Cannoli siciliani

gr.250 di farina
25 gr. di burro o strutto
25 gr. di zucchero
1 gr. di sale
5 gr. di cacao
70gr. circa di marsala
un uovo
Un cucchiaio di aceto

preparazione

Dopo avere fatto assorbire alla farina il burro agiungere il resto degli ingredienti, formare un panetto avvolgerlo, lasciarlo riposare al fresco per un oretta.


stendere la pasta e tagliare degli ovali che avvolgeremo negli appositi cannelli
bagnando le estremità con albume per facilitarne la chiusura.

friggiamo in olio a temp. moderata.

Crema di ricotta per cannoli e cassata siciliana

Prendiamo della ricotta di pecora, che sia asciutta priva di siero, ( se non lo fosse lasciamo che scoli, anche in uno scolapasta)la mescoliamo con lo zucchero, la proporzione per ogni kilo di ricotta 400 gr.circa di zucchero, la mettiamo in frigo e la lasciamo riposare per diverse ore, (tutta la notte).
Passiamo a setaccio, fatto ciò possiamo aggiungere delle gocce di cioccolato o del candito, , riempiamo cosi le nostre scorze di cannoli subito prima di mangiarle, spolveriamo di zuchero a velo, pistacchio tritato e buccetta di arancia candita sulle estremità dei cannoli.




Dato che il mio prossimo cimento saranno i cannoli, volevo chiederti quante scorze vengono con la ricetta tua. Grazie e augurami buona fortuna! :lol: :lol: :lol: :lol:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Scorze di cannoli

Messaggioda Rossella » 18 gen 2007, 12:49

Danidanidani ha scritto:Dato che il mio prossimo cimento saranno i cannoli, volevo chiederti quante scorze vengono con la ricetta tua. Grazie e augurami buona fortuna! :lol: :lol: :lol: :lol:

Ciao Dani, se non ricordo male 25 :roll:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: Scorze di cannoli

Messaggioda AMR » 19 gen 2007, 16:28

Danidanidani ha scritto:

Dato che il mio prossimo cimento saranno i cannoli, volevo chiederti quante scorze vengono con la ricetta tua. Grazie e augurami buona fortuna! :lol: :lol: :lol: :lol:

Te li faccio io gli auguri , di eguale riuscita.
Notavo solo che i cannoli della mia infanzia , fatti da mia madre, mani e cuore d'oro, avevano due farce, quella bianca con aggiunta di cioccolato fondente sbrindellato e senza ciliegina candita come da foto e l'altra fatta aggiungendo al primo impasto della polvere di cacao amaro.
Alberto M.R.
L'unico modo per liberarsi di una tentazione é abbandonarsi ad essa.
Oscar Wilde
Avatar utente
AMR
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 4 gen 2007, 17:42

Messaggioda pikkolin@ » 22 gen 2007, 9:47

Slurp!! Mai fatti: dovrò accattarmi quegli attrezzini fantastici?
pikkolin@
 
Messaggi: 232
Iscritto il: 9 gen 2007, 14:40
Località: Roma

Messaggioda elisabetta » 22 gen 2007, 9:50

Come invidio la vostra ricotta, solo per quella mi trasferirei in Sicilia!
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Messaggioda Rossella » 30 gen 2007, 9:19

elisabetta ha scritto:Come invidio la vostra ricotta, solo per quella mi trasferirei in Sicilia!

eppure a sentire parlare Lisa, trova della ricotta eccezzionale a Firenze, e Lisa conosce bene la nostra ricotta. :lol: :lol: :lol:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda elisabetta » 30 gen 2007, 9:25

A Firenze si trova perchè la Toscana ha più allevamenti di pecore rispetto alla Campania, che sono concentrati nell'avellinese e la ricotta che producono lì qui non arriva.Si può trovare quella romana, che non sa di nulla perchè troppo industriale.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Messaggioda Rossella » 30 set 2007, 13:25

ho trovato delle notizie interessanti sulla loro origine che riporto qui

Il cannolo, tipico dolce siciliano del periodo invernale, un tempo veniva confezionato solo in occasione del carnevale, per la ricchezza e la complessità della sua ricetta. Oggi, questa golosità palermitana, si trova nell’isola durante tutto l’anno e viene esportata ovunque.

E' un dolce dai forti contrasti: di colori, di profumo, di sapore, di consistenza. Intrigante la sua forma cilindrica, conservatasi nel tempo. Giuseppe Coria evidenzia in uno studio sul rapporto tra la geometria e la simbologia che il suo aspetto rappresenterebbe la forma fallica. Sotto questo aspetto, il cannolo esprime, dunque, un significato di fecondità, di forza generatrice, ma anche un valore apotropaico, cioè di allontanamento delle influenze maligne. Un altro nome, infatti, con cui è identificato questo dolce è “scettro da re”. A Regalbuto, per S. Martino, si confeziona un biscotto di forma cilindrica, in analogia col cannolo, che richiama secondo la tradizione popolare il sesso del santo. Un cilindro di pasta, infatti, è cotto, tagliato due, svuotato, e riempito con una crema di ricotta arricchita di cioccolato e fili di zuccata.

L’ipotesi sull’origine di questo dolce, stimolante per il gusto ed accattivante per le interpretazioni tra sacro e profano, è descritta dal Duca Alberto Denti di Pirajno, cultore di gastronomia. In “Siciliani a tavola” (la cui edizione fu terminata da Massimo Alberini, dopo la scomparsa del nobile siciliano) il Duca sostiene che il cannolo sarebbe stato inventato dalle abili mani delle suore di clausura di un convento nei pressi di Caltanissetta. Per l’esattezza, si legge: “Il cannolo non è un dolce cristiano, ché la varietà dei sapori e la fastosità della composizione tradiscono una indubbia origine mussulmana”. Caltanissetta, effettivamente, in arabo significa “Castello delle donne”, poiché gli emiri saraceni vi tenevano i loro harem; queste donne, aspettando l’arrivo del consorte si suppone ingannassero il tempo a preparare squisite leccornie. Quando gli arabi furono estromessi dai normanni, gli harem si svuotarono e, tra conversioni ed abiure, non si esclude che qualcuna delle favorite, convertita alla fede cristiana, si sia ritirata nei monasteri, portando con se quelle ricette che avevano sedotto le corti degli emiri, trasmettendole in seguito a “quelle sante ancelle del Signore sino a noi poveri peccatori”.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda cilantro » 30 set 2007, 21:27

Rossella per te provo le stesse cose che provo per Elisabetta e Pinella.... un' ammirazione infinita.
^ violino<> ^ violino<>
Ecco cia per vi pure il violino mi sono messa a suonare admin :-)
Cilantro
cilantro
 
Messaggi: 193
Iscritto il: 8 apr 2007, 16:12
Località: Napoli

Messaggioda francesca » 30 set 2007, 21:29

Grazie, Rossella! Io li adoro, e vorrei cimentarmi, dato che le tue spiegazioni li fanno sembrare semplici. Ma dimmi, per favore, quanti cannelli ci vogliono? Ne bastano 6, sfilando quelli già  fritti e mettendo gli altri, oppure non è abbastanza veloce, il lavoro? E quanto ripieno, per questa dose di 25 cannoli?

Chissà  che presto non mi ci metta :wink:
francesca
Avatar utente
francesca
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:58
Località: lonato del garda

Messaggioda stroliga » 1 ott 2007, 7:07

Mio marito impazzisce per i cannoli.....
So che si possono conservare le scorze e riempire poi alla bisogna.
Come e per quanto si possono conservare?
Non si usano anche le canne di bambù per la cottura?
grazie *smk*
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Messaggioda Mariella Ciurleo » 1 ott 2007, 7:46

Rossella ha scritto:Ultimamente ho mangiato dei cannoli di ricotta fatti ad Enna precisamente a Pergusa, erano semplicemente eccezionali, una crosta perfetta croccante e friabile, Ho chiesto informazioni, dunque invece di utilizzare farina 00 utilizzano farina di grano duro, la prossima volta proverò cosi...


Rossella, hai poi provato con la farina di grano duro?
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Messaggioda anavlis » 1 ott 2007, 9:12

Le tue scorze di cannoli sono fantastiche, bollose e sottili! Bravissima :clap: :clap: :clap:

Io posso solo aggiungere qualche notizia sul cannolo.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda anavlis » 1 ott 2007, 17:21

Grazie Silvana!
Detto per inciso, il plurale in A di parole che finiscono in O o U è di origine greca...In greco, il neutro fa O al singolare e A al plurale.

T.


Granze anche a te per questo inciso. Mi piacciono i dialetti per la loro musicalità  e per la storia che si portano appresso. Conoscerla, anche a piccoli pezzi, è una cosa che mi piace molto.
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10428
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda Rossella » 1 ott 2007, 18:11

francesca ha scritto: Ma dimmi, per favore, quanti cannelli ci vogliono? Ne bastano 6, sfilando quelli già  fritti e mettendo gli altri, oppure non e'abbastanza veloce, il lavoro? E quanto ripieno, per questa dose di 25 cannoli?

Chissà che presto non mi ci metta :wink:


6 cannelli potresti farteli bastare , tanto ne friggerai due per volta e tra una frittura e l'altra sfili e riavvolgi la pasta.
Per la quantita'  di crema di ricotta non saprei con precisione, non riempio mai le scroze tutte insieme, ma solo subito prima di mangiarle, tengo la ricotta lavorata sempre pronta in frigorifero, di modo che al bisogno, sparo dentro il cannolo et voilue...pura goduria :lol:

stroliga ha scritto:Mio marito impazzisce per i cannoli.....
So che si possono conservare le scorze e riempire poi alla bisogna.
Come e per quanto si possono conservare?
Non si usano anche le canne di bambù per la cottura?
grazie *smk*

conservali dentro quelle scatole di latta da biscotti, si mantengono molto bene anche per 15 giorni(la scorza deve essere ben fritta)
una volta si usavano le canne di mambù, oggi e' più difficle procurarsele, vanno bene i cannelli di acciaio come vedi nelle foto sopra.

Mariella Ciurleo ha scritto:
Rossella ha scritto:Ultimamente ho mangiato dei cannoli di ricotta fatti ad Enna precisamente a Pergusa, erano semplicemente eccezionali, una crosta perfetta croccante e friabile, Ho chiesto informazioni, dunque invece di utilizzare farina 00 utilizzano farina di grano duro, la prossima volta proverò cosi...


Rossella, hai poi provato con la farina di grano duro?

haihaihai devo provare ancora...ma quando? :roll:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee