° Scorze di cannoli Siciliani

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Re: ° Scorze di cannoli Siciliani

Messaggioda Rossella » 12 mar 2009, 19:35

imercola ha scritto:GRAZIE ROSSELLA

splendida ricetta: gusci croccanti e friabili, ripieno vellutato! Baci


imercola..felice che ti siano piaciute,qui non riesco a vedere le foto, non so come mai, vengo a vederle sul tuo blog :D
grazieee ancora :fiori: :fiori:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Re: ° Scorze di cannoli Siciliani

Messaggioda mariafatima » 13 mar 2009, 16:15

Vorrei sapere come fate a riempirli con la ricotta.Usate la tasca?
mariafatima
 
Messaggi: 339
Iscritto il: 14 apr 2007, 15:26
Località: San Pietro in Lama (Lecce)

Re: ° Scorze di cannoli Siciliani

Messaggioda Rossella » 13 mar 2009, 16:46

mariafatima ha scritto:Vorrei sapere come fate a riempirli con la ricotta.Usate la tasca?

la tasca va bene...ma anche con un cucchiaino in mancanza va bene!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 12 nov 2009, 18:31

Argomento accorpato a similare come da regolamento


Vi passo 2 ricette che mi hanno gentilmente dato 2 pasticcieri palermitani. La prima è più profumata e la seconda un pò più neutra ma sono entrambi ottime.

1^ricetta:

Ingredienti :
1000 gr.di farina 00,
200 gr.di zucchero,
120 gr. di strutto,
2 uova intere,
bacca di vaniglia,
cannella,
5 gr. di sale,
Marsala,
Olio di arachidi per friggere.

Impastate in una ciotola lo zucchero con lo strutto e il sale.
Aggiungete la cannella e i semi di una bacca di vaniglia e, poco per volta, la farina setacciata e il Marsala, giusto quanto basta per ottenere un impasto dalla consistenza soda (comunque sono circa 2 bicchieri). (
Lavorare bene finchè la pasta non diventa liscia e lasciatela riposare in frigo almeno un’ora. Io faccio delle pagnottine di circa 50 grammi che avvolgo nella pellicola.
Stendere la pasta con il mattarello o meglio ancora con la macchinetta della pasta ottenendo delle sfoglie di 3 millimetri di spessore ( se usate la macchinetta arrivate a 7 ) e tagliate tanti quadrati che avvolgerete intorno ai cilindri di metallo.
Sono perfetti anche tondi; potete usare un bicchiere o meglio ancora un coppapasta; non usate assolutamente farina perché vi rovinerebbe la frittura.
Sigillate le punte, prima di sovrapporle, con dell’ albume appena sbattuto.
Per la buona riuscita dei cannoli va usato l’ accorgimento valido per ogni tipo di frittura: l’elemento da friggere deve essere ben freddo in modo che lo scarto di temperatura con l’olio caldo renda la frittura fragante e leggera.
Quindi, lasciate riposare i cilindri in frigo per mezz’ora e poi friggete in olio caldo.
Scolate bene su carta assorbente e riempiteli quando sono freddi.

Per la farcia:
ricotta di pecora senza traccia di siero prima setacciata e poi mescolata con zucchero a velo, cioccolata fondente tagliata a pezzetti piccolissimi e, per chi potesse procurarsela, zuccata a dadini. Io non uso le scorze di arancia per guarnire, ma rivesto una parte del cannolo con mandorle tostate e tritate e l'altra con pistacchi sempre tritati.

Ma il segreto di un buon cannolo è che va riempito all'ultimo momento altrimenti "si ammolla".
Io preferisco farlo davanti ai miei ospiti perchè è divertente. Quindi: vassoio con le scorze-ciotola con la ricotta condita e 2 ciotoline con le granelle di frutta secca.
Ho sempre usato i cannelli di metallo per cannoli ma ultimamente ho provato i cilindri di metallo con una circonferenza un pò più piccola e mi trovo meglio perchè vengono dei cannoli leggermente più piccoli ma che si prestano meglio per un fine pasto.
Le scorze si mantengono benissimo per parecchi giorni se conservate in una scatola di latta.

2^ricetta:
1000 gr.di farina 00,
100 gr.di zucchero,
100 gr. di strutto,
50 gr.di cacao,
100 gr.di aceto,
150 gr.di acqua,
5 gr. di sale,
olio di arachidi per friggere.

Il procedimento è lo stesso. Spero di non avere dimenticato nulla
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Luciana_D » 12 nov 2009, 18:41

Grazie Gaudia :D
Ci credi che non li ho mai fatti? Magari questa sara' la volta buona.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 12 nov 2009, 18:52

Grazie a te, non immaginavo che ci fosse già un"trattato sulle scorze dei cannoli siciliani"
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda nicodvb » 13 nov 2009, 12:51

sono splendidi! Ma non c'è modo di farli al forno? Io con il fritto non vado proprio d'accordo.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Danidanidani » 13 nov 2009, 12:56

nicodvb ha scritto:sono splendidi! Ma non c'è modo di farli al forno? Io con il fritto non vado proprio d'accordo.


:no: :no: :no: :no: ....spiacente,ma credo sarebe tutt'altra cosa! Puoi sempre sperimentare e farci sapere :saluto: :saluto:
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 13 nov 2009, 13:34

Ciao Nico, sono felice di fare la tua conoscenza; ti leggo sempre al "Mulino" e avrei anche voluto farti qualche domanda sul lievito madre ma mi sono tenuta alla larga perchè sono troppo ignorante in materia e non volevo venire allo scoperto; almeno non subito. A me sembri un mito, veramente irragiungibile; poi da quando è arrivata anche Gi credo che il livello sia così alto che mi conviene starmene zitta e buona cercando solo di imparare a poco a poco. ma so che non ci riuscirò mai.
A proposito dei cannoli purtroppo devo confermare che non si possono fare al forno; è un pò come il discorso delle chiacchere di carnevale; si possono fare al forno ma non sono buone come quelle fritte.
Però, chissà se con le chiacchere al forno e la ricotta così condita non venga fuori un cannolo destrutturato. L' ha fatto Ciccio Sultano: un vassoio con la ricotta condita in cui ha conficcato le scorze a pezzi.
Bè, ora che mi viene in mente anche Agata Parisella s'è inventata il millefoglie destrutturato.
Perchè non provare!
A presto Gaudia
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Luciana_D » 13 nov 2009, 14:28

E se adottassimo lo chock temico per fare si che le scorze cuociano alla velocita' della luce?
Le freddiamo bene in frigo gia' montate sugli stampi.
Assorbirebbero meno olio !?!?!?!........che ne dite? oppure vale solo per il forno ?? 8))
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 13 nov 2009, 16:45

E' proprio quello che vi dicevo però forse non mi ero espressa bene; i cilindri vanno messi in frigo già montati, cioè con la pasta avvolta intorno; riguardo alla cottura in ogni caso la temperatura dell'olio deve essere di 160° altrimenti si bruciano.
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Luciana_D » 13 nov 2009, 19:13

Gaudia ha scritto:E' proprio quello che vi dicevo però forse non mi ero espressa bene; i cilindri vanno messi in frigo già montati, cioè con la pasta avvolta intorno; riguardo alla cottura in ogni caso la temperatura dell'olio deve essere di 160° altrimenti si bruciano.

Che sbadata.....l'avevi scritto.Ecco da cosa era scaturita l'idea :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda nicodvb » 13 nov 2009, 19:30

Gaudia ha scritto:Ciao Nico, sono felice di fare la tua conoscenza; ti leggo sempre al "Mulino" e avrei anche voluto farti qualche domanda sul lievito madre ma mi sono tenuta alla larga perchè sono troppo ignorante in materia e non volevo venire allo scoperto; almeno non subito. A me sembri un mito, veramente irragiungibile; poi da quando è arrivata anche Gi credo che il livello sia così alto che mi conviene starmene zitta e buona cercando solo di imparare a poco a poco. ma so che non ci riuscirò mai.
A proposito dei cannoli purtroppo devo confermare che non si possono fare al forno; è un pò come il discorso delle chiacchere di carnevale; si possono fare al forno ma non sono buone come quelle fritte.
Però, chissà se con le chiacchere al forno e la ricotta così condita non venga fuori un cannolo destrutturato. L' ha fatto Ciccio Sultano: un vassoio con la ricotta condita in cui ha conficcato le scorze a pezzi.
Bè, ora che mi viene in mente anche Agata Parisella s'è inventata il millefoglie destrutturato.
Perchè non provare!
A presto Gaudia



mamma mia, che avrò fatto mai per suscitare tanta ammirazione? Ti ringrazio, ma ti sei fatta un'impressione di me molto più lusinghiera di quella che merito. Non ho fatto altro che riscoprire tecniche vecchie e provare a metterle in pratica; sai, io mo annoio se non sperimento qualcosa che per me suona nuova.
Ecco, adesso mi sono rimesso a fare le mozzarelle, altrimenti non potevo trovare pace. Poi sai, alla mia età...
Sei hai domande sul lievito madre chiedi pure, ti risponderò al meglio.

Mi chiedo ancora perché non ho scelto come nome utente "ciccio pasticcio" o "ugo paciugo" :lol:
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 14 nov 2009, 1:29

Caro Nico, tu parli di corda in casa dell'impiccato! Io ho già superato i 61, quindi...
Mi dici che fai anche le mozzarelle e rimango senza parole! Il mio desiderio invece è quello di potermi fare la ricotta in casa e poi di mangiarla ancora calda e con il suo siero accompagnata con i pezzetti di pane fatto in casa.La mangiavo spesso in Sicilia perchè i miei nonni abitavano in paese e quando andavamo a trovarli andavamo dal pastore a mangiarla appena fatta.
Di domande sul lievito madre sicuramente te ne farò tante. Ne ho un quintale in frigo, tra poco se ne andrà a spasso per casa se non mi decido a panificare.
Quello che mi trattiene è la dieta; devo perdere un bel pò di peso e purtroppo davanti ad un buon pane fatto in casa non resisto. Comunque sia, ho deciso che domenica mi azzarderò a fare il mio primo esperimento con LM. Visto che mi piacerebbe che fosse già cotto per l'ora di pranzo, mi dici cosa devo fare da qui a domenica?
Grazie e buona notte.
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda nicodvb » 14 nov 2009, 12:55

Gaudia ha scritto:Caro Nico, tu parli di corda in casa dell'impiccato! Io ho già superato i 61, quindi...
Mi dici che fai anche le mozzarelle e rimango senza parole! Il mio desiderio invece è quello di potermi fare la ricotta in casa e poi di mangiarla ancora calda e con il suo siero accompagnata con i pezzetti di pane fatto in casa.La mangiavo spesso in Sicilia perchè i miei nonni abitavano in paese e quando andavamo a trovarli andavamo dal pastore a mangiarla appena fatta.


non so se hai letto la mia firma :lol:

Gaudia ha scritto:Di domande sul lievito madre sicuramente te ne farò tante. Ne ho un quintale in frigo, tra poco se ne andrà a spasso per casa se non mi decido a panificare.
Quello che mi trattiene è la dieta; devo perdere un bel pò di peso e purtroppo davanti ad un buon pane fatto in casa non resisto. Comunque sia, ho deciso che domenica mi azzarderò a fare il mio primo esperimento con LM. Visto che mi piacerebbe che fosse già cotto per l'ora di pranzo, mi dici cosa devo fare da qui a domenica?
Grazie e buona notte.


ti dirotto in un altro thread, come al solito si è risvegliato il dottor Divago in me :D
viewtopic.php?p=131669#p131669
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

Re: Scorze di cannoli siciliani-Messaggio per Nico

Messaggioda Gaudia » 17 nov 2009, 2:16

Oggi ho rifatto le scorze dei cannoli perchè mio figlio vuole portarli ai colleghi; ho appena finito di friggere ma ho provato a cuocerne 2 al forno.Devo dire che non sono da disprezzare; ovviamente non sono paragonabili a quelli fritti, ma ..si può fare
Io ne ho assaggiato uno con la crema di ricotta che avevo pronta e non mi è dispiaciuto. Ho cotto con forno ventilato a 200° per circa 7 minuti, ma ti consiglio di mettere la carta forno sulla teglia perchè senza mi si è colorita troppo la parte a contatto-
Ciao
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani-Messaggio per Nico

Messaggioda Luciana_D » 17 nov 2009, 7:06

Gaudia ha scritto:Oggi ho rifatto le scorze dei cannoli perchè mio figlio vuole portarli ai colleghi; ho appena finito di friggere ma ho provato a cuocerne 2 al forno.Devo dire che non sono da disprezzare; ovviamente non sono paragonabili a quelli fritti, ma ..si può fare
Io ne ho assaggiato uno con la crema di ricotta che avevo pronta e non mi è dispiaciuto. Ho cotto con forno ventilato a 200° per circa 7 minuti, ma ti consiglio di mettere la carta forno sulla teglia perchè senza mi si è colorita troppo la parte a contatto-
Ciao

Ottima scoperta Gaudia :D
Stai facendo felice una lista interminabile di persone!!
Non e' che te ne e' avanzata una in foto?
Almeno ce la descrivi? era bollosa come quella fritta?
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11828
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Gaudia » 17 nov 2009, 8:19

Purtroppo non ne aveva neanche una ( nonostante lo schok termico) al contrario di quelli fritti che ne erano pieni. E' risultata una scorza ben compatta ma molto croccante. Voglio precisarti che sfogliando con l' Imperia devi arrivare alla settima tacca. Io ieri ho inaugurato la sfogliatrice del kenvood però mi sono fermata a 6 altrimenti la scorza risulta molto sottile e con il peso della ricotta si frantuma.
Avatar utente
Gaudia
 
Messaggi: 2093
Iscritto il: 30 ott 2009, 0:17

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda Danidanidani » 17 nov 2009, 11:33

Luciana_D ha scritto:E se adottassimo lo chock temico per fare si che le scorze cuociano alla velocita' della luce?
Le freddiamo bene in frigo gia' montate sugli stampi.
Assorbirebbero meno olio !?!?!?!........che ne dite? oppure vale solo per il forno ?? 8))


shock termico a parte,le scorze dei cannoli,fatte e fritte secondo la ricetta "canonica",non assorbono affatto olio e risultano leggere e croccanti.... :D :D :D :D
Daniela Del Castillo
le mie foto qui:
http://www.flickr.com/photos/8594434@N08/?saved=1
Immagine
Avatar utente
Danidanidani
 
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 nov 2006, 0:01
Località: Macerata Feltria

Re: Scorze di cannoli siciliani

Messaggioda nicodvb » 17 nov 2009, 11:45

Grazie Gaudia, ottima notizia davvero.
Che mondo sarebbe senza ricotta?
file excel con le ricette dei grandi lievitati: http://dl.dropbox.com/u/69660061/lievitati.xls
Avatar utente
nicodvb
 
Messaggi: 3048
Iscritto il: 23 dic 2008, 12:34
Località: Bologna

PrecedenteProssimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee