La Sacra di San Michele

Spazio per chiacchiere in libertà

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

La Sacra di San Michele

Messaggioda Clara » 13 ago 2021, 14:31

Condivido con voi, se lo gradite, questa breve gita al monumento simbolo del Piemonte .
Ci eravamo andati tanti anni fa, e mi ha fatto piacere ritrovarla decisamente migliorata,
ben ristrutturata, curata e organizzata nel percorso di visita.
Nel 1991 è stata luogo di visita da parte di Giovanni Paolo II,
dal 1994 è divenuta simbolo della Regione Piemonte.
L'abbazia fu fondata tra il 983 e il 987 sopra e attorno piccole cappelle già dedicate a San Michele Arcangelo.
La Sacra di San Michele avvolge la cima rocciosa del monte Pirchiriano che si erge a 962 m sul livello del mare
all'imbocco della Val di Susa, lungo una delle vie che già nell'antichità collegavano l'Italia all'Europa nord occidentale.
Il Pirchiriano è uno tra i luoghi di culto dedicati all'Arcangelo San Michele e centro geografico in linea retta fra il Santuario di Monte Sant'angelo in Puglia e Mont Saint Michel in Normandia ed oltre , St. Michael in Cornovaglia e in Irlanda
Sul lato settentrionale, isolata dal resto del complesso, svetta la torre della "Bell'Alda", oggetto di una suggestiva leggenda: una fanciulla (probabilmente vissuta nel XIII - XIV secolo), la bell'Alda appunto, volendo sfuggire dalla cattura di alcuni soldati di ventura, si ritrovò sulla sommità della torre. Dopo aver pregato, disperata, preferì saltare nel precipizio , piuttosto che farsi prendere; le vennero in soccorso gli angeli e, miracolosamente, atterrò illesa. Per vanità e denaro tentò una seconda volta il volo, ma si schiantò sulle rocce sottostanti.

L'ingresso con la statua di San Michele
IMG_20210812_111844.jpg

IMG_20210812_112113.jpg

Gli archi rampanti
IMG_20210812_104621.jpg

IMG_20210812_105001.jpg


il portale di ingresso alla chiesa e l'abside
IMG_20210812_104857.jpg

IMG_20210812_105341.jpg


I ruderi a nord e la torre della Bell'Alda. Sotto l'imbocco della Val di Susa
IMG_20210812_105851.jpg
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6615
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda misskelly » 13 ago 2021, 15:35

^rodrigo^ davvero affascinante questo complesso e pieno di segreti sicuramente. Non lo conoscevo. : Thumbup :
Giovanna ...e Spike
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 2149
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda Clara » 13 ago 2021, 16:18

Nel 1980, lo scrittore Umberto Eco si ispirò parzialmente a questa suggestiva abbazia benedettina,
per ambientare il suo più celebre romanzo, Il nome della rosa.
Inizialmente, fu anche proposto di girarvi le scene dell'omonimo film di Jean-Jacques Annaud del 1985,
scelta poi scartata dai produttori cinematografici a causa degli elevati costi da sostenere.
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6615
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda miao » 13 ago 2021, 17:06

Imponente e caratteristica bella costruziione :D Clara
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 4925
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda Dida » 13 ago 2021, 19:40

Bella gita! L'ho fatta, anch'io due o tre volte anni fa, era una delle mete predilette per me e i miei amici. Eravamo giovani e ci piaceva la storia medioevale. Mi piacerebbe tornarci.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2639
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda Clara » 13 ago 2021, 19:45

Dida ha scritto:Bella gita! L'ho fatta, anch'io due o tre volte anni fa, era una delle mete predilette per me e i miei amici. Eravamo giovani e ci piaceva la storia medioevale. Mi piacerebbe tornarci.


La ritroveresti decisamente più curata e valorizzata Dida :D
clara
***********
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6615
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda misskelly » 14 ago 2021, 9:50

Clara ha scritto:Nel 1980, lo scrittore Umberto Eco si ispirò parzialmente a questa suggestiva abbazia benedettina,
per ambientare il suo più celebre romanzo, Il nome della rosa.
Inizialmente, fu anche proposto di girarvi le scene dell'omonimo film di Jean-Jacques Annaud del 1985,
scelta poi scartata dai produttori cinematografici a causa degli elevati costi da sostenere.



Infatti, appena viste le foto ho associato subito al film che ho visto con Sean Connery, l'epoca è quella. ^rodrigo^
Giovanna ...e Spike
Avatar utente
misskelly
 
Messaggi: 2149
Iscritto il: 25 mar 2008, 17:45
Località: ISERNIA

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda Donna » 14 ago 2021, 17:24

Clara ha scritto:Nel 1980, lo scrittore Umberto Eco si ispirò parzialmente a questa suggestiva abbazia benedettina,
per ambientare il suo più celebre romanzo, Il nome della rosa.
Inizialmente, fu anche proposto di girarvi le scene dell'omonimo film di Jean-Jacques Annaud del 1985,
scelta poi scartata dai produttori cinematografici a causa degli elevati costi da sostenere.

Quando ho visto le foto ho pensato esattamente a scenografie cinematografiche
Grazie
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 2776
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Re: La Sacra di San Michele

Messaggioda Marghe » 15 ago 2021, 8:12

Molto bello. Una gita da fare magari con gli amici che abitano a Torino .
Margherita
Marghe
 
Messaggi: 468
Iscritto il: 20 feb 2007, 9:29
Località: Milano


Torna a Il cavolo a merenda

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee