ricette di :Crème caramel

Ricette di pasticceria

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

ricette di :Crème caramel

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 10:22

chi mi da la ricetta di un buon Crème caramel ? :D
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 11:22

:sigh: :sigh:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda biarob » 4 apr 2007, 11:32

Rossella , io di solito uso questa ricetta che aveva dato qualche anno fa Rosanna Sora sul forum della C.I. la trovo molto valida.

Creme caramel (Rosanna Sora)
scaldo, portandolo a bollore, ma basta solo un attimo, un litro di latte con una stecca di vaniglia e 6 cucchiai di zucchero, mescolo bene, per far sciogliere lo zucchero, e poi faccio raffreddare
accendo il forno a 160 /180 gradi
nel frattempo preparo il caramello, a me piace scuro, grosso modo altri 8 cucchiai di zucchero in padellino lasciato sul fuoco senza mescolare a caramellare, verso il caramello bollente negli stampini ( dose è per 8 stampini) si indurisce subito
nel frattempo monto 8 uova intere con altri 6 cucchiai di zucchero, non è una vera montatura, serve a "rompere" le proteine e aggiungo il latte che nel frattempo si è rafffreddato

verso la crema negli stampini, copro una rostiera con della carta da forno o del giornale, appoggio gli stampini verso dell'acqua calda del rubinetto, metto in forno e lascio cuocere controllando che l'acqua non bolla, se parto da acqua calda non serve più di mezz'ora, altrimenti un po' di più. Se tende a scurire sopra copro con alluminio
poi li tolgo e li tengo almeno 24 ore in frigorifero, il caramello a contatto con la crema si scioglie e quando lo rivolti è un bel caramello liquido
roberta
Avatar utente
biarob
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27 nov 2006, 8:07
Località: scanzorosciate (bg)

Messaggioda Brunilde » 4 apr 2007, 11:47

Ciao, io lo faccio un pò pannoso :) così:

4 tuorli e 4 uova intere, 400 ml di latte, 200 ml di panna fresca, 200 gr di zucchero, 1 baccello di vaniglia, 200 gr di zucchero per il caramello
Cuocere lo zucchero per il caramello con 1 cucchiaio di acqua. mescolando continuamente fino al raggiungimento del colore desiderato. Distribuirlo negli stampini individuali o in un unico stampo a ciambella non troppo grande.
Scaldare il latte e la panna con il baccello di vaniglia aperto verticalmente in modo da recuperare i semi, lasciandolo in infusione per una mezz'ora o anche di piò avendo tempo.
Sbattere senza montarle (non devono fare schiuma) le uova intere ed i tuorli con lo zucchero, unire il composto di latte e panna tiepido filtrato, amalgamare con cura togliendo eventualmente con un cucchiaio la schiuma. Versare la crema nello stampo e cuocere in un bagnomaria tiepido in forno a 160° per circa 1 ora se lo stampo è unico, 30 minuti per gli stampini.
L'acqua del bagnomaria deve coprire lo stampo per i 2 terzi, non deve assolutamente mai bollire; aggiungere eventualmente poca acqua fredda. La crema è cotta quando toccando il centro con un dito opporrà resistenza pur essendo ancora molle.
La crema va raffreddata in frigorifero senza essere sformata per 12 ore. Servire con frutta fresca, ciuffi di panna montata ecc..
Giovanna

Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterà in una di esse, visto che io riderà in una di esse, allora sarà  per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere.
(Antoine de Saint Exupery/Il piccolo principe)
Brunilde
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 18 gen 2007, 16:00
Località: Padova

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 12:51

Uno per ciascuna *smk* *smk* :fiori:
Grazie!
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda rosanna » 4 apr 2007, 14:41

CREME CARAMEL
per tutti i budini ecc. la proporzione latte uova e': 1 litro di latte per 6 uova da 60 g. Il forno non deve essere troppo alto perche' altrimenti ti viene effetto formaggio.

1 litro di tatte
6 uova
150 g di zucchero
1/2 stecca di vaniglia

Per il caramello 400 g di zucchero
acqua facoltativa

Accendere il forno a 160. Preparare il caramello, in questo caso a me piace piuttosto scuro, ma non bruciato.
Versare nei pirottini e farli ruotare un po'.
Portare ad ebollizione il latte con la stecca di vaniglia tagliata a meta' e ben raschiata. Sbattere le uova con lo zucchero, versare qualche mestolo di latte caldo, ma CONTINUARE A SBATTERE, altrimenti le uova ti cuociono e hai l'effetto frittata. Versare il resto del latte e continuare a girare finche' ben amalgamato. Passare al colino. Eliminare tutta la schiuma in superficie.
Mettere sul fondo di una teglia rettangolare un doppio strato di carta forno. Mettere dentro i pirottini, versare la cremafino al bordo. Mettere la teglia in forno gia' riscaldato a meta' livello, e aggiungere acqua bollente (attenta a non farla finire dento i pirottini), usa una brocca. Deve arrivare a meta' altezza dei pirottini. Cuocere per circa 35-40 minuti. Sono pronti quando, se ne muovi uno il centro appena appena traballa. Togliere immediatamente dal forno e metterle in una teglia pulita, riempire il fondo con acqua e ghiaccio. Naturalmente, di tanto in tanto controlla, l'acqua del bagnomaria non deve bollire, se è troppo calda, aggiungi un pò di acqua fredda.
Francesca Spalluto
New York, NY
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

Messaggioda Rossella » 4 apr 2007, 14:52

rosanna ha scritto:CREME CARAMEL

*smk*
Grazie :fiori:
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 5 apr 2007, 18:03

Scusate ma non è il Fiordilatte?Che differenza cò ?Grazie Sandra
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8432
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Messaggioda Brunilde » 5 apr 2007, 20:04

Sandra ha scritto:Scusate ma non è il Fiordilatte?Che differenza cò?Grazie Sandra


Con il nome di fiordilatte ho una ricetta proveniente dal forum di c.i., si usano solo i tuorli e la cottura avviene molto più lentamente. Se ti interessa Sandra copio la ricetta, con il nome dell'autrice naturalmente :wink:
Ciao
Giovanna

Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterà in una di esse, visto che io riderà in una di esse, allora sarà  per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere.
(Antoine de Saint Exupery/Il piccolo principe)
Brunilde
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 18 gen 2007, 16:00
Località: Padova

Messaggioda luvi » 6 apr 2007, 16:51

Creme Caramel

e per la serie ... meglio tardi che mai.. quando ho scoperto che era veloce da fare come le..bustine..ma molto più buono e sano.:D

8 uova intere
150 gr zucchero
1 litro latte
zucchero da caramellare per per lo stampo (100 gr)
45 minuti di cottura a bagnomaria col mio forno ventilato...

:D
luvi
 

Messaggioda cristinalugli » 6 apr 2007, 17:16

hai mai provato a farlo con la pentola a pressione?secondo me viene perfetto.caramelli uno stampo che stia dentro la pentola, poi frulli con il frullatore ad immersione 4 uova intere, 4 cucchiai di zucchero una bustina di vanillina 350 ml di latte intero e 150 ml di panna liquida fresca non zuccherata.versi tutto nello stampo e piano piano lo metti nella pentola.se hai il cestello della cottura a vapore meglio se no appoggiato su qualcosa che lo tenga rialzato dal fondo almeno un paio di dita.dentro la pentola deve esserci almeno due dita di acqua.coprire lo stampo con un piattino o con carta d'argento.chiudere e calcolare dal fischio 12 minuti non di più, abbassando la fiamma.aprire la pentola e togliere delicatamente lo stampo.far raffreddare e servire.
Cristina
cristinalugli
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 22 feb 2007, 8:20
Località: barberino di mugello

Messaggioda Rossella » 6 apr 2007, 17:23

Giovanna ha scritto:
cristinalugli ha scritto:hai mai provato a farlo con la pentola a pressione?


Questo è molto, ma molto interessante.
Grazie! :fiori:

Verissimo, tra l'altro ho lo stampo adatto con coperchio, sarà un gioco :lol: :lol: vi faro'sapere.
Grazie a tutti.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 12648
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda Sandra » 7 apr 2007, 6:31

Brunilde ha scritto:
Sandra ha scritto:Scusate ma non è il Fiordilatte?Che differenza c'o ?Grazie Sandra


Con il nome di fiordilatte ho una ricetta proveniente dal forum di c.i., si usano solo i tuorli e la cottura avviene molto più lentamente. Se ti interessa Sandra copio la ricetta, con il nome dell'autrice naturalmente :wink:
Ciao


A Bologna si parla di Fiordilatte, è cosi' che lo abbiamo sempre chiamato anche a casa mia, la ricetta che tu hai penso di averla, e' come quella di mia nonna!!! Mi sfuggiva la differenza:) :) :) Adesso pero' capisco la diversadi consistenza.Il Fiordilatte e' a mio parere piu' buono :lol: :lol: :lol:

Grazie Brunilde!!!! :) :)
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8432
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Creme Caramel

Messaggioda maxsessantuno » 8 apr 2007, 17:29

Eccovi la mia ricetta.

CREME CARAMEL

Per 6 porzioni (stampini a tronco di cono in alluminio usa e getta tipo domopack ne potrete ottene 7)

½ Litro di latte fresco
100 grammi di zucchero
2 UOVA INTERE + 4 TUORLI
LA BUCCIA DI UN LIMONE-ARANCIA
STECCA DI VANIGLIA O CANNELLA IN PEZZI
CARAMELLO ottenuto mettendo 100gr di zucchero con un cucchiaio di acqua in un padellino di acciaio e ponendo al fuoco. Senza rimestare, attendere quando lo zucchero sara'  di un bel colore marrone scuro e comincia quasi a fumare, spegnere la fiamma ed aggiungere 2-3 cucchiai di acqua calda acidulata con succo di limone(poco). Potete fare doppia quantita'  di caramello e conservarlo in vasetti di vetro. La cosa piu' difficile e' quella di regolarsi ad occhio per il grado di fluidità del caramello ottenuto.

Preriscaldare forno a 160/ 170°

Portare ad ebollizione il latte nel quale si mettono scorza di limone e stecca di vaniglia o cannella.
Quando il latte bolle versare lo zucchero (100gr) e spegnere la fiamma. Mescolare per far sciogliere lo zucchero.

In una ciotola mettere le uova (2 intere + i 4 tuorli) Rompere le uova con una frusta sbattendo poco, solo per amalgamarle. Versare il latte, amalgamare e filtrando il composto di latte e uova raccoglierlo in altra ciotola.

Versare il caramello sul fondo degli stampini equamente.

Versare il composto di uova e latte(filtrato) sopra il caramello che sta negli stampini distribuendolo equamente.

Disporre gli stampini in una teglia e aggiungere acqua calda per cuocere a bagnomaria.

Infornare per 30-40 minuti(anche meno dipende dai forni). Quando, toccando la superficie della creme caramel, si sara'  constatato che si a' solidificata, estrarre dal forno e lasciar raffreddare. Riporre in frigorifero chiudendo gli stampini con gli appositi coperchietti o carta stagnola. Dopo almeno 3-4 ore di frigorifero la creme caramel e' pronta per essere servita. Per estrarre facilmente e con successo la creme dagli stampini, fare un piccolo foro con la punta del coltello sul fondo degli stampini e, capovolgendo gli stampini, l'aria che passa attraverso il forellino praticato facilitera' il distacco della vostra creme caramel.
Lo farò domani.
maxsessantuno
 
Messaggi: 1143
Iscritto il: 29 gen 2007, 22:08

Messaggioda francesca » 15 ott 2007, 20:47

biarob ha scritto:Rossella , io di solito uso questa ricetta che aveva dato qualche anno fa Rosanna Sora sul forum della C.I. la trovo molto valida.

Creme caramel (Rosanna Sora)
scaldo, portandolo a bollore, ma basta solo un attimo, un litro di latte con una stecca di vaniglia e 6 cucchiai di zucchero, mescolo bene, per far sciogliere lo zucchero, e poi faccio raffreddare
accendo il forno a 160 /180 gradi
nel frattempo preparo il caramello, a me piace scuro, grosso modo altri 8 cucchiai di zucchero in padellino lasciato sul fuoco senza mescolare a caramellare, verso il caramello bollente negli stampini ( dose è per 8 stampini) si indurisce subito
nel frattempo monto 8 uova intere con altri 6 cucchiai di zucchero, non è una vera montatura, serve a "rompere" le proteine e aggiungo il latte che nel frattempo si è rafffreddato

verso la crema negli stampini, copro una rostiera con della carta da forno o del giornale, appoggio gli stampini verso dell'acqua calda del rubinetto, metto in forno e lascio cuocere controllando che l'acqua non bolla, se parto da acqua calda non serve più di mezz'ora, altrimenti un po' di più. Se tende a scurire sopra copro con alluminio
poi li tolgo e li tengo almeno 24 ore in frigorifero, il caramello a contatto con la crema si scioglie e quando lo rivolti è un bel caramello liquido


Ho provato oggi questa ricetta, terrorizzata dal mio primo approccio col bagnomaria in forno... invece il risultato è stato perfetto, una cremosità uniforme come non avrei creduto! Grazie a Rosanna e a Roberta che ha riportato la ricetta :wink: Unica cosa: io uso gli stampini della cuki, ma anzichè 8 me ne sono usciti 16, ho dovuto rifare il caramello :lol:
francesca
Avatar utente
francesca
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:58
Località: lonato del garda

Messaggioda anavlis » 16 ott 2007, 7:40

francesca ha scritto:Ho provato oggi questa ricetta, terrorizzata dal mio primo approccio col bagnomaria in forno... invece il risultato è stato perfetto, una cremosità uniforme come non avrei creduto! Grazie a Rosanna e a Roberta che ha riportato la ricetta :wink: Unica cosa: io uso gli stampini della cuki, ma anzichè 8 me ne sono usciti 16, ho dovuto rifare il caramello :lol:


Francesca, grazie per il tuo intervento. Anch'io non ho mai provato il bagnomaria in forno e la tua esperienza m'incoraggia a tentare.
Grazie a tutti per le buone ricette di creme caramel :-P<^
...mi chiedo quando debbo iniziare la dieta :cry:
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10419
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Messaggioda luvi » 29 nov 2007, 11:33

Brunilde ha scritto:Ciao, io lo faccio un pò pannoso :) così:

4 tuorli e 4 uova intere, 400 ml di latte, 200 ml di panna fresca, 200 gr di zucchero, 1 baccello di vaniglia, 200 gr di zucchero per il caramello
Cuocere lo zucchero per il caramello con 1 cucchiaio di acqua. mescolando continuamente fino al raggiungimento del colore desiderato. Distribuirlo negli stampini individuali o in un unico stampo a ciambella non troppo grande.
Scaldare il latte e la panna con il baccello di vaniglia aperto verticalmente in modo da recuperare i semi, lasciandolo in infusione per una mezz'ora o anche di più avendo tempo.
Sbattere senza montarle (non devono fare schiuma) le uova intere ed i tuorli con lo zucchero, unire il composto di latte e panna tiepido filtrato, amalgamare con cura togliendo eventualmente con un cucchiaio la schiuma. Versare la crema nello stampo e cuocere in un bagnomaria tiepido in forno a 160° per circa 1 ora se lo stampo è unico, 30 minuti per gli stampini.
L'acqua del bagnomaria deve coprire lo stampo per i 2 terzi, non deve assolutamente mai bollire; aggiungere eventualmente poca acqua fredda. La crema è cotta quando toccando il centro con un dito opporrà resistenza pur essendo ancora molle.
La crema va raffreddata in frigorifero senza essere sformata per 12 ore. Servire con frutta fresca, ciuffi di panna montata ecc…

Immagine
fatto ieri pomeriggio in stampo singolo, davvero buono, uniche differenze dalla ricetta iniziale:
solo 100 gr zucchero per il caramello dello stampo
e a 160°C forno ventilato a bagnomaria per 30 min.. è stato sufficiente facendo anche la prova stuzzicadenti.


Gusto buonissimo e speciale la pannosità appena percettibile.:D
Grazie
luvi
 

Messaggioda Alberto Baccani » 29 nov 2007, 13:10

Per la creme caramel c'è un unico problema quello di rendere più denso il composto facendo cuocere il latte fino a farlo ridurre almeno di un terzo.
In questo modo si ottiene una creme caramel piuttosto densa e buonissima senza la sensazione del budino dell'esselunga.
Del resto sul punto ci sono stati numerosi interventi di Sandra ed altri, basta andare indietro di un mesetto e si trova tutto.
La ricetta di Rosanna è la classica per chi ha fretta ( come era la mia mamma) peraltro è ottima ovviamente ma...preferisco quella di Sandra tipo latte in piedi o latte alla portoghese per dirla alla fiorentina.
Alberto Baccani
Alberto Baccani
 
Messaggi: 298
Iscritto il: 21 feb 2007, 7:13
Località: Milano

Messaggioda luvi » 29 nov 2007, 14:19

:D infatti..questa mi sembra un ottimo compromesso e una variante sulla mia solita

io ho già le mie due ricette classiche : la veloce che ho postato qui in questo post e la lunga che io adoro sopra ogni cosa: latte brulè

nelle due varianti veloci non ho mai avuto problemi di addensamento, ne ho ridotto il composto.... e la cottura è sempre stata di circa 30/40 min

:D
luvi
 

CREMA ROVESCIATA

Messaggioda Donna » 7 apr 2008, 17:59

Presa da creme, budini e dessert al latte di Sale&pepe
A me, siccome non è venuto bene il caramello, ho aggiunto povere di cannella e mandorle tostate:

Accendere il forno a 150C e metterci una teglia riempita per 2/3 di acqua.
Fare un carmello con 4 cucchiai di zucchero e 2 di acqua. Spalmare il caramello sulla base delle formine di ceramica.
Bollire 500ml di latte con 100g di zucchero, stecca di vaniglia (la prossima volta aggiungerò stecca di cannella), quindi far intiepidire.
Nel frattempo sbattere 4 uova intere e aggiungere a filo il latte. Mettere il composto nelle formine e cuocere a bagno maria per almeno 30 minuti.

Come dicevo, il caramello non mi è venuto allora ho spolverato della cannella e messo su delle mandorle tostate.Apprezzate dalla comunità italiana, ospite argentino e ospite scozzese! ;-))
Immagine
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 1 ospite

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee