Ravioli al plin

Ricette

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Ravioli al plin

Messaggioda ZeroVisibility » 25 dic 2011, 20:52

Ravioli al plin.jpg
Immagine

I ravioli :
Ravioli del plin con sugo d’arrosto
X4
100 gr di farina 00
100 gr di semola di grano duro
6 tuorli
Olio EVO
Reale di vitello ( 5/600 gr)
1 carota
1 costa di sedano
Porro
1 bicchiere di vino bianco
Sale/pepe
Burro
Parmigiano/Grana padano
Con le farine ,i tuorli , l’olio e i sale, preparare un panetto di pasta piuttosto morbida. All’occorrenza, unire un paio di cucchiai di acqua tiepida per avere un impasto ben malleabile. Lasciarlo riposare in frigorifero per almeno un’ora. Intanto avviare l’arrosto per la farcia. In una casseruola rosolare in olio Evo il pezzo di reale di vitello assieme alle verdure tagliate in grossolana mirepoix. Quando il tutto ha preso colore, sfumare col vino e una volta che quest’ultimo sia evaporato, unire poca acqua calda o brodo e portare a cottura in circa un’ora. A fine cottura alzare per qualche minuto la fiamma per far prendere un bel colore ambrato al fondo. Togliere la carne dalla casseruola e tagliarla in grossi pezzi eliminando anche ( se presenti ) le ossa. Deglassare il fondo di cottura con acqua calda, ridurlo a fuoco alto e poi passarlo al cinese ottenendo un fondo d’arrosto ben legato e tenere da parte. Passare lungamente la carne al mixer unendo una parte del fondo in modo da avere una farcia morbida e ben amalgamata.
Riprendere la pasta e tirarne delle sottili sfoglie all’ultima tacca dell’Imperia. Con l’aiuto di un sac-a-poche posizionare la farcia in piccoli bottoni sulle sfoglie. Ripiegare il bordo e pizzicare la pasta tra le piccole montagnole di farcia chiudendo cosi’ i ravioli. Tagliarli con una rondella e cuocerli per un paio di minuti in acqua bollente salata. Scolare e saltarli in una padella con poco burro spumeggiante. Impiattarli e nappare col fondo di arrosto precedentemente filtrato. A piacere aggiungere del Parmigiano o Grana Padano.

Qui il video che spiega come realizzarli:



Per quanto riguarda l'agnello la ricetta non l'ho scritta, ma si tratta di un semplice carre' a cui ho fatto aderire delle nocciole tritate e che poi ho sigilla to in padella. Ho quindi completato la cottura sotto il grill per 10 minuti. e servito con del sedano rapa in due modi. Il primo gratinato con poca bechamel e del parmigiano e il secondo passato al pimer con latte e burro fuso per ottenere una purea.
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda Sandra » 25 dic 2011, 20:54

Continuo a dire che quei Plin mi fanno una gran voglia!!Devo decidermi!! :D
E quando ne ho voglia faccio anche qualche foto:
http://www.flickr.com/photos/43807393@N00/
Avatar utente
Sandra
MODERATORE
 
Messaggi: 8435
Iscritto il: 25 nov 2006, 15:56
Località: vence(francia)

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda anavlis » 28 dic 2011, 21:29

Non pensavo di trovare queste meraviglie :-::!
Ettore, bravo come sempre sia come cuoco che come fotografo :clap:
finalmente ho una ricetta dei famosi ravioli del plin! la cercavo da tempo. Sono buonissimi, e lo dice una che non ama molto la pasta fresca. Li ho mangiati un paio di anni fa a Brescia, mia cognata li aveva acquistati in Piemonte, e li ha conditi con il sugo del brasato.
Ricordo che nell'impasto, oltre al brasato, c'erano anche degli spinaci.
Li farò senz'altro! appena torno da Brescia :D

Rossella, che bella tavola! anche tu hai preparato il maiale ubbriaco :yeeeeh: Io ho fatto il carrè, pure maialino dei Nebrodi, Kg1.600 eravamo in pochi. Non ho fotografato perchè non volevo passare per "fanatica" essendo per la prima volta con ex marito e nuova compagna....
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda anavlis » 3 gen 2014, 20:41

1.jpg
Ecco i ravioli al o del "plin" che ho preparato per Natale con sugo d'arrosto. Ettore sono davvero buonissimi : Thumbup : anche se me li sono goduta poco perchè li ho preparati il giorno in cui sono stata peggio per colpa dell'influenza.
Unica variante ho utilizzato 2/3 manzo - 1/3 maiale - 2 coscette di coniglio - Alla carne pronta per il ripieno ho aggiunto gli spinaci saltati in padella, e i resto secondo ricetta di Ettore.



Immagine

Immagine

... anche le foto fatte di corsa senza stare attenta a nulla, mi spiace!
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda rosanna » 3 gen 2014, 22:55

:-P o :p:
Rosanna

L’uomo è viator, pellegrino o fuggiasco. Ogni cammino è infine verso una casa. E la casa, dove abito, è il luogo dove sono accolto e amato. Altrimenti fuggo e vado vagando. La casa di ognuno è chi lo ama. E chiunque ama è casa dell’amato. Il nostro camminare è sempre un «cercare» amore, unico luogo dove ci sentiamo di casa e possiamo riposare.
(Silvano Fausti sj)
Avatar utente
rosanna
 
Messaggi: 4415
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:21
Località: NAPOLI

I ravioli del pllin

Messaggioda ZeroVisibility » 4 gen 2014, 19:14

Silvana, i ravioli del Plin si caratterizzano per la sfoglia tirata molto fine e le dimensioni. Fai conto che mediamente io ne servo circa 35/40 a persona. la prossima volta che li fai, fai una sfoglia tipica piemontese con 30 tuorli per ogni kg di farina e tirala all'ultima tacca della Imperia. Ciao ettore
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda anavlis » 4 gen 2014, 21:18

ZeroVisibility ha scritto:Silvana, i ravioli del Plin si caratterizzano per la sfoglia tirata molto fine e le dimensioni. Fai conto che mediamente io ne servo circa 35/40 a persona. la prossima volta che li fai, fai una sfoglia tipica piemontese con 30 tuorli per ogni kg di farina e tirala all'ultima tacca della Imperia. Ciao ettore

debbono essere anche più piccoli vero? Alla prossima seguo le tue indicazioni per la sfoglia : Thumbup : Se si vogliono preparare il giorno prima si fanno asciugare all'aria (come ho fatto io) o è meglio congelarli?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda ZeroVisibility » 4 gen 2014, 23:53

anavlis ha scritto:
ZeroVisibility ha scritto:Silvana, i ravioli del Plin si caratterizzano per la sfoglia tirata molto fine e le dimensioni. Fai conto che mediamente io ne servo circa 35/40 a persona. la prossima volta che li fai, fai una sfoglia tipica piemontese con 30 tuorli per ogni kg di farina e tirala all'ultima tacca della Imperia. Ciao ettore

debbono essere anche più piccoli vero? Alla prossima seguo le tue indicazioni per la sfoglia : Thumbup : Se si vogliono preparare il giorno prima si fanno asciugare all'aria (come ho fatto io) o è meglio congelarli?


Quando li preparo , li allineo su un vassoio in modo tale che non si appiccichino l'uno all'altro, e quando questo e' pieno, vanno direttamente in freezer fino a quando sono sodi (15/20 minuti ) . Poi li posso riunire nei classici sacchetti da freezer e quando servono si possono prendere uno ad uno nella quantita' che serve..
Ettore
"guida poco...che devi bere"
Avatar utente
ZeroVisibility
 
Messaggi: 1061
Iscritto il: 15 lug 2007, 20:02
Località: milano nord/ovest

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda anavlis » 6 gen 2014, 17:02

Grazie per i consigli! è la prima volta che mi approccio a questo tipo di pasta fatta in casa.
Si cuociono freddi di freezer? scongelarli si richierebbe di renderli appiccicosi, gusto?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda titione06 » 7 gen 2014, 15:19

:-P o :p: :-P o :p: :-P o :p: :clap:
Christiane
titione06
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 25 nov 2010, 18:04
Località: BIOT in FRANCIA

Re: MENU DI NATALE

Messaggioda anavlis » 10 gen 2014, 16:11

funziona ancora il forno comunale di Biot?
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10430
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo


Torna a Dalla padella alla brace

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee