Ravioli congelati

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Ravioli congelati

Messaggioda flokkietta » 27 apr 2011, 0:47

Nei giorni scorsi avevo preparato un abbondante quantitativo di ravioli, congelandoli per trovarli già belli e pronti per il pranzo di Pasqua.
In cottura però molti si sono sfaldati : non aperti nelle giunture, ma rotti nella parte centrale, sopra il ripieno.
Io li ho calati da congelati in abbondante acqua bollente, aggiungendo poi altra acqua bollente dopo un minuto dall'inserimento in pentola. Sapreste indicarmi un modo di cottura più corretto per evitare che molti si ammassino sul fondo e si rompano??? :|?
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Ravioli congelati

Messaggioda Luciana_D » 27 apr 2011, 6:41

Io lo faccio sempre e raramente mi capita.Succede solo con quelli che sfortunatamente si incollano gli uni con gli altri.
Adesso separo gli strati con della pellicola per evitare questo inconveniente.
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Ravioli congelati

Messaggioda Dida » 27 apr 2011, 7:48

Io li faccio prima asciugare distesi su vassoi, poi li congelo così e solo dopo congelati li metto in sacchetti da freezer. Li getto poi in acqua o brodo quasi a bollore evitando di aggiugere altro liquido. Non mi si sono mai aperti.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2197
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Re: Ravioli congelati

Messaggioda flokkietta » 27 apr 2011, 9:16

Dida ha scritto:Io li faccio prima asciugare distesi su vassoi, poi li congelo così e solo dopo congelati li metto in sacchetti da freezer. Li getto poi in acqua o brodo quasi a bollore evitando di aggiugere altro liquido. Non mi si sono mai aperti.


Dida, io ho seguito la stessa procedura, a parte l'aggiunta di liquido bollente dopo averli calati in pentola.
Possibile che sia stato questo? Inoltre l'acqua era in forte ebollizione. La rottura potrebbe essere stata causata dallo shock termico? All'inizio pensavo non li avessi chiusi bene...poi mi sono accorta che erano rotti proprio in coincidenza del ripieno, sulla "cupoletta". Comunque ne ho altri da cuocere...ci riprovo e vi faccio sapere!!!!
Grazie ad entrambe!!! *smk*
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Ravioli congelati

Messaggioda Clara » 27 apr 2011, 14:10

Potrebbe essere la pasta troppo sottile? :D
Proprio per evitare inconvenienti io la lascio un po' più spessina. Come Dida li faccio congelare distesi su vassoi e
poi li metto in sacchetti, li butto in acqua bollente ancora surgelati e non mi è mai capitato che si rompano.
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Ravioli congelati

Messaggioda stroliga » 27 apr 2011, 15:41

Anch'io li faccio ocme Dida e Clara. Magari un ripieno troppo bagnato? congelando li spacca?

|:^:^\
****************************
Licia
“Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto, ma da quelle che non avete fatto.
Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele.
Esplorate. Sognate. Scoprite.” (Mark Twain)

“Se avete costruito castelli in aria, il vostro lavoro non sarà sprecato: è quello il posto in cui devono stare.E adesso metteteci sotto le fondamenta.” David Thoreau
Avatar utente
stroliga
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 14 lug 2007, 8:27
Località: Bugliaga dentro - VCO

Re: Ravioli congelati

Messaggioda flokkietta » 27 apr 2011, 20:09

La sfoglia era tirata fino alla tacca 6 della macchinetta per pasta...di solito la stendo sottile perchè non mi piace troppo spessa.
Credo che abbiate individuato il problema.
In effetti da freschi non mi si erano mai rotti...proverò a tirare la sfoglia più spessa (tacca 5?).
Nel frattempo domenica cuocerò gli altri rimasti nel congelatore senza aggiungere liquido in cottura e vi terrò aggiornate sulla sperimentazione!!! :saluto:
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30

Re: Ravioli congelati

Messaggioda Clara » 27 apr 2011, 20:59

Florinda, io in genere la passo la sfoglia alla tacca 5 due volte, o anche tre se voglio assottigliarla di più.
La sei la evito perchè è troppo sottile :D
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6374
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Ravioli congelati

Messaggioda flokkietta » 28 apr 2011, 13:34

Clara ha scritto:Florinda, io in genere la passo la sfoglia alla tacca 5 due volte, o anche tre se voglio assottigliarla di più.
La sei la evito perchè è troppo sottile :D


Ricevuto e appuntato per non dimenticarmene!!!
Grazie Clara! :saluto:
Florinda
Avatar utente
flokkietta
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 24 feb 2009, 13:30


Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee