raccolta creme

Ricette di pasticceria

Moderatori: Clara, Sandra, Luciana_D, anavlis

raccolta creme

Messaggioda PierCarla » 28 nov 2006, 13:24

Non è opera mia, ma di mia figlia Beatrice. Ha fatto tutto lei.

Creme Brulè e al cioccolato


Tratto da "Cioccolato" di Trish Deseine

Per 6 persone

60 gr zucchero
7 tuorli
70 cl di panna liquida
150 gr di cioccolato fondente
5 cucchiai di zucchero di canna grezzo

Scaldare il forno a 130° C.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria o nel micronde facendo poi raffreddare un po.
Sbattere con una frusta elettrica i tuorli con lo zucchero fino a farlo diventare bianco.
Continuando a sbattere aggiungere prima il cioccolato fuso e poi la panna.
Mettete il composto in piccole ciotole da forno...o stampini di alluminio usa e getta
Fate cuocere 30 minuti circa. La crema deve essere indurita ai lati e morbida al centro.
Togliere dal forno e lasciate raffreddare e mettete in frigorifero per qualche ora.
Prima di servire cospargere con zucchero di canna e fate caramellare sotto al grill. Occhio perchè ci vuole un attimo a bruciare tutto.
Avatar utente
PierCarla
 
Messaggi: 1014
Iscritto il: 23 nov 2006, 12:42
Località: prov. Bergamo

Messaggioda Tulip » 28 nov 2006, 16:00

Io avevo salvato anche la foto di PierCarla!! :D

Eccola a voi:


Immagine
"Ma se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno l'uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io saro per te unica al mondo....." Antoine De Saint Exupàry
Avatar utente
Tulip
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 25 nov 2006, 18:04
Località: Roma

Crema di mascarpone e castagne

Messaggioda Dida » 1 dic 2006, 15:43

Crema di mascarpone e castagne
Ingredienti:
marmellata di castagne gr. 400
mascarpone gr. 250
3 cucchiaiate di liquore all'amaretto o Cognac cacao amaro amaretti grossi marroni canditi spezzettati panna montata.
In una capace ciotola versate il mascarpone, montatelo un pò con un cucchiaio di legno, indi unite la marmellata e due cucchiaiate di liquore amalgamando il tutto alla perfezione. Mettete sul fondo delle coppette individuali un amaretto, bagnatelo leggermente con il liquore rimasto, mettetevi sopra qualche pezzetto di marrone e coprire con la crema. Spolverizzate la superficie con poco cacao fatto cadere da un setaccino, decorate il centro con un ciuffo di panna montata e servite.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Raccolta di creme

Messaggioda M.Giovanna » 2 dic 2006, 16:14

Crema chantilly di Elisabetta Cuomo

1/2 litro di latte
5 tuorli
60 gr farina00
25 gr di amido di mais
150 gr di zucchero
1 pizzico di vanillina
la scorza di 2 limoni grattugiati
200 gr di panna fresca al 40% di grassi
50 gr di zucchero a velo per dolcificare la panna.


Preparare una crema pasticciera con il latte, 150 gr di zucchero, la farina, l'amido, i tuorli e la vanillina.Farla raffreddare in frigo, poi aggiungere la scorza dei limoni gratt.
Montare la panna(dopo averla raffreddata nel freezer per 10 minuti)con lo zucchero a velo fino a renderla bella soda.
Riprendere la crema dal frigo e renderla liscia spatolandola su un piano(io la frullo nel robot, ma non è corretto)poi aggiungere la panna mescolando delicatamente con una spatola.

elisabetta cuomo
M.Giovanna
 
Messaggi: 272
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:36

farcitura bignè

Messaggioda ila » 21 dic 2006, 8:04

Volevo fare le bignè , in realtà le ho fatte altre volte ma sempre con la crema volevo provare nuove farciture tipo cioccolato o nocciola o zabaione...potete indicarmi le ricette o dirmi dove sono perchè non le trovo...grazie... :wink:
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda Rossella » 21 dic 2006, 8:32

Ciao Ila , ti mostro una crema che secondo me è deliziosa, puoi vedere sul sito di chef.simon un bel passo passo

CREMA CHIBUST..

La crema chibust "chefsimon.com"

24 tuorli
600 grammi di panna al 35% di grassi
75 grammi di zucchero
90 grammi di Maizena
300 grammi di succo d'arancia
21 albumi
6 fogli di gelatina
365 grammi di zucchero semolato

Bollire la panna
Montare i tuorli con lo zucchero e la maizena e cuocere come si fa con una crema pasticcera.
Aggiungere il succo d'arancia, quindi incorporare la gelatina ammorbidita precedentemente in acqua fredda, profumare (alcolizzare) a scelta
Montare gli albumi (meringa francese), aggiungendo i 365 grammi di zucchero
Incorporare la meringa alla crema.

e di una crema al limoncello?
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14281
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda ila » 21 dic 2006, 14:55

Anche una crema al limoncello non sarebbe male, è che io non la so fare, a meno che non debba aggiungere un pochino di limoncello alla crema normale
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda elisabetta » 22 dic 2006, 9:31

Ecco la mia crema chantilly al limoncello:


Crema chantilly al limoncello



1/2 litro di latte
5 tuorli
50 gr di farina
30 gr di amido di mais
140 gr di zucchero
3 gocce di essenza di vaniglia
3 cucchiai di limoncello
2 limoni freschi non trattati
200 gr di panna montata al 40% di grassi
(in alternativa 140 gr di mascarpone)
Mescolare bene con una frusta i tuorli con lo zucchero, la due farine setacciate, versare il latte caldo e frustare bene(anche col minipimer), portare ad ebollizione mescolando bene con la frusta, appena
accenna al bollore spegnere, unire il limoncello e mescolare bene.Porre in frigo e appena sarà  diventata fredda unire la scorza dei limoni grattugiata.
Passare la crema al setaccio fine e unire poco per volta la panna montata benissimo.Nel caso usassi il mascarpone, ammorbidirlo con 2 cucchiai di zucchero prima di unirlo alla crema.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1243
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Messaggioda ila » 22 dic 2006, 13:51

Grazie, ora me ne servirebbe una alla nocciola o caffé e secondo voi una al cioccolato come dovrei farla???
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Messaggioda elisabetta » 22 dic 2006, 15:31

Crema alle nocciole

1/2 litro di latte
5 tuorli
50 gr di farina 00
20 gr di amido di mais
60 gr di pasta di nocciole
2 cucchiai di nocciole a farina
1 pizzico di sale
essenza di vaniglia o bacca in infusione nel latte caldo
100 gr di panna o mascarpone

Portare ad ebollizione il latte e versarlo sui tuorli mescolati con le farine e lo zucchero, rimettere sul fuoco e far cuocere fino a che non si addensa.
Aggiungere la pasta di nocciole e la nocciole in polvere, mescolare bene e tenere in frigo.Passare al setaccio la crema e unire la panna montata o il mascarpone dolcificato.
Per avere una crema ancoriù goloso unire delle nocciole pralinate ridotte in polvere in un buon robot, al posto della farina di nocciole.



Crema al cioccolato


500 gr di latte
2 tuorli
40 gr di cacao
140 gr di zucchero
30 gr di farina
20 amido di mais
essenza di vanillina
70 gr di cioccolato fondente
1 pizzico di sale

Mescolare bene i tuorli con le farine setacciate, lo zucchero, il cacao, il sale e mezzo bicchiere di latte caldo, unire il latte rimasto caldo e mescolare bene con le fruste;portare ad ebollizione mescolando continuamente con la frusta, fuori dal fuoco unire la cioccolata e amalgamarla bene, unire anche una noce di burro che renderà la crema liscia e lucida.
Avatar utente
elisabetta
 
Messaggi: 1243
Iscritto il: 26 nov 2006, 17:02
Località: vico equense

Messaggioda ila » 22 dic 2006, 20:50

Ma grazie davvero, finalmente potrà variare le mie bigne, invece della solita seppur buona crema...thank you very much :D
Avatar utente
ila
 
Messaggi: 717
Iscritto il: 12 dic 2006, 15:09

Facciamo una raccolta di creme ?

Messaggioda Rossella » 10 gen 2007, 20:29

Mi piacerebbe fare una raccolta di creme, creme per torte, per mousse, da servire in coppa, insomma diamoci da fare.

Biancomangiare
Un litro di latte
170 gr. di zucchero
amido 85 gr

idem per quello di caffè, e al cioccolata.

oppure

latte0, 750
amido 56 gr.
140 gr.zucchero
buccia di limone

biancomangiare al cioccolato

si fa cuocere della cannella in acqua, si filtra il liquido e con parte dello stesso si scioglie della cioccolata o del cacao.
Per ogni quarto di questo liquido si aggiungono 225 gr.zucchero, 70 gr.amido

una semplicissima crema di latte, quella che normalmente viene fatta ai bambini fin dalla prima infanzia, tra le prime cose che ho imparato da ragazzina.

crema di latte

75 gr. di amido
4 tuorli
un litro di latte
la rascatura di una bacca di vaniglia
buccia di limone o arancia

Affinchè la crema venga ben liquefatta, a freddo aggiungo l'amido nel latte, i tuorli li emulsiono leggermente con lo zucchero, passo tutto a setaccio e metto sul fuoco, aggiungendo la buccia di agrume scelta.Metto sul fuoco bassissimo mescolando in continuazione con un frustino la crema comincierà appena a ispessire, lentamente porto a cottura.
Ultima modifica di Rossella il 11 gen 2007, 7:42, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioni QUI
Avatar utente
Rossella
AMMINISTRATORE
 
Messaggi: 14281
Iscritto il: 4 ago 2006, 8:13
Località: Caltagirone

Messaggioda titti » 10 gen 2007, 21:34

Mousse al cioccolato fondente

150 g di cioccolato fondente
400 g di panna fresca
3 bianchi d'uovo
30 g di zucchero
Aromi (rum ad es.)

Mousse al cioccolato bianco

300 ml di panna
200 g di cioccolato bianco
2 tuorli d'uovo
30 g di zucchero
Aromi (facoltativo)

Mousse al cioccolato fondente

Ho usato un cioccolato al alta percentuale di cacao, perciòper trattarlo con delicatezza, niente microonde o simili, altrimenti se si scalda troppo si formano I granuli ed e' la fine. Allora, scaldo una pentola d'acqua, spengo quando bolle, e appoggio la ciotola del cioccolato sul bagnomaria. Attenzione che la ciotola non tocchi l'acqua!
Montare la panna finchè non forma SOFT PICKS, mamma come si dice in italiano?, ecco NON DEVE ESSERE SODA, perchè altrimenti la mousse non ha una bella consistenza, deve essere cremosa. Mettere la panna da parte e tenerla a TEMPERATURA AMBIENTE. In un'altra ciotola montare i bianchi. Anche qui, stessa storia, NON devono essere montati a neve soda, ma l'albume montato deve a malapena rimanere attaccato alla frusta con un lieve ciuffetto.
Accertarsi che il cioccolato sia sciolto e dargli una rimestata.
Il problema con le mousse è rappresentato dalla temperatura dei vari ingredienti. Devono essere uniformi. Se il cioccolato è di alta qualità, è più difficile da lavorare, e tende a rassodare più velocemente. Allora in questo caso è consigliabile iniziare con i bianchi: versare metàdei bianchi nel cioccolato, e con la spatola amalgamare alla velocità della luce, altrimenti il cioccolato si indurisce. Non importa che questo poco di albume smonti. In altre due riprese incorporare I bianchi rimanenti facendo attenzione a non sgonfiare il composto, ma lavorando velocemente.
A questo punto si può incorporare la panna, un po per volta, accertandosi che non sia FREDDA, per non provocare shocks. Aggiungere una cucchiaiata di liquore, incorporare. Coprire e far riposare in frigo.


Francesca Spalluto


CREMA PASTICCERA


250 gr latte
2 tuorli
80 gr. zucchero
35 gr di farina
1 pezzetto buccia limone x aromatizzare.

Sbattere i tuorli con lo zucchero finchè il composto diventa spumoso, aggiungere la farinaed il latte + la scorza del limone, mettere sul fuoco rimestando continuamente x evitare che la crema attacchi sul fondo, finchè si addensa (restando morbida!) lasciare raffreddare,
Stendere sulla torta e decorarla con le fragole, volendo ricoprire di gelatina trasparente, mettere in frigo.

CREMA PASTICCERA (
Ecco la "mia ricetta" ;-))

Ingredienti:
1 kg di zucchero
200 gr di farina
8 tuorli
1 lt di latte
3 bustine di vanillina (pa....li)
1/2 kg di panna da montare
2 fialette di rhum (pa...li)

Procedimento:

Unire zucchero e farina poi i tuorli uno per volta, il latte (caldo), le bustine di vanillina e le fialette. Fare addensare e tenere sul fuoco per 1/4 d'ora dall'ebollizione sempre mescolando.
Trascorso il quarto d'ora versare sul piano di lavoro (io uso il marmo)e farla raffreddare completamente (non spaventatevi se la vedrete dura deve venire così!!!)
Quando la crema sarà  fredda unire la panna montata e mescolare (io uso il frullino elettrico per amalgamare meglio).
Fracisco torte, bignè ecc...

Provate e fatemi sapere ;-))

N.B. Se la preparate un giorno prima di usarla sentirete la differenza!!
ciao ;-))
Tiziana Longo
Lodi




Crema pasticcera


1/2 litro di latte
5 tuorli
140 gr di zucchero
60 gr di farina(se non devi aggiungere panna anche 50 gr)
25 gr amido di mais(20 gr " " " )
vanillina o bacca di vaniglia in infusione
1 pizzico di sale
la scorza di 1 limone grattugiata
Frullare tutti gli ingredienti leggermente e far cuocere
a 80° per 8 minuti.
Appena la crema sarà  fredda aggiungere la scorza di limone.


Elisabetta Cuomo

**************************************




CREMA PASTICCERA
1 litro di latte-150 g. di zucchero-3 tuorli-110 g. di frumina-vanillina-buccia di limone o cannella(a piacere)
Togliere dal litro di latte circa 200 g. Far bollire i restanti 800 g. con lo zucchero e con gli aromi. Mescolare i tuorli con la frumina ed i 200 g. di latte freddo.Versare una piccola quantità di latte bollente sul composto dei tuorli e mescolare x stemperare, quindi versare questo composto sul rimanete latte bollente(non fare al contrario, cioè latte bollente sulle uova, perchè si formano i grumi), mescolare senza cuocere perchè si addensa subito. Nel caso ciò non avvenisse(dipende dalla qualità  della frumina) rimettere sul fuoco e cuocere per pochi minuti. Se si desidera una crema pasticcera al cioccolato, basta aggiungere del cioccolato o del cacao, dopo che la crema, ancora bollente, si è addensata.
Rina Rizza


CREMA PASTICCERA

mezzo litro di latte
4 tuorli d'uovo
75 g di zucchero
20 g di farina
20 g di maizena
stecca di vaniglia o buccia di limone

Sbianchire i tuorli con lo zucchero, univere farina e maizena con un setaccino, versale, lentamente un mestolo di latte caldo, per temperare il composto. Aggiungere il restante latte caldo e rimettere sul fuoco, mescolando sempre portare ad ebollizione. Far bollire almeno tre minuti per far si' che il sapore di farina scompaia.


Versare in una ciotola in un bagnomaria di acqua e ghiaccio e mescolare finche' non si e' freddata. Altrimenti, se la copri da calda ti fa la pelle in superficie, se non hai tempo mescola finche' non sale piu' vapore e copri mettendo la pellicola a contatto con la crema.
Francesca Spalluto
Londra
Ultima modifica di titti il 10 gen 2007, 21:39, modificato 1 volta in totale.
titti
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:28
Località: BOLOGNA

Messaggioda titti » 10 gen 2007, 21:37

CREMA CATALANA
DA TANTI ANNI ORMAI IO SEGUO QUESTA RICETTA:
250 DI PANNA FRESCA
125 DI LATTE
1 CUCCHIAINO DI MAIZENA
50 GRAMMI DI ZUCCHERO
3 TUORLI
3 CUCCHIAI CIRCA DI ZUCCHERO BRUNO DI CANNA
VANIGLIA IN BACCELLO ( O ALTRO AROMA )

FAR PRENDERE IL BOLLORE DOLCEMENTE AL LATTE E ALLA PANNA ASSIEME AL BACCELLO DI VANIGLIA.
LAVORARE I TUORLI CON LO ZUCCHERO E LA MAIZENA FINO AD OTTENERE UN INSIEME CHIARO E SPUMOSO. SEMPRE MESCOLANDO UNIRE IL LATTE E LA PANNA ( SENZA IL BACCELLO NATURALMENTE ) VERSANDOLO A FILO. AMALGAMARE BENE. VERSARE IL COMPOSTO IN STAMPINI METTERE IN FORNO ( 150 GRADI) E CUOCERE A BAGNOMARIA PER UN'ORA ABBONDANTE. CONSIGLIABILE METTERE L'ACQUA DEL BAGNOMARIA GIà TIEPIDA. QUANDO GLI STAMPINI CON LA CREMA SI SARANNO RAFFREDDATI METTERLI IN FRIGO. AL MOMENTO DI SERVIRLI SPOLVERIZZARLI DI ABBONDANTE ZUCCHERO BRUNO E FAR CARAMELLARE SOTTO IL GRILL O CON L'APPOSITO BRUCIATORE
CON QUESTA DOSE VENGONO 4 - 5 STAMPINI, IO USO QUELLI IN TERRACOTTA
vittoria dionisi
trecastagni



CREMA CATALANA
. 6 tuorli
. 1 litro di latte
. 170 g. zucchero
. 50 g. maizena
. buccia di limone, senza il bianco
. 1 pezzetto di cannella

- sciogliere in un po' di latte freddo la maizena.
- far bollire latte, zucchero, cannella e buccia di limone.
- sbattere i tuorli in una ciotola e aggiungere mescolando il latte caldo filtrato.
- rimettere sul fuoco, a fiamma bassissima e mescolare.
- quando comincia a velare il cucchiaio, basta poco tempo, aggiungere la maizena. Mescolare sempre.
- quando raggiunge il punto di ebollizione spegnere e versare nelle ciotoline. Ne serviranno 6.
- quando saranno ben fredde di frigorifero, spolverizzare la superficie di ogni ciotolina con lo zucchero e caramellare.

Ho fatto diversi esperimenti con diversi tipi di zucchero. La versione che è piaciuta di più è quella con lo zucchero di canna, ma deve essere il tipo a grana sottile. A seconda se ne metti tanto o poco, lo strato di caramello sarà più o meno sottile.
Io ho il ferro apposito, ma sporca molto il piano della cucina e fa un sacco di fumo. E' invece molto pratico il cannello a gas. L'ho acquistato da poco e devo dire che ne sono proprio soddisfatta. Caramella benissimo, senza paciugamenti.
Mi raccomando di usare maizena e non fecola o frumina o farina, la crema avrà un gusto delicatissimo e una consistenza vellutata.
carla sangiorgio
Castell'Arquato

Da Gebbarino.org
crema catalana (originale)

ingredienti (per 6 porzioni):

1 litro di latte fresco intero
6 tuorli d'uovo
250 grammi di zucchero
50 grammi di maizena
la buccia intera di un limone
una stecca di cannella

Mettere sul fuoco il latte con la buccia di limone e la cannella.
Portare alla soglia dell'ebollizione, togliere dal fuoco, filtrare e
far raffreddare, mescolando di tanto in tanto per evitare la
formazione della pellicola di panna in superficie.

Montare i tuorli con 200 grammi di zucchero. Aggiungere il latte ormai
raffreddato, meno una tazzina nella quale si sciogliera' la maizena.
Mettere sul fuoco bassissimo mescolando in continuazione con un
cucchiaio di legno. Quando la crema comincia appena a ispessire,
aggiungere a filo (come l'olio per la maionese) il latte con la
maizena, sempre mescolando.

Continuare a mescolare (ci vuole una ventina di minuti), evitando di
portare a bollore, fino a quando la crema non si sia ben addensata.
Oltre che dalla resistenza contro il cucchiaio, si capisce che la
crema e' pronta quando la superficie, da biancastra che era, diventa
omogeneamente gialla.

A questo punto si versa in coppette individuali (ideali quelle tonde,
di coccio, catalane) e si lascia raffreddare, quindi si mette in frigo
per qualche ora. Al momento di servire, si cosparge la superficie con
i 50 grammi di zucchero avanzati e si caramella con l'apposito "ferro
per cremar" (un disco di ghisa con un luuungo manico) ben arroventato.

Varianti: e' attestato, in talune zone di Catalunya, l'uso di buccia
d'arancia al posto di quella di limone e di semi di finocchio insieme
o al posto della cannella. La mia piccola variante personale consiste,
dopo aver bruciato lo zucchero, nel porre una violetta candita al
centro del disco di caramello.


CHANTILLY AL CIOCCOLATO ( O MOUSSE AL CIOCCOLATO) Paul De Bondt coprso maggio 2005

Dosi per 12 ciotole
Cioccolato fondente al 70% di cacao 350gr di ottima qualità
Panna fresca al 35% di grasso 600gr

Montare 425 gr di panna ( non eccessivamente) e metterla in frigorifero ad aspettare.
Spezzettare il cioccolato, scioglierlo con il micronde o a bagnomaria
Scaldare 175 gr di panna: deve essere bella calda quasi bollente ma non arrivate a farla bollire, anche questo si può fare al Microonde.
Aggiungere il cioccolato sciolto a filo sulla panna ben calda: mescolare velocemente con energia e bene si deve creare una emulsione, in pratica una massa omogenea in cui non si distingue più la panna dal cioccolato, la temperatura deve essere all incirca di 50° ,
Versare l'emulsione calda in una sola volta sulla panna montata ( ma non montata troppo)
Mescolare con molta energia le due masse senza paura di smontare, (apparentemente si smonta)
Si ottiene una massa piuttosto liquida, tutto a posto è giusto così,
versare in 12 ciotole e mettere in frigorifero per almeno 2 ore
Alla fine la mousse sarà soffice leggera e della giusta compattezza.

io le decoro con semi di cacao e cacao
Rosanna Sora
Milano
Ultima modifica di titti il 10 gen 2007, 21:42, modificato 1 volta in totale.
titti
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:28
Località: BOLOGNA

Messaggioda titti » 10 gen 2007, 21:40

Ciotoline di crema al cioccolato con crosta di caramello

Ingredienti

150 gr cioccolato fondente
380 gr panna
3 tuorli
4 cucchiai di zucchero semolato

Preparazione
Scaldare il forno a 180°. Mettere la panna in un pentolino e scaldarla poi unire il cioccolato a pezzetti e mescolare bene sino a quando il cioccolato sarà  fuso e ben amalgamato alla panna; lasciare intiepidire. In una ciotola battere i tuorli e unire il composto di panna e cioccolato mescolando; passare al colino e versare in 4 pirofiline da forno (quelle da soufflè individuali).
Preparare un bagnomaria: mettere uno strofinaccio da cucina sul fondo di una teglia con i bordi abbastanza alti (il panno servirà a non far attaccare la crema sul fondo), poggiare i contenitori con la crema e versare nella teglia acqua fredda sino a raggiungere la metà delle ciotoline.
Mettere in forno e far cuocere per circa 15 minuti o sino a quando si sarà  formata una pellicina spessa sulla crema (si vede scuotendo leggermente le ciotole). Togliere dal forno, eliminare l'acqua del bagnomaria e lasciare raffreddare un po', poi passare per almeno 1 ora (e non più di in frigorifero.
Non più di 2 ore prima di consumare il dolce togliere le ciotole dal frigo, cospargere la parte superiore della crema di zucchero semolato (deve essere uno strato coprente), pulire benissimo i bordi delle ciotole eliminando eventuale zucchero, poi posizionarle di nuovo nella teglia del bagnomaria, mettere un pò di acqua fredda e molto ghiaccio tutto attorno alle pirofile. Passare la teglia sotto il grill caldissimo posizionandola abbastanza vicino in modo che lo zucchero caramelli in fretta e la crema non si scaldi.
Appena lo zucchero è caramellato togliere dal forno e lasciare raffreddare sino a quando il caramello formerà  una crosta dura e compatta. Eliminare il ghiaccio e servire il dolce rompendo prima il caramello con un cucchiaino.
E' un dolce facile e veloce, che si può preparare con un certo anticipo e fa una bellissima figura anche in una cena importante è soprattutto se si rompe il caramello in modo artistico.
titti
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:28
Località: BOLOGNA

Messaggioda Maria Francesca » 10 gen 2007, 23:28

Crema Sposi (da fare 24 ore prima)

1 Lt di latte, 250 gr di zucchero, 140 gr di farina, 2 bustine di vanillina, 200 ml di panna montata, qualche cucchiaio di liquore aromatico.
Mettere in una terrina la farina e versare lentamente a filo il latte molto caldo. Lavorate, dopodichè aggiungete lo zucchero e la vanillina, mettere su fuoco moderato e mescolare fino all'addensamento. Togliere dal fuoco e far raffreddare. Aggiungere lentamente la panna montata ed il liquore.
Conservare in frigo per 24 ore.

E' una buona crema, si presta soprattutto per farcire le brioche!!
:wink:
Avatar utente
Maria Francesca
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 25 nov 2006, 23:54
Località: Pizzo

Messaggioda Dida » 11 gen 2007, 8:03

Crema di mascarpone e castagne

Ingredienti:
marmellata di castagne gr. 400
mascarpone gr. 250
3 cucchiaiate di liquore all'amaretto o Cognac è cacao amaro è amaretti grossi è marroni canditi spezzettati è panna montata.
In una capace ciotola versate il mascarpone, montatelo un pò con un cucchiaio di legno, indi unite la marmellata e due cucchiaiate di liquore amalgamando il tutto alla perfezione. Mettete sul fondo delle coppette individuali un amaretto, bagnatelo leggermente con il liquore rimasto, mettetevi sopra qualche pezzetto di marrone e coprire con la crema. Spolverizzate la superficie con poco cacao fatto cadere da un setaccino, decorate il centro con un ciuffo di panna montata e servite.


Simil-pannacotta di Dede
ma la mia non è una vera ricetta! ho solo rivelato a Dida in confidenza che, aggiungendo colla di pesce allo yogurt bianco dolce, si ottiene un dessert molto simile alla panna cotta, senza dover trafficare troppo.
se poi, per questioni di dieta, al posto dello yogurt bianco dolce intero si adopera quello magro, e si addolcisce con dolcificante o frutta, il sapore resta apprezzabile e il dolce è adatto persino nelle diete più restrittive.
per la quantità  di colla di pesce, io mi regolo sulla dose consigliata sul pacchetto, viste le differenze notevoli di peso tra le varie marche.
altra piccola nota: qualche volta mescolo lo yogurt con una composta di frutta o con qualche cucchiaio di marmellata, magari un fondo di barattolo che non so come adoperare in altro modo. è un dessert velocissimo e di sicura riuscita, basta sbizzarrirsi con le decorazioni, ed è adatto anche per una cena elegante


Biancomangiare

(della zia Marietta)

INGREDIENTI: mandorle dolci gr. 300 - zucchero semolato gr. 200 - mezzo litro di latte freschissimo - una decina di mandorle amare vere (non noccioli di pesche) - quattro foglie di colla di pesce - un baccello di vaniglia - burro per lo stampo.

PREPARAZIONE
: Mettere in una larga ciotola la colla di pesce, versarvi sopra dell'acqua fredda che la copra bene e lasciarla lì. In una padellina far scaldare un poco di acqua e quando bolle versarvi le mandorle, lasciarle pochi attimi, quindi scolarle e pelarle, poi metterle ad asciugare in forno caldo per pochi minuti. Metterle quindi nel mortaio di marmo e pestarle bene sino a ridurle in polvere finissima. Se si vede che le mandorle lasciano l'olio unire una cucchiaiata di acqua gelida. Porre sul fuoco il latte, aggiungere il baccello di vaniglia tagliato a metà e portare a bollore, togliendolo un attimo prima che si alzi. Levare la vaniglia e unire le mandorle. Far riposare il tutto per un'ora circa, poi filtrare il latte da un colino molto fine o da un canovaccio a trama fine, raccogliendolo in una casseruola a fondo spesso. Strizzare bene le mandorle affinchè rilascino sino all'ultima goccia di succo. Unire lo zucchero e la colla di pesce strizzata.
Mettere sul fornello e portare a bollore levandolo appena questo inizia. Ungere con poco burro uno stampo da budino a piacere (sarà  più bello se si userò uno decorato), versarvi delicatamente il biancomangiare, lasciar raffreddare e mettere in ghiacciaia per qualche ora. Al momento di servire coprire il fondo dello stampo con un panno caldo così che la crema si stacchi bene dalle pareti. Capovolgere su un piatto da servizio freddo, decorare a piacere con frutta o salsa e servire. E' ottimo per i convalescenti e i bambini in crescita.

Poudine Mais

INGREDIENTI: 300 gr di farina di mais fine o bianca - 3-4 cucchiaiate di zucchero semolato - 500 ml latte intero - 1 cucchiaino di vanillina - 2-3 cucchiaiate di uvetta - 3-4 cucchiaiate di cocco grattugiato - burro per lo stampo.

PREPARAZIONE:
Mettere la farina in un pentolino, versarvi tanta acqua fredda quanta ne serve per coprire solo la farina e stemperarla bene. Mettere su fuoco medio e cuocere sino a quando la farina non comincia a bollire.
Aggiungere il latte e mescolarlo perfettamente, quindi aggiungere lo zucchero, l'uvetta, una cucchiaiata di burro e la vanillina, facendo amalgamare il tutto. Cuocere mescolando continuamente e sino a quando il liquido non sarà  evaporato. Imburrare uno stampo singolo o tanti stampini e versarvi il budino, cospargendolo con il cocco. Passare in frigorifero sino al momento di servire.


Mousse di zabaione al croccante

Ingredienti:
150 g. croccante alle mandorle
200g panna fresca da montare
6 uova freschissime - 6 cucchiaiate colme di zucchero - marsala secco - sale.

Separare accuratamente i rossi dagli albumi. Montare i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale, trasferirli in un polsonetto e lavorare il composto fino ad averlo ben gonfio e soffice. Unire, una alla volta e sempre continuando a montare, 9 cucchiaiate di Marsala. Porre a fuoco bassissimo e cuocere senza mai smettere di mescolare, finchè la crema sarà ben gonfia. Immergere il recipiente in acqua fredda e continuare a sbattere finchè è freddo. Incorporarvi allora la panna montata, poi versare la mousse con delicatezza in una coppa di vetro (o in coppette individuali) e cospargere col croccante pestato. Conservare nella parte meno fredda del frigo, sigillata con pellicola, sino al momento di servire.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Messaggioda Mariella Ciurleo » 11 gen 2007, 11:15

titti ha scritto:
CREMA PASTICCERA (
Ecco la "mia ricetta" ;-))

Ingredienti:
1 kg di zucchero
200 gr di farina
8 tuorli
1 lt di latte
3 bustine di vanillina (pa....li)
1/2 kg di panna da montare
2 fialette di rhum (pa...li)



Mi sembra che lo zucchero sia "un po' troppo".

Volevo anche dire che, pur comprendendo l'entusiasmo di chi pubblica e ringraziando di cuore, per quanto mi riguarda, più che una valanga di ricette messe in fila, preferirei vederne qualcuna di meno, ma che siano tutte sperimentate da chi le propone, magari con le spiegazione precisa dei passaggi più"insidiosi" e, perchè no, qualche foto.

Altrimenti basta andare su Google e di ricette ne trovo quante ne voglio.


Un bacio Immagine
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
Mariella Ciurleo
 
Messaggi: 403
Iscritto il: 4 dic 2006, 8:28
Località: Roma (Q.re Talenti)

Messaggioda titti » 11 gen 2007, 11:26

Mariella Ciurleo ha scritto:Mi sembra che lo zucchero sia "un po' troppo".

Volevo anche dire che, pur comprendendo l'entusiasmo di chi pubblica e ringraziando di cuore, per quanto mi riguarda, più che una valanga di ricette messe in fila, preferirei vederne qualcuna di meno, ma che siano tutte sperimentate da chi le propone, magari con le spiegazione precisa dei passaggi più "insidiosi" e, perchè no, qualche foto.

Altrimenti basta andare su Google e di ricette ne trovo quante ne voglio.


Un bacio Immagine



hai ragione mariella, pero' devo anche dirti che non e' stato specificato che dovevano essere per forza tutte sperimentate, come vedi negli archivi precedentemente io posto solo ricette sperimentate con relative foto..........dai non caviamo il pelo nell'uovo se per una volta viene fatto diversamente e poi rosella chiedeva una raccolta e se avrai un po di pazienza pian piano le foto arriveranno.

ho postato quanto nel lontano 2005 ho copiato dal forum di ci. una ricetta di crema pasticcera lo fatta non ricordo quale, mi dispiace ma per lo zucchero non posso esserti d'aiuto.........

dai non facciamo polemica...........
titti
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:28
Località: BOLOGNA

crema fritta

Messaggioda lella » 12 gen 2007, 11:05

E di una crema fritta che ne dite?

Crema Mazzonetto-Buia

6 uova
6 cucchiai di farina
12 cucchiai di zucchero
1 litro di latte
·sale, vaniglia, scorza di limone
pangrattato
olio per friggere

Sbattere 4 uova intere più due tuorli con un pizzico di sale, aggiungere poi gli altri ingredienti. Mettere sul fuoco mescolando continuamente e cuocere per 5 o 6 minuti dopo che avrà   preso bollore.
Stendere la crema in un piatto bagnato; quando è fredda tagliarla a rombi che si bagneranno nei due albumi rimasti e si passeranno nel pangrattato.
Friggere la crema in olio caldo e farla sgocciolare su carta assorbente.
E' buona anche fredda
lella garbellotto
lella
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 25 nov 2006, 20:51
Località: pioltello(mi)

Prossimo

Torna a Doce Doce

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee