Quinoa allo zafferano con verdura e crema di piselli

Altrove e dintorni, ricette dall'estero

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Quinoa allo zafferano con verdura e crema di piselli

Messaggioda Ospite » 14 dic 2006, 21:39

Quinoa allo zafferano con verdura e crema di piselli
Per 4 persone
INGREDIENTI
Per la quinoa
300 g. quinoa, 60 g. olio v oliva, 50 g madera 200g. vino bianco, 800g. brodo vegetale, 2 g.zafferano, pepe rosa.
Per le verdure 100 g. cipollotto 50 g per tipo di:carota, finocchio zucchine, piselli fini, peperoni rossi, peperoni gialli, cavolfiore bianco, olio ev 30 g. , sale, pepe.

Per la crema di piselli
150 g piselli fini, 50 g. scalogni, 20 g olio ev, 100 g. brodo di piselli sale pepe.

Tostare la quinoa in casseruola antiaderente con un filo di olio, bagnare con vino e madera, far evaporare e cuocere aggiungendo brodo a mestolini come un risottoper circa 20 min, al termine mantecare con l'olio e lo zafferano.

Pulire, tritare e rosolare i cipollotti in una casseruola con l'olio, aggiungere le verdure tagliate a dadini regolari lasciandole molto al dente, salare e pepare.
Per la crema, spellare gli scalogni, tritarli e soffriggerli con l'olio, lessare i piselli in acqua bollente salata per 5 min e scolarli tenendo da parte l'acqua. Saltarli in padella con lo scalogno e frullarli con l'acqua di cottura, olio, sale e pepe.

Disporre la quinoa al centro dei piatti, dandole forma con un tagliapasta di circa 7/8cm di diametro, contornare con crema di piselli e cospargere la superficie con le verdurine, guarnire con bacche di pepe rosa.

La QUINOA viene utilizzata sopratutto nella cucina peruviana, coltivata nelle Ande, si tratta di semini piccoli tipo miglio.
Per saperne di più leggi
QUI
Ospite
 

Quinoa fredda a modo mio

Messaggioda Eledigi » 28 apr 2007, 9:01

QUINOA FREDDA A MODO MIO

INGREDIENTI Per 2 persone: 100 gr di quinoa, un uovo, una grossa zucchina, 60 gr di germogli a piacere (quelli di soja sono i più facili da reperire, ma si possono fare anche con altri semi in casa), un cucchiaino di malto di riso, olio e.v., origano fresco in foglioline.

ESECUZIONE
Mettere la quinoa in una padellina antiaderente e farla tostare bene (questa operazione la porterà a mantenere i chicchi ben formati anche dopo la lessatura). Poi metterla in una pentola con due parti di acqua fredda e farla cuocere, per circa 20 minuti, aggiungendo poco sale.
Scolarla e aggiungere un filo di olio.
Sbattere un uovo e farne una frittatina sottilissima, con un po’ di sale, che poi taglierete a striscioline sottili e aggiungerete alla quinoa cotta.
Tagliate in piccolissimi cubetti anche la zucchina e scottatela con un velo d’olio nella stessa padellina, aggiungendo anche il malto di riso per “condire”. Aggiungete alla quinoa e fate freddare.
Preparate intanto le foglioline di origano fresco, pulite con un pezzo di carta umida, e i germogli (devono essere piccoli e teneri).
Aggiungete alla quinoa ormai fredda e mescolate bene.
Servite con un tortino di tofu.
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda Typone » 29 apr 2007, 9:41

QUINOA

Io uso farro, orzo perlato, bulghur, fonio...
Il farro e l'orzo li conoscerai.
Il bulghur, forse...E' molto usato in tutto il mondo mediorientale e nell'ex impero ottomano. E' semplicemente grano pregermogliato pestato più o meno grosso e seccato al sole (oggi probabilmente a livello industriale lo seccano in forno). Si trova nei negozi orientali e a volte anche nei supermercati o dai mercanti di semi e grani, in versione grossa. La versione fina è più difficile da trovare. Una volta, in quei paesi, era il riso dei poveri e lo mangiavano tutti i giorni, come la polenta in Italia, al punto che la gente sognava di mangiare riso, il quale costava abbastanza. Oggi è il contrario, come per molte cose, ed è lui che costa più del riso e va di moda... E' abbastanza versatile, lo si può mangiare caldo a pilaf o freddo in insalata. 100g bastano per una persona se il piatto deve essere unico con il condimento abbondante, e conviene metterlo a mollo per mezz'ora prima di cuocerlo, come il riso in acqua bollente salata oppure a pilaf. Ha un piacevole sapore di nocciola e la cosistenza rimane granulosa (se non è scotto...).

Immagine
Cortesia:http://static.flickr.com

Il fonio (Digitaria Exilis) invece è un cereale tipo miglio o quinoa, che cresce in Africa Nera. Lo coltivano in particolare in Burkina Faso, Etiopia e Sudan. ed è una specie di quinoa minuscola o cuscus moto piccolo, con sapore anche lui un pò a nocciola. Va bollito nell'acqua senza ammollarlo e si presta a tantissime preparazioni, come gli altri cereali. E' assolutamente introvabile (credo) in Italia, ma forse i Somali lo usano anche qui...Non saprei.

Immagine
Cortesia:http://vermicel.canalblog.com
Ultima modifica di Typone il 29 apr 2007, 17:26, modificato 1 volta in totale.
Typone
 

Minestra di Quinoa agli spinaci (Uruguay)

Messaggioda Dida » 29 giu 2007, 9:50

Minestra di Quinoa agli spinaci
Ingredienti:
200 gr di quinoa - 300 gr di spinaci (o erbette o borragine o altra verdura a foglia verde) - 2 spicchi d'aglio tritati - olio di oliva - 1 dado vegetale - sale - parmigiano grattugiato.
Lavare e lessare la verdura scelta, quindi scolarla molto bene e tritarla a finemente. Tritare gli spicchi d'aglio, metterli in una pentola con un bicchiere di acqua e fare prendere il bollore. Aggiungere la quinoa, un litro abbondante di acqua, il dado sbriciolato e la verdura tritata. Portare a bollore e cuocere a fuoco basso e pentola coperta per 15/20 minuti. Lasciare riposare per pochi minuti, regolare di sale e condire con una cucchiaiata di olio. Servire accompagnando con parmigiano grattugiato.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2198
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Quinoa alle verdure

Messaggioda Dida » 26 lug 2007, 6:52

Quinoa alle verdure
Ingredienti:
2 tazze di quinoa, ½ cucchiaino di pepe rosa, 1 cipolla rossa tritata, uno spicchio di aglio in camicia, 2 pomodori maturi ma sodi, 2 cucchiaiate di olio di soia, 2 cucchiaiate di capperi sotto sale, 2 acciughe sotto sale, una manciata di grana grattugiato, noce moscata.
Tostare la quinoa con una cucchiaiata di olio e quando inizia a scoppiettare unire 4 tazze d'acqua e lasciarla cuocere fino al completo assorbimento del liquido. Con i restante olio, nel Wok, soffriggere l'aglio, toglierlo e aggiungere la cipolla,
Preparate un soffritto con l'olio restante, l'aglio e la cipolla. Aggiungete i capperi, l'acciuga (dopo averle tolto la lisca) e i pomodori a pezzettini, il pepe, i capperi lavati sotto acqua corrente, le acciughe dissalate e tagliate a pezzetti e una grattata di noce moscata; bagnare con qualche cucchiaiata di acqua calda (o con brodo vegetale) e cuocere 5/10 minuti a fuoco lento. Unire la quinoa cotta continuare la cottura per qualche minuto. Cospargere con il grana e servire subito.
Daniela Mari Griner



In amore, come in cucina, ciò che è fatto troppo in fretta è fatto male.
Anonimo
Avatar utente
Dida
 
Messaggi: 2198
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:04
Località: Casorezzo MI

Polpettine con quinoa, robiola e pomodori secchi

Messaggioda Eledigi » 11 ott 2007, 11:17

Polpettine di quinoa, robiola e pomodori secchi

Ovvero, le fusionpolpette, nate per la settimana dedicata alle polpette e pensate per soddisfare i gusti della colf peruviana e del marito italianissimo. Per inciso, sono piaciute anche alla mia bimba di 1 anno (vabbè che mangia di tutto...) :D

Ingredienti (moltiplicabili): 100 gr di quinoa, 6-7 pomodori secchi (doppi), 200 gr di robiola (eliminare l'eventuale acqua), un cucchiaio di parmigiano, mezzo cucchiaino di origano, sale e pangrattato.

Tostare la quinoa in padella, per farle mantenere più integro il chicco durante la lessatura.
Far bollire l'acqua col sale, metterci per un minuto i pomodori (solo se sono molto secchi) per farli rinvenire. Asciugarli con carta assorbente e tagliarli a pezzettini. Mescolarli con la robiola.
Cuocere la quinoa nell'acqua bollente per circa 20 minuti, verificando che i chicci non si disfino.
Scolare, far freddare un po'e mescolare alla robiola, aggiungere il parmigiano, l'origano e un cucchiaio di pangrattato. Mettere in frigo a rassodare per una mezz'ora.
Estrarre, formare delle palline grandi come un bacio perugina, passarle nel pangrattato e friggerle nell'olio di oliva, avendo cura di cuocerle a fuoco alto e girarle rapidamente per evitare che si sfaldino.
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Re: Polpettine con quinoa, robiola e pomodori secchi

Messaggioda ddaniela » 11 ott 2007, 11:58

Eledigi ha scritto:Polpettine di quinoa, robiola e pomodori secchi



tu lavi bene la quinoa come consigliano o è superfluo?
Avatar utente
ddaniela
 
Messaggi: 416
Iscritto il: 25 nov 2006, 17:03

Re: Polpettine con quinoa, robiola e pomodori secchi

Messaggioda Donna » 11 ott 2007, 12:06

ddaniela ha scritto:
Eledigi ha scritto:Polpettine di quinoa, robiola e pomodori secchi



tu lavi bene la quinoa come consigliano o è superfluo?

Daniela,
il lavaggio della quinoa e' dovuto al fatto che essa e' ricoperta da un specie di rivestimento che serve per la conservazione. Io quando la lavo sfrego i chicchi il piu' possibile anche se me ne perdo parecchi perche' scivolano da una parte e dall'altra....
"Voglio un cibo educato. Un solo aggettivo, che non ha bisogno di tante parole di contorno. Così ci riprenderemo il diritto al cibo, e non il suo rovescio. Questo è quanto (basta)". ´
Andrea Segre´(Cibo)
Avatar utente
Donna
MODERATORE
 
Messaggi: 3320
Iscritto il: 30 gen 2007, 14:02

Messaggioda felicita » 11 ott 2007, 14:04

io la lavo in un colino ricoperto da carta o da un pezzo di stoffa; credo sia un valido sistema per non perdere i chicchi
felicita
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Messaggioda Eledigi » 11 ott 2007, 18:45

Dimenticavo un po' di cose, tutta presa com'ero dalla firma: io la quinoa, ehm, non la lavo visto che comunque la faccio bollire e poi la scolo.
Sbaglio?
Ommaronna, ditemelo vi prego.

Per le foto...grazieeee! Salvo e studio appena posso.
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Messaggioda felicita » 11 ott 2007, 20:00

io mi attengo a quanto riportato sulla scatola : la quinoa va lavata :!:
felicita
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Re: Polpettine con quinoa, robiola e pomodori secchi

Messaggioda felicita » 11 ott 2007, 20:05

Donna ha scritto:
ddaniela ha scritto:
Eledigi ha scritto:Polpettine di quinoa, robiola e pomodori secchi



tu lavi bene la quinoa come consigliano o è superfluo?

Daniela,
il lavaggio della quinoa e' dovuto al fatto che essa e' ricoperta da un specie di rivestimento che serve per la conservazione.

la quinoa è rivestita da una sostanza che si chiama saponina che serve come protezione da eventuali aggressioni di uccelli e insetti
felicita
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 3 apr 2007, 15:11

Messaggioda Eledigi » 12 ott 2007, 21:50

:roll: :roll: :roll:
Grazie Felicita, nemmeno ci avevo pensato, e dire che dopo aver vissuto per tre mesi con una giapponese lavo sempre anche il riso....
Avatar utente
Eledigi
 
Messaggi: 285
Iscritto il: 25 nov 2006, 16:05
Località: Macerata

Re: Minestra di quinoa agli spinaci (Peru)

Messaggioda Luciana_D » 18 nov 2014, 18:15

Questa interessa anche a me :clap:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11824
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Minestra di quinoa agli spinaci (Peru)

Messaggioda anavlis » 18 nov 2014, 19:34

anche a me :hi
silvana


L’ironia è una dichiarazione di dignità, un’affermazione della superiorità dell’uomo su ciò che gli capita. (Romain Gary)
Avatar utente
anavlis
MODERATORE
 
Messaggi: 10422
Iscritto il: 8 apr 2007, 8:38
Località: palermo

quinoa

Messaggioda David144 » 20 dic 2014, 13:23

Lavare e lessare la verdura scelta, quindi scolarla molto bene e tritarla a finemente.
Tritare gli spicchi d'aglio, metterli in una pentola con un bicchiere di acqua e fare prendere il bollore.
Aggiungere la quinoa, un litro abbondante di acqua, il dado sbriciolato e la verdura tritata.
Portare a bollore e cuocere a fuoco basso e pentola coperta per 15/20 minuti.
Lasciare riposare per pochi minuti, regolare di sale e condire con una cucchiaiata di olio.
Servire accompagnando con parmigiano grattugiato.
We offer best quality E10-001 dumps test papers and Testking dumps materials. You can get our 100% guaranteed stanford.edu questions pittstate to help you in passing the real exam of www.mica.edu
David144
 
Messaggi: 0
Iscritto il: 20 dic 2014, 12:52


Torna a Specialità dal mondo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee