Quesito sul cioccolato

Dubbi, consigli, attrezzi & c

Moderatori: Sandra, Luciana_D, Clara, Donna, Patriziaf, anavlis

Quesito sul cioccolato

Messaggioda Luciana_D » 5 mar 2009, 10:17

Se per ipotesi volessi ricoprire un biscotto con uno strato di cioccolato ,ma duro come la tavoletta originale, come devo procedere?
Ho notato che non basta fondere ,intingere e lasciare freddare.
Si squaglia molto piu' facilmente di quando il suo stato era tavoletta.
Grazie :)
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda adriana » 8 mar 2009, 12:19

Caspita Luciana, non so rispondere, però mi domandavo:"non dipenderà dallo spessore?"
Voglio dire, quando fondi, intingi il biscotto e lasci raffreddare, il cioccolato si solidifica ma è comunque un sottile velo che si scioglie facilmente o si rompe facilmente. Una tavoletta ha uno spessore ben più alto e credo sia appunto questo che le dà più durezza.
Ripero, questo è un Adriana-pensiero, non ho basi scientifiche o di sapienza cioccolatifera :oops: :oops:
Però ora sono curiosa anch'io.
Adriana
Avatar utente
adriana
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 26 nov 2006, 10:20
Località: quel ramo del lago...

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda Luciana_D » 8 mar 2009, 12:38

adriana ha scritto:Caspita Luciana, non so rispondere, però mi domandavo:"non dipenderà dallo spessore?"
Voglio dire, quando fondi, intingi il biscotto e lasci raffreddare, il cioccolato si solidifica ma è comunque un sottile velo che si scioglie facilmente o si rompe facilmente. Una tavoletta ha uno spessore ben più alto e credo sia appunto questo che le dà più durezza.
Ripero, questo è un Adriana-pensiero, non ho basi scientifiche o di sapienza cioccolatifera :oops: :oops:
Però ora sono curiosa anch'io.

Ah una risposta!!! Stavo facendo la muffa :lol:
Grazie Adriana :D forse hai ragione.non saprei.
Non so' se si tratta solamente di spessore oppure di una lavorazione che va fatta dopo avere sciolto il cioccolato.
Rimango in (fiduciosa :fiori: )attesa
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda Stefano S. » 8 mar 2009, 13:30

Luciana, secondo me Adriana ha ragione, potrebbe essere lo spessore.
Perché il temperaggio del cioccolato in effetti non gli conferisce maggiore durezza, ma evita che il burro di cacao riaffiori in superficie dopo qualche giorno.
Stefano S.
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 1 giu 2008, 15:56

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda miao » 8 mar 2009, 17:13

Luciana_D ha scritto:
adriana ha scritto:Caspita Luciana, non so rispondere, però mi domandavo:"non dipenderà dallo spessore?"
Voglio dire, quando fondi, intingi il biscotto e lasci raffreddare, il cioccolato si solidifica ma è comunque un sottile velo che si scioglie facilmente o si rompe facilmente. Una tavoletta ha uno spessore ben più alto e credo sia appunto questo che le dà più durezza.
Ripero, questo è un Adriana-pensiero, non ho basi scientifiche o di sapienza cioccolatifera :oops: :oops:
Però ora sono curiosa anch'io.

Ah una risposta!!! Stavo facendo la muffa :lol:
Grazie Adriana :D forse hai ragione.non saprei.
Non so' se si tratta solamente di spessore oppure di una lavorazione che va fatta dopo avere sciolto il cioccolato.
Rimango in (fiduciosa :fiori: )attesa

Luciana..so' che alexs e' brava nella lavorazione del cioccolato , ha lavorato in un posto dove si lavora il cioccolato, (scusa la ripetizione :ahaha:) lei sicuramente ti aiutera' :fiori: *smk* :saluto:
il mio blog
Siate sempre allegri!!
Annamaria
Avatar utente
miao
 
Messaggi: 3590
Iscritto il: 14 feb 2008, 8:17
Località: Caserta

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda Clara » 8 mar 2009, 19:41

Luciana_D ha scritto:Se per ipotesi volessi ricoprire un biscotto con uno strato di cioccolato ,ma duro come la tavoletta originale, come devo procedere?
Ho notato che non basta fondere ,intingere e lasciare freddare.
Si squaglia molto piu' facilmente di quando il suo stato era tavoletta.
Grazie :)



Ma te proprio ti devi complicare la vita in cucina eh! :roll:
Secondo me, parere istintivo, preciso ;-)) , il fatto che il cioccolato non resti così duro come la tavoletta originale può anche
essere dovuto al fatto che comunque sta intorno ad un biscotto, quindi un impasto tutto sommato un pò umido , e poi
se quando lo mordi è più tenero e già si fonde un pò insieme al tocchetto di biscotto che ti entra in bocca, per me è una
goduria :D :D 8)) D:Do
clara
***********
Non si vede bene che col cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi. (Saint-Exupéry)
Avatar utente
Clara
MODERATORE
 
Messaggi: 6369
Iscritto il: 30 nov 2006, 18:46
Località: Rivoli/to

Re: Quesito sul cioccolato

Messaggioda Luciana_D » 8 mar 2009, 19:50

Clara ha scritto:

Ma te proprio ti devi complicare la vita in cucina eh! :roll:
Secondo me, parere istintivo, preciso ;-)) , il fatto che il cioccolato non resti così duro come la tavoletta originale può anche
essere dovuto al fatto che comunque sta intorno ad un biscotto, quindi un impasto tutto sommato un pò umido , e poi
se quando lo mordi è più tenero e già si fonde un pò insieme al tocchetto di biscotto che ti entra in bocca, per me è una
goduria :D :D 8)) D:Do

Mi avete convinta :lol:
Luciana
In tutte le cose e' la passione che fa la differenza.
Testarda




Lo scambio è sempre produttivo e ci piacerebbe che fosse reciproco, trovo sia giusto riconoscere il lavoro di chi si impegna in un progetto. Metti anche tu il nostro logo sul tuo blog, lo troverai nella stanza dedicata alle presentazioniQUI
Avatar utente
Luciana_D
MODERATORE
 
Messaggi: 11826
Iscritto il: 10 apr 2008, 18:24
Località: Pendolare tra Kuwait City e Velletri


Torna a Carabattole e pignate

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

About us

Panperfocaccia.eu, è un forum di cucina ricco di ricette e procedimenti, qui troverete tante persone come voi che hanno voglia di imparare e condividere.

Nelle prime forme di vita urbana dell’Homo sapiens, così come nei laboratori degli scienziati del XXI secolo, passando per le vivaci città rinascimentali, le nuove idee nascono sempre attraverso lo scambio di informazioni e il confronto fra individui.
È proprio questa circolazione “liquida” di conoscenza che permette di esplorare nuovi orizzonti e di creare innovazione. Quando si condivide una comune cultura civica con migliaia di altre persone, le buone idee tendono a riversarsi da una mente all'altra, ecco che si verifica Uno scambio di buone idee!

Steven Johnson - uno scambio di buone idee